WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


Prontuario dello scrittore V (errori e critiche costruttive)


Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
GotikHouse



Registrato: 02-05-2008 22:26
Messaggi: 61

MessaggioInviato: Gio 22 Mag 2008 21:15    Oggetto: Prontuario dello scrittore V (errori e critiche costruttive) Cita

Vorrei fare una piccola critica costruttiva.
Ho letto il Prontuario dello scrittore e l'ho trovato molto valido e utile, specie per i trucchetti relativi al farsi notare dagli editori e, soprattutto, non farsi cestinare dagli editor. Purtroppo, seguendo il rigido metro di valutazione della vostra Casa Editrice, sareste i primi ad essere cestinati, in questo caso.
Sulla V edizione del "Prontuario dello Scrittore" di Franco Forte (per il quale nutro una cosiderevole stima), ci sono decine di errori, alcuni gravi. Non parlo di errori di grammatica ma vere e proprie omissioni: mancano le parole!!
Pagina 22 riga 22: .., ecco si esprimerebbe un narratore universale:. Dove è finita la parola come?
Pagina 142 riga 6 manca la particella di tra modo e dare
Pagina 144 riga da 3 a 5: non si capisce il senso: ..abbiate cura, prima di rilegarlo, anche come una semplice spirale di plastica.
A pagina 169 viene citato un riquadro della differenza tra sceneggiatura americana e sceneggiatura italiana che non compare affatto sul libro.
A pagina 111 c'è una citazione dal libro On Writing di Stephen King, ma tale citazione non viene ripetuta a pagina 113 quando si parla dell'uso degli avverbi, e tale esempio sembra inventato dall'autore, ma è tale e quale a quello del libro On writing.. Chiuse la porta saldamente (pagina 120 del libro di King - Sperling Paperback)
Io ho fatto il Copy Writer per alcune grandi agenzie italiane di pubblicità, attualmente sono un freelance ed ho pubblicato il mio primo libro nel 2007. La mia non è una critica maligna; sono a conoscenza dei piccoli e banali errori che la catena di produzione di un libro prevede e che tali errori potrebbero benissimo essere sviste di editing o addirittura perdite di dati durante la conversione al formato di stampa. Trovo il prontuario dello scrittore un atto degno e coraggioso, ma deve essere sottoposto a una battuta di macchina in più (come dice un geniale editor americano).
Inoltre noi italiani siamo sempre alla ricerca della perfezione, ma seguendo le rigide norme e le ferree politiche editoriali descritte nel libro di Franco Forte avremmo cestinato D'annunzio, Leopardi (perché i poeti terrorizzano i nostri editori), Montale (perché Ossi di Seppia l'ha pubblicato a pagamento) e persino J. Rowlings, dato che la prima stesura di Harry Potter arrivata alla Blombury faceva pietà e non era neanche rilegata.
Magari un po' più di modestia e più spirito di avventura potrebbero solo farci solo bene. La disciplina va bene, ma l'ossessione guasta diceva il saggio.
Tuttavia posso solo dire una cosa di questo Forum e della WMI: continuate così perché è una bella cosa dare voce a tutti quelli che veramente meritano di essere pubblicati.
PAX
Sergio
Top
Profilo Messaggio privato
edoardofilippo



Registrato: 16-10-2008 21:00
Messaggi: 17

MessaggioInviato: Sab 18 Ott 2008 19:18    Oggetto: Re: Prontuario dello scrittore V (errori e critiche costrutt Cita

sergio1269 ha scritto:

Tuttavia posso solo dire una cosa di questo Forum e della WMI: continuate così perché è una bella cosa dare voce a tutti quelli che veramente meritano di essere pubblicati.
PAX
Sergio


concordo appieno!
Wink
Top
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a Delos Books Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum