WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


Gli eroi del crepuscolo di Chiara Strazzulla


Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
lou delbello



Registrato: 20-06-2007 16:05
Messaggi: 19

MessaggioInviato: Gio 03 Lug 2008 14:53    Oggetto: Gli eroi del crepuscolo di Chiara Strazzulla Cita

spero che non ci fosse già una discussione del genere.
In caso contrario mi scuso ma non sono riuscita a capire come si usa il search in questo forum.

Il caso di questa ragazza molto giovane mi ha incuriosito anche per i pareri discordi che il suo lavoro ha suscitato.
Anche Loredana Lipperini, critica intelligente e misurata, ne ha parlato nel suo blog in modo abbastanza favorevole.
per chi fosse incuriosito, il post di commento è questo:
http://loredanalipperini.blog.kataweb.it/lipperatura/2008/06/26/oh-mamma/
(Di cui ho apprezzato enormemente: "se proprio gli editori devono rincorrere qualcuno, meglio che acchiappino uno storyteller in erba piuttosto che il solito biografo di se stesso" Twisted Evil )
Volevo sapere se qualcuno ha letto il libro, un fantasy di mole piuttosto imponente, e che cosa ne pensa.
Top
Profilo Messaggio privato
Bartimeus88



Registrato: 01-08-2007 21:12
Messaggi: 288
Località: Messina

MessaggioInviato: Mar 08 Lug 2008 13:15    Oggetto: Cita

Fare critiche negative (con cognizione di causa o meno) su tale opera è facilissimo: vuoi perché la scrittrice è italiana, vuoi perché è scrittrice e ci si possono aspettare elementi che in un libro di guerra stonano, vuoi perché si parla ecc. ecc.
Il libro non l'ho letto, a parte alcuni estratti, ma sinceramente lo leggerei solo se mi venisse regalato e forse neppure in quel caso.
Lasciando stare la presentazione offerta che è un insulto al lettore, l'autrice mance di esperienza; sembra che dopo aver visto due film fantasy e qualche centinaio di fan-fiction (possibilmente shonen-ai e/o yaoi) abbia deciso di scrivere il libro; non sa nulla di come si svolga una battaglia (non ne so molto neppure io, ma certi errori non li commetterei mai); i dialoghi sono finti di quelli sui Cucciolone e la storia in generale fa acqua, più i buchi di coerenza che rendono lecito un ricorso per avere indietro i soldi spesi.
Non dico questo per fare il cattivo (anche se lo sono), tanto più che il libro non lo letto, ma mi rifaccio a una recensione lunga e dettagliata letta da un blog sul quale ho potuto leggere dei frammenti di testo e alcune annotazioni sul mondo, la trama e incongruenze. Non si tratta di molto, ma è abbastanza per non perderci tempo.
La buona volontà nell'aver scritto il libro può esserci stata, ma manca tutto il resto.
_________________
Fatto non fui per dispensar aiuti, ma per sfruttar le altrui canoscenze.

My blog: http://claudio88.wordpress.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
S-M-N



Registrato: 04-02-2006 18:44
Messaggi: 690

MessaggioInviato: Mar 08 Lug 2008 13:23    Oggetto: Cita

Su quel blog mi hanno detto che forse un mio libro sarà pubblicato per conoscenze e marchette varie, ma toglierà posto a libri più meritevoli ^^.

Simone
_________________
http://www.simonenavarra.net
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Bartimeus88



Registrato: 01-08-2007 21:12
Messaggi: 288
Località: Messina

MessaggioInviato: Mar 08 Lug 2008 13:45    Oggetto: Cita

Parli del blog fantasy-gamberi? La recensione cui mi riferisco è su quel blog. A volte non ne condivido i toni, ma le critiche sono quasi sempre giuste.
_________________
Fatto non fui per dispensar aiuti, ma per sfruttar le altrui canoscenze.

My blog: http://claudio88.wordpress.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
S-M-N



Registrato: 04-02-2006 18:44
Messaggi: 690

MessaggioInviato: Mar 08 Lug 2008 17:35    Oggetto: Cita

Quello che bisogna chiedersi non è tanto se la critica sia giusta o meno, quanto che senso abbia criticare all'infinito delle persone che fanno il nostro stesso lavoro (o il lavoro che comunque vorremmo fare) e che dopo tanto impegno hanno finalmente raggiunto un traguardo.

Non siamo tutti Tolkien, Hemingway o non so chi altro, però a dire che un libro fa schifo perché l'arco medievale non funziona così ma funziona cosà sono bravi tutti, mentre scrivere una serie di TREMILA PAGINE, bella o brutta che sia, è comunque un lavoro faticoso che pochi aspiranti autori hanno anche solo il coraggio di intraprendere.

Quello che dico sempre (be', solo ultimamente però) a certi autoeletti maestri della buona scrittura è di pensare a costruire il loro lavoro piuttosto che a distruggere quello degli altri.

Simone
_________________
http://www.simonenavarra.net
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Marina



Registrato: 20-09-2004 23:13
Messaggi: 348

MessaggioInviato: Mar 08 Lug 2008 22:24    Oggetto: Cita

15 minuti di applausi per Simone! Cool

Bartimeus, attento a fidarti sempre a occhi chiusi: sapevi che il Segreto di Krune (che personalmente considero un bel romanzo di fantasy che consiglio) viene stroncato, su quello stesso blog, sulla base del solito delirio psudo tecno-scientifico-logico Rolling Eyes (BZZZZZZZZ), senza essere stato letto per intero (solo l'incipit) e non realizzando che tutta la pippa sulle presunte incongruenze è, appunto, una pippa, visto che se il recensore si fosse preso la briga di leggere il libro avrebbe avuto risposta a tutte le domande?
Se questa è la serietà con cui si deve affrontare il discorso fantasy, ti lascio volentieri questi blog Wink
_________________
Tu deviens responsable pour toujours de ce que tu as apprivoisé

Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Paolo Veroni



Registrato: 08-06-2008 14:52
Messaggi: 343
Località: Parma

MessaggioInviato: Mer 09 Lug 2008 08:44    Oggetto: Cita

Concordo pienamente con Simone e Marina.
Solitamente leggo le recensioni per farmi un'idea di cosa mi aspetta, ma è chiaro che finché non leggo l'opera non giudico. Smile
Top
Profilo Messaggio privato
Marina



Registrato: 20-09-2004 23:13
Messaggi: 348

MessaggioInviato: Mer 09 Lug 2008 10:20    Oggetto: Cita

Eh ma quelle non sono recensioni, Paolo, sono questioni di lana caprina messe in fila per generare apposite stroncature. Un vecchio, vecchissimo trucco per generare interesse. Solo che chi lo mette in tto e chi lo segue assiduamente, è troppo giovane per sapere di avere scoperto l'acqua calda Wink
E in ogni caso il giornalismo, quello vero, non si fa certo così.
_________________
Tu deviens responsable pour toujours de ce que tu as apprivoisé

Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Bartimeus88



Registrato: 01-08-2007 21:12
Messaggi: 288
Località: Messina

MessaggioInviato: Mer 09 Lug 2008 10:39    Oggetto: Cita

Ma infatti i toni li apprezzo per nulla, mi riferisco solo agli esempi riportati dal libro che sono l'unica cosa che posso giudicare (sul fatto che non si possa giudicare un libro partendo dalle prime pagine è poi ovvio tranne in certi casi che ti spingono a mollarlo).
Tornando alla Strazzulla, dai pochi esempi riportati si rileva che la ragazzina non sa cambiare di tono lo stile, o almeno di poco, non se la sa cavare nelle scene d'azione, non riesce a immedesimarsi nei personaggi (cosa impossibile al 100% ma un bel po' ci si può riuscire) e soprattutto nel libro non c'è onesta. Va bene valorizzarlo per venderlo al pubblico, ma se l'editore e l'autrice dicono il falso io i soldi non glieli do. Quest'opera è stata presentata come originale quando già nella trama di copertina si hanno più o meno dieci clichè e poi i protagonisti sono presentati come reietti quando uno di loro se la spassa alla grande.
Per la serie: meglio allenarsi e riprovare.
_________________
Fatto non fui per dispensar aiuti, ma per sfruttar le altrui canoscenze.

My blog: http://claudio88.wordpress.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Marina



Registrato: 20-09-2004 23:13
Messaggi: 348

MessaggioInviato: Mer 09 Lug 2008 11:08    Oggetto: Cita

Continui a fare tuoi, acritcamente, commenti altrui e davvero non riesco a capire il meccanismo che ti spinge a farlo. Questo non vuol dire che, letto il libro, magari non potrai concordare con quei giudizi, ma sposarli assolutisticamente senza averlo letto è un fatto che mi sconcerta.
Ad ogni modo l'einaudi non ha scritto da nessuna parte che era orginale...
Anzi, si è richiamata espressamente a matrici come Tolkien, dunque direi che siamo proprio all'opposto dell'originalità dichiarata.

Se vuoi leggere due (IMO) bei fantasy adulti che si discostano un po' dalla solita broda, ti consiglio cmq il Segreto di Krune e il Dominio della regola.
_________________
Tu deviens responsable pour toujours de ce que tu as apprivoisé

Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Bartimeus88



Registrato: 01-08-2007 21:12
Messaggi: 288
Località: Messina

MessaggioInviato: Mer 09 Lug 2008 11:22    Oggetto: Cita

Qua non ci si sta capendo.
In primo luogo per quanto riguarda l'onesta mi riferisco a dichiarazioni e annunci fatti dall'editor e dall'autrice letti non mi ricordo dove quando cercavo informazioni sull'opera.
In secondo luogo non sono il tipo da sposare le opinioni altrui a priori: sono troppo egocentrico e pigro per farlo.
Mi riferisco a quelle opinioni e a quegli esempi perché sono gli unici che ho trovato sul libro, ma se ne trovassi altri potrei anche tenerne conto.
Riguardo comunque a quanto si legge su quel blog io non ne accetto i toni e mi rifaccio solo agli esempi riportati dal libro, giacché tutto il resto è soggettivo. Dagli esempi l'autrice del blog ha fatto le sue considerazioni che coincidono con le mie, ma solo perché ho letto quegli stralci di libro e in linea generale mi sono trovato d'accordo (quando lessi la recensione su un libro di Andrea D'Angelo non mi trovai per nulla d'accordo; non avevo letto il libro ma in base agli esempi avevo fatto considerazioni completamente diverse: giusto per dire che sono quasi sempre in buona fede)
Giudicare in toto tutto il libro da questo lo ritengo sbagliato, anche se abbastanza da farmi risparmiare i miei soldi, ma alcune considerazioni si possono fare (riesco a giudicare se un manga è adatto a me dalle prime 20 pagine circa, sarò pur in grado di fare lo stesso con un libro).
In quelle parti riportate lo stile è a livello amatoriale (e se nel resto del libro non è così ci colpa l'editor), le basi su cui poggia il tutto sono tra le più viste (ma io non cerco mai l'originalità), le scene d'azione sono fatte male e, se quello riportato è vero, la fine della guerra è penosa.
Poi uno se vuole se lo compra, ma con 20 mi pago in media quattro pizze, e preferisco.
_________________
Fatto non fui per dispensar aiuti, ma per sfruttar le altrui canoscenze.

My blog: http://claudio88.wordpress.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Marina



Registrato: 20-09-2004 23:13
Messaggi: 348

MessaggioInviato: Mer 09 Lug 2008 12:50    Oggetto: Cita

Bartimeus88 ha scritto:
Riguardo comunque a quanto si legge su quel blog io non ne accetto i toni e mi rifaccio solo agli esempi riportati dal libro,


decontestualizzare dei pezzi non dà alcuna indicazione, si presta solo al gioco al massacro pilotato dal 'recensore'. Torno a fare l'esempio di Krune (pur senza paragonare i due libri).
Non avevo alcuna voglia di sorbettarmi l'ennesimo articolo bilioso e pieno di notazioni ridicole, ma x parlare con cognizione di causa, l'ho spulciato qua e là, fra uno sbadiglio e l'altro.
E una 'recensione' che riporta, nello specchietto riassuntivo, le ragioni per cui il testo va bocciato, inserendovi voci come:

-1 Quel fesso di Lyannen.
-1 Quella cretina di Eileen.
-1 Quel mentecatto del Signore delle Tenebre.
-1 Quel lazzarone del Solitario.

parla da sola. Sembrano quelle annotazoni nei diari scolastici degli adolescenti, quelle che fan ridere solo loro e i compagni di scuola della cricca. Ah, ma scordavo, chi recensice E' un'adolescente. Non l'avrei mai detto, guarda... Amateurish è la parola che applicherrebero gli Americani in quesi casi.

Quanto poi infine ai commenti dei lettori, no comment! Quando un terzo si dilunga a parlare della fondamentale questione di quanta forza ci voglia per tirare con l'arco, c'è di che addormentarsi. Eh, queste sì che son cose fondamentali per fare una bella storia. Rolling Eyes

Bartimeus88 ha scritto:

In quelle parti riportate lo stile è a livello amatoriale (e se nel resto del libro non è così ci colpa l'editor), le basi su cui poggia il tutto sono tra le più viste (ma io non cerco mai l'originalità), le scene d'azione sono fatte male e, se quello riportato è vero, la fine della guerra è penosa.
.


tralascio le altre considerazoni, visto che è inutile parlare di un libro che non si è letto, per concentrarmi esclusivamente sullo stile, che è l'unico elemento può venire giudicato anche dagli stralci. E qui dico a chi recensisce e in chiusura afferma "Dato che per lei a scrivere non s’impara, sinceri auguri alla Strazzulla: ne ha bisogno!", che lo stile della Strazzulla ha dei difetti (ripetizioni di vocaboli in primis), ma dà cmq già 12 giri di pista a Gamberetta. Basta confrontare con l'estratto del suo 'capolavoro' similmanga che aveva sottoposto a giudizio dei lettori tempo fa. E sono buona, mi limito allo stile (che cmq non era nemmeno malvagio, per una ragazzina) e non ai contenuti perché lì se no mi deprimo davvero.
_________________
Tu deviens responsable pour toujours de ce que tu as apprivoisé

Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Casanunda



Registrato: 16-12-2004 11:32
Messaggi: 114
Località: Lugano-Zurigo

MessaggioInviato: Mer 09 Lug 2008 21:16    Oggetto: Cita

Citazione:
tralascio le altre considerazoni, visto che è inutile parlare di un libro che non si è letto, per concentrarmi esclusivamente sullo stile, che è l'unico elemento può venire giudicato anche dagli stralci. E qui dico a chi recensisce e in chiusura afferma "Dato che per lei a scrivere non s’impara, sinceri auguri alla Strazzulla: ne ha bisogno!", che lo stile della Strazzulla ha dei difetti (ripetizioni di vocaboli in primis), ma dà cmq già 12 giri di pista a Gamberetta. Basta confrontare con l'estratto del suo 'capolavoro' similmanga che aveva sottoposto a giudizio dei lettori tempo fa. E sono buona, mi limito allo stile (che cmq non era nemmeno malvagio, per una ragazzina) e non ai contenuti perché lì se no mi deprimo davvero.


OT nell'OT (e ce ne vuole Cool )

Nella mia ottica questa considerazione non ha senso.
Faccio un esempio:
Adoro l'hockey su ghiaccio. Sono 15 anni che vedrò un'ottantina di partite l'anno fra televisione e stadi.
Non ho mai giocato in vita mia a hockey su ghiaccio.
Eppure riesco a distinguere un buon lavorante da un giocatore discreto da una pippa colossale, così come riesco a capire se sto vedendo una bella partita o meno.
Ergo: chi se ne frega di come scrive Gamberetta (in rapporto alle sue critiche sullo stile della Strazzulla). Anche se, come dici, Gamberetta ha uno stile stentato non vuol dire che non sia in grado di riconoscere un altro stile stentato

Tornando IT:
Non leggerò la Strazzulla. Ho sfogliato le prime pagine in libreria e lo stile non mi è piaciuto (di conseguenza immagino non leggerò mai neanche Gamberetta. Razz ). Inoltre la trama e le tematiche mi sembrano qualcosa che ho già letto molte altre volte in precedenza.
_________________
Federico Storni

http://www.scantonando.splinder.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
lou delbello



Registrato: 20-06-2007 16:05
Messaggi: 19

MessaggioInviato: Gio 10 Lug 2008 00:58    Oggetto: Cita

certo che questa fanciulla gamberetta è un pelo nerd Confused
(ops, si può dire nerd o non è politically correct? Shocked )

a parte tutto, non ho letto il libro di strazzulla ma sinceramente non credo si tratti di un grande capolavoro, e non mi aspetto niente di più da una ragazza della sua età.
La cosa che trovo simpatica è lo sdoganamento delle giovani leve italiane della scrittura femminile dallo stagno dello shopping-sesso-copertina-rosa-patinata.
Si tratta sempre di operazioni commerciali, ma se non altro non sono svilenti per le donne.

sarà un parere ingenuo ma la prima impressione è stata questa
Rolling Eyes
Top
Profilo Messaggio privato
Marina



Registrato: 20-09-2004 23:13
Messaggi: 348

MessaggioInviato: Gio 10 Lug 2008 11:19    Oggetto: Cita

Casanunda ha scritto:
[Anche se, come dici, Gamberetta ha uno stile stentato non vuol dire che non sia in grado di riconoscere un altro stile stentato

.


il senso del mio discorso era un altro, cioè quello della classica pagliuzza e trave. A prescindere da questo trovo cmq difficile credere che uno cn la vista di Mr Magoo possa parlare di come si vede con 10 decimi.
_________________
Tu deviens responsable pour toujours de ce que tu as apprivoisé

Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a Letture Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 1 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum