WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


LA COPERTINA - UN'ALTRA PROPOSTA


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
cristina origone



Registrato: 11-11-2004 22:38
Messaggi: 1605

MessaggioInviato: Sab 14 Nov 2009 19:14    Oggetto: Cita

no, non è terribile, ognuno legge chi vuole. emilio ha spiegato benissimo: chi vuole fare lo scrittore, un "occhio" agli scrittori "nostrani" magari sarebbe meglio buttarlo, no? poi cosa c'entrano i gusti personali? io leggo topolino e mi diverto pure molto, però so chi sono gli scrittori in copertina e alcuni li leggo perché mi piacciono anche. non per questo li considero tutti più bravi di me Laughing Laughing. però son famosi, qualcosa più di me avranno... Crying or Very sad
poi è ovvio che ce ne sono più bravi di loro (mi riferisco al passato) ma sono morti, non credo possano partecipare all'antologia. a meno che franco forte non abbia il potere di riesumarli. no, forse a quello non arriva, allora si deve "accontentare" di quella terribile lista che sminuisce gli altri poveri autori dell'antologia. Laughing Laughing ovviamente il mio tono e ironico e scherzoso.
baci a tutti.
_________________
Non ci può essere felicità se le cose in cui crediamo sono diverse dalle cose che facciamo.
(Freya Stark)

www.origone.it
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
emilio daniele



Registrato: 23-04-2005 10:53
Messaggi: 1350
Località: Sarno, provincia di Salerno

MessaggioInviato: Sab 14 Nov 2009 19:18    Oggetto: Cita

quoto Laughing Laughing
_________________
"La vita non è il supporto per l'arte. E' il contrario" Stephen King
" Le critiche sono vitali, le coccole...evitabili" Emilio Daniele.

Guarda le mie foto, leggi i miei estratti su facebook al: https://www.facebook.com/profile.php?id=1524397922
Top
Profilo Messaggio privato
bohemien



Registrato: 27-07-2009 15:06
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Sab 14 Nov 2009 20:02    Oggetto: Cita

I gusti personali c'entrano, almeno per me. Quasi tutti i libri che avrò hanno un filo logico, gli autori parlano di storie vissute, autobiografiche, underground, di strada, (nel mio racconto mi sono ispirato a questo, qualcosa di vissuto) non di pseudo storie tra innamorati per rimbecillire ancor di più il lettore, e neppure di racconti fantascentifici.
Ovviamente con tutto il rispetto, ma è come se chiedeste a uno che ascolta punk o metal, un parere su Laura Pausini. Very Happy
_________________
la gente lucida non pensa più a niente
Top
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Erika Muscarella



Registrato: 20-07-2009 21:43
Messaggi: 147

MessaggioInviato: Sab 14 Nov 2009 20:09    Oggetto: Cita

Ora scoppia il flame... ma esprimo la mia opinione personale, prendetela per quel che è...: secondo me in copertina dovrebbero stare anche autori delos che non sono per niente esordienti. Non vedo perché non fare vanto delle proprie "punte"... Cool
_________________
Erika Muscarella

BACIAMO LE MANI.

"La noia è l'anticamera dell'assenza dell'assenzio"
(A.G.Pinketts)
Top
Profilo Messaggio privato
_eMMe_



Registrato: 09-09-2009 16:29
Messaggi: 813

MessaggioInviato: Sab 14 Nov 2009 20:18    Oggetto: Cita

Erika Muscarella ha scritto:
Ora scoppia il flame... ma esprimo la mia opinione personale, prendetela per quel che è...: secondo me in copertina dovrebbero stare anche autori delos che non sono per niente esordienti. Non vedo perché non fare vanto delle proprie "punte"... Cool


Perché dovrebbe scoppiare il flame? Confused

Anche sugli altri in copertina mi pare che si sia quasi tutti d'accordo (anche chi, come me no li conosce...)...


PS... Ovviamente conosco anche Castelli, che rintronata che sono Laughing
_________________
E' un lavoro bellissimo.
Ed è veramente utile, perché è bello.
Top
Profilo Messaggio privato
FedraPoe



Registrato: 11-11-2009 00:50
Messaggi: 11

MessaggioInviato: Sab 14 Nov 2009 20:52    Oggetto: Cita

Condivido a pieno con il resto: questa è la migliore proposta fra tutte!
Sensuale ed elegante,connubio perfetto!
_________________
http://keepmesafe.splinder.com
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
lollo92CM



Registrato: 20-08-2009 18:17
Messaggi: 555

MessaggioInviato: Sab 14 Nov 2009 20:55    Oggetto: Cita

Sul fatto che in un certo senso può risultare politicamente scorreetto posso essere d'accordo ma mi rendo anche conto che se vogliamo veramente che il libro venda (perchè penso che sia questo che interessa) mettere qualche nome di spicco sulla copertina non è una brutta idea... e poi se il tuo racconto vale davvero non c'è bisogno di avere il tuo nome in copertina, s ene accorgeranno lo stesso che vale il tuo racconto.. e se sulla copertina ci sono nomi abbastanza famosi e l'antologia vende può solo darti più possibilità di risalto a te e al tuo racconto Smile
_________________
- Recensioni di libri -

Il mio romanzo. DOVE SEI? (Leucotea edizioni).

www.LorenzoColtellacci.blogspot.it/
Top
Profilo Messaggio privato
giurista81



Registrato: 31-07-2009 18:34
Messaggi: 228
Località: Tirrenia (PI)

MessaggioInviato: Sab 14 Nov 2009 21:35    Oggetto: Cita

bohemien ha scritto:
I gusti personali c'entrano, almeno per me. Quasi tutti i libri che avrò hanno un filo logico, gli autori parlano di storie vissute, autobiografiche, underground, di strada, (nel mio racconto mi sono ispirato a questo, qualcosa di vissuto) non di pseudo storie tra innamorati per rimbecillire ancor di più il lettore, e neppure di racconti fantascentifici.
Ovviamente con tutto il rispetto, ma è come se chiedeste a uno che ascolta punk o metal, un parere su Laura Pausini. Very Happy


Non capisco quello che vuoi dire... mi sembra che tu ti contraddica.
Credi, forse, che gli altri abbiano scritto storie tanto per rimbecillire "ANCOR" di più il lettore (che quindi, tra l'altro, consideri a priori rimbecillito)?

Credi che non si possa scrivere noir, horror, sci-fi, thriller con venature erotiche e, soprattutto, con contenuto di fondo degno di nota?

Ti dico una sola cosa, nella mia misera nullità: rispetta il lavoro degli altri e sentiti parte di un'iniziativa che meriterebbe solo elogi perché offre una visibilità (almeno 1 volta nella loro vita) a molte persone che, allo stato attuale, non avrebbero neppure lontanamente.

Voglio mettermi, per un attimo, nei panni del curatore. Se fossi stato io, credo che sarei rimasto decisamente deluso da certi atteggiamenti che non premiano il duro lavoro operato per convincere certi autori. Scrittori come quelli indicati in copertina hanno (a differenza di molti altri, tra cui il sottoscritto) poco o nessuno interesse a partecipare a questa antologia e se lo fanno bisogna solo esserne grati e onorati.

Inoltre, nessuno finora lo ha detto. Certi autori, oltre alla firma della casa editrice, offrono la garanzia della serietà del progetto. Volete inoltre farmi credere che la maggior parte non li conosce? Bene... ma c'è pur sempre chi li conosce, quindi perché non sfruttare questo (a mio avviso NON FARLO, scusate la parola grossa, sarebbe da grandi idioti e basta, perché non si trarrebbe nessun vantaggio anzi... non credo occorra un esperto di marketing per comprenderlo). Se fossi io il compratore, a esempio, mi cadrebbe subito l'occhio sull'antologia e nonostante non sia un lettore di "erotici" in senso stretto (anche se poi io considero l'erotico come sfumatura di un genere più ampio, piuttosto che di un genere a sé stante) molto probabilmente comprerei il testo.

Questo tuo intervento, per tutte queste ragioni, lo trovo a dir poco infelice e arrogante (non prenderla come polemica).
Top
Profilo Messaggio privato
giurista81



Registrato: 31-07-2009 18:34
Messaggi: 228
Località: Tirrenia (PI)

MessaggioInviato: Sab 14 Nov 2009 22:07    Oggetto: Cita

_eMMe_ ha scritto:
Erika Muscarella ha scritto:
Ora scoppia il flame... ma esprimo la mia opinione personale, prendetela per quel che è...: secondo me in copertina dovrebbero stare anche autori delos che non sono per niente esordienti. Non vedo perché non fare vanto delle proprie "punte"... Cool


Perché dovrebbe scoppiare il flame? Confused

Anche sugli altri in copertina mi pare che si sia quasi tutti d'accordo (anche chi, come me no li conosce...)...


PS... Ovviamente conosco anche Castelli, che rintronata che sono Laughing


Scusate, metto una considerazione da compratore seriale di antologie quale sono. Esistono gli indici all'interno dei libri, come ben sapete. Il nome all'esterno serve per attirare l'attenzione del compratore e fargli prendere in mano il volume. Poi lo aprirà e andrà a dare un'occhiata all'indice e vedrà tutti coloro che sono presenti (io, di solito, controllo anche le biografie che vengono inserite).
Non credo si possano mettere 50 nomi in copertina oppure sul retro.

Per quanto concerne gli autori Delos, credo di poter dire, il lettore affezionato della casa editrice (visto che si tratta di 365 racconti) non farà fatica a immaginare il coinvolgimento dei suoi palladini e, ancora una volta, basterà consultare l'indice.
Top
Profilo Messaggio privato
franka



Registrato: 30-07-2009 14:01
Messaggi: 45

MessaggioInviato: Sab 14 Nov 2009 22:54    Oggetto: Cita

Giusto per rimanere ancora un po' OT...secondo me in questa polemica bisgona tenere distinti i due punti.

Uno è il conoscere più o meno gli autori della lista. Se uno vuol far lo scrittore non è che che deve per forza sorbirsi tutta la narrativa edita ogni anno nel suo Paese, di tutti i generi, compresi quelli che non gli dicono niente (forse compete più agli editori). C'è chi lo fa? Io un po' di italiani ne leggo, ma per dire la chick lit proprio mi fa specie, e non saprei citare neanche un'autrice italiana di questo genere; horror e fantasy li leggevo un tempo ma ora non mi interessano più e magari conosco giusto i nomi di casi editoriali tipo la Trosi (sigh); di noir prendo qualche titolo ma mica tutti, ecc... e poi ci sono i capolavori del il resto del mondo, e quelli del passato, e magari in tutto questo capita che uno non si sia mai imbattuto nella tal giovane giallista italiana XY. Forse era questo anche il senso dell'intervento di Bohemien, una reazione a chi dice: Vuoi fare lo scrittore e non sai chi è XY?? Vergognati e leggi di più!!!

Diversa questione è la presenza di autori affermati nell'antologia. Sono d'accordo, anzi d'accordissimo, sul fatto che, anche se io non conosco questi autori, loro hanno già dei lettori fedeli che li apprezzano e li seguono, e una certa visibilità e credibilità che si rifletterà su tutta l'operazione: personalmente sono contentissima di "approfittarne" e molto curiosa di leggere i loro racconti! Very Happy
Top
Profilo Messaggio privato
giurista81



Registrato: 31-07-2009 18:34
Messaggi: 228
Località: Tirrenia (PI)

MessaggioInviato: Sab 14 Nov 2009 23:11    Oggetto: Cita

sulla conoscenza degli autori basta finire tra i premiati - diciamo nell'arco di 2-5 anni - di concorsi di gialli/noir per conoscerli quasi tutti.

Basta partecipare ai convegni che vengono organizzati a questi concorsi, insomma basta essere un minimo attivi nel movimento piuttosto che limitarsi a fare lo scrittore del week-end.

Gli addetti ai lavori di genere (tra essi anche lo scrittore o aspirante tale) li conosce quasi tutti (almeno di nome).

Personalmente ho letto testi di Evangelisti (che ritengo un maestro), Teodorani, Arona, Nerozzi, Altieri, Luceri e molti altri. Chiaramente non ho letto tutta la loro bibliografia (anzi...), ma li conosco. E' chiaro, ci sono anche autori che non conosco, ma di cui ho visto il curriculum e la mia mancata conoscenza è ascrivibile solo a una mia colpa e non a un loro dubbio valore.

PS: Ora torniamo a parlare della copertina, altrimenti il capo ci banna tutti! Laughing
Top
Profilo Messaggio privato
franka



Registrato: 30-07-2009 14:01
Messaggi: 45

MessaggioInviato: Dom 15 Nov 2009 01:05    Oggetto: Cita

Citazione:
sulla conoscenza degli autori basta finire tra i premiati - diciamo nell'arco di 2-5 anni - di concorsi di gialli/noir per conoscerli quasi tutti.

Ed è molto strano che un aspirante scrittore (che partecipa a un'antologia erotica ) non ambisca necessariamente a scrivere gialli/noir?
Top
Profilo Messaggio privato
Lady Xanax



Registrato: 17-08-2009 01:26
Messaggi: 154

MessaggioInviato: Dom 15 Nov 2009 01:14    Oggetto: Cita

Questa copertina mi piace proprio! Very Happy Penso che sia la migliore fra quelle proposte finora.
Top
Profilo Messaggio privato
giurista81



Registrato: 31-07-2009 18:34
Messaggi: 228
Località: Tirrenia (PI)

MessaggioInviato: Dom 15 Nov 2009 01:48    Oggetto: Cita

franka ha scritto:
Citazione:
sulla conoscenza degli autori basta finire tra i premiati - diciamo nell'arco di 2-5 anni - di concorsi di gialli/noir per conoscerli quasi tutti.

Ed è molto strano che un aspirante scrittore (che partecipa a un'antologia erotica ) non ambisca necessariamente a scrivere gialli/noir?


Io credo - ma è un'idea personale - che sia strano che un "aspirante scrittore" rifiuti a priori (perché questo mi pare di capire) di scrivere praticamente tutti i generi di genere (scusa il gioco di parole) e cioè horror, thriller, noir, sci-fi giallo e si limiti solo a un certo panorama di narrativa (questo atteggiamento lo capisco in chi legge). E ti dico questo perché se uno di voi "ignoranti" (non nel senso offensivo, bensì per indicare che ignorate la conoscenza di tutti questi autori meno due) fosse stato interessato almeno a 1 dei 5 generi che ti ho indicato avrebbe conosciuto almeno la metà degli autori elencati.
Il bravo scrittore (ma anche regista) è un poliedrico che sa adattarsi in tutti i contesti e non uno specialista del genere che non sa mettere quattro righe in altri campi o che diventa palloso o prolisso. Il genere è un qualcosa di mutevole e non un'etichetta ben precisa e invalicabile.
Chi sa scrivere e creare soggetti intelligenti non avrà problemi a raccogliere la sfida dell'erotico (che è ben cosa diversa dal porno, ci tengo a sottolinearlo perché spesso mi sembra si faccia confusione).

Per la miseria, abbiamo il privilegio di essere i padroni a 360' gradi delle nostre opere e abbiamo la possibilità di personalizzarle (parlo di stile e di temi e di come si intende proporre e sviluppare una storia) come meglio crediamo. Limitarsi in uno schema predefinito perché si considera serie B tutto il resto o perché non ci piace o perché si crede di non essere all'altezza è una grossa occasione sprecata.

Inoltre, chi "aspira a scrivere" dovrebbe esser interessato a confrontarsi con quelli che lo fanno prima di lui e con certi risultati e dovrebbe guardare al panorama che ruota attorno a lui (e che non è, purtroppo, quello d'oltreoceano o quello floridissimo d'oltretomba che comunque è bene saccheggiare al più non posso). Non si può poi pretendere che altri leggano le nostre opere quando noi non sappiamo neppure chi siano coloro con cui andiamo a "confrontarsi".
Insomma è come partecipare a un campionato sportivo ignorando coloro con cui si ha a che fare e credere che questo sia irrilevante.

Tutto questo trovo "strano" e peraltro poco stimolante per chi scrive: fermarsi nel proprio guscio e non guardare oltre solo perché non si è interessati a un genere. Quando scriviamo noi (intesi noi "scrittori") non esistono i generi, perché siamo noi a condurre la storia dove vogliamo e per comunicare ciò che vogliamo (sempre che si abbia qualcosa da comunicare).

Ma come detto è un'idea personale.


Ultima modifica di giurista81 il Dom 15 Nov 2009 02:11, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato
cristina origone



Registrato: 11-11-2004 22:38
Messaggi: 1605

MessaggioInviato: Dom 15 Nov 2009 02:10    Oggetto: Cita

Melanto ha scritto:
Citazione:
prima di commentare i racconti (ho visto dei commenti veramente illegibili, su testi più che validi) di informarsi prima sull'autore che si sta commentando


Non sono affatto d'accordo su questa affermazione.
Se io leggo un racconto e non mi piace o ha, oggettivamente, delle falle/errori/quelchevuoi non mi interessa chi l'ha scritto, quanto è famoso o quanti libri ha pubblicato. La fama non fa l'autore, altrimenti Moccia sarebbe il novello Dante e non credo proprio lo sia XD.
Inoltre, non significa che debbano piacere o essere perfette TUTTE le opere di un bravo autore (esempio: non apprezzo tutte le opere di Calvino che è un classico della nostra letteratura, non apprezzo tutte le opere di Marquez che è un classico della letteratura internazionale, etc).

EDIT: e comunque, a me sembra più che ovvio che ci sia l'elenco di nomi illustri sulla copertina, eh. O_O

mi sono spiegata male: ho letto dei commenti a degli estratti dove si correggeva la grammatica e la forma da persone incompetenti (e si capisce da come sono scritti i commenti che sono incompetenti). allora mi sono detta: io, scrittore della domenica, magari guardo anche chi è l’autore prima di commentare, così magari mi aiuta a capire che non è lui che non conosce la grammatica, ma sono io. Laughing
poi non è detto che un racconto di un autore noto sia migliore di un esordiente. ma l’ho già detto… Smile
_________________
Non ci può essere felicità se le cose in cui crediamo sono diverse dalle cose che facciamo.
(Freya Stark)

www.origone.it
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a 365 RACCONTI EROTICI PER UN ANNO Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Successivo
Pagina 6 di 10

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum