WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


ZENAMI


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Nunzio Donato



Registrato: 19-07-2007 14:17
Messaggi: 188
Località: Pieve di Cento (BO)

MessaggioInviato: Gio 19 Mar 2009 10:56    Oggetto: Cita

Umberto70 ha scritto:
finito! rispetto alla GdD lo stile é rimasto fluido e c'è un ottimo cambio di ritmo fra combattimenti e altre parti. Mi piace che la magia si "veda" e la racconti bene. Un ulteriore complimento sui dialoghi, credibili mai banali.
alla prossima!!

Ti ringrazio, Umberto Embarassed
Insieme a Kami, il tuo lavoro è quello che ho amato di più, per questo aspettavo con ansia un tuo parere. Ancora di più, ho apprezzato il fatto che ti sia soffermato su aspetti importanti, ma troppo spesso accantonati in favore di trama e personaggi, come dialoghi, ritmo e descrizioni.
Grazie! Wink
_________________
Nulla si crea e nulla si distrugge. Un sacco di cose, però, si perdono. (Massima di McFee)
-----------------------------------------------------------
Un sentiero senza ostacoli, di solito, non porta da nessuna parte. (Osservazione di Defalque)
Top
Profilo Messaggio privato
Roberto Paris



Registrato: 03-11-2004 20:41
Messaggi: 406
Località: Rotterdam

MessaggioInviato: Ven 08 Mag 2009 08:03    Oggetto: Cita

Bravo Nunzio, scritto bene.
Di certo è molto Baldur's Gate e simili, un po' troppo per me, ma bello.
Il che mi costringe, avendo comprato a caso il tuo e Il sangue dell'elfo, a comprare anche la gemma del dolore Wink

Un saluto,
Roberto
_________________
...il mio destino è vivere, balenando in burrasca.
Top
Profilo Messaggio privato
Nunzio Donato



Registrato: 19-07-2007 14:17
Messaggi: 188
Località: Pieve di Cento (BO)

MessaggioInviato: Ven 08 Mag 2009 09:45    Oggetto: Cita

Roberto Paris ha scritto:
Bravo Nunzio, scritto bene.
Di certo è molto Baldur's Gate e simili, un po' troppo per me, ma bello.
Il che mi costringe, avendo comprato a caso il tuo e Il sangue dell'elfo, a comprare anche la gemma del dolore Wink

Un saluto,
Roberto

Grazie, Roberto. Il tuo è uno di quei commenti che oserei definire perfetto!
Ah, spero che la "costrizione" sia "volontaria"... Laughing
Buona lettura Wink
_________________
Nulla si crea e nulla si distrugge. Un sacco di cose, però, si perdono. (Massima di McFee)
-----------------------------------------------------------
Un sentiero senza ostacoli, di solito, non porta da nessuna parte. (Osservazione di Defalque)
Top
Profilo Messaggio privato
Diego Di Dio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1078
Località: Procida

MessaggioInviato: Mar 22 Dic 2009 13:01    Oggetto: Cita

Nunzio, ieri ho comprato il mio primo libro SDMG alla Feltrinelli. Ce n'erano cinque, tutti chiusi da elastici gialli, immersi in libroni enormi e altisonanti (Licia TRoisi vi dice qualcosa?). Ho detto: ma sì, contribuiamo alla causa Delos. Ne ho scelto uno a caso, dato che di fantasy sono non proprio digiuno, ma diciamo che mi tengo a dieta Laughing

Quello scelto a caso era proprio il tuo. L'ho sfogliato: accidenti! Era il seguito di un altro. Sono malato, lo so, ma non posso leggere un romanzo, seppure breve, sapendo che ha un prequel. (Ti basti pensare che quando comprai "Mondo senza fine" di Ken Follett corsi a Napoli in preda al panico a cercare "I pilastri della terra" Very Happy ).
Quindi, detto fatto: ho ordinato il primo on-line e, devo dire, costa anche poco. Quindi attendo con ansia che mi arrivi per leggerli uno di seguito all'altro.
A prescindere dal mio parere finale, i complimenti te lo faccio già ex ante, perchè hai pubblicato e sei distribuito (almeno a Napoli) in tante librerie. Bravo!
_________________
Il mio blog personale: www.dieguitodidio.blogspot.it
Top
Profilo Messaggio privato
Diego Di Dio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1078
Località: Procida

MessaggioInviato: Mar 22 Dic 2009 13:05    Oggetto: Cita

PS In tutto questo, mi chiedo se ancora valgano i dubbi di Franco sullo scarso successo della collana, a tal punto da mettere in dubbio una sua prosecusione. E' un vero peccato se chiuderà, perchè adesso che l'ho scoperta (anche se in ritardo) mi sono già innamorato delle copertine e del formato che, obiettivamente, sembrano appetibili e interessanti. Certo, forse la scala alimentare del fantasy vede in cima i soliti noti (Troisi, Tolkien, Rowling) e la SDMG agli ultimi gradini. Però sarebbe un vero peccato se chiudesse. Che dispiacere. Sad
_________________
Il mio blog personale: www.dieguitodidio.blogspot.it
Top
Profilo Messaggio privato
Nunzio Donato



Registrato: 19-07-2007 14:17
Messaggi: 188
Località: Pieve di Cento (BO)

MessaggioInviato: Mar 05 Gen 2010 17:43    Oggetto: Cita

Diego Di Dio ha scritto:
Nunzio, ieri ho comprato il mio primo libro SDMG alla Feltrinelli. Ce n'erano cinque, tutti chiusi da elastici gialli, immersi in libroni enormi e altisonanti (Licia TRoisi vi dice qualcosa?). Ho detto: ma sì, contribuiamo alla causa Delos. Ne ho scelto uno a caso, dato che di fantasy sono non proprio digiuno, ma diciamo che mi tengo a dieta Laughing

Quello scelto a caso era proprio il tuo. L'ho sfogliato: accidenti! Era il seguito di un altro. Sono malato, lo so, ma non posso leggere un romanzo, seppure breve, sapendo che ha un prequel. (Ti basti pensare che quando comprai "Mondo senza fine" di Ken Follett corsi a Napoli in preda al panico a cercare "I pilastri della terra" Very Happy ).
Quindi, detto fatto: ho ordinato il primo on-line e, devo dire, costa anche poco. Quindi attendo con ansia che mi arrivi per leggerli uno di seguito all'altro.
A prescindere dal mio parere finale, i complimenti te lo faccio già ex ante, perchè hai pubblicato e sei distribuito (almeno a Napoli) in tante librerie. Bravo!

Scusa, Diego, se rispondo solo adesso. Purtroppo, fra gli "intralci" delle feste e immondi problemi di connessione (solo per aprire questa pagina ho impiegato mezzo minuto Mad ), sto usando internet col contagocce.
Capisco perfettamente la questione di sequel e prequel, ho la tua stessa "malattia" Very Happy , per questo ho scritto i due libri evitando di proposito l'eccessiva interconnessione fra le due storie. Alcuni dettagli e riferimenti vanno colti leggendo i libri in sequenza, ovvio, ma sono due storie auto conclusive e perfettamente godibili anche se prese nell'ordine inverso. In ogni caso, ti sono grato per il "raptus" Wink
Quando avrai finito di leggerli (se sarai riuscito ad arrivare sino in fondo Embarassed ), potrai massacrarmi con comodo qui, fra le amorevoli braccia del forum. Io ti aspetterò (adsl permettendo).
_________________
Nulla si crea e nulla si distrugge. Un sacco di cose, però, si perdono. (Massima di McFee)
-----------------------------------------------------------
Un sentiero senza ostacoli, di solito, non porta da nessuna parte. (Osservazione di Defalque)
Top
Profilo Messaggio privato
Diego Di Dio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1078
Località: Procida

MessaggioInviato: Ven 08 Gen 2010 17:17    Oggetto: Cita

Sì, non mancherò. Oggi mi è arrivato "La gemma del dolore" (ce ne ha messo di tempo!). E, scusa se non lo sapevo, ma in pratica - da quello che ho capito - i primi libri portano tutti lo pseudonimo collettivo di Key Pendragon (in realtà tu non sei il traduttore del suddetto, ma l'autore), poi da un certo punto in poi, la collana inizia a portare i nomi dei loro effettivi autori, giusto?

Non è che - dico tanto per dire - il fatto che questa collana sia in bilico è forse dovuto a una diminuzione di vendite da quando il pubblico (evidentemente ottuso) legge nomi di autori italiani? Se fosse così, forse a sto punto coverrebbe riportare tutti a Key Pendragon. Magari, se non si può educare il pubblico italiano, lo si puà raggirare (in buona fede, ovvio). Smile
_________________
Il mio blog personale: www.dieguitodidio.blogspot.it
Top
Profilo Messaggio privato
Sergio Donato



Registrato: 23-01-2005 01:00
Messaggi: 2923

MessaggioInviato: Ven 08 Gen 2010 20:34    Oggetto: Cita

Diego Di Dio ha scritto:

Non è che - dico tanto per dire - il fatto che questa collana sia in bilico è forse dovuto a una diminuzione di vendite da quando il pubblico (evidentemente ottuso) legge nomi di autori italiani?


Se ne discusse qualche tempo fa, mi sembra (ho provato a cercare nel forum ma non sono a riuscito a trovare il post in cui ne parlava Franco). Comunque, sì. La collana partì con lo pseudonimo di Pendragon proprio per evitare agli acquirenti il solito ragionamento sugli italiani scrittori di fantasy.
_________________
In un gruppo di sciocchi il mediocre è un genio.
http://sergio-donato.blogspot.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Diego Di Dio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1078
Località: Procida

MessaggioInviato: Sab 09 Gen 2010 00:11    Oggetto: Cita

Sì ma il concetto è questo: all'inizio vendeva di più adesso? Ossia, col nome Pendragon le vendite erano nettamente superiori alle attuali?

Se è così, scusa la franchezza, ma vergogna per il popolo di lettori italiani. Ma che cavolo significa? Mi sembra di sentire quelle battute del tipo (improvviso) "come fai a comprare un libro scritto da tale Pino Cacucci se, a fianco, c'hai tanto di altisonante come Stephen King?" Assurdo.
Anche perchè Cacucci scrive pure meglio Smile
_________________
Il mio blog personale: www.dieguitodidio.blogspot.it
Top
Profilo Messaggio privato
Sergio Donato



Registrato: 23-01-2005 01:00
Messaggi: 2923

MessaggioInviato: Sab 09 Gen 2010 10:47    Oggetto: Cita

Diego Di Dio ha scritto:
Sì ma il concetto è questo: all'inizio vendeva di più adesso? Ossia, col nome Pendragon le vendite erano nettamente superiori alle attuali?


Mi pare che senza il nick Pendragon ci fu un calo (si accettano smentite, mi pare di ricordare così).
_________________
In un gruppo di sciocchi il mediocre è un genio.
http://sergio-donato.blogspot.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Nunzio Donato



Registrato: 19-07-2007 14:17
Messaggi: 188
Località: Pieve di Cento (BO)

MessaggioInviato: Sab 09 Gen 2010 11:07    Oggetto: Cita

Sergio Donato ha scritto:
Diego Di Dio ha scritto:
Sì ma il concetto è questo: all'inizio vendeva di più adesso? Ossia, col nome Pendragon le vendite erano nettamente superiori alle attuali?


Mi pare che senza il nick Pendragon ci fu un calo (si accettano smentite, mi pare di ricordare così).

Sì, è proprio così. Evil or Very Mad
_________________
Nulla si crea e nulla si distrugge. Un sacco di cose, però, si perdono. (Massima di McFee)
-----------------------------------------------------------
Un sentiero senza ostacoli, di solito, non porta da nessuna parte. (Osservazione di Defalque)
Top
Profilo Messaggio privato
S-M-N



Registrato: 04-02-2006 18:44
Messaggi: 690

MessaggioInviato: Sab 09 Gen 2010 12:55    Oggetto: Cita

Da quello che ho capito io (non da questa collana, ma in generale) capita che certi autori si pubblichino con uno pseudonimo anglosassone, perché - specie in alcuni generi - i nomi in italiano attirano meno lettori.

Del resto questa collana è diretta anche a un pubblico giovane, ed è normale che un adolescente si senta più attratto da titoli e nomi evocativi. Tutto sommato la lettura è anche una fuga dalla quotidianità, e la sensazione che un nome nostrano non possa allontanarsi troppo da quello che siamo abituati a vedere tutti i giorni è comunque comprensibile. Se ci mettete poi che anche al cinema e in TV tante produzioni nostrane non sono sullo stesso livello (almeno dal punto di vista delle risorse e degli effetti speciali) di quelle americane è evidente che qualcuno sarà poco propenso a "fidarsi" di un nome troppo familiare.

In ogni caso, dopo un certo dubbio iniziale ho concluso che quella dello pseudonimo non è una cosa strana o offensiva per chi scrive: avviene regolarmente e ci sono passati (o ci passano ancora) tanti scrittori decisamente affermati. C'è anche il fattore positivo che se il libro va male o era una vaccata puoi cambiare nome e nessuno si ricorderà di te, a parte magari qualche addetto ai lavori ^^.

Credo anche che alla fine qualcuno abbia scelto di continuare a utilizzare il proprio pseudonimo anche quando non ce ne sarebbe stato bisogno (anche se non posso metterci la mano sul fuoco) per cui forse ci sono anche altri vantaggi ai quali non ho pensato.

Simone
_________________
http://www.simonenavarra.net
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a COLLANA FANTASY PER RAGAZZI Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5
Pagina 5 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum