WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


Fiction o realtà?


Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
valdam



Registrato: 28-09-2005 12:57
Messaggi: 1456
Località: Roma

MessaggioInviato: Mar 13 Giu 2006 12:15    Oggetto: Fiction o realtà? Cita

Guardavo ieri una fiction fatta e pensata per il pubblico femminile che non è troppo interessato ai Mondiali. C'era tipicamente uno dei personaggi che faceva l'architetto (c'è quasi sempre). Io lavoro in un altro ambito, ma ho studiato architettura e conosco tanti architetti, probabilmente è la stessa cosa per quasi tutti voi.
Mi sapete dire quanti architetti conoscete che lavorano sul tavolone inclinabile, anziché al computer, e utilizzano con fare pensoso matitine colorate attorniati da plastici e creativa confusione?
Un altro esempio: quante volte avete visto il protagonista della fiction entrare in una chat e visualizzare uno schermo tutto nero con enormi caratteri verdini lampeggianti? Ma voi avete mai visto una chat così?! Shocked
Trovo davvero tremenda questa maniera di ritrarre il mondo partendo dalla realtà televisiva che riproduce semplicemente se stessa.

Chiedo a chi lavora in questi campi: ma lo chiedono per contratto che tutto debba essere così poco realistico? Confused
_________________
Valentina M. D'Amico
http://valentinadamico.altervista.org/
Se non puoi uscire dal tunnel, arredalo. - Aforisma letto nel forum.
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
coca



Registrato: 15-01-2005 10:54
Messaggi: 6998
Località: messina

MessaggioInviato: Mar 13 Giu 2006 13:31    Oggetto: Cita

ma tu non guardare le fiction la sera! c'era un bel film...
_________________
cinzia pierangelini
http://cochina63.splinder.com
http://digilander.libero.it/Tracciatori


cogito ergo sum
Top
Profilo Messaggio privato Yahoo Messenger
valdam



Registrato: 28-09-2005 12:57
Messaggi: 1456
Località: Roma

MessaggioInviato: Mar 13 Giu 2006 13:36    Oggetto: Cita

e pure questo è vero...
Rolling Eyes Laughing
_________________
Valentina M. D'Amico
http://valentinadamico.altervista.org/
Se non puoi uscire dal tunnel, arredalo. - Aforisma letto nel forum.
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Luca Di Gialleonardo



Registrato: 25-02-2005 12:13
Messaggi: 2258
Località: Anagni (FR)

MessaggioInviato: Mar 13 Giu 2006 13:51    Oggetto: Cita

Ciao,

mi pare di aver letto, molto tempo fa, un discorso simile fatto a proposito di un programma di posta elettronica. Si spiegò che spesso si sceglie di mostrare, per esempio, un programma con grossi tastoni colorati perché quelli reali sarebbero poco leggibili sullo schermo per lo spettatore, anche se l'usabilità nel reale scenderebe a zero. E poi bei colori permettono anche di dare un aspetto più gradevole allo spettatore.
Oppure il discorso della non aderenza alla realtà è anche dovuto a problemi di copyright (non so se posso mostrare una schermata di word in un film senza pagare i diritti alla microsoft)
Questo discorso potrebbe associarsi al programma di chat con scrittone verdi su sfondo nero: brutto, ma leggibilissimo per lo spettatore e libero da vincoli.
Per non parlare poi di tutti quei film dove personaggi grandi e grossi e tiracazzotti diventano in un attimo esperti hacker che in tre secondi violano incredibili sistemi di sicurezza o in un secondo trovano tutte le infomazioni che vogliono.

Per quanto riguarda il discorso dell'architetto immagino che sia tutto un discroso di "fighezza" del personaggio (non ho visto il programma).
Vuoi mettere un bel tipo chino su un tavolone inclinato, con una luce soffusa, tutto intento a tracciare suadenti linee su un foglio contro un tipetto seduto davanti alla schermo di un computer? Non c'è paragone! Laughing
Non penso si tratti solo di ignoranza dello sceneggiatore, perché anche nell'ipotesi di zero tempo dedicato alla documentazione, nella realizzazione di una fiction di architetti ne passano a decine (credo) e almeno uno avrebbe mostrato qualche titubanza.

Ma anche io, da profano, sono interessato ad altre spiegazioni di addetti ai lavori, le mie sono solo supposizioni.

Ciao, luca.
_________________
Luca Di Gialleonardo

www.lucadj.com
www.lafratellanzadelladaga.it
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Palin



Registrato: 16-05-2004 22:18
Messaggi: 1727
Località: Albano Laziale (RM)

MessaggioInviato: Mar 13 Giu 2006 20:24    Oggetto: Cita

Sì la maggior parte delle schermate è totalmente finta... fatto salvo un interfaccia Platinum di MacOS9 in Jurassic Park (e in qualche puntata di xfiles) e qualche fotogramma in cui compaiono antichissime schermate di gestori di finestre unix.
_________________
Giuseppe "Palin" Merigo
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Giuliana



Registrato: 02-09-2005 13:22
Messaggi: 624

MessaggioInviato: Mer 14 Giu 2006 10:50    Oggetto: Cita

Quando si riprende un computer ci son dei problemi di nitidezza di immagine, così capita con la televisione. Credo che per quanto riguarda il problema schermata la questione sia semplicemente produttiva... Tra parentesi, riprendere una vera schermata di posta elettronica creerebbe problemi anche sui diritti (non più sulla pubblicità occulta perchè da due anni in Italia esiste il product placement che permette di ottenere dagli sponsor la visibilità del marchio, come pubblicità per il loro prodotto...).
Sul rpoblema architetto.
Purtroppo qui ci sono due correnti di pensiero. C'è chi (come me) ha la brutta mania di essere iperrealista prima di scrivere qualunque cosa, e c'è chi tende ad approssimare fidandosi della sospensine dell'incredulità dello spettatore...
Così capitano architetti che non somigliano per nulla a quelli che incontriamo nella vita reale.
Direte: e li fanno passare in prima serata? Ebbene sì. in televisione passano cose che voi umani non potete nemmeno immaginare... Perchè vengono vagliate da individui che a volte non hanno la minima ide adi quello che stanno leggendo! Si chiamano editor di rete e sono figure aleatorie,c he si permettono persino di decidere cosa la vecchia capisce e cosa no...
Purtroppo è uno sporco lavoro e qualcuno lo deve pur fare.
Sempre le persone sbagliate, comunque!!!
Quando ho una ttimo di tempo vi faccio anche una descrizione dettagliata dellos ceneggiatore tipo che lavora per la televisione (più che altro delle sue frustrazioni...), magari vado in OT ma vi chiarisco meglio la voglia con cui uno scrive una scena pe la prima serata di RAIUNO...
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
xyfyrrys



Registrato: 14-06-2006 15:02
Messaggi: 123
Località: Milano

MessaggioInviato: Mer 14 Giu 2006 15:08    Oggetto: Cita

Ciao Valdam, neanche io sono architetto ma ho un tecnigrafo in camera e posso assicurarti che è bellissimo usarlo, anche solo per leggere una rivista di design... comunque a parte il discorso (giusto) sulla maggiore visibilità dei caratteri verdi rispetto alle pagine mail reali... ma chi se ne frega se nella realtà non esistono chat così, o architetti cosi? Stiamo parlando di fiction, o di documentari?
Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
oh, tell me... will it freeze tonight???
Top
Profilo Messaggio privato
Overhill



Registrato: 31-08-2006 08:57
Messaggi: 39

MessaggioInviato: Gio 21 Set 2006 20:00    Oggetto: Cita

Io sono sistemista-programmatore, e vedo che spessissimo si fanno errori piuttosto grossolani in ambito informatico.
Quindi credo che anche in altri settori la situazione sia più o meno la stessa: si preferisce utilizzare una figura che sia "tipicamente" rticonoscibile piuttosto che approfondire.
Vi faccio un esempio che conoscete tutti: quando un personaggio deve spegnere un computer (e intendo proprio spegnere!), dovrebbe fare "start", "spegni computer", e poi confermare; oppure premere il tasto di spegnimento e, a seconda delle impostazioni, ripetere le operazioni di prima, oppure aspettare che si spenga.
Invece in TV, ma anche al cinema, il tipo cosa fa? Spegne IL VIDEO!
Altra cosa: avete notato quante volte ci sono personaggi che trafficano come dei matti su portatili che non hanno neanche mezzo cavo che esce da dietro? E mica dappertutto c'è il wireless! Very Happy
_________________
Ciao a tutti
Mario Pippia
Top
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Palin



Registrato: 16-05-2004 22:18
Messaggi: 1727
Località: Albano Laziale (RM)

MessaggioInviato: Gio 21 Set 2006 20:31    Oggetto: Cita

Overhill ha scritto:
Vi faccio un esempio che conoscete tutti: quando un personaggio deve spegnere un computer (e intendo proprio spegnere!), dovrebbe fare "start", "spegni computer", e poi confermare; oppure premere il tasto di spegnimento e, a seconda delle impostazioni, ripetere le operazioni di prima, oppure aspettare che si spenga.


Ah vuoi dire che ancora Windows non intercetta la pressione del tasto di spenimento? Razz
Io ormai pigio quello e buonanotte Wink
_________________
Giuseppe "Palin" Merigo
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Overhill



Registrato: 31-08-2006 08:57
Messaggi: 39

MessaggioInviato: Gio 21 Set 2006 22:19    Oggetto: Cita

palin ha scritto:
Overhill ha scritto:
Vi faccio un esempio che conoscete tutti: quando un personaggio deve spegnere un computer (e intendo proprio spegnere!), dovrebbe fare "start", "spegni computer", e poi confermare; oppure premere il tasto di spegnimento e, a seconda delle impostazioni, ripetere le operazioni di prima, oppure aspettare che si spenga.


Ah vuoi dire che ancora Windows non intercetta la pressione del tasto di spenimento? Razz
Io ormai pigio quello e buonanotte Wink


Be', veramente è quello che ho scritto: " premere il tasto di spegnimento e, a seconda delle impostazioni, ripetere le operazioni di prima, oppure aspettare che si spenga..." Wink
_________________
Ciao a tutti
Mario Pippia
Top
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
xyfyrrys



Registrato: 14-06-2006 15:02
Messaggi: 123
Località: Milano

MessaggioInviato: Gio 21 Set 2006 23:11    Oggetto: Cita

ma la fiction mica è la realtà... il gesto di premere un pulsante è indiscutibilmente più telegenico dell'andare su "spegni computer"... e mica stiamo parlando di un documentario sull'uso del pc. Bisogna sbattere sullo schermo quello che è bello vedere, mica quello che è vero. Ma noi italiani, che non ci libereremo mai dell'eredità( gloriosissima, ci mancherebbe) del neorealismo che ci strangola i coglioni, pensiamo sempre che bisogna vedere sullo schermo la realtà... che palle! Ce n'è pure troppa di realtà, fuori dallo schermo! Se fosse per me, guarderei solo Gene Kelly, guarda un pò...
_________________
oh, tell me... will it freeze tonight?
Top
Profilo Messaggio privato
Giuliana



Registrato: 02-09-2005 13:22
Messaggi: 624

MessaggioInviato: Dom 24 Set 2006 17:16    Oggetto: Cita

Vero, per la questione particolare del computer c'è un problema di tempi davvero troppo lunghi... Pensiamo allo spettatore che guarda uno che spegne il computer. Che fa? Aspetta che compaia la finestra con la scritta 'arresta il sistema' e relativa schermata 'chiusura di windows in corso'?
Allo spettatore, con rispetto parlando, si frantumano i cabasisi... Tra l'altro una fiction non è un documentario su come spegnere il computer...
Ci vuole la verosimiglianza, non la realtà assoluta.
Io piuttosto mi porrei domande un po' più concrete su quello che in televisione passa e non passa.
Esempio.
Vedo Una donna alla Casa Bianca, che negli Stati Uniti, nonostante non sia mai stato eletto un presidente donna nemmeno per sbaglio, viene prodotto e noi in Italia ce lo guardiamo senza problemi.
Se io propongo Una donna a Palazzo Chigi (che fa schifo, ma è l'unico corrispettivo possibile...) non solo me lo bocciano a meno che non si tratti di una sit-com,e allora mi posso permettere le comiche dei parlamentari.
Non mi consentono minimamente di ipotizzare un presidente del consiglio donnaperchè non è realistico.
Quindi perchè gli americani me li guardo e ci credo senza ah nè bah se fanno la medesima cosa?

Oh, a proposito... Non ribaltate queste considerazioni sui responsabili delle linee editoriali in Rai.
O in Mediaset.
La qualità non è contemplata. Lo spettatore per loro è idiota a prescindere.
Su RaiUno per esempio non si può pronunciare la parola aborto in una fiction (ma la Clerici può parlare di tette di vacca senza problemi a mezzogiorno mentre conduce La prova del cuoco... Sono testimone oculare e auditrice...), l'aborto è un tema difficile per i telespettatori...
Ragionate a livello ipotetico, in un mondo dove la televisione è strutturata nel rispetto della mente degli spettatori...
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a Scrivere per la tv e il cinema Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum