WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


Una festa per O


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
valeria



Registrato: 17-02-2005 19:24
Messaggi: 657

MessaggioInviato: Ven 30 Dic 2005 18:29    Oggetto: Cita

Marcello Bonati ha scritto:
Il linguaggio; pensavo fosse evidente che è volutamente, così "colto", assolutamente al di fuori del linguaggio non solo della quotidianità ma anche di quello normalmente scritto di oggi.
Ho voluto fare così per tentare di rendere un'atmosfera particolare, e, prevalentemente, per far risaltare proprio l'ambiente "formale" e lo scatenarsi della trasgressione.
Forse, nel dire e nel pensare, della protagonista, sarebbe meglio usarne uno più "normale"?


Io trovo il linguaggio molto stridente in alcuni punti, quasi fastidioso, poco amalgamato con la storia.
Forse un linguaggio più "normale", come dici tu, sarebbe meglio.

Il punto di vista mi sembra piuttosto maschile anche se la protagonista è, ovviamente, una donna. Si avverte che chi scrive è un uomo.

Opinioni personali, naturalmente. Smile
Top
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Annarita Petrino



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1443

MessaggioInviato: Ven 30 Dic 2005 21:32    Oggetto: Cita

Si era detto che si volevano 5 punti di vista maschili e 5 femminili; non 5 protagonisti. Penso che il punto di vista maschile di una psicologia femminile, e viceversa, sia forse ancor più interessante.
Grazie per il "ben costruita".[/quote]

sarà ma mi sembra che la cosa fosse piuttosto chiara.

Chi racconta non è forse una donna? Da cosa si capisce il punto di vista dell'uomo? Surprised
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Marcello Bonati



Registrato: 16-09-2003 00:00
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Sab 31 Dic 2005 13:50    Oggetto: Cita

Come vedi nel messaggio sopra il tuo, il punto di vista maschile pare pecepirsi.
Top
Profilo Messaggio privato
coca



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 6999
Località: messina

MessaggioInviato: Sab 31 Dic 2005 13:59    Oggetto: Cita

urge un chiarimento perché anch'io avevo capito come Annarita e questa cosa mi blocca pure, essendo più propensa a interpretazioni maschili quando scrivo...
_________________
cinzia pierangelini
http://cochina63.splinder.com
http://digilander.libero.it/Tracciatori


cogito ergo sum
Top
Profilo Messaggio privato Yahoo Messenger
Franco Forte



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7070
Località: Milano

MessaggioInviato: Sab 31 Dic 2005 19:03    Oggetto: Cita

coca ha scritto:
urge un chiarimento perché anch'io avevo capito come Annarita e questa cosa mi blocca pure, essendo più propensa a interpretazioni maschili quando scrivo...


Non c'è nessuna imposizione, su questo. Nessuno è costretto a scrivere come avevo suggerito, cioè i maschi con protagonisti maschili e le donne con protagoniste femminili. E' quello che mi auspico, è quello che chiedo agli autori, è quello che mi piacerebbe leggere.
Poi, ognuno faccia la sua scelta.
Ciao
_________________
Franco Forte
www.franco-forte.it

"Cesare l'immortale" a "La lettura" del TG 5
https://www.youtube.com/watch?v=aRlDtsCgs7s
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
OdhenMaul



Registrato: 21-05-2004 22:43
Messaggi: 885

MessaggioInviato: Sab 31 Dic 2005 19:45    Oggetto: Cita

Shocked Piaciuto, per, niente, anzi, forse, un, po', sì Wink

Scherzo, e cerco di argomentare meglio il mio giudizio, mettendo quattro lettere sullo schermo per spiegare le mie sensazioni...

Le virgole, usate a quel modo, mi hanno fatto passare la voglia di leggere, ma ho proseguito stoicamente. Credo che vadano sistemate, ché per quel che riguarda la storia è intrigante.

Il linguaggio usato è "strano"; mi ha dato l'impressione (e credo fosse voluta) di una popolana, come si autodefinisce la protagonista, che cerca di scimmiottare il parlare affettato e colto del marito e dei convitati, ma non ci riesce, dando vita a un intruglio a tratti comico.
Soluzione interessante, devo dire, ma la lettura è difficile proprio per questo; non so se riuscirei a leggere 30000 battute dello stesso tenore.
_________________
-> Amedeo Ruccia <-
Top
Profilo Messaggio privato
Sergio Donato



Registrato: 23-01-2005 01:00
Messaggi: 2923

MessaggioInviato: Dom 01 Gen 2006 11:23    Oggetto: Cita

La punteggiatura è da rivedere. Non credo di possano sdoganarne gli errori sulla base di un proprio stile. Qualche avverbio in -ente di troppo e "d" eufoniche (anche un cambio di tempo verbale).

Per quanto riguarda la struttura e la storia, ti dico che potevano essere interessanti (e in parte lo sono davvero) però credo che il desiderio di inserire due ambienti così diversi tra di loro, uno composto e l'altro trasgressivo, ti sia sfuggito un po' di mano, trasformando il tutto in un pastiche poco amalgamato.

Ciao.
_________________
In un gruppo di sciocchi il mediocre è un genio.
http://sergio-donato.blogspot.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
coca



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 6999
Località: messina

MessaggioInviato: Dom 01 Gen 2006 13:41    Oggetto: Cita

Franco Forte ha scritto:
coca ha scritto:
urge un chiarimento perché anch'io avevo capito come Annarita e questa cosa mi blocca pure, essendo più propensa a interpretazioni maschili quando scrivo...


Non c'è nessuna imposizione, su questo. Nessuno è costretto a scrivere come avevo suggerito, cioè i maschi con protagonisti maschili e le donne con protagoniste femminili. E' quello che mi auspico, è quello che chiedo agli autori, è quello che mi piacerebbe leggere.
Poi, ognuno faccia la sua scelta.
Ciao


allora avevo capito bene. La costrizione non c'entra...è una richiesta lecita. Il fatto che sia per me faticoso è un mio problema, ovviamente.
_________________
cinzia pierangelini
http://cochina63.splinder.com
http://digilander.libero.it/Tracciatori


cogito ergo sum
Top
Profilo Messaggio privato Yahoo Messenger
Annarita Petrino



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1443

MessaggioInviato: Lun 02 Gen 2006 17:18    Oggetto: Cita

si avevamo capito bene.

scusate ma io nello stralcio di racconto il punto di vista dell'uomo non lo vedo.

vengono raccontate le sensazioni della donna e ci si riferisce al maschio solo con "Il mio uomo".

semmai abbiamo le sensazioni della donna riguardo al suo uomo. Wink
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
valeria



Registrato: 17-02-2005 19:24
Messaggi: 657

MessaggioInviato: Lun 02 Gen 2006 17:41    Oggetto: Cita

Annarita Petrino ha scritto:
scusate ma io nello stralcio di racconto il punto di vista dell'uomo non lo vedo.

vengono raccontate le sensazioni della donna e ci si riferisce al maschio solo con "Il mio uomo".

semmai abbiamo le sensazioni della donna riguardo al suo uomo.


Oggettivamente è una donna che parla, quindi il punto di vista dovrebbe essere femminile.

Anche se sta parlando una donna, io "sento" che in realtà è un maschio che parla, non lei. Non so se mi sono spiegata, è una questione di sensazioni, forse soltanto mie. Ma è l'impressione (personale)che ho avuto leggendo.
Top
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Annarita Petrino



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1443

MessaggioInviato: Lun 02 Gen 2006 18:05    Oggetto: Cita

io non l'ho avuta. spiacente. Surprised
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Irene Vanni



Registrato: 18-08-2005 15:49
Messaggi: 5220
Località: Pontedera (PI)

MessaggioInviato: Lun 02 Gen 2006 20:25    Oggetto: Cita

Concordo con Annarita e continuo a non afferrare la sensazione di cui parla Valeria Confused Rolling Eyes

valeria ha scritto:
Anche se sta parlando una donna, io "sento" che in realtà è un maschio che parla, non lei. Non so se mi sono spiegata, è una questione di sensazioni, forse soltanto mie. Ma è l'impressione (personale)che ho avuto leggendo.


Se parli di scrittura maschile/scrittura femminile, paratassi/ipotassi e via dicendo con tutte le teorie del modernismo, è un discorso... ma qui c'è comunque un autore MASCHIO che parla da un punto di vista FEMMINILE.
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Annarita Petrino



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1443

MessaggioInviato: Mar 03 Gen 2006 10:12    Oggetto: Cita

appunto... non solo. La protagonista qui fa dei pensieri e dei discorsi diretti nei quali si riferisce al suo uomo...

se fosse stato lui a parlare di lei, descrivendoci magari le sue sensazioni e i suoi pensieri allora sarebbe stato diverso, ma anche in questo caso sarebbe stato dificcile ottenere il vero "punto di vista", perchè si sarebbe trattato sempre di pensieri riportati.

Wink
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Franco965



Registrato: 28-12-2004 16:45
Messaggi: 193

MessaggioInviato: Mer 04 Gen 2006 19:16    Oggetto: Re: Una festa per O Cita

A parte giarrettiere Very Happy , collant: Confused e autoreggenti Razz ...


Marcello Bonati ha scritto:
rehel ha scritto:
Non riesco praticamente a leggerlo.
Troppe spezzature, troppe virgole... Embarassed
Il linguaggio mi pare troppo "anticato". se si tratta di una scelta viene da chiedersi il perchè? La storia è ambientata nel ppsato? Pare di no... quindi? Shocked
Sorry. Crying or Very sad
Ciao,
Giuseppe A.


Il linguaggio è volutamente, tale; si tenta di creare un'atmosfera particolare, che sarebbe impossibile con un linguaggio "quotidiano"; l'uso della punteggiatura aiuta molto, ad esprimersi.


Tentare non basta, bisogna riuscirci. Wink
Per quanto riguarda le virgole, concordo con Giuseppe e a parte lo spezzettamento che frena criminalmente la lettura, leggiamo
Citazione:

Ed, infatti, ...
Ed allora, vidi che alcuni, una decina, si coprivano...

è una vera sparatoria Exclamation Inizi la frase con una congiunzione con tanto di d euf... (basta!!!) e ci metti anche la virgola?

Scusa anche me.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
cristiana morroni



Registrato: 29-06-2005 14:00
Messaggi: 108

MessaggioInviato: Gio 23 Feb 2006 14:13    Oggetto: Cita

Aspetto di leggerlo tutto, anche se come primo impatto mi lascia perplessa. L'ho trovato contorto anche se trovo l'idea interessante. In bocca al lupo in attesa di leggere tutto il resto.
_________________
Cristiana
Top
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a QUADERNO 2 Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3  Successivo
Pagina 2 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum