WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


GRAZIE A TUTTI


Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Franco Forte



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7070
Località: Milano

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 12:15    Oggetto: GRAZIE A TUTTI Cita

Ciao a tutti.

Volevo ringraziare chi ha partecipato a questo contest, o anche solo chi ha assistito alla tenzone, per l’impegno profuso, per la bravura con cui avete lavorato, e per la tenacia e in certi casi l’abnegazione con cui avete cercato di produrvi al vostro meglio pur con i tempi strettissimi di questa selezione.

E’ vero, qualcuno ha fatto notare che è stata una specie di selezione lampo, con un contest durato alla fine meno di una settimana, e dunque con diversi esclusi che non sono riusciti a scrivere in tempo oppure a partecipare con la dovuta calma.

Tutto vero, però lasciatemi spiegare un paio di cose, che vi serviranno anche per il futuro, se contest come questi si ripeteranno (e credo proprio di sì, visto il livello delle opere partecipanti):

- Prima di tutto, il contest era noto a tutto da mesi, nemmeno settimane. E c’è stata tutta l’estate per leggere e prepararsi. E’ vero che come sempre si tende a fare le cose all’ultimo minuto, poi però non ci si può lamentare proprio di questo. E’ una vostra scelta, e dovete assumervene la responsabilità. Da parte mia e dei miei collaboratori era mesi che avevamo messo il regolamento online e che ne parlavamo. Se uno poi decide di scrivere o di cominciare a pensare a qualcosa a contest già partito… be’, lasciatemi dire che sono cavoli suoi. Questo non è un ente filantropico per poveri scrittori in cerca di sfogo. E’ un forum letterario professionale, che va a caccia di scrittori da pubblicare. E dunque ci sono parametri che qualsiasi professionista dell’editoria reputa importanti, fra i quali anche la metodologia di lavoro, l’approccio ai progetti importanti e altro. Se non l’avevate ancora capito, adesso lo sapete. Regolatevi di conseguenza.

- E poi, in ogni caso, avete idea della pressione che voi esercitate su di me e sui miei collaboratori? Quanti di voi, dopo qualche ora che hanno spedito il loro racconto, ci sommergono di mail per chiedere se l’opera è arrivata, per cambiare versione perché la prima era sbagliata, per chiedere se siete stati scartati o selezionati perché avete altre dodici proiettili in canna e siete preoccupati di non poterli sparare? Questo, miei cari, è dilettantismo. E’ ansia da prestazione. Ed è proprio quello che voglio evitare nei miei contest, con i miei autori. Per questo ho deciso di velocizzare i tempi. Se avessi fatto tutto con più calma, io magari mi sarei ammazzato meno di lavoro (confermo che ho letto tutto io, in ordine cronologico di arrivo, e leggendo anche più versioni di un racconto), ma voi ci avreste sommerso con le vostre richieste isteriche per capire come mai la selezione non procede, perché gli annunci per selezionati e scartati non vengono fatti e così via. Adesso vi pare che tutto sia sato rapido, ma ripensateci un attimo: e durante il contest? Quanto tempo vi pare sia passato, per conoscere la sorte del vostro racconto? A qualcuno, ne sono certo, sarà parsa un’eternità, anche se in realtà saranno passate poche ore.

- Infine, ancora una volta devo lamentarmi del fatto che non ho visto quasi mai interventi crtitici sui testi dei vostri compagni di avventura. Solo una pioggia di elogi, fatti quasi a voler sottolineare agli altri: okay, io parlo bene di te, tu parla bene di me. A prescindere dai testi. E questo non va bene. Fa decadere il senso di questi contest, e di tutto il forum. Se un vostro compagno d’avventura scrive delle sciocchezze o scrive male, perché di fretta o per altri motivi, voi dovete farglielo notare. Con toni garbati e con concreti appigli tecnici, come da tradizione del forum, ma dovete dirglielo. Altrimenti si illude di avere scritto chissà quale meraviglia, e poi quando viene stroncato non se ne capacita. E magari si arrabbia e comincia a inacidirsi, nei confronti del forum e dei maledetti selezionatori che hanno castigato il suo acclamato capolavoro. Capite? Così fate danno per primo proprio a chi avete elogiato in modo sperticato senza che ce ne fosse ragione. E ci sarebbero mille esempi da fare di incipit non all’altezza, pieni di errori grossolani, che invece hanno ricevuto una sfilza di commenti favorevoli ed entusiasti. Il che mi ha fatto preoccupare: per il basso grado di qualità di quegli incipit e per l’assoluta mancanza di piglio critico da parte di chi ha elogiato. Ecco, da questo punto di vista, cari amici, dobbiamo lavorare ancora tutti insieme, e molto.

E ora la pianto qui. Tendo sempre a fare il professore cattivo che bacchetta tutti, ma in realtà posso dire di essere molto soddisfatto del vostro lavoro e dei vostri racconti. Sono di una qualità media molto elevata, e questo dimostra che il nostro lavoro (mio, della redazione, vostro) sta portando buoni frutti. Siete sempre più bravi, sempre più consapevoli, sempre più professionali, e se da una parte questo significa che facciamo sempre più fatica a scegliere dei vincitori per i nostri contest, dall’altra certifica che tanti bravi autori stanno crescendo e si sono costruiti un proprio stile, una propria identità, e adesso il mio compito può cominciare a essere più quello dell’editor e dell’editore che sceglie chi pubblicare, piuttosto che quello del trombone che si accanisce contro i rigurgiti di dilettantismo che affliggono qualcuno.

Leggete dunque i 20 selezionati che pubblicherò sul numero 41 della WMI, ciascuno con un mio breve commento critico, e cercate di prepararvi al meglio, fisicamente e mentalmente, per la prossima competizione letteraria, perché, come sapete, qui non ci si ferma mai, e non si aspetta nessuno.

Se restate indietro, prima di tutto guardatevi allo specchio e cercate di capire che cosa avete sbagliato. Poi scagliatevi pure contro di me e l’organizzazione dei nostri contest, ma sappiate che non vi servirà a molto...
Ciao
Very Happy
Franco
_________________
Franco Forte
www.franco-forte.it

"Cesare l'immortale" a "La lettura" del TG 5
https://www.youtube.com/watch?v=aRlDtsCgs7s
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Diego Di Dio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1078
Località: Procida

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 13:01    Oggetto: Cita

Anche io volevo dire un paio di cose.

Anzitutto, grazie a Franco e alla redazione per questo contest. Non dimentichiamo che adesso i 20 selezionati avranno la possibilità di proporre un racconto storico per il GM; e se si considera che i magnifici 3 di Anno Domini hanno "fatto copertina" con i più grandi autori di thriller/storici italiani, e che adesso usciranno in un secondo volume Mondadori da libreria, direi che il piatto è piuttosto ghiotto.
Siamo in 20, e ci giochiamo un'occasione d'oro. Quindi il mio in bocca al lupo va ai miei compagni d'avventura, sperando che ognuno di loro riesca a dare il meglio per questa seconda selezione.
L'ansia da prestazione, ne sono sicuro, ci sarà un po' per tutti. Ma vabbè... La professionalità sta anche in questo.

Secondo, è vero quanto dice Franco sugli incipit.
Pure io ho letto una montagna di elogi e di complimenti, sotto ogni incipit, nessuno escluso. Il problema è che c'è stato davvero poco, pochissimo spazio per commenti critici o anche costruttivi.
Lo so che siamo tutti "amici di penna" è che, tutto sommato, non è mai bello fare a pezzi l'elaborato di un collega, ma è pur vero che con i giusti toni bisogna comunque abbracciare quello spirito critico, e anche cattivo, che serve per crescere.
Dare una pacca sulla spalla al proprio figlio dopo che ha commesso un errore gli risparmierà una ramanzina, ma non gli insegnerà nulla. Lui, quella marachella, la farà di nuovo. Un bel cazziatone, invece, gli servirà a non sbagliare di nuovo - o almeno si spera.

Quindi più cattiveria da parte di tutti. Non in senso letterale, ma in senso critico. E un forte in bocca al lupo ai miei 19 compagni che si giocheranno con me questo piatto d'oro
Smile
_________________
Il mio blog personale: www.dieguitodidio.blogspot.it
Top
Profilo Messaggio privato
Luca Romanello



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 2621
Località: Carmagnola - Torino

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 13:21    Oggetto: Cita

Grazie a te, semmai. Smile
Lo ammetto, io ho scritto all'ultimo, anche se l'idea ce l'avevo lì da qualche settimana (be', praticamente da quando ho finito di leggere il romanzo). Ma di certo non me la prendo con Franco se non è passata: lavoravo su altro e mi sono sganciato per partecipare al contest solo a ridosso della partenza, quindi mi sta bene. D'altra parte, se l'idea fosse stata davvero buona, probabilmente sarei stato contattato: così non è stato, e quindi ho puntato su un cavallo perdente. E ci sta pure questo, per me non è nemmeno la prima volta, ergo devo imparare a scegliere meglio i miei cavalli (e di questo con Franco ne abbiamo già parlato, in altre occasioni) e a dare le giuste priorità.
Discorso commenti: sacrosanto quello che dice Franco. Avrei voluto leggere e commentare di più, ma molto spesso ho dovuto rosicchiare un po' di tempo per farlo quando non avrei potuto e in quelle occasioni non sempre sono riuscito a fare un'analisi più che epidermica del testo (del quale peraltro si legge solo la prima parte). E poi c'è sempre un po' di timore nel sottolineare gli errori: troppo spesso è capitato, anche a fronte di osservazioni pacate e motivate, che la reazione del destinatario fosse - per usare un eufemismo - scomposta e di essere accusati di voler fare i "professori". È vero che bisognerebbe fregarsene e andare avanti per la propria strada, ma più spesso si preferisce non litigare e magari si evita di commentare. Cercherò di impegnarmi di più anche su quel lato, provando a crearmi un compartimento stagno per gli "stress da commento". Smile
Concludo facendo i miei complimenti ai 20 selezionati e sperando di vederne quanti più possibile nel prossimo Anno Domini (tifo in particolare per due di loro, ma sarò felicissimo per chiunque ce la farà)!
_________________
Luca Romanello
"Via di fuga"
"Veleno dentro"
KENDALEN.net


Ultima modifica di Luca Romanello il Dom 14 Set 2014 13:50, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Marco Writer



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 3786
Località: Provincia di Ferrara

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 13:37    Oggetto: Cita

Grazie a te e alla Redazione per il grande lavoro che avete dovuto fare. È stato un contest magnifico e non vedo l'ora che ce ne siano altri per rimettermi in gioco... con grinta, determinazione ma anche con il sorriso.
Dopo aver letto le tue parole devo fare un mea culpa: quello di essere troppo morbido nei commenti. Anche quando noto degli errori tendo a non segnalarli non perché voglio un elogio per il mio, ma perché, lo ammetto, mi dispiace. Ma tu hai perfettamente ragione; ciò non è positivo per nessuno e non rientra neppure nello spirito del forum dove si approda per crescere e imparare. D'ora in avanti mi propongo di essere più critico quando è il caso.
Grazie di tutto e alla prossima. Non vedo l'ora Very Happy

P.S. E di nuovo complimenti ai magnifici venti Very Happy
_________________
Marco Canella

https://www.facebook.com/marco.canella.writer

https://twitter.com/marcocanella79
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Diego Matteucci



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1993
Località: Codigoro (FE)

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 13:57    Oggetto: Cita

Grazie ancora per questa preziosa opportunità.
Alla prossima! Very Happy
Ciao.
Diego
Top
Profilo Messaggio privato
Marco Vlad



Registrato: 01-11-2011 02:01
Messaggi: 360

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 14:04    Oggetto: Cita

Grazie a te Franco, grazie alla redazione.
Queste occasioni sono davvero propizie e vanno coltivate, oltre che per la crescita tecnica, anche per l'approccio e il comportamento da tenere.

Franco, nel tuo messaggio di apertura mi hai fatto molto riflettere a proposito degli interventi sugli incipit postati.
Difficilmente esprimo le mie critiche quando leggo qualcosa di negativo.
Primo perché temo di affliggere l'autore con delle considerazioni soggettive, inoltre penso che dietro a un'opera che non mi è piaciuta, si nasconde comunque l'impegno e la determinazione.

Le tue considerazioni sull'argomento sono del tutto condivisibili e non avevo mai pensato a certi aspetti.
Oltretutto a me per primo piace che vengano fatti notare i miei errori.

Detto ciò, propongo alla redazione e agli amici utenti di organizzarci, per coltivare la cultura della critica letteraria, magari con apposite discussioni, perché dai messaggi che arrivano da radio e carta stampata, in Italia questo campo è pieno di lacune.

Un saluto e un abbraccio a tutti voi
_________________
Marco Frosali
http://www.ildiariodiunnecroforo.it/
http://marcofrosali.blogspot.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Salvatore Stefanelli



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 9443
Località: Napoli

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 14:07    Oggetto: Cita

Come già detto in altro loco, ho da incolpare me se il risultato non è stato quello sperato. Mi sento però di aggiungere che, anche questo già ribadito, una selezione così rapida, e con risultati che appaiono spessissimo al mattino o al primo pomeriggio, taglia le gambe a chi, come me, può collegarsi solo la sera. Se non fossi stato avvertito non sarei riuscito a postare in tempo la seconda prova. Il fatto, poi, che il mio primo racconto sia restato nel limbo per cinque giorni - visto che li hai letti in ordine cronologico, deduco che il mio ti ha tenuto in dubbio parecchio; saperlo per tempo mi avrebbe forse permesso di aggiustare adeguatamente il tiro; comunque è una piccola soddisfazione, ma non posso sempre accontentarmi di questo - e poi escluso proprio in quello conclusivo, non mi ha di certo aiutato. Per questo contest mi ero preparato per tempo, avevo pronti tre racconti (uno l'ho scartato subito perché non attinente al tema - mio grosso errore di valutazione). Visto come veniva commentato l'incipit del primo racconto inviato ho optato per scriverne una seconda versione dello stesso racconto, solo più immerso nel romanzo di Franco, relegando l'altro scritto in precedenza come terza possibilità. Però, stante alle parole di Franco, bisogna, non solo muoversi per tempo, ma la prima deve assolutamente essere la prova perfetta, perché, quasi sicuramente, non si avrà una seconda opportunità. Eppure, molto spesso sono le seconde prove ad aver dato il risultato migliore. E, sono quelle che sono state inviate da chi, potendo seguire il forum con maggiore assiduità (ripetutamente nell'arco della stessa giornata), ha potuto cogliere la finestra ancora aperta...
Passando hai commenti. Franco, tu hai ragione, i commenti critici sono importanti e in questo forum lo sono ancora di più. Ma, non sempre si riesce a farli, per questione di tempo (oltre che di capacità - mi riferisco a me stesso): quelli critici ne prevedono sempre tanto di più rispetto agli altri.
La fase di bombardamento alla Redazione per avere informazioni sul proprio racconto credo di averla superata, almeno in buona parte, ma capisco chi soffre ancora di questa ansietà.
Gioverebbe molto avere un commento lampo ma efficace su ogni racconto inviato, però capisco che sarebbe chiedere troppo. Lo è davvero, per un contest di "soli" ottanta racconti, di cui venti selezionati? Ho parlato di commento lampo, quindi brevissimo, (per esempio: non in tema - pieno di errori - sconvolge le peculiarità del personaggio originale - trama evanescente - stile confusionario - eccetera) ma pur sempre efficace a capire qualcosa di più sul perché siano stati scartati: non sempre un esame approfondito dell'autore riesce a giungere alle giuste conclusioni.
Ma, forse, parlo così perché non sono per niente professionale.
Leggerò con molto piacere i venti racconti selezionati, sicuro che ne resterò sorpreso e soddisfatto. Spero che per il prossimo Giallo contenitore ci siano molti più di tre soli autori usciti da questo Contest. Canestrini e congratulazioni complimentose a tutti i Venti. Forza con il lavoro!
_________________
Tace la notte, piena di parole, al vento gelido del nord. Le stelle vibrano nel buio e l'anima non sembra più così sola. Ti parlo, Vuoto, perché tu possa riempirti d'amore.

Vorrei camminare per il mondo, nudo, e sentirmi vestito di Creato.


Ultima modifica di Salvatore Stefanelli il Dom 14 Set 2014 17:45, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Andrea Franco



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 2316
Località: Roma

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 14:10    Oggetto: Cita

Complimenti ai 20 selezionati e un grosso in bocca al lupo a chi è rimasto fuori e dovrà aspettare un'altra occasione.

Partecipo a questo forum e alle iniziative delos da tanti anni e qui, grazie alla ferma decisione di Franco, ho imparato cose che altrove non avevo imparato. Quando sono arrivato da queste parti ero solo uno dei tanti dilettanti con un sogno, convinto tra l'altro di scrivere bene. Venivo da luoghi in cui ci si riempiva di complimenti e ci si faceva grandi con le parole. Quelle belle parole non mi avrebbero portato da nessuna parte, perché la mia scrittura non era pronta e non lo ero io.

Arrivato qui mi sono scontrato con le dure selezioni Delos e con la decisione di Franco Forte di premiare e promuovere solo chi arrivava a un certo livello, e come scrittore e come persona (perché non si riesce a fare un'ottima gavetta se non si lavora di testa in un certo modo). Le mie prime prove hanno fallito miseramente. Racconti che ritenevo validi e che Franco scartava brutalmente. Smile

All'inizio l'ho presa male, poi ho fatto quello che dovevo fare. Mi sono detto: e se avesse ragione lui?
Ho ripreso a lavorare sulla scrittura, sulla tecnica, sulle idee, su quello che era giusto raccontare e su quello che andava messo da parte. L'ho fatto per anni, senza pause, con la paura di non farcela, ma con la voglia di non fallire.

Quando nel 2008 Franco ha selezionato il mio romanzo "Il signore del canto" (uscito nel 2009) sono rimasto sorpreso, ma ho maturato la consapevolezza che una parte del mio percorso mi aveva portato al primo risultato importante: non la pubblicazione, ma il riconoscimento di avere delle qualità.

Ho quindi continuato a lavorare a testa bassa, ancora senza pause, ancora con la paura di aver raggiunto un gradino ma di non poterne salire degli altri. Non mi sono mai accontentato, ho accumulato altre buone pubblicazioni, ma non sono mancate le delusioni (due volte finalista al Tedeschi, diversi romanzi nel cassetto ad aspettare per anni, ecc.), non sono mancate discussioni (sempre costruttive), sconfitte, amarezze.

Ma con gli anni ho imparato ad ascoltare i consigli di Franco, perché sono quegli stessi consigli (e le sue bacchettate) che mi hanno dato la forza e indicato la via da seguire.

Il segreto è rimanere umili quanto basta, sempre, e non farsi demoralizzare da nessuna sconfitta. Fanno parte del gioco. Credete che io sia soddisfatto della mia "carriera"? Lo sono solo in parte. Mi guardo indietro e vedo quanta strada ho fatto. Ma la mia natura è guardare avanti e amareggiarmi nello scoprire quanta ancora ne debbo fare. Quindi sempre a lavorare duramente, sempre con decisione. L'unica cosa che non dobbiamo fare è arrenderci o trovare scuse per giustificare gli insuccessi.

Franco ha detto una cosa importante: questo contest è nell'aria da mesi. Chi non ha partecipato ha mancato di decisione, di fermezza. È necessario farsi trovare pronti, SEMPRE. Non basta saper scrivere, si deve dare una mano alla fortuna, anche. E le iniziative di Franco Forte per Delos e Mondadori sono la fortuna che tanti altri non hanno avuto in passato.

Saper scrivere, avere una bella idea, non basta. Ci vuole qualcosa in più. Quel qualcosa che Franco ha trovato nei 20 racconti che ha selezionato. Ci saranno altre occasioni. Fate in modo che vi trovino pronti, la prossima volta. Con umiltà, con quella professionalità che manca ancora a tanta gente, ma che fa la differenza.

Seguite i consigli di Franco, quindi: siate critici, non amici. I complimenti non servono a nessuno. Siate professionali, non dilettanti. Siate umili, non arroganti. Siate pronti, sempre.

Un'ultima cosa: più si sale, più le cose si complicano, più le aspettative aumentano, più è difficile fare altri scalini. Quello che oggi può essere un gioco (e non lo è), domani sarà un lavoro. E tutti pretenderanno il massimo. Iniziate a darlo oggi! Smile

Ancora complimenti ai 20 amici, non vedo l'ora di leggere i vostri racconti.

Un abbraccio
_________________
"Il peccato e l'inganno" - Collana Oscar Gialli Mondadori
Link Amazon: https://amzn.to/2zoab9Y
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Lal



Registrato: 08-10-2011 14:54
Messaggi: 1568

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 14:22    Oggetto: Cita

Grazie a voi! Aspetto il prossimo contest con ansia Smile
Top
Profilo Messaggio privato
Antonio Tenisci



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1613
Località: Ortona (Ch)

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 15:40    Oggetto: Cita

Grazie di esistere... Quattro anni fa ho scoperto WMI e forum e per quasi un anno ho letto i vostri commenti senza intervenire con la consapevolezza di non essere in grado nemmeno di un consiglio. Ho studiato e sudato e nel prossimo WMI 40 sarò in copertina come vincitoredel premio... a fine mese sarò pubblicato nella collana history crime... posso solo scrivere GRAZIE.
Nel contest sono stati selezionati tanti amici e in un paio di casi ho dato consigli a chi è tra i magnifici 20.
Studiero ancora di piu e la prossima volta. .. parteciperò sempre con un sorriso sperando di essere all'altezza.
Grazie Franco e Redazione.
A prestissimo!
_________________
"Leggere moltissimo, scrivere moltissimo, stracciare moltissimo, pubblicare tardissimo."
J.L.Borges
www.antoniotenisci.it
Top
Profilo Messaggio privato
Antonio Tenisci



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1613
Località: Ortona (Ch)

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 15:41    Oggetto: Cita

E pure non dovrebbe essere difficile essere all'altezza per uno alto quasi 2 metri come me... Very Happy
_________________
"Leggere moltissimo, scrivere moltissimo, stracciare moltissimo, pubblicare tardissimo."
J.L.Borges
www.antoniotenisci.it


Ultima modifica di Antonio Tenisci il Dom 14 Set 2014 15:58, modificato 2 volte in totale
Top
Profilo Messaggio privato
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12552
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 15:46    Oggetto: Cita

Andrea Franco ha scritto:
Complimenti ai 20 selezionati e un grosso in bocca al lupo a chi è rimasto fuori e dovrà aspettare un'altra occasione.

Partecipo a questo forum e alle iniziative delos da tanti anni e qui, grazie alla ferma decisione di Franco, ho imparato cose che altrove non avevo imparato. Quando sono arrivato da queste parti ero solo uno dei tanti dilettanti con un sogno, convinto tra l'altro di scrivere bene. Venivo da luoghi in cui ci si riempiva di complimenti e ci si faceva grandi con le parole. Quelle belle parole non mi avrebbero portato da nessuna parte, perché la mia scrittura non era pronta e non lo ero io.

Arrivato qui mi sono scontrato con le dure selezioni Delos e con la decisione di Franco Forte di premiare e promuovere solo chi arrivava a un certo livello, e come scrittore e come persona (perché non si riesce a fare un'ottima gavetta se non si lavora di testa in un certo modo). Le mie prime prove hanno fallito miseramente. Racconti che ritenevo validi e che Franco scartava brutalmente. Smile

All'inizio l'ho presa male, poi ho fatto quello che dovevo fare. Mi sono detto: e se avesse ragione lui?
Ho ripreso a lavorare sulla scrittura, sulla tecnica, sulle idee, su quello che era giusto raccontare e su quello che andava messo da parte. L'ho fatto per anni, senza pause, con la paura di non farcela, ma con la voglia di non fallire.

Quando nel 2008 Franco ha selezionato il mio romanzo "Il signore del canto" (uscito nel 2009) sono rimasto sorpreso, ma ho maturato la consapevolezza che una parte del mio percorso mi aveva portato al primo risultato importante: non la pubblicazione, ma il riconoscimento di avere delle qualità.

Ho quindi continuato a lavorare a testa bassa, ancora senza pause, ancora con la paura di aver raggiunto un gradino ma di non poterne salire degli altri. Non mi sono mai accontentato, ho accumulato altre buone pubblicazioni, ma non sono mancate le delusioni (due volte finalista al Tedeschi, diversi romanzi nel cassetto ad aspettare per anni, ecc.), non sono mancate discussioni (sempre costruttive), sconfitte, amarezze.

Ma con gli anni ho imparato ad ascoltare i consigli di Franco, perché sono quegli stessi consigli (e le sue bacchettate) che mi hanno dato la forza e indicato la via da seguire.

Il segreto è rimanere umili quanto basta, sempre, e non farsi demoralizzare da nessuna sconfitta. Fanno parte del gioco. Credete che io sia soddisfatto della mia "carriera"? Lo sono solo in parte. Mi guardo indietro e vedo quanta strada ho fatto. Ma la mia natura è guardare avanti e amareggiarmi nello scoprire quanta ancora ne debbo fare. Quindi sempre a lavorare duramente, sempre con decisione. L'unica cosa che non dobbiamo fare è arrenderci o trovare scuse per giustificare gli insuccessi.

Franco ha detto una cosa importante: questo contest è nell'aria da mesi. Chi non ha partecipato ha mancato di decisione, di fermezza. È necessario farsi trovare pronti, SEMPRE. Non basta saper scrivere, si deve dare una mano alla fortuna, anche. E le iniziative di Franco Forte per Delos e Mondadori sono la fortuna che tanti altri non hanno avuto in passato.

Saper scrivere, avere una bella idea, non basta. Ci vuole qualcosa in più. Quel qualcosa che Franco ha trovato nei 20 racconti che ha selezionato. Ci saranno altre occasioni. Fate in modo che vi trovino pronti, la prossima volta. Con umiltà, con quella professionalità che manca ancora a tanta gente, ma che fa la differenza.

Seguite i consigli di Franco, quindi: siate critici, non amici. I complimenti non servono a nessuno. Siate professionali, non dilettanti. Siate umili, non arroganti. Siate pronti, sempre.

Un'ultima cosa: più si sale, più le cose si complicano, più le aspettative aumentano, più è difficile fare altri scalini. Quello che oggi può essere un gioco (e non lo è), domani sarà un lavoro. E tutti pretenderanno il massimo. Iniziate a darlo oggi! Smile

Ancora complimenti ai 20 amici, non vedo l'ora di leggere i vostri racconti.

Un abbraccio


@ SOTTOSCRIVO LE PAROLE DI ANDREA come fossero le mie. Ha scritto ciò che avrei voluto scrivere io.
Appartengo a quei tre o quattro amici della precedente History Crime. Sono uno dei "grandi esclusi".
Colpa di chi? Mia! Non mi tiro indietro NEMMENO ADESSO. Brucia, brucia, brucia e brucia ESSERE andato fuori dal contest, era un'occasione per ribadire la mia ... bravura. Non ho dormito sugli allori. Ho letto il romanzo per tempo; ho elaborato un'idea che pensavo originale, ho temporeggiato, ma l'ho inviata senza averla riletta. convinto che fosse buona. SBAGLIAVO IN PIENO come mi ha confermato Natale, il mio OTTIMO CUGINO: un sottoposto NON POTRà MAI DARE TORTO a un personaggio come Taverna, nemmeno in flagranza. Ho ripreso il racconto ma era troppo tARDI. I migliori mi avevano già scalzato. MEA CULPA.
Giuro che avevo voglia di mollare, ma due o tre vocine mi hanno detto di non farlo. Di accettare la sconfitta, addolcita dalle parole di incoraggiamento di chi... e così, va bene , nonostante sia il 5° contest che mi va a buca, credo di essere ancora, CON MERITO: UNO SCRITTORE DELLA GRANDE FAMIGLIA MONDADORI(Così sono stato accolto un anno fa. e così, con FALSA MODESTIA, per una volta, mi appello).
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015


Ultima modifica di jpaulverlain il Dom 14 Set 2014 15:50, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
Michela P.



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 878
Località: Marche

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 15:48    Oggetto: Cita

Io ho partecipato solo all'ultimo minuto non credendo mio questo genere che invece, nelle ultime ore del contest, mi ha appassionato tantissimo! Non sentivo così tanta adrenalina scorrermi nelle vene da tempo! Pazienza per l'esclusione, ma è stato stupendo partecipare! Alla prossima e grazie a voi di esistere! Smile
_________________
The Tube Exposed - Il Guardiano - 2015
D.C. - Il primo caso dei gemelli Slic - 2015
Chew-9 - L'Oltre / Baras III - 2014
The Tube I - N. 7 Legame di sangue - 2014
The Tube II - N.6 Discesa all'inferno - 2015
Top
Profilo Messaggio privato
Giovanni Silletti



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 754

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 16:00    Oggetto: Cita

Grazie soprattutto a te, Franco, di averci offerto l'ennesima opportunità di confronto con la difficile arte della scrittura. Già, difficile. Perché non si finisce mai di imparare, di mettersi in gioco, giorno dopo giorno. Questo contest (rapido o meno che sia stato) ne è la prova. Dal canto mio, non posso che sentirmi lusingato di essere entrato a far parte della cerchia dei 20 selezionati. Al di là di ciò, sono ancora più contento di aver avuto modo di immergermi più da vicino nelle atmosfere del tuo nuovo romanzo, così entusiasmante e denso di emozioni. E questo, secondo me, non ha prezzo.
_________________
If you write for yourself you're only writing.
But if you write for others you are making a special gift to their soul.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
lia



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 4072

MessaggioInviato: Dom 14 Set 2014 16:09    Oggetto: Cita

Grazie di cuore a Franco, perché è lui che ci offre queste straordinarie possibilità e grazie anche per tutto il lavoro che fa per noi.
L'anno scorso non sono riuscita a rientrare nei magnifici 21 e forse doveva andare così, i miei racconti non valevano e forse non era ancora il momento. E comunque non è mica finita: ora inizia la parte più difficile.
Grazie anche alla Redazione e a tutti i Wuemmini, e sì, è vero, dovremmo essere più cattivi tra di noi, ma spesso manca il tempo (e anche la seconda parte del racconto).
Ho imparato tantissimo da Franco e dallo scambio con i Wuemmini, ed è uno scambio che continua anche fuori dal forum, forse lì con qualcuno riesco a essere più critica.
Questi contest sono meravigliosi, danno immensa gioia e immenso dispiacere, lo so, ho provato entrambi i sentimenti. L'importante è non buttarsi giù mai. Questo è uno dei primi insegnamenti che ho ricevuto da Franco.
Grazie ancora.
Very Happy
_________________
Lia Tomasich
Top
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a CONTEST IRA DOMINI Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum