WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


D I commenti di febbraio


Vai a pagina 1, 2  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
vincenzo.vizzini



Registrato: 16-10-2007 13:36
Messaggi: 751

MessaggioInviato: Lun 01 Feb 2010 13:32    Oggetto: D I commenti di febbraio Cita

Ecco il solito spazio a disposizione per i commenti.
Buon lavoro
V.
_________________
Vincenzo Vizzini
vicedirettore Writers Magazine Italia
curatore della collana Delos Crime
www.vincenzo-vizzini.it
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
paolino66



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 611
Località: Firenze

MessaggioInviato: Mar 02 Feb 2010 07:38    Oggetto: Cita

Riprendo qui la discussione iniziata da guccio e antolusci nello spazio dedicato agli esercizi.

C'è qualcosa che non mi convince. Ho riletto la proposta di Gennaio: Vincenzo non si è riferito a una Terza Persona, ma a un Narratore Universale. Cosa sia quest'ultimo, devo ancora capirlo appieno (mi sento decisamente ignorante), ma mi pare di aver capito che NON NECESSARIAMENTE coincide con una terza persona.

Esempio: se mi metto dal punto di vista, che so, della stessa Terra e inizio con "Mi è preso uno strano prurito e forse ho fatto un movimento troppo brusco: guarda un po' cosa ho combinato in quella parte di mondo che chiamano Haiti! Non me l'aspettavo, ma pazienza: tanto, quei poveretti, con tutto quello che combinano sulla mia superficie, ogni tanto qualche batosta possono pur riceverla. E ora eccoli lì: saliti su una scatoletta che galleggia sull'atmosfera, carichi di ogni ben di dio, se ne vanno in mezzo a quelle macerie pensando di alleviare le sofferenze..." - non sono forse un narratore universale, ma in prima persona?

Dio, un dio, un angelo, una mosca intrappolata nell'Hercules - non potrebbero universalmente-narrare in prima persona?

Qui, invece, Vincenzo ci ha chiesto la Terza Persona Singolare, senza specificare particolari limitazioni.

Se quindi volessi fare l'azzeccagarbugli, stando alla lettera dei testi degli esercizi, potrei legittimamente ricopiare pari pari l'esercizio di gennaio (che era in terza singolare) e dire che risponde anche ai requisiti chiesti a febbraio.

Se invece questi termini (Narratore Universale, Terza Persona Singolare) connotano qualcosa in più rispetto a quello che penso io, ditemelo! così imparo qualcosa.

Non so se quello che dico vi convince. In ogni caso, per fare esercizio (lo scopo della palestra, in fin dei conti), riprenderò il testo di Gennaio e lo limiterò a un personaggio.


Paolo
_________________
Paolo Costantini
Top
Profilo Messaggio privato
Missi



Registrato: 12-10-2009 13:49
Messaggi: 1903

MessaggioInviato: Mar 02 Feb 2010 10:46    Oggetto: Dico la mia... Cita

Credo che riscrivere il racconto in TERZA PERSONA SINGOLARE, significhi scegliere un personaggio che racconti l'accaduto, con la sua visione dei fatti, i suoi pensieri, le sue motivazioni ecc. (riprendendo tutto quello che si è scritto nell'esercizio di gennaio) E' lui come protagonista che racconterà la storia così come la vede e la sente... ovvio in terza persona.

Quanto al NARRATORE UNIVERSALE (anche questo è un mio pensiero) lo vedo come un narratore esterno che racconta una storia, come se tutti i personaggi si muovessero nella sua mente, trama compresa.

Ma non ho certezze a riguardo e a questo punto direi che potrebbe essere un buon argomento da approfondire anche nei prossimi numeri della rivista! (suggerimento spassionato) Wink

Missi
_________________
Simonetta Brambilla

http://www.facebook.com/simonetta.brambilla

SPIRALI DI GHIACCIO (Chew-9 n.31 - Delos Digital)

MOTHERBOT (Chew-9 n.39 . Delos Digital)
Top
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
antolusci



Registrato: 11-05-2009 20:38
Messaggi: 322
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar 02 Feb 2010 10:52    Oggetto: Cita

Come ho postato nell'altra discussione con guccio, la penso esattamente come te.
_________________
Antonio Lusci
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Missi



Registrato: 12-10-2009 13:49
Messaggi: 1903

MessaggioInviato: Mar 02 Feb 2010 12:11    Oggetto: Sì... Cita

ma io intendevo dire che in pratica il narratore universale è l'inventore del tutto e quindi lo scrittore stesso. Chiedo venia se così non è...
_________________
Simonetta Brambilla

http://www.facebook.com/simonetta.brambilla

SPIRALI DI GHIACCIO (Chew-9 n.31 - Delos Digital)

MOTHERBOT (Chew-9 n.39 . Delos Digital)
Top
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
antolusci



Registrato: 11-05-2009 20:38
Messaggi: 322
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar 02 Feb 2010 14:01    Oggetto: Cita

Quoto, infatti. Smile
_________________
Antonio Lusci
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
atman71



Registrato: 18-09-2009 10:07
Messaggi: 14

MessaggioInviato: Mar 02 Feb 2010 18:33    Oggetto: Cita

Concordo anche io con quanto detto da Missi sulla distinzione tra narratore universale e terza persona singolare.

Il narratore universale è a mio avviso come il narratore onnisciente. Conosce le vicende i pensieri e le emozioni di ogni protagonista della storia.

FORSE (dico FORSE...) potrebbe non necessariamente essere in terza persona.

Faccio degli esempi di come la vedo io, ma sono pronto ad essere bacchettato e corretto da chi ne sa di più...

NARRATORE UNIVERSALE IN TERZA PERSONA: IL NARRATORE E' UN ESTERNO CHE CONOSCE I PENSIERI DEI DUE PERSONAGGI
Carlo salì sull'aereo. Era terrorrizzato e pensava a ciò che lo aspettava. Davanti a lui Lucia era tranquilla. Stava pensando a suo marito e a come avevano passato la sera precedente.

NARRATORE UNIVERSALE IN PRIMA PERSONA...? (SE ESISTE...): E' UNO DEI PERSONAGGI CHE PARLA. RACCONTA IN PRIMA PERSONA, MA CONOSCE ANCHE LE VICENDE DEGLI ALTRI
Salii sull'aereo terrorizzato, pensando a ciò che mi aspettava. Davanti a me Lucia era tranquilla e stava pensando alla sera passata con suo marito.

NARRATORE IN TERZA PERSONA: PUNTO DI VISTA DI UN SOLO PERSONAGGIO
Carlo salì sull'aereo. Era terrorizzato e pensava a ciò che lo aspettava. Davanti a lui Lucia sembrava tranquilla, assorta nei suoi pensieri (QUI IL NARRATORE NON SA A COSA STA PENSANDO LUCIA SE NON E' LEI A DIRLO..)
_________________
Attilio Abbiezzi
http://raccontioscuri.blogspot.com/
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
paolino66



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 611
Località: Firenze

MessaggioInviato: Mar 02 Feb 2010 19:12    Oggetto: Cita

atman71 ha scritto:
[...]
NARRATORE UNIVERSALE IN PRIMA PERSONA...? (SE ESISTE...): E' UNO DEI PERSONAGGI CHE PARLA. RACCONTA IN PRIMA PERSONA, MA CONOSCE ANCHE LE VICENDE DEGLI ALTRI
Salii sull'aereo terrorizzato, pensando a ciò che mi aspettava. Davanti a me Lucia era tranquilla e stava pensando alla sera passata con suo marito. [...]


Ripensandoci, non è così diverso dall'esempio che avevo fatto io. Dovendo mettere in prima persona un narratore onnisciente, utilizzerei non uno dei personaggi (bisognerebbe ipotizzare che il medico che sale terrorizzato sull'aereo abbia allo stesso tempo qualche superpotere che gli permette di leggere nel pensiero e di conoscere tutte le vicende spazio-temporali - ma allora, quanto credibile può essere il suo terrore?), ma un soggetto (la Terra come nel mio esempio, una divinità, o chi più ne ha più ne metta) che "guardi dall'alto" e pur parlando in prima persona, sviluppi una narrazione del tutto equivalente a quella di una terza senza nome né volto.

In pratica, l'uso della prima sarebbe una semplice personificazione del narratore impersonale in terza. Possibile e forse inutile.

Paolo
_________________
Paolo Costantini
Top
Profilo Messaggio privato
vincenzo.vizzini



Registrato: 16-10-2007 13:36
Messaggi: 751

MessaggioInviato: Ven 05 Feb 2010 18:45    Oggetto: Cita

Tanto per capirci:

Il Narratore Onnisciente può spaziare ovunque all'interno della vicenda, sia come pensieri che come luoghi, rivelando al lettore non solo ciò che accade, ma anche i pensieri, i ricordi, i desideri di tutti i personaggi.

Con la Terza Persona si racconta la storia da punti di vista diversi, ma ogni personaggio lo fa con le limitazioni che ne derivano sia di luogo (io non posso trovarmi contemporaneamente in posti diversi) che di pensiero (io non posso raccontare delle tue impressioni)

Infine il Narratore in Prima Persona non può che raccontare di se e di quello che gli accade. Inoltre sa già come va a finire, a meno che racconti la storia al presente come se si svolgesse mentre la leggiamo.

Approfondiremo sulla WMI
V.
_________________
Vincenzo Vizzini
vicedirettore Writers Magazine Italia
curatore della collana Delos Crime
www.vincenzo-vizzini.it
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Euridice



Registrato: 02-02-2007 11:56
Messaggi: 2082
Località: Scafati (Salerno)

MessaggioInviato: Ven 05 Feb 2010 18:54    Oggetto: Cita

Infatti esiste il narratore interno autodiegetico onnisciente Cool che può però a tratti perdere la sua onniscienza (se no che palle!!!) e farci vedere le cose senza anticiparci alcun esito...
_________________
E sognai talmente forte che mi usci' il sangue dal naso (Fiume Sand Creek di Faber)
Marcella Testa
Top
Profilo Messaggio privato
antolusci



Registrato: 11-05-2009 20:38
Messaggi: 322
Località: Genova

MessaggioInviato: Ven 05 Feb 2010 19:32    Oggetto: Cita

Più esauriente di così.. Grazie! Smile
_________________
Antonio Lusci
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Chiara Razzi Di Nunzio



Registrato: 04-09-2006 15:24
Messaggi: 108

MessaggioInviato: Sab 06 Feb 2010 08:25    Oggetto: Cita

Quindi narratore universale=narratore onnisciente? Perché io il narratore onnisciente l'ho studiato a scuola, ma del narratore universale non avevo mai sentito parlare!
Top
Profilo Messaggio privato
vincenzo.vizzini



Registrato: 16-10-2007 13:36
Messaggi: 751

MessaggioInviato: Sab 06 Feb 2010 12:11    Oggetto: Cita

Letto, approvato e sottoscritto
Ciao Chiara
V.
_________________
Vincenzo Vizzini
vicedirettore Writers Magazine Italia
curatore della collana Delos Crime
www.vincenzo-vizzini.it
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Missi



Registrato: 12-10-2009 13:49
Messaggi: 1903

MessaggioInviato: Sab 06 Feb 2010 19:13    Oggetto: Cita

Grazie Vincenzo! Mi servirà Very Happy

sempre... che mi arrivi la rivista...
_________________
Simonetta Brambilla

http://www.facebook.com/simonetta.brambilla

SPIRALI DI GHIACCIO (Chew-9 n.31 - Delos Digital)

MOTHERBOT (Chew-9 n.39 . Delos Digital)
Top
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Carlo Vicenzi



Registrato: 16-02-2010 16:14
Messaggi: 917
Località: Finale Emilia

MessaggioInviato: Ven 19 Feb 2010 16:40    Oggetto: Cita

Io ho postato direttamente il racconto di febbraio... C'è qualche problema?
Avrei dovuto scrivere anche quello con il narratore onni?


Ultima modifica di Carlo Vicenzi il Sab 20 Feb 2010 16:07, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a ESERCIZI 2010-2011 Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum