WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


HORROR O EROS? IL SONDAGGIO DEFINITIVO


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  

Quale volete che sia l'argomento della prossima antologia dei 365?
Racconti horror
79%
 79%  [ 95 ]
Racconti erotici
20%
 20%  [ 24 ]
Voti Totali : 119

Autore Messaggio
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12552
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Mer 27 Ott 2010 22:41    Oggetto: Cita

uhmmmm...l'eros comincia a risalire la china...Avrà preso il Viagra?
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
alice scuderi



Registrato: 05-08-2009 12:20
Messaggi: 176
Località: venturina

MessaggioInviato: Gio 28 Ott 2010 09:31    Oggetto: Cita

premettendo che non amo nessuno dei due generi, che trovo eccessivamente di nicchia, forse troppo specifici, ho votato horror perchè credo sarebbe ripetitivo e potrebbe risultare un po' pesantuccio ripresentare un'antologia con lo stesso argomento. credo si debba sfruttare la novità rappresentata dall'antologia in sé, cioè la capacità di riunire autori emergenti e non e di creare qualcosa che non è mai stato fatto. per questo ritengo sarebbe più interessante proporre argomenti diversi anche per attirare -perchè no- altri autori bravi che purtroppo non sono stati scelti per la prima antologia o semplicemente non hanno partecipato a causa del tema "erotismo".

un'altra proposta, per il futuro ovviamente: perchè non pensare a un'antologia che diventi una sorta di "enciclopedia dei generi letterari"? ovvero, pensarla suddivisa in sezioni dedicate a diverse tematiche (horror, fantascienza, eros, amore, giallo, ecc) dando quindi più possibilità agli autori di creare qualcosa che gli sia più congeniale e dare anche la possibilità a più lettori di accedervi. perchè, diciamo la verità, l'antologia sull'eros è andata molto bene, ma sono sicura che tanti amanti della lettura non l'abbiano acquistata per via della monotematicità che, è parso anche a me leggendola, renda la lettura un po' pesante.
si potrebbe pensare di selezionare un numero fisso di autori per ogni sezione tematica e ne verrebbe fuori sicuramente una cosa innovativa che attirerebbe molti più acquirenti (è una realtà che ho sperimentato io stessa: al di là dei giudizi sulle scelte delle persone, molti amici e conoscenti non hanno voluto comprare l'antologia per via del carattere un po' "a luci rosse", nonostante non siano dei bigotti).

che ne pensate della mia idea di antologia PLURITEMATICA?
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Sergio Donato



Registrato: 23-01-2005 01:00
Messaggi: 2923

MessaggioInviato: Gio 28 Ott 2010 11:16    Oggetto: Cita

alice scuderi ha scritto:
[...]per questo ritengo sarebbe più interessante proporre argomenti diversi anche per attirare -perchè no- altri autori bravi che purtroppo non sono stati scelti per la prima antologia o semplicemente non hanno partecipato a causa del tema "erotismo".[...]


Perché, sebbene la Delos sia la casa editrice in Italia che dà maggior spazio agli esordienti/aspiranti, è comunque un'azienda che deve ottenere utili. In questo caso specifico, il progetto editoriale per poter esistere deve bilanciarsi tra la possibilità di dare voce agli esordienti, avere una forte spinta promozionale dagli stessi autori e garantire l'appetibilità della pubblicazione al di fuori di essi.
Non ha senso proporre un'iniziativa SOLO per attirare altri autori perdendo di vista il valore di mercato che deve avere un'antologia per poter essere venduta.

alice scuderi ha scritto:
un'altra proposta, per il futuro ovviamente: perchè non pensare a un'antologia che diventi una sorta di "enciclopedia dei generi letterari"? ovvero, pensarla suddivisa in sezioni dedicate a diverse tematiche (horror, fantascienza, eros, amore, giallo, ecc) dando quindi più possibilità agli autori di creare qualcosa che gli sia più congeniale e dare anche la possibilità a più lettori di accedervi.[...]


Idem come sopra.
Riunire più generi in un'unica antologia sarebbe un massacro editoriale, poiché gli unici acquirenti (forse) sarebbero i soli autori.
Il valore sarebbe rappresentato solo dall'unicità di avere tanti autori esordienti che, credimi, non è che sia questa grande spinta all'acquisto da parte dei lettori.
I generi sarebbero troppo diversi per essere il punto d'interesse dell'antologia, perché se mi piacciono i romanzi d'amore e odio quelli di fantascienza, avrò pagato anche per 1/5 dell'antologia che non leggerò mai.
_________________
In un gruppo di sciocchi il mediocre è un genio.
http://sergio-donato.blogspot.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Matteo Mascheroni



Registrato: 08-01-2008 18:05
Messaggi: 511
Località: Cantù (Co)

MessaggioInviato: Gio 28 Ott 2010 11:21    Oggetto: Cita

Ho votato horror senza pensarci troppo, perché pur non essendo un super appassionato del genere, di certo non c'è paragone per me tra quello e l'eros.

Dal mio punto di vista inoltre un progetto come quello di cui si sta parlando, una scommessa impegnativa, possa pagare se si varia al suo interno.
Ovviamente il mio parere è da lettore, non da esperto sia ben chiaro!

Ciao!
_________________
“Ma che tipo di uomo sei, in conclusione?” domandò Leo.
“Sono un clown” risposi, “e faccio raccolta di attimi.”

www.libera.it - nomi e numeri contro le mafie
Top
Profilo Messaggio privato
alice scuderi



Registrato: 05-08-2009 12:20
Messaggi: 176
Località: venturina

MessaggioInviato: Gio 28 Ott 2010 12:27    Oggetto: Cita

grazie sergio per il tuo parere chiarificatore...
d'altronde il mio è il parere di una lettrice, quindi una profana delle dinamiche gestionali di un'opera (del dietro le quinte), anzi a malapena so gestire i miei pochi spiccioli!
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Sergio Donato



Registrato: 23-01-2005 01:00
Messaggi: 2923

MessaggioInviato: Gio 28 Ott 2010 14:35    Oggetto: Cita

alice scuderi ha scritto:
grazie sergio per il tuo parere chiarificatore...
d'altronde il mio è il parere di una lettrice, quindi una profana delle dinamiche gestionali di un'opera (del dietro le quinte), anzi a malapena so gestire i miei pochi spiccioli!


Guarda che non sono mica socio Delos! Very Happy
È un mio parere sulla base di quello che la WMI e la frequentazione indiretta di Franco Forte mi hanno insegnato.
Si dà il caso che, non essendo un professionista del settore, le mie restano solo intuizioni che alimentano il dialogo dietro il sondaggio; dunque opinabili e (vivaddio! Smile ) confrontabili.

Very Happy
_________________
In un gruppo di sciocchi il mediocre è un genio.
http://sergio-donato.blogspot.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
dafne7



Registrato: 17-08-2010 16:53
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Gio 28 Ott 2010 20:06    Oggetto: Cita

Sergio Donato ha scritto:


alice scuderi ha scritto:
un'altra proposta, per il futuro ovviamente: perchè non pensare a un'antologia che diventi una sorta di "enciclopedia dei generi letterari"? ovvero, pensarla suddivisa in sezioni dedicate a diverse tematiche (horror, fantascienza, eros, amore, giallo, ecc) dando quindi più possibilità agli autori di creare qualcosa che gli sia più congeniale e dare anche la possibilità a più lettori di accedervi.[...]


Idem come sopra.
Riunire più generi in un'unica antologia sarebbe un massacro editoriale, poiché gli unici acquirenti (forse) sarebbero i soli autori.
Il valore sarebbe rappresentato solo dall'unicità di avere tanti autori esordienti che, credimi, non è che sia questa grande spinta all'acquisto da parte dei lettori.
I generi sarebbero troppo diversi per essere il punto d'interesse dell'antologia, perché se mi piacciono i romanzi d'amore e odio quelli di fantascienza, avrò pagato anche per 1/5 dell'antologia che non leggerò mai.


Io credo che il problema di un'antologia che raccolga generi diversi sia più quello di organizzare i generi tra i partecipanti al concorso che non altro. Non credo che sia "di nicchia" anzi credo posso essere molto interessante proprio eprchè mai fatto. Magari si potrebbe partire dando un punto comune da sviluppare in molti generi. E' molto interessante.
Se come dici tu a una eprsona non piace la fantascienza basterebbe non legegre quello anche se secondo me, se si rende stimolate la cosa un racconto lo leggi. Più che altri credo che nessuno comprerà una raccolta horror a parte gli autori visto che in giro ce ne sono a bizzeffe e più importanti.

Ma qui si parla di antologia horror o eros il resto sono solo speculazioni. Interessanti, comunque.
Top
Profilo Messaggio privato
Declavia Strigi



Registrato: 25-09-2009 18:04
Messaggi: 15

MessaggioInviato: Ven 29 Ott 2010 09:50    Oggetto: Cita

Ho votato horror, perchè ripetere l'antologia sui racconti erotici dubito possa riscontrare il mesesimo successo del primo anno. Devo ammettere che non so quanto possa funzionare l'horror, nei sondaggi precedenti avevo votato altri generi...ma dovendo scegliere tra questi due, direi proprio horror.
Top
Profilo Messaggio privato
Sergio Donato



Registrato: 23-01-2005 01:00
Messaggi: 2923

MessaggioInviato: Ven 29 Ott 2010 11:52    Oggetto: Cita

dafne7 ha scritto:

Io credo che il problema di un'antologia che raccolga generi diversi sia più quello di organizzare i generi tra i partecipanti al concorso che non altro. Non credo che sia "di nicchia" anzi credo posso essere molto interessante proprio eprchè mai fatto. Magari si potrebbe partire dando un punto comune da sviluppare in molti generi. E' molto interessante.


Rischio di ripetermi, ma che fa. Wink
Il genere è l'elemento cardine. In un'antologia, più che mai.
Avere un argomento fuori genere come può essere, ipotesi, la "salvaguardia dell'ambiente" divisa in fantascienza, amore, eros, horror, attirerebbe SOLO i patiti della green economy e gli attivisti di Green Peace.
Cioè sarebbe una nicchia della nicchia. L'horror o l'eros invece sono insiemi più grandi che contengono insiemi più piccoli; e quindi si avranno racconti sull'ambiente, sull'economia, sulla politica, sui rapporti uomo-donna, madre-figlio, uomo-macchina, ecc... tutti accomunati da un genere.
Genere che attira più lettori perché è un macroinsieme di argomenti diversi, cioè a cui viene dato un taglio narrativo particolare.

Citazione:
Se come dici tu a una persona non piace la fantascienza basterebbe non legegre quello anche se secondo me, se si rende stimolate la cosa un racconto lo leggi.


Mi ripeto ancora. Comprare un'antologia della quale già si sa, avendola in mano in libreria, che una parte POTREBBE non essere letta non credo sia un acquisto avveduto. O almeno, io la lascerei sullo scaffale.
Credo che un editore questi ragionamenti li faccia, e a volte li fa anche mettendosi nei panni del lettore. Con le difficoltà di mercato e con la la vasta scelta sugli scaffali deve essere certo di dare meno dubbi al proprio acquirente piuttosto che crearglieli.

Mi pare che i tuoi ragionamenti siano molto "autorecentrici". Encomiabili, per carità, perché è dall'incontro dei punti di vista che si genera l'innovazione.

Wink
_________________
In un gruppo di sciocchi il mediocre è un genio.
http://sergio-donato.blogspot.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Missi



Registrato: 12-10-2009 13:49
Messaggi: 1903

MessaggioInviato: Ven 29 Ott 2010 14:55    Oggetto: Cita

Premetto che parlo solo da lettrice e niente più.
Difficilissimo prevedere e "fare i conti" come si suol dire, ma ci provo. E' possibile che con l'horror si arrivi comunque a 3000 o forse anche di più (mio parere personale) perché di questi tempi il male attrae, e molto. D'altronde l'eros piace ed è piaciuto e se da una parte penso che una seconda antologia non arriverebbe a vendere la metà (anche soltanto l'idea di un déjà vù e possibile e rischiosa - anche se non sarà vero), è pur vero che chi si compra la seconda potrebbe facilmente portarsele a casa tutte e due, e quindi (almeno economicamente) più o meno il risultato sarebbe lo stesso. Non so però se farebbe la stessa figura.
Altra cosiderazione personale: l'eros è più carino da regalare e l'horror è più affascinante da comprare per sè.
Personalmente cambia poco (a parte l'argomento e quindi il modo di pensarlo e scriverlo) perché a questa prima edizione dell'eros non avevo partecipato (sarebbe quindi per me un recupero - sempre che vada in porto), ma ho votato horror, perché mi piacerebbe che ogni anno ne venisse proposta una nuova, con una veste diversa. Idea molto ambiziosa lo so, ma questo è. Wink
_________________
Simonetta Brambilla

http://www.facebook.com/simonetta.brambilla

SPIRALI DI GHIACCIO (Chew-9 n.31 - Delos Digital)

MOTHERBOT (Chew-9 n.39 . Delos Digital)
Top
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Sergio Donato



Registrato: 23-01-2005 01:00
Messaggi: 2923

MessaggioInviato: Ven 29 Ott 2010 15:12    Oggetto: Cita

Missi ha scritto:
perché mi piacerebbe che ogni anno ne venisse proposta una nuova, con una veste diversa. Idea molto ambiziosa lo so, ma questo è. Wink


Anche a me piacerebbe, sai?
Bisogna considerare per bene questo messaggio da parte dei librai di riproporre una nuova 365 erotica.
È un segnale forte. Vuol dire che, come sappiamo, ha avuto un buon riscontro e i librai sanno di poterla vendere in una versione 2.0.
È normale che i librai chiedano, anche nel loro interesse, qualcosa che possono vendere, ma è anche vero che l'investimento non è il loro.

Ma a questo punto mi fermo. Ne so davvero troppo poco per sviscerare il sottile rapporto che lega editori e librai.
_________________
In un gruppo di sciocchi il mediocre è un genio.
http://sergio-donato.blogspot.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Missi



Registrato: 12-10-2009 13:49
Messaggi: 1903

MessaggioInviato: Ven 29 Ott 2010 15:35    Oggetto: Cita

idem Very Happy Wink
_________________
Simonetta Brambilla

http://www.facebook.com/simonetta.brambilla

SPIRALI DI GHIACCIO (Chew-9 n.31 - Delos Digital)

MOTHERBOT (Chew-9 n.39 . Delos Digital)
Top
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Sergio Rilletti



Registrato: 02-08-2007 16:12
Messaggi: 72
Località: Milano

MessaggioInviato: Sab 30 Ott 2010 02:32    Oggetto: Cita

alice scuderi ha scritto:
premettendo che non amo nessuno dei due generi, che trovo eccessivamente di nicchia, forse troppo specifici, ho votato horror perchè credo sarebbe ripetitivo e potrebbe risultare un po' pesantuccio ripresentare un'antologia con lo stesso argomento. credo si debba sfruttare la novità rappresentata dall'antologia in sé, cioè la capacità di riunire autori emergenti e non e di creare qualcosa che non è mai stato fatto. per questo ritengo sarebbe più interessante proporre argomenti diversi anche per attirare -perchè no- altri autori bravi che purtroppo non sono stati scelti per la prima antologia o semplicemente non hanno partecipato a causa del tema "erotismo".

un'altra proposta, per il futuro ovviamente: perchè non pensare a un'antologia che diventi una sorta di "enciclopedia dei generi letterari"? ovvero, pensarla suddivisa in sezioni dedicate a diverse tematiche (horror, fantascienza, eros, amore, giallo, ecc) dando quindi più possibilità agli autori di creare qualcosa che gli sia più congeniale e dare anche la possibilità a più lettori di accedervi. perchè, diciamo la verità, l'antologia sull'eros è andata molto bene, ma sono sicura che tanti amanti della lettura non l'abbiano acquistata per via della monotematicità che, è parso anche a me leggendola, renda la lettura un po' pesante.
si potrebbe pensare di selezionare un numero fisso di autori per ogni sezione tematica e ne verrebbe fuori sicuramente una cosa innovativa che attirerebbe molti più acquirenti (è una realtà che ho sperimentato io stessa: al di là dei giudizi sulle scelte delle persone, molti amici e conoscenti non hanno voluto comprare l'antologia per via del carattere un po' "a luci rosse", nonostante non siano dei bigotti).

che ne pensate della mia idea di antologia PLURITEMATICA?



Come scrittore e come lettore ritengo che l'idea di realizzare un'antologia "multigenere", suddivisa per argomento - rigorosamente in ordine alfabetico -, possa essere molto buona.
Sarebbe originale, attirerebbe l'attenzione dei media e, secondo me, anche quella del pubblico.
I generi che attirano di più sono il thriller, l'horror, e, a quanto pare, l'eros. Questi tre generi attirerebbero una marea di pubblico, che, a quel punto, leggerebbe anche gli altri racconti, attirato proprio dall'approccio di "cultura universale" che questa antologia offrirebbe.
Sì, sì. Sono proprio convinto che potrebbe funzionare!
Forse sarebbe un po' complessa da realizzare, sicuramente servirebbe il contributo anche di qualche scrittore professionista, ma, secondo me, sarebbe un'idea vincente!
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12552
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Sab 30 Ott 2010 11:09    Oggetto: Cita

dafne7 ha scritto:
Sergio Donato ha scritto:


alice scuderi ha scritto:
un'altra proposta, per il futuro ovviamente: perchè non pensare a un'antologia che diventi una sorta di "enciclopedia dei generi letterari"? ovvero, pensarla suddivisa in sezioni dedicate a diverse tematiche (horror, fantascienza, eros, amore, giallo, ecc) dando quindi più possibilità agli autori di creare qualcosa che gli sia più congeniale e dare anche la possibilità a più lettori di accedervi.[...]


Idem come sopra.
Riunire più generi in un'unica antologia sarebbe un massacro editoriale, poiché gli unici acquirenti (forse) sarebbero i soli autori.
Il valore sarebbe rappresentato solo dall'unicità di avere tanti autori esordienti che, credimi, non è che sia questa grande spinta all'acquisto da parte dei lettori.
I generi sarebbero troppo diversi per essere il punto d'interesse dell'antologia, perché se mi piacciono i romanzi d'amore e odio quelli di fantascienza, avrò pagato anche per 1/5 dell'antologia che non leggerò mai.


Io credo che il problema di un'antologia che raccolga generi diversi sia più quello di organizzare i generi tra i partecipanti al concorso che non altro. Non credo che sia "di nicchia" anzi credo posso essere molto interessante proprio eprchè mai fatto. Magari si potrebbe partire dando un punto comune da sviluppare in molti generi. E' molto interessante.
Se come dici tu a una eprsona non piace la fantascienza basterebbe non legegre quello anche se secondo me, se si rende stimolate la cosa un racconto lo leggi. Più che altri credo che nessuno comprerà una raccolta horror a parte gli autori visto che in giro ce ne sono a bizzeffe e più importanti.

Ma qui si parla di antologia horror o eros il resto sono solo speculazioni. Interessanti, comunque.

@So che molti lettori di WMI storceranno il naso appena dirò che insieme ad alcuni amici scrittori, ci AUTOPUBBLICHIAMO, visto che nemmeno "La Torah" del buon Pappalardo è riuscita a schiodare ben 350 editori, dal pubblicarci. Si lo so ci direte che un conto è essere editati da chi sa farlo, un altro farselo da solo...Roba trita miei cari, roba trita. Ritengo che il mio gruppo scriva in maniera decente, quanto meno all'altezza di alcuni scrittori letti su WMI. Questo pistolotto solo per dire che le ANTOLOGIE tirano e tirano anche quelle eterogenee. Abbiamo creato Antologie a tema fisso (Sf ,Horror) e con incipit variabili. Bene abbiamo venduto discretamente. certo con l'appoggio mediatico ed economico di un editore professionista sarebbe andata di gran lunga meglio. Non ci lamentiamo.
Perciò dico che anche l'Antologia horror o mista potrebbe essere una buona attrattiva per il lettore comune che in genere non è attratto SOLO da un tema, ma due tre insieme li legge. E considerato che i tre più letti, all'interno delle nicchie(perchè di questo si parla), sono SF, horror ed eros...
Buona giornata.
Salvo
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
alessio.taffarello



Registrato: 30-07-2009 21:43
Messaggi: 392
Località: milano/treviso

MessaggioInviato: Dom 31 Ott 2010 10:03    Oggetto: Cita

forse horror, anche se genere ormai abusato, più che altro per creare una sorta si raccolte per genere sotto il nome 365...
_________________
affonda il morso
strappa la carne
ingoia
[CARNE CRUDA]
_____________________
www.myspace.com/alessiotaffarello
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a 365 RACCONTI - DISCUSSIONI VARIE Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 4 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum