WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


UNA NUOVA IDEA


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
roberto g



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1151
Località: Civitanova Marche

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 10:47    Oggetto: Cita

Anche io sono di questo parere. Il fantasy è comunque un genere di ampio respiro, descrizioni di città, natura e fortezze erose dal tempo, personaggi che vanno dipinti e caratterizzati. Non so come si riesca a farlo in una pagina.
Però anche il noir è un pò stravisto.
L'idea della fine del mondo (intesa in tutte le sue sfumature, anche l'esame di maturità può essere la fine di un mondo) non è male.
_________________
Roberto Guarnieri

"Ed Egli aveva visitato il Tilmun e comprendeva le lingue di prima del Diluvio" epopea di Gilgamesh
Delos Digital: Il Circolo Dell'Arca
Terra Incognita
Finalista Algernoon 2012 e 2015, Stella Doppia 2013, Robot 2014
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
m_iller



Registrato: 22-09-2009 10:59
Messaggi: 1528

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 10:55    Oggetto: Cita

Anch’io sono un po’ perplesso, è un tema abusato. Certo, come espresso da altri utenti, ci sono diersi modi per renderlo affascinante e accattivante. La differenza per emergere da tutti gli altri prodotti è il buon nome che si sta conquistando la formula 365 racconti, ecco questo mi fa ben sperare qualsiasi sia il tema o il genere.
_________________
Miller Gorini
Top
Profilo Messaggio privato
pintucat



Registrato: 05-02-2011 17:38
Messaggi: 80

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 11:41    Oggetto: Cita

a me l'idea piace! Razz
Top
Profilo Messaggio privato
francesco spagnuolo



Registrato: 14-11-2004 09:01
Messaggi: 490

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 11:41    Oggetto: Cita

Citazione:
Però l'idea di Francesco di metterne solo 355 è geniale.


Ire, che cosa farei senza di te? Very Happy

P.S. A ogni modo, tutte le mie idee sono geniali Shocked

Anzi, sarebbe stato bello accompagnarlo con un mini calendario da tavolo (tanto il formato del libro è più o meno quello) con immagini catastrofiche e la pubblicazione del racconto più significativo (a cura dell'editore) per ogni mese. Un po' come quel vecchio calendario Delos pubblicato anni fa... Wink Very Happy
Top
Profilo Messaggio privato
S-M-N



Registrato: 04-02-2006 18:44
Messaggi: 690

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 13:19    Oggetto: Cita

Più che sulla fine del mondo, si potrebbe puntare su catastrofi e disastri in generale, così da allargare l'argomento.

Per dire un ponte che crolla, una fuga radioattiva, un ascensore che precipita... 2012, un anno di catastrofi o qualcosa del genere.

Simone
_________________
http://www.simonenavarra.net
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Marco



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 820
Località: Lugano - Svizzera

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 14:16    Oggetto: Cita

Da lettore, credo mi piacerebbe.
Da scrittore, sicuramente!
Vedo la difficoltà del variare, un problema per la redazione che forse dovrà, a un certo punto, dare qualche indicazione.
_________________
Marco Faré
http://settequattro.wordpress.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Angelo F.



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 396

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 14:31    Oggetto: Cita

Citazione:
365 STORIE SULLA FINE DEL MONDO


Rilancio l'idea che avevo messo tempo fa sul gruppo FB:

"365 volte la Fine del Mondo: la cornice è definita in dettaglio dalla redazione Delos e gli autori possono scegliere se ambientare le loro storia quando l'evento sta per accadere, durante l'evento o dopo l'evento che porterà all'estinzione quasi completa dell'umanità..."

Tra l'altro, Maya a parte, il genere catastrofico tira sempre...

Ciao
Angelo
_________________
--------
Angelo Frascella
http://alterminedelgiorno.blogspot.com
Elenco delle mie pubblicazioni: http://alterminedelgiorno.blogspot.it/2014/01/elenco-delle-pubblicazioni.html
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Andrea Cavallini



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 748
Località: Bologna

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 14:33    Oggetto: Cita

Sono d'accordo con chi afferma che il fantasy avrebbe bisogno di un più ampio respiro. E' difficile fare un racconto fantasy fulminante (almeno per me), mentre è relativamente più facile farne uno sulla fine del mondo anche se il rischio è di avere una serie di raccontini ripetitivi. Mi sa che la redazione e gli autori dovranno armarsi di grande pazienza.
Top
Profilo Messaggio privato
Carlo Vicenzi



Registrato: 16-02-2010 16:14
Messaggi: 917
Località: Finale Emilia

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 15:06    Oggetto: Cita

anche l'horror pareva necessitare di più ampio respiro, ma alla fine... Twisted Evil
_________________
Rozzo scribacchino, Inutile e malvagio idiota Mentecatto imbrattamuri - Epiteti del sottoscritto.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
mjolneer



Registrato: 22-12-2004 15:44
Messaggi: 861
Località: Tivoli

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 16:10    Oggetto: Cita

Carlo Vicenzi ha scritto:
anche l'horror pareva necessitare di più ampio respiro, ma alla fine... Twisted Evil

non credo, l'horror secondo me si presta benissimo ai racconti lampo, perché in questo tipo di narrativa breve più che i personaggi e gli archetipi utilizzati sono le situazioni a contare, il momento, l'immagine anche a effetto disegnata in poche righe. Invece per il fantasy se togli lo spessore di questo o quel personaggio, al quale il lettore si appassiona, o l'ambientazione particolare, peraltro spesso stereotipata, cosa resta?
Forse l'idea di creare un'ambientazione nel quale calare tutti i racconti ha un senso, ma la vedo comunque dura.
Crying or Very sad
_________________
C'era una volta un re, il mio nuovo libro per ragazzi
Top
Profilo Messaggio privato HomePage Yahoo Messenger MSN Messenger
Roberto Scarcali



Registrato: 24-09-2010 23:23
Messaggi: 1935
Località: Cernusco sul Naviglio (MI)

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 16:15    Oggetto: Cita

mjolneer ha scritto:
Carlo Vicenzi ha scritto:
anche l'horror pareva necessitare di più ampio respiro, ma alla fine... Twisted Evil

non credo, l'horror secondo me si presta benissimo ai racconti lampo, perché in questo tipo di narrativa breve più che i personaggi e gli archetipi utilizzati sono le situazioni a contare, il momento, l'immagine anche a effetto disegnata in poche righe. Invece per il fantasy se togli lo spessore di questo o quel personaggio, al quale il lettore si appassiona, o l'ambientazione particolare, peraltro spesso stereotipata, cosa resta?
Forse l'idea di creare un'ambientazione nel quale calare tutti i racconti ha un senso, ma la vedo comunque dura.
Crying or Very sad


Concordo con Carlo: che sia fantasy, thriller o catastrofico, quando sarà il momento qualcosa di buono ci verrà in mente! Wink
Top
Profilo Messaggio privato
Salvatore Stefanelli



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 9443
Località: Napoli

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 18:29    Oggetto: Cita

Perché limitarsi a pensare alla fine del mondo 2012? La fine del mondo, come qualcuno ha già detto, può essere riferito a un fatto interiore, a un amore, a un sistema di cose, a un attimo vissuto spaventosamente o in modo sublime, la fine del mondo può essere il nostro o quello di un'altro universo, la fine di una stella, la fine di un periodo storico... Pensate a quante "fine del mondo" la nostra Terra ha già visto. Passare dal mio essere all'infinito... tutte le storie possono essere "la fine del mondo". Quanti dei racconti pubblicati sulla wmi o sulle 365 potevano rientrare nel tema? Rifletteteci.
p.s. Qualunque sia poi la scelta della prossima 365 sono sicuro che tutti noi, che amiamo il tema o meno, ci fionderemo per metterci alla prova e divertirci ancora una volta.
_________________
Tace la notte, piena di parole, al vento gelido del nord. Le stelle vibrano nel buio e l'anima non sembra più così sola. Ti parlo, Vuoto, perché tu possa riempirti d'amore.

Vorrei camminare per il mondo, nudo, e sentirmi vestito di Creato.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Luca Romanello



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 2621
Località: Carmagnola - Torino

MessaggioInviato: Gio 19 Mag 2011 18:34    Oggetto: Cita

salvatore stefanelli ha scritto:
Perché limitarsi a pensare alla fine del mondo 2012? La fine del mondo, come qualcuno ha già detto, può essere riferito a un fatto interiore, a un amore, a un sistema di cose, a un attimo vissuto spaventosamente o in modo sublime, la fine del mondo può essere il nostro o quello di un'altro universo, la fine di una stella, la fine di un periodo storico... Pensate a quante "fine del mondo" la nostra Terra ha già visto. Passare dal mio essere all'infinito... tutte le storie possono essere "la fine del mondo". Quanti dei racconti pubblicati sulla wmi o sulle 365 potevano rientrare nel tema? Rifletteteci.
p.s. Qualunque sia poi la scelta della prossima 365 sono sicuro che tutti noi, che amiamo il tema o meno, ci fionderemo per metterci alla prova e divertirci ancora una volta.


Sacrosante parole! Wink
_________________
Luca Romanello
"Via di fuga"
"Veleno dentro"
KENDALEN.net
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
mattalaine



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1023
Località: Melbourne

MessaggioInviato: Ven 20 Mag 2011 10:19    Oggetto: Cita

Concordo in parte con tutti i miei "colleghi" qui sopra.
E per riprendere quanto scritto da Salvatore, trovo davvero divertente la formula "365 cortissimi", ogni tema scelto è sempre una sfida ed anche questa fine del mondo è un tema sfidante, quindi ci sono (manterrei comunque lo stesso taglio e -se possibile- titolo degli altri 2 volumi); così come ci sono anche per thriller o fantasy con vincoli, per gli stessi motivi.

Mi spiace solo che il mio "Non così" dei 365 eros parla anche di fine del mondo... ahahah Laughing

Rilancio un altro titolo per un futuro volume della stessa collana: 365 racconti zombie per un anno (visto che ora vanno sempre più di moda!) Wink
_________________
Matteo Gambaro
lagunaweblog.wordpress.com
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
un muspeling



Registrato: 31-10-2006 16:47
Messaggi: 809

MessaggioInviato: Ven 20 Mag 2011 13:16    Oggetto: Cita

Mi permetto di dissentire su quanto detto da alcuni poco sopra: anche il Fantasy può prestarsi a racconti fulminanti. Sarà più difficile? Mah, secondo me basta non cadere nel "Sono Pthorr figlio di Khmerr" e nel non voler dare per forza la pappa pronta al lettore. Wink
_________________
Le Realt?sono poliedriche

http://med-fantasy.it/
http://blog.libero.it/nelcalderone/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a 365 RACCONTI - DISCUSSIONI VARIE Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 3 di 7

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum