WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


L'ANTOLOGIA DELLA WMI


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Fabrizio Bianchini



Registrato: 28-12-2002 01:00
Messaggi: 3219
Località: tolentino (mc)

MessaggioInviato: Mer 19 Set 2007 20:02    Oggetto: Cita

emilio daniele ha scritto:
ehm... io ne ho preso uno solo di libera uscita Embarassed


marchigiano pure tu? Mr. Green
_________________
Vianghì, gnec gnec gnec
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Alessandra Gallo



Registrato: 03-11-2004 21:42
Messaggi: 713
Località: Houston (TX)

MessaggioInviato: Mer 19 Set 2007 20:43    Oggetto: Cita

Non vorrei fare la guastafeste, ma io ho forti dubbi che possa vendere al di fuori della cerchia dei pubblicati. Sarei comunque contenta di sbagliarmi.
_________________
Alessandra Gallo
domenica mattina - mi arriccio su me stessa come burro

"Writing is like making love. Don't worry about the orgasm, just concentrate on the process." (Isabel Allende)
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Heian



Registrato: 13-09-2005 11:46
Messaggi: 1107

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 00:25    Oggetto: Cita

Anch'io purtroppo nutro parecchi dubbi sull'iniziativa. Certo, per i pubblicati sarebbe tutto di guadagnato, ma se fossi io l'editore non lo farei, soprattutto con il precedente di "Libera Uscita". Siamo onesti, quanto potrebbe vendere un'antologia di sconosciuti priva di tema (perché in fondo di questo si tratta) al di là della cerchia dei pubblicati? E se contiamo anche che i racconti gli abbonati li hanno già letti, perché dovrebbero ricomprarseli?
Io sono onesto, le raccolte di racconti le compro solo se contengono autori famosi, o al limite un tema forte (meglio se entrambi insieme). Il resto lo lascio un po' stare. Embarassed
L'unica sarebbe che ognuno dei pubblicati si sbattesse a tremila per pubblicizzare l'antologia. A quel punto se ne può parlare. Però, in fondo di antologie di sconosciuti che si sbattono per farsi conoscere ce ne sono già (e non sempre i risultati sono quelli sperati). Cerchiamo di rispondere onestamente a questa domanda: perché quest'antologia dovrebbe essere più vendibile? Cos'ha in più delle altre?
Se avete una risposta convincente, allora si può cominciare a stampare il libro anche subito. Razz
_________________
Leonardo P.
"La Guida 2011 agli editori che ti pubblicano":
http://www.delosstore.it/delosbooks/scheda.php?id=37812
Top
Profilo Messaggio privato
emilio daniele



Registrato: 23-04-2005 10:53
Messaggi: 1350
Località: Sarno, provincia di Salerno

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 01:01    Oggetto: Cita

la qualità degli scritti?
No, tanto per non buttarci proprio a terra...
... e che cavolo
_________________
"La vita non è il supporto per l'arte. E' il contrario" Stephen King
" Le critiche sono vitali, le coccole...evitabili" Emilio Daniele.

Guarda le mie foto, leggi i miei estratti su facebook al: https://www.facebook.com/profile.php?id=1524397922
Top
Profilo Messaggio privato
Heian



Registrato: 13-09-2005 11:46
Messaggi: 1107

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 01:32    Oggetto: Cita

Sì, va bene, su questo non c'è dubbio, ma il problema è che il lettore ignaro che si avvicina al libro mica lo sa che i racconti sono belli. Per saperlo dovrebbe venirne a conoscenza, interessarsene, esserne incuriosito, intrigarlo, e poi essere spinto a comprarselo. E solo dopo, a lettura ultimata, rimanerne piacevolmente sorpreso. Ma intanto come glielo facciamo prendere in mano, il libro, al lettore? Come gli fai girare la copertina per leggere la quarta? Tra il dire e il fare, c'è di mezzo un bel mare di marketing a mio avviso.
Per essere comprati a scatola chiusa ce ne vuole. Io non compro a scatola chiusa nemmeno i miei autori preferiti, prima ho sempre bisogno di valutare cos'hanno scritto, figurati com'è la situazione per degli esordienti. Crying or Very sad
D'altra parte, si suppone che tutte le raccolte di esordienti siano belle, fino a prova contraria (o, in alternativa, che facciano tutte schifo fino a prova contraria, è la stessa cosa Laughing).
_________________
Leonardo P.
"La Guida 2011 agli editori che ti pubblicano":
http://www.delosstore.it/delosbooks/scheda.php?id=37812
Top
Profilo Messaggio privato
Franco Forte



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7070
Località: Milano

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 14:41    Oggetto: Cita

Provo ad allargare un po' il tiro, facendo capire in che direzione la mia testa si sta dirigendo quando pensa a questa antologia (fra un miliardo di altre cose che sto facendo...).

Pensate a un libro che esca in libreria, non che sia venduto solo sul Delos Store.

Un libro che esca in una collana di scrittura, cioè "I libri della Writers Magazine", che i librai e un po' anche il pubblico già conoscono per merito del mio Prontuario (che attualmente è in assoluto il libro più venduto di Delos Books, sia in libreria sia online... pardon, mie care femminucce e 10mossiste Wink ) e del libro mio e di Fabrizio su come partecipare ai premi letterari.

Un libro che per giustificare l'inserimento in questa collana debba contenere qualcosa che ancora non si è visto sul mercato. Ovvero:

1) Si tratterebbe dei racconti pubblicati da una rivista di tecniche di scrittura che si sta facendo conoscere sempre di più, e che quindi dovrebbe dare un segnale forte a chi aspira a fare lo scrittore: questi racconti possono darmi la misura di come fare per pubblicare anch'io.

2) Si potrebbero inserire, dopo ogni racconto, degli estratti dei commenti più tecnici e ferrati fra quelli pubblicati sul forum della WMI, a commento dei racconti stessi.

3) Inseriremmo anche le indicazioni da parte della redazione della WMI sulle motivazioni "tecniche" della scelta dei testi.

In questo modo il libro assumerebbe più una forma "manualistica", sarebbe insomma una sorta di "manuale di scrittura narrativo", con cui la WMI darebbe consigli di scrittura e di tecnica, ma non attraverso le solite regole da manuale, bensì attraverso una raccolta di racconti che sono passati attraverso il vaglio di una redazione, il commento (critico) dei lettori e una disamina delle tecniche messe in campo e delle motivazioni che hanno portato alla loro pubblicazione.

Ecco, diciamo che mi sta passando questo per la testa.
E poi non dite che non sono un vulcano di idee... Very Happy
Che ve ne pare?
Ciao
_________________
Franco Forte
www.franco-forte.it

"Cesare l'immortale" a "La lettura" del TG 5
https://www.youtube.com/watch?v=aRlDtsCgs7s
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Irene Vanni



Registrato: 18-08-2005 15:49
Messaggi: 5220
Località: Pontedera (PI)

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 15:14    Oggetto: Cita

Ah! Messa così è tutta un'altra cosa, accipicchia! Shocked Very Happy

Sarebbe carino, a questo punto, selezionare i racconti in base alle tecniche di scrittura. Per es., chi ha usato bene il flashback, chi gli incisi tra i dialoghi, chi è riuscito a sviare l'infodump in modo originale, etc., e, magari, rimandare di volta in volta al Prontuario, quasi che questo libro ne fosse l'antologia di supporto. Un po' come quando nei testi scolastici troviamo la prima parte dedicata alla teoria e la seconda all'antologia esemplificativa.
In un'eventuale ristampa, sarebbe possibile unirli.

L'ho buttata lì, eh... Rolling Eyes
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Gabriella Saracco



Registrato: 03-03-2005 09:19
Messaggi: 2255
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 15:16    Oggetto: Cita

Grande! Il punto 3 è vincente e il punto 2 potrebbe arricchirlo.
E poiché in Italia sono di più quelli che scrivono rispetto a quelli che leggono Cool ...
Certo, inserire le motivazioni tecniche per tutti è un lavorone.
Bello, bello.
"Scelti per voi" è la mia prima proposta. (E sarà difficile fare la scelta Confused )
E la collana, ovvio, non si fermerà qui... Smile
Ciao.
Gabriella
_________________
BACIAMO LE MANI

Gabriella Saracco
Corsara! Ci gabella
Top
Profilo Messaggio privato Indirizzo AIM Yahoo Messenger MSN Messenger
cristina origone



Registrato: 11-11-2004 22:38
Messaggi: 1605

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 15:36    Oggetto: Cita

Franco Forte ha scritto:
del mio Prontuario (che attualmente è in assoluto il libro più venduto di Delos Books, sia in libreria sia online... pardon, mie care femminucce e 10mossiste Wink )

Razz non sarà per sempre... Laughing Laughing
be', così è un'ottima idea. sicuramente attirerebbe l'attenzione di molte persone che amano scrivere, che sono, come dice la mia socia, molto di più rispetto a quelle che leggono. mo' penso a un titolo...
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Heian



Registrato: 13-09-2005 11:46
Messaggi: 1107

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 15:39    Oggetto: Cita

Be', messa così è tutta un'altra cosa. Surprised
Quando ho cominciato a prendere la penna in mano le prime volte, ho sempre voluto capire perché un racconto venisse scelto e un altro no. Se poi il nome della WMI ha tutto questo potere di trainare, tanto meglio. Laughing
Un'antologia così l'avrei comprata senza pensarci due volte, se l'avessi trovata in libreria. Very Happy
_________________
Leonardo P.
"La Guida 2011 agli editori che ti pubblicano":
http://www.delosstore.it/delosbooks/scheda.php?id=37812
Top
Profilo Messaggio privato
Franco Forte



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7070
Località: Milano

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 16:20    Oggetto: Cita

Sì, credo che il difficile sarà comunicare tutto questo ai potenziali acquirenti attraverso la copertina.

Ci vuole un titolo adatto e significativo, un sottotitolo che cominci a spiegare, una quarta che elimini qualsiasi dubbio e qualche strillo efficace per attirare l'occhio distratto. Più, naturalmente, un'immagine di copertina d'effetto.

Urgh... come direbbe Winnie The Pooh: "pensa, pensa, pensa..."
Ciao
_________________
Franco Forte
www.franco-forte.it

"Cesare l'immortale" a "La lettura" del TG 5
https://www.youtube.com/watch?v=aRlDtsCgs7s
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
giobuzi



Registrato: 18-11-2003 19:31
Messaggi: 1008

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 17:41    Oggetto: Cita

Da "crudi e nudi" a "cotti e mangiati"
20... (o quanti sono) racconti vivisezionati dalla rivista WMI.
Leggere per pubblicare!
giò Very Happy

ps: lo so, c'è troppa carne al fuoco... ma è giusto qualche ideuccia buttala lì, che magari fa fare "click" a qualcun altro!
_________________
http://giovannibuzi.splinder.com
http://www.giovannibuzi.net/
Top
Profilo Messaggio privato
coca



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 6999
Località: messina

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 19:02    Oggetto: Cita

Caro scrittore, perché ti pubblico...
(dalla penna alla carta)
boh...
boh...
_________________
cinzia pierangelini
http://cochina63.splinder.com
http://digilander.libero.it/Tracciatori


cogito ergo sum
Top
Profilo Messaggio privato Yahoo Messenger
Irene Vanni



Registrato: 18-08-2005 15:49
Messaggi: 5220
Località: Pontedera (PI)

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 19:09    Oggetto: Cita

coca ha scritto:
Caro scrittore, perché ti pubblico...


Bella questa! Very Happy
Io però invertirei l'ordine "Caro scrittore, ti pubblico perché..." (puntini inclusi).
L'immagine? Boh? Una miriade di scrittori al lavoro? Razz Magari un disegno, più che una foto.
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Alessandra Gallo



Registrato: 03-11-2004 21:42
Messaggi: 713
Località: Houston (TX)

MessaggioInviato: Gio 20 Set 2007 20:13    Oggetto: Cita

Concepirlo come un saggio potrebbe essere una buona idea. Devo dire, però, che un'analisi dei testi pubblicati con l'indicazione del perché sono stati scelti dovrebbe trovarsi sulla WMI stessa. Penso al "perché lo abbiamo scelto" che era comparso nei primi numeri, e che rimpiango. Una rivista che vuole essere uno strumento di miglioramento per gli aspiranti scrittori dovrebbe lavorare proprio in quella direzione. Ultimamente (parlo a titolo personale) la rivista sta dedicando sempre meno spazio ai consigli utili e sempre più spazio alla pubblicazione. Non sto dicendo che non dobbiate pubblicare così tanti racconti in ogni numero(considerato anche il fatto che resta uno dei pochi spazi per gli esordienti), ma che si sta forse prendendo una direzione diversa da quella che, mi sembrava, ci si proponeva all'inizio.
Resta il fatto che l'antologia-saggio (o le antologie, magari con pochi racconti per volta analizzati in profondità) non può che essere uno strumento utile. Mi piace il suggerimento di coca, per il titolo.
_________________
Alessandra Gallo
domenica mattina - mi arriccio su me stessa come burro

"Writing is like making love. Don't worry about the orgasm, just concentrate on the process." (Isabel Allende)
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a Iniziative e appuntamenti Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 3 di 5

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum