WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


The Tube Exposed - La Torre - Andrea Montalbo'


Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
perseverance



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 161
Località: Milano

MessaggioInviato: Lun 19 Gen 2015 00:06    Oggetto: The Tube Exposed - La Torre - Andrea Montalbo' Cita

Ciao a tutti, accludo l'incipit del racconto che propongo per TTE.

Andrea

-------------------------

1. Segregazione, giorno 3. Ore 09:29'

Dling!
Lo stridulo campanello che segnala l'arrivo dell'ascensore al ventiquattresimo piano non mi coglie impreparato: sono già sveglio e lucido dalle sette del mattino, nonostante abbia dormito davvero poco e male, accampato negli uffici della Financial Drive dall'inizio dell'epidemia. Non credo che 'epidemia' possa essere la giusta definizione per quello che sta accadendo ma rende l'idea. Come la rendono i quattro orrori che emergono, con passo strascicato e incerto, dall'ascensore: abiti strappati e sporchi di sangue; orribili ferite aperte su collo, torace e inguine; volti lividi e deturpati. Mi accorgo subito che gli squarci aperti nelle loro carni sono ancora sanguinanti; poche, rallentate gocce collose ma sanguinanti. Ferite "fresche", il cuore non deve avere smesso da molto di battere.
In tre hanno pensato di tentare la sorte salendo con l'ascensore: il quarto - quello conciato peggio, si vede a occhio - doveva trovarsi già nella cabina, inerte solo all'apparenza; una trappola perfetta, una volta premuto un pulsante qualsiasi. Porte chiuse fino a destinazione.
Cercando di non fare rumore, mi sollevo da dietro il banco della reception, dopo avere osservato la scena riflessa alla perfezione nella parete di cristallo che separa l'atrio dagli uffici. È stata una buona idea, chiudere le tende a pannelli scorrevoli, in modo da sfruttare la superficie dei vetri come un grosso specchio; non così buona, comunque, quanto l'essermi inserito sulla centrale di controllo della Torre. Gran bella cosa che l’edificio sia autosufficiente dal punto di vista energetico: di conseguenza, il sistema informatico interno rimane funzionante e accessibile via Wi-Fi: ringrazio l'architetto per avere riempito ogni possibile spazio esterno di pannelli fotovoltaici e i tecnici per avere deciso di nascondere il cuore hardware del sistema nella camera blindata del terzo sotterraneo. Oramai so tutto, tutto quello che non mi ero mai curato di conoscere in ben otto anni di lavoro qui dentro, nella Torre.
È incredibile quanto ti sveglia la necessità di non finire divorato vivo.
Addirittura fino al punto di farti trovare l'armeria, al venticinquesimo piano, "Centrale Allarmi e Sorveglianza".
Mi appoggio con relativa calma al banco della reception, tanto liscio quanto freddo. Sfilo le due pistole preparate in precedenza, ripetendo a me stesso di restare calmo, ce la posso fare. Come no.
Dannazione, non avevo mai sparato in vita mia, o meglio: non avevo mai toccato un'arma, mai neppure vista in una vetrina. Ed eccomi qui, pronto a fare il mio numero alla Tom Cruise: in effetti, mi sento proprio intrappolato in un film da serie B, con un sorriso da stronzetto sulle labbra. Devo stare calmo. Il 'quartetto decomposizione' ha preso nota della mia presenza, al momento non sembrano abbastanza svegli da girare attorno al banco e chiudere ogni via d'uscita, quindi mi sposto quel tanto che basta sulla sinistra, per liberare la ritirata e aprire il fuoco.
_________________
Andrea Montalbò

racconti:
- The Tube Exposed: Paranoia Park/Paranoia Park_Il branco/La Torre
- Chew-9: I Cancelli del Delirio/Mandato di Cattura

romanzi:
- Extreme Defence
- Extreme Defence: Sandriders
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
lia



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 4072

MessaggioInviato: Lun 19 Gen 2015 08:58    Oggetto: Cita

Bell'idea, un edificio autosufficiente come fortezza in cui rifugiarsi. Ora bisogna vedere come se la caverà il nostro personaggio, che pare essere un semplice impiegato.
In bocca allo zombie!
Very Happy
_________________
Lia Tomasich
Top
Profilo Messaggio privato
perseverance



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 161
Località: Milano

MessaggioInviato: Lun 19 Gen 2015 13:45    Oggetto: The Tube Exposed - La Torre - Andrea Montalbo' Cita

Grazie, Lia. Sì, il semplice impiegato avrà da fare e da meditare...

Andrea
_________________
Andrea Montalbò

racconti:
- The Tube Exposed: Paranoia Park/Paranoia Park_Il branco/La Torre
- Chew-9: I Cancelli del Delirio/Mandato di Cattura

romanzi:
- Extreme Defence
- Extreme Defence: Sandriders
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a THE TUBE Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum