WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


Aprile - i vostri commenti


Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
vincenzo.vizzini



Registrato: 16-10-2007 13:36
Messaggi: 751

MessaggioInviato: Gio 15 Apr 2010 15:56    Oggetto: Aprile - i vostri commenti Cita

Causa il mio ritardo, questa volta avrete solo una ventina di giorni per mettervi alla prova, per cui rimboccatevi le maniche e al lavoro.
Io torno a perdermi nei meandri della WMI.
Buon lavoro
V.
_________________
Vincenzo Vizzini
vicedirettore Writers Magazine Italia
curatore della collana Delos Crime
www.vincenzo-vizzini.it
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Carlo Vicenzi



Registrato: 16-02-2010 16:14
Messaggi: 917
Località: Finale Emilia

MessaggioInviato: Mar 20 Apr 2010 10:40    Oggetto: Cita

Fatto. forse questa volta mi è uscito un po' artificioso...
_________________
Rozzo scribacchino, Inutile e malvagio idiota Mentecatto imbrattamuri - Epiteti del sottoscritto.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Cile



Registrato: 04-09-2007 16:21
Messaggi: 1125
Località: Salerno

MessaggioInviato: Mar 20 Apr 2010 15:57    Oggetto: Cita

Ciao Carlo, sì in effetti lo hai detto tu... puoi limare un poì magari... è forzato in certe parti. Mia personale opinione.. Wink
_________________
Cinzia Leo
Hai mai ascoltato il silenzio del destino quando esplode? (A. Baricco )
Top
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
viralata



Registrato: 17-03-2010 17:43
Messaggi: 11

MessaggioInviato: Mar 20 Apr 2010 16:33    Oggetto: pardonnez moi Cita

devi scri

Ultima modifica di viralata il Mar 27 Apr 2010 15:39, modificato 2 volte in totale
Top
Profilo Messaggio privato
Carlo Vicenzi



Registrato: 16-02-2010 16:14
Messaggi: 917
Località: Finale Emilia

MessaggioInviato: Mar 20 Apr 2010 17:11    Oggetto: Cita

Embarassed


Adesso mi metto sotto. Il problema è lo spazio...

EDIT: Fatto. La tua analisi mi è piaciuta molto. Dovrebbero essercene di più.
Aspetto il tuo parere sulle mie correzioni. E ovviamente il tuo racconto
_________________
Rozzo scribacchino, Inutile e malvagio idiota Mentecatto imbrattamuri - Epiteti del sottoscritto.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
viralata



Registrato: 17-03-2010 17:43
Messaggi: 11

MessaggioInviato: Mer 21 Apr 2010 12:12    Oggetto: Cita

@1

Ultima modifica di viralata il Mar 27 Apr 2010 15:35, modificato 2 volte in totale
Top
Profilo Messaggio privato
paolino66



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 611
Località: Firenze

MessaggioInviato: Mer 21 Apr 2010 12:47    Oggetto: Cita

Ciao a tutti,

il commento di viralata mi torna fino a un certo punto. Il racconto è formato esclusivamente da dialoghi. Le persone non parlano come libri stampati (salvo eccezioni che mi sembra formino una remota coda di gaussiana), e se coinvolte emotivamente tendono a essere ancor più istintive (e meno curate) del solito.

Quindi, cosa c'è di strano in un "fottuto inferno", se ripensando a quei giorni, il medico prova emozioni terribili? E cosa c'è di strano in frasi topiche come "Non posso dimenticare", "Ti logora dentro" etc? Nei momenti di difficoltà emotiva, tutti ricorriamo a frasi fatte.

E nel racconto di Carlo, chi parla è il medico in crisi emotiva, non il narratore. Almeno, così lo interpreto io.


Paolo
_________________
Paolo Costantini
Top
Profilo Messaggio privato
Carlo Vicenzi



Registrato: 16-02-2010 16:14
Messaggi: 917
Località: Finale Emilia

MessaggioInviato: Mer 21 Apr 2010 13:16    Oggetto: Cita

@ Viralata: Se proprio non vuoi passare per saccente, mandami un mess privato. Ogni critica è ben accetta, altrimenti non si migliora affatto. Dimmi pure tutto ciò che pensi. Se ti va poi di dare un'occhiata agli altri miei lavori della sezione ti sarei grato

@ Paolino66: Il mio scopo principale era quello di dare un dialogo "realistico", e ho cercato di mantenere un tono di questo tipo anche nella versione rivisitata. Ho voluto cambiare la prima versione perchè ammetto di averla scritta molto il fretta, e me ne sono pentito.

Fare uso di bei termini, figure retoriche, e immagini originali era una possibilità, ma onestamente: chi sarebbe in grado di farlo in un vero dialogo spontaneo? Ho cercato una via di mezzo, senza perdere troppo il contatto con la realtà, ma senza essetre "scialbo"
_________________
Rozzo scribacchino, Inutile e malvagio idiota Mentecatto imbrattamuri - Epiteti del sottoscritto.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
viralata



Registrato: 17-03-2010 17:43
Messaggi: 11

MessaggioInviato: Mer 21 Apr 2010 15:13    Oggetto: Cita

@i

Ultima modifica di viralata il Mar 27 Apr 2010 15:35, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato
paolino66



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 611
Località: Firenze

MessaggioInviato: Gio 22 Apr 2010 05:25    Oggetto: Cita

Penso di essermi spiegato male prima. Non dico che i lo scrittore debba curare poco i dialoghi. Come dicevi tu, deve curarli quanto basta per far sì che il personaggio sembri dire quelle parole per legge di natura.

"Idiomatisch" ha dunque a che fare con "luogo comune", "cliché", o sbaglio?

Ma senza entrare in polemiche (e mi verrebbe naturale, perché fatico un po' a digerire il tuo stile di commento) propongo una cosa più costruttiva: perché non provi a riscrivere il racconto di Carlo?


Paolo
_________________
Paolo Costantini
Top
Profilo Messaggio privato
viralata



Registrato: 17-03-2010 17:43
Messaggi: 11

MessaggioInviato: Gio 22 Apr 2010 12:19    Oggetto: Cita

op

Ultima modifica di viralata il Mar 27 Apr 2010 15:36, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato
paolino66



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 611
Località: Firenze

MessaggioInviato: Gio 22 Apr 2010 17:34    Oggetto: Cita

@viralata: a me, quella della riscrittura sembra la forma più costruttiva di commento. Nei commenti dei mesi passati trovi quelle che ho provato io, e anche le ragioni per cui lo faccio. Purtroppo ora non ho tempo. A gennaio e febbraio ne ho avuto... perché sono stato chiuso in casa con la broncopolmonite.

Io ho studiato musica da giovane, e sono abituato a una prassi di insegnamento dove la "critica" non è disgiunta dall'esecuzione. Quando studi uno strumento, il maestro ti dice che qualcosa non va, e allo stesso tempo ti fa sentire come va fatto. Non basta dire "stai stonando". Bisogna anche far sentire la nota giusta.

Sono talmente abituato a questa modalità di scambio, che mi sembra davvero strano che in questo spazio del forum non se ne adotti una simile.


Paolo
_________________
Paolo Costantini
Top
Profilo Messaggio privato
viralata



Registrato: 17-03-2010 17:43
Messaggi: 11

MessaggioInviato: Gio 22 Apr 2010 18:09    Oggetto: Cita

fd

Ultima modifica di viralata il Mar 27 Apr 2010 15:36, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato
Carlo Vicenzi



Registrato: 16-02-2010 16:14
Messaggi: 917
Località: Finale Emilia

MessaggioInviato: Gio 22 Apr 2010 21:48    Oggetto: Cita

Se avessi qualcosa di più di 2000 battute, potrei. Immagino che la sfida sia proprio questa: far stare un dipinto sulla punta di uno spillo. Ma scrivere di una situazione complessa come quella di una seduta terapeutica richiede una sana dose di spazio. Ci ho provato comunque dato che mi sembrava una buona idea. Ammetto di aver scritto il tutto in meno di mezz'ora, e non l'ho curato affatto come di norma.

Adesso, dopo i commenti di Viralata, comincio ad avere dei dubbi sul risultato dei precedenti esercizi. Crying or Very sad
_________________
Rozzo scribacchino, Inutile e malvagio idiota Mentecatto imbrattamuri - Epiteti del sottoscritto.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
paolino66



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 611
Località: Firenze

MessaggioInviato: Ven 23 Apr 2010 06:12    Oggetto: Cita

viralata ha scritto:
[...]Non credo che aiuterei carlo se io scrivessi il suo racconto a modo mio. Perché sarebbe il mio racconto. A quel punto sarebbe più utile, a carlo, rileggersi qualche grande scrittore, anziché il sottoscritto. Imitare lo stile di un grande è più facile del previsto: provare per credere.

Non sono d'accordo. Intanto, il "riscrivere" che intendo io (si chiama anche "editing"? Non mi è chiaro) non è uno sfigurare il racconto altrui, ma un rivederlo mantenendone lo spirito iniziale. Anche questo è un ottimo esercizio, perché hai molti vincoli da rispettare. Devi camminare su un crinale stretto. Penso che sia più difficile dell'imitazione stilistica. Provare per credere.
Non so Carlo cosa ne pensa. Per quanto mi riguarda, MAGARI AVESSI QUALCUNO che riscrive i miei racconti! Quale migliore aiuto?

Paolo
_________________
Paolo Costantini
Top
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a ESERCIZI 2010-2011 Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum