WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


PRIMO CONSULTIVO NELLE VENDITE


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Nuova discussione   Discussione chiusa
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
AlessioWRITER



Registrato: 14-09-2009 00:45
Messaggi: 201
Località: Siracusa, Bologna

MessaggioInviato: Dom 01 Ago 2010 20:09    Oggetto: Cita

Franco Forte ha scritto:
_eMMe_ ha scritto:
La spiegazione di Franco è molto chiara, ma una cosa mi ha lasciato un po' perplessa: il successo dell'antologia è così strettamente legato al numero di copie acquistate dagli autori? Non è un successo un po' fallace? Come se si calcolasse il successo di uno spettacolo di teatrale dal numero di parenti e amici che sono andati a vederlo a spese degli attori.


No, non ho parlato di "successo dell'antologia". Quello è dato dalla vendita complessiva, online e nelle librerie, da quanto se ne parla in giro, dall'accoglienza degli espertti del settore, degli autori professionisti che ci stanno facendo i complimenti, del pubblico, ecc.

Quello che dicevo è che le vendite online sono subito conteggiabili e ci danno all'istante la misura del successo (o insuccesso) "commerciale" dell'iniziativa, che è l'unico elemento che può consentirci di capire se partire o no con un'altra antologia in tempi brevi. Altrimenti ci toccherà aspettare i conteggi definitivi dalle librerie, il che significa lasciar passare parecchi mesi prima di avere dati certi.

BYe


Il ragionamento di Franco non fa una piega...
_________________
"Il miglior futuro è basato sul passato dimenticato, non puoi andare bene nella vita prima di lasciare andare i tuoi fallimenti passati e i tuoi dolori." (Martin Luther King)
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Roberto Paris



Registrato: 03-11-2004 20:41
Messaggi: 406
Località: Rotterdam

MessaggioInviato: Dom 01 Ago 2010 21:32    Oggetto: Cita

umberto.nobili ha scritto:
Ariadne Karloff ha scritto:

Concordo.
Per non parlare del fatto che, detto sinceramente, io non l'ho comprato per un motivo prosaico: io non ci guadagno niente (fama, soldi, potere, posto di lavoro).


Be', se aspetti di guadagnare potere, soldi, posti di lavoro o fama scrivendo... allora datti al Superenalotto, secondo me farai molto prima. Wink

E comunque, a questo punto, non capisco perché hai partecipato alla selezione, se poi neppure ti frega di avere in mano il libro con il tuo racconto. Avresti fatto meglio a lasciare il posto a qualcun altro, che magari avrebbe dato una mano a sostenere questa iniziativa, nella speranza che Delos Books possa vararne delle altre.
Ma a quelli come te non frega niente, giusto?

E io non sono stato incluso per lasciare spazio a questa gente?
Mah...


Umberto,
Mi sembra che così vengano mischiate due cose diverse.
Una cosa è il sostegno alla Delos, un'altra il motivo per cui si è partecipato all'antologia.
Non ci vedo nulla di male nel fatto che Ariadne voglia guadagnare dalla propria scrittura.
Delos d'altro canto ha fatto pacchi chiari fin dall'inizio.
Non ci vedo contrapposizione, tanto più che Franco non ha obbligato nessuno a prenotare delle copie.
Quanto al tuo sentimento, inteso come voglia di spronare Delos a ripetere l'iniziativa e l'augurio di successo per questa antologia, insomma il tuo entusiasmo... fa piacere e fa bene.

Roberto
_________________
...il mio destino è vivere, balenando in burrasca.
Top
Profilo Messaggio privato
_eMMe_



Registrato: 09-09-2009 16:29
Messaggi: 813

MessaggioInviato: Dom 01 Ago 2010 23:37    Oggetto: Cita

In verità era esattamente di successo commerciale di cui io parlavo...

O si parte dal presupposto (ma non credo sia questo il caso) che la Delos ottiene il suo successo (commerciale) sulle spalle degli autori che non ottengono niente (dal punto di vista commerciale, poi di soddisfazione personale è un'altra questione), ma che invece sborsano soldi per "dare sostegno all'iniziativa", oppure il guadagno dovrebbe arrivare da altre fonti, da acquirenti esterni.

Quanto ad Ariadne, se lei ha scritto il suo racconto per il piacere di scriverlo (che mi sembra l'atteggiamento dello scrittore più che quello di chi scrive per essere pubblicato) e per, magari, il gusto della sfida, mi pare che decidere se comprare il libro o no stia soltanto a lei.
_________________
E' un lavoro bellissimo.
Ed è veramente utile, perché è bello.


Ultima modifica di _eMMe_ il Lun 02 Ago 2010 10:17, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato
Federico Guerrini



Registrato: 24-02-2005 12:35
Messaggi: 296

MessaggioInviato: Lun 02 Ago 2010 09:03    Oggetto: Cita

Io posso aggiungere solo una cosa: delle cinque copie che pensavo di prenotare online, ne ho prese alla fine "solo" quattro, per motivi di budget.
Può darsi che in questi tempi di vacche magre, alcuni abbiano dovuto ridimensionare i loro acquisti per lo stesso motivo...
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
franka



Registrato: 30-07-2009 14:01
Messaggi: 45

MessaggioInviato: Lun 02 Ago 2010 12:13    Oggetto: Cita

Citazione:
Avresti fatto meglio a lasciare il posto a qualcun altro, che magari avrebbe dato una mano a sostenere questa iniziativa, nella speranza che Delos Books possa vararne delle altre. (...)
E io non sono stato incluso per lasciare spazio a questa gente?

ma in che senso "questa gente"? Se mai per lasciare spazio a racconti che evidentemente sono stati valutati validi, al contrario del tuo...mica Delos è un editore a pagamento, che pubblica a seconda delle copie che si acquistano gli autori! (infatti giustamente la "tirata d'orecchie" di Franco si limita a chi si è impegnato ad acquistare tot copie non onorando poi l'impegno preso).
Io penso che concedere il proprio racconto senza compenso per una pubblicazione sia già un sufficiente sostegno da parte di un autore anche dilettante; in più chi ne ha la possibilità, l'interesse e soprattutto il piacere contribuisce anche con la promozione e il passaparola. Se poi uno vuole comprarne dieci copie da regalare agli amici oppure no, credo sia una scelta del tutto personale di cui gli altri autori non si devono interessare.
Forse poi visto che non c'era una scadenza altri (come me) non hanno ancora comprato le loro copie, anche considerato che nel periodo estivo molta gente non è a casa in modo continuativo per ricevere spedizioni.
Top
Profilo Messaggio privato
Erika Muscarella



Registrato: 20-07-2009 21:43
Messaggi: 147

MessaggioInviato: Lun 02 Ago 2010 14:44    Oggetto: Cita

franka ha scritto:
Citazione:
Avresti fatto meglio a lasciare il posto a qualcun altro, che magari avrebbe dato una mano a sostenere questa iniziativa, nella speranza che Delos Books possa vararne delle altre. (...)
E io non sono stato incluso per lasciare spazio a questa gente?

ma in che senso "questa gente"? Se mai per lasciare spazio a racconti che evidentemente sono stati valutati validi, al contrario del tuo...mica Delos è un editore a pagamento, che pubblica a seconda delle copie che si acquistano gli autori! (infatti giustamente la "tirata d'orecchie" di Franco si limita a chi si è impegnato ad acquistare tot copie non onorando poi l'impegno preso).
Io penso che concedere il proprio racconto senza compenso per una pubblicazione sia già un sufficiente sostegno da parte di un autore anche dilettante; in più chi ne ha la possibilità, l'interesse e soprattutto il piacere contribuisce anche con la promozione e il passaparola. Se poi uno vuole comprarne dieci copie da regalare agli amici oppure no, credo sia una scelta del tutto personale di cui gli altri autori non si devono interessare.
Forse poi visto che non c'era una scadenza altri (come me) non hanno ancora comprato le loro copie, anche considerato che nel periodo estivo molta gente non è a casa in modo continuativo per ricevere spedizioni.



QUOTO in pieno Franka... il fatto che un autore accetti di scrivere senza compenso (anche minimo, e anche se è un perfetto sconosciuto) è già abbastanza e comunque non è stato chiesto di farci su una discussione.

Ma la vogliamo smettere di fare i conti in tasca a tutti? Mi sono stufata di leggere sciocchezze in questo forum... o si parla per invidia, o si parla per spocchia, ma vi sembra che un racconto di 2500 parole faccia di NOI (mi ci metto anch'io! Non mi considero una scrittrice, ho partecipato perché trovato l'iniziativa carina e l'impresa divertente. E anche se sono molto felice di essere tra gli autori selezionati, lungi da me dal fare discorsi di superiorità rispetto agli altri o sentenziare che il mio racconto possa valere più di quello di un altro solo perché lui non ha acquistato copie) degli SCRITTORI?
In privato mi scrivete in tanti dicendo che la pensate come me: tant'è a dirlo nero su bianco sono solo io. Di che diamine avete paura? Di Franco? Ma per piacere.
Ci si concentrasse di più ognuno sulle proprie capacità non ci sarebbero queste inutili discussioni. Detto questo, come ho detto (e tant'è ci sono ricascata!) abbandono la conversazione. Fate vobis.
_________________
Erika Muscarella

BACIAMO LE MANI.

"La noia è l'anticamera dell'assenza dell'assenzio"
(A.G.Pinketts)
Top
Profilo Messaggio privato
_eMMe_



Registrato: 09-09-2009 16:29
Messaggi: 813

MessaggioInviato: Lun 02 Ago 2010 16:55    Oggetto: Cita

Quoto in toto Erika...
In particolare "ho partecipato perché trovo l'iniziativa carina e l'impresa divertente". Non perché pensi che questo farà di me una scrittrice...
_________________
E' un lavoro bellissimo.
Ed è veramente utile, perché è bello.
Top
Profilo Messaggio privato
paco1710



Registrato: 19-11-2009 15:35
Messaggi: 302

MessaggioInviato: Mer 04 Ago 2010 16:44    Oggetto: Cita

Io l'ho fatta grossa: ho acquistato i libri on line e li ho dimenticati in Italia, per cui mi tocca aspettare Natale prima di leggermi l'antologia!

Che culo!
Top
Profilo Messaggio privato
Roberto Paris



Registrato: 03-11-2004 20:41
Messaggi: 406
Località: Rotterdam

MessaggioInviato: Mer 04 Ago 2010 20:46    Oggetto: Cita

E dove te ne sei andato di bello? Se sei in zona magari te ne passiamo una copia...
_________________
...il mio destino è vivere, balenando in burrasca.
Top
Profilo Messaggio privato
paco1710



Registrato: 19-11-2009 15:35
Messaggi: 302

MessaggioInviato: Gio 05 Ago 2010 12:10    Oggetto: Cita

Roberto Paris ha scritto:
E dove te ne sei andato di bello? Se sei in zona magari te ne passiamo una copia...


A casa mia in Germania! Vivo lì....
Top
Profilo Messaggio privato
Linda Rando



Registrato: 18-12-2008 15:24
Messaggi: 30
Località: Padova

MessaggioInviato: Gio 05 Ago 2010 15:38    Oggetto: Cita

Citazione:

Be', se aspetti di guadagnare potere, soldi, posti di lavoro o fama scrivendo... allora datti al Superenalotto, secondo me farai molto prima.

E comunque, a questo punto, non capisco perché hai partecipato alla selezione, se poi neppure ti frega di avere in mano il libro con il tuo racconto. Avresti fatto meglio a lasciare il posto a qualcun altro, che magari avrebbe dato una mano a sostenere questa iniziativa, nella speranza che Delos Books possa vararne delle altre.
Ma a quelli come te non frega niente, giusto?

E io non sono stato incluso per lasciare spazio a questa gente?
Mah...


Oh, questo è fantastico. Questa gente, appellativo delizioso. Scusa, Umberto, ma guarda che non sono stati selezionati autori in base alla loro voglia di sostenere la casa editrice, l'iniziativa, la pace nel mondo e via discorrendo - quello lo fanno gli editori a pagamento -, ma in base alla validità del loro racconto.
Io un paio di conti me li farei.
_________________
Writer's Dream: perché scrivere non è solo un sogno
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Marco_Magurno



Registrato: 02-07-2007 23:15
Messaggi: 58
Località: pisa

MessaggioInviato: Lun 09 Ago 2010 12:26    Oggetto: Cita

Ciao a tutti,
io ho acquistato online 5 copie (in due ordini) e ho convinto varie persone a comprare il volume in libreria.
Credo che molti autori lo abbiamo acquistato in negozio, ma consiglierei alla Delos di inviare una mail a tutti gli autori che - a dispetto di quanto dichiarato - non lo hanno acquistato. Non certo una mail che li costringa a farlo Cool, ma un semplice "promemoria" che gli ricordi il forte sconto di cui godono e la natura dell'iniziativa.
_________________
“I Lord sono inviolabili” (Victor Hugo, L’uomo che ride)
Top
Profilo Messaggio privato
antolusci



Registrato: 11-05-2009 20:38
Messaggi: 322
Località: Genova

MessaggioInviato: Lun 09 Ago 2010 12:40    Oggetto: Cita

Io l'ho spiegato prima perché non sono ancora riuscito a farlo (benché non debba alcuna spiegazione a chicchessia) e l'ho fatto solo per rispondere alla proposta delirante di qualcuno che affermava che Delos non avrebbe dovuto accettare i racconti di quegli autori che non hanno acquistato la loro copia ( da parte di uno poi, che non mi risulta neppure essere presente tra gli autori, ma solo qui a mettersi in bella evidenza con Franco) Ora arriva questa proposta della mail. Io sono esterrefatto. Se tu hai acquistato 5 copie buon per te. io non sono ancora in grado di farlo. Non mi sembra molto carino, viste le premesse, che mi venga mandata una mail che mi ricorda che devo acquistare un libro dove ho, peraltro, prestato gratis la mia opera. State (tutti quanti) proponendo cose assurde, parlando senza tenere conto che ognuno fa un po' come cavolo gli pare. State insinuando cose che a Franco non sono mai venute in mente né, credo gli verranno mai in mente perché non penso sia ssolutamente il suo modo di pensare e/o di agire. Allora, mi chiedo: perché? Perché non si smette tutti di dire cose solo per far vedere quanto si ha a cuore la "causa?". poi, voglio vedere tutti quelli che acquistano il suddetto libro, se hanno mai, in vita loro, acquistato altri libri dal Delos store. Ne dubito fortemente. Come dubito che tutti gli autori siano abbonati alla Writer's Magazine. Allora piantiamola. Io mi sento profondamente offeso da questo atteggiamento e, se da un lato sono orgogliosissimo di far parte di questa raccolta è solo ed esclusivamente per il prestigio dell'editore, non certo per i compagni diviaggio perché vedo che sono solo capaci di sputare sentenze vlenose. Tutto in perfetta linea col comportamento e lo stile dell'italiota medio.. Sono davvero amareggiato. Non credo che parteciperò alla raccolta horror, e me ne dispiace perché l'ho voluta fortemente. Ma è per non dovermi più trovare a condividere nulla con alcuni di voi. Arrivederci, e buona scrittura!
_________________
Antonio Lusci
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Marco_Magurno



Registrato: 02-07-2007 23:15
Messaggi: 58
Località: pisa

MessaggioInviato: Lun 09 Ago 2010 12:46    Oggetto: Cita

antolusci ha scritto:


Calm down, baby Cool
Ho solo proposto una mail che ricordi la possibilità di acquistare il libro con lo sconto...
Forse bisognerebbe leggere più lentamente Smile
_________________
“I Lord sono inviolabili” (Victor Hugo, L’uomo che ride)
Top
Profilo Messaggio privato
antolusci



Registrato: 11-05-2009 20:38
Messaggi: 322
Località: Genova

MessaggioInviato: Lun 09 Ago 2010 12:48    Oggetto: Cita

No, baby. Lo so perfettamente che ho lo sconto. Ho 44 anni, non 12. E quando franco ha fatto la proposta l'ho letta bene. E il tuo intervento l'ho letto e riletto, proprio per l'assurdità di ciò che dicevi.

Bye, bye, Baby!
_________________
Antonio Lusci
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Discussione chiusa    Torna a Indice principale :: Torna a 365 RACCONTI EROTICI PER UN ANNO Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 3 di 6

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum