WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


Visioni Transgeniche di Patrizia Calamia


Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Patrizia Calamia



Registrato: 24-09-2013 11:14
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 08:37    Oggetto: Visioni Transgeniche di Patrizia Calamia Cita

Rientrando a casa si accasciò sul divano scalciando via le scarpe: come sempre, dopo la conclusione di un lavoro importante si sentiva svuotata. Eugenie, a 37 anni si occupava di organizzare eventi per piccole e grandi aziende. Pur essedo un’attività che gestiva in proprio, aveva un giro d’affari notevole: era una persona affidabile e di buon gusto e, in certi ambienti, le voci di successo si diffondono in fretta. Curava lo svolgimento di meeting, seminari, ma anche cene e ricevimenti. Era un lavoro creativo e gratificante, ma richiedeva un grosso dispendio di energie e aveva dei picchi di stress dell’ultimo minuto.
L’incarico appena concluso era stato un successo, il cliente era una prestigiosa società di ricerca nel campo dell’ingegneria genetica: la TransGen.
Con sede in uno storico palazzo in Boulevard Haussmann, uno dei viali monumentali di Parigi, nei pressi dell’Opera, la TransGen aveva presentato alla comunità scientifica francese, e ad alcuni ospiti stranieri, i risultati di una nuova ricerca.
In uno dei lussuosi saloni dell’ultimo piano della sede sociale si erano alternate conferenze scientifiche ed esibizioni musicali. Eugenie, regista impeccabile, aveva ascoltato con attenzione gli interventi degli scienziati appendendo cose molto interessanti in un campo che le era ignoto. La serata era stata strutturata in modo che la relazione più importante, a cura del responsabile del team di scienziati, il professor Fabrice Lacroix, fosse schedulata per ultima. Il professore era una celebrità a livello internazionale e l’orgoglio con cui parlava era indice della passione che ancora metteva nel suo lavoro.
– Siamo qui questa sera per anticipare i risultati di una ricerca un po’ particolare… Come tutti sapete quello che oramai abbiamo imparato a chiamare OGM, è un organismo vivente che possiede un patrimonio genetico modificato tramite tecniche di ingegneria genetica, che consentono l'aggiunta, l'eliminazione o la modifica di geni nel suo DNA.
Il professor Lacroix aveva il dono di rendere semplici e comprensibili le complesse teorie scientifiche su cui si fondava la sua attività quotidiana.
– Le ricerche svolte preso i nostri laboratori nell’ultimo anno si sono concentrate su quella che viene chiamata transgenesi, ovvero sull’aggiunta di geni.
Il Professor Lacroix scambiò uno sguardo con Oger che, con un lieve cenno della testa, lo invitò a proseguire.
– Sono sicuro che i risultati che vi illustreremo porteranno ad una rivoluzione in materia di metodologie transgenetiche – un respiro profondo prima di lanciare l’enunciato shock.
– Siamo riusciti ad ottenere una modifica del DNA di un organismo mediante un bioreattore vivente, chiamato vettore – un attimo di pausa per lasciare ai presenti il tempo di assimilare l’informazione.
– Se state pensando che la tecnica non rappresenti una novità, avete ragione: virus e batteri vengono già usati come vettori nello sviluppo dei vaccini, ma nei nostri laboratori siamo riusciti a modificare un organismo animale complesso attraverso introduzione di un virus opportunamente modificato.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Paolo Ninzatti



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 2008
Località: Danimarca

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 10:55    Oggetto: Cita

Bello e intrigante. Ci si aspetta già qualcosa che bolle in pentola. Ambientazione francese. Protagonista donna. Cherche la femme! Stile scorrevole, come del resto il racconto pilota, pur restando originale.
In bocca al daimon.

Paolo Ninzatti Very Happy Very Happy Very Happy
Top
Profilo Messaggio privato
zephiross



Registrato: 28-07-2008 10:57
Messaggi: 105

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 10:59    Oggetto: Cita

Vediamo se indovino... la Chimera? Razz

Bell'inizio!
Top
Profilo Messaggio privato
Claudio Bovino



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1531
Località: Milano

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 11:03    Oggetto: Cita

Evviva Patrizia!
brava bell'incipit! e bella idea.

Come è d'uso nel forum, provo a formulare una osservazione di carattere più tecnico, cercando di evitare di fare meri complimenti ma anche dando un contributo, spero, costruttivo.
Ecco, personalmente, forse io avrei inserito le informazioni sulla protagonista, che sembra essere questa Eugenie, centellinandole un po', o facendole emergere da un dialogo. O almeno questa è la sensazione che ho avuto leggendo l'inizio del tuo racconto.
Ma questa è l'unica "osservazione" che mi sento di fare, per il resto, ok, "mi piace" e non vedo l'ora di far prendere l'aereo al mio protagonista e farlo incontrare con l'affascinante Eugenie: IBAL e ...vive la France!
Very Happy Very Happy Very Happy
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
devon



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 163
Località: Modena

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 11:33    Oggetto: Cita

Ciao complimenti per essere stata la pirma sul pezzo! Volevo segnalarti se non ti offendi due piccoli refusi:

Con sede in uno storico palazzo in Boulevard Haussmann, uno dei viali monumentali di Parigi, nei pressi dell’Opera,

sostituire Opera con Operà

Eugenie, regista impeccabile, aveva ascoltato con attenzione gli interventi degli scienziati appendendo cose molto interessanti in un campo che le era ignoto.

sostituire appendendo con apprendendo

Ciao Very Happy
_________________
Ambrous Stack
Top
Profilo Messaggio privato
Patrizia Calamia



Registrato: 24-09-2013 11:14
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 12:39    Oggetto: Cita

Grazie dei suggerimenti!
concordo sul dialogo, la descrizione è meglio in un romanzo (che è il mio genere prediletto). Diciamo che quando inizio a scrivere un racconto penso sempre che non ce la farò mai a star dentro le battute richieste...
Per quanto riguarda l'Opéra l'accento in francese va sulla "é", dovrò correggerlo e temo che nons aranno gli unici! intanto li riporto nella mia versione.
dai dai che attendo i vostri!
Claudio alla fine Eugenie è bruna. Dai, raggiungimi a Parigi che te la faccio conoscere...
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Claudio Bovino



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1531
Località: Milano

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 12:44    Oggetto: Cita

Patrizia Calamia ha scritto:
Grazie dei suggerimenti!
concordo sul dialogo, la descrizione è meglio in un romanzo (che è il mio genere prediletto). Diciamo che quando inizio a scrivere un racconto penso sempre che non ce la farò mai a star dentro le battute richieste...
Per quanto riguarda l'Opéra l'accento in francese va sulla "é", dovrò correggerlo e temo che nons aranno gli unici! intanto li riporto nella mia versione.
dai dai che attendo i vostri!
Claudio alla fine Eugenie è bruna. Dai, raggiungimi a Parigi che te la faccio conoscere...


Suggerimenti: figurati, la mia è solo una sensazione, anche io procedo per sperimentazioni, e alcune volte mi è stato detto che faccio degli "spiegoni", ed effettivamente, rileggendo dopo un po' alcune cose, mi accorgo che avrei fatto meglio a farle emergere dai dialoghi, o in maniera non diretta dall'azione descritta, ...insomma, l'impegno ce lo metto, ma non garantisco il risultato, ci sarebbe tanto da "studiare", ma lavoro e famiglia "lo impediscono".

Ok, appena fatto il biglietto open, LUI dovrebbe partire tra domani e sabato al massimo, ho bisogno di scrivere meglio il finale e rileggere il tutto con calma, prima di inviare il racconto, così ho il tempo di fargli comprare un bel vestito nuovo per non sfigurare con Eugenie Smile
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Patrizia Calamia



Registrato: 24-09-2013 11:14
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 12:59    Oggetto: Cita

Bene avviso Eugenie, nel racconto c'è anche l'indirizzo di casa, ma magari meglio che prendano prima un aperitivo a Montmartre... Embarassed

Hai ragione sullo studiare, sul poco tempo per farlo e sul fatto che entro in crisi mistica ad ogni capitolo dei manuali di scrit:tura che leggo.
Per questo trovo molto utili le osservazioni esterne a volte è difficile migliorare il proprio testo perchè è difficile leggerlo con il distacco sufficiente...
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Alain Voudi'



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 4107

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 14:11    Oggetto: Cita

Francia! E genetica, molto attuale e promettente! Very Happy

Per le prime righe, sono d'accordo con Claudio: forse un po' troppo spiegate; poi parte la parlato, ma è troppo poco per capire come si svilupperà. Se posso permettermi, io storco il naso, tutte le volte che un luminare dice ai colleghi "come tutti sapete...": se lo sanno tutti, che bisogno c'è di dirlo?
In realtà, il "come tutti sapete" prelude quasi sempre al terribile spiegone per il lettore. Qui non sembra, almeno finora: speriamo che duri! Very Happy

Buona fortuna!
(ma aspetto Eugenie a Venezia: niente Francia per me, grazie!)
_________________
Alain

Leggi Trainville!
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
lostslade



Registrato: 17-09-2009 14:42
Messaggi: 107
Località: Bologna

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 14:15    Oggetto: Eccomi Cita

Eccomi Patrizia! Letto!
Anche io ho pensato alla Chimera, chissà se ci abbiamo preso o no Wink
Comunque sono curiosa di vedere come evolve, cosa c'è dietro a questo inizio... la protagonista dovrà fronteggiare il "mostro" creato dagli stessi uomini? O trarrà da esso dei poteri? Mi piacerebbe leggerne il seguito, intanto complimenti!
Top
Profilo Messaggio privato
PaulMc



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1968
Località: Roma

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 14:21    Oggetto: Cita

Condivido quanto scritto dagli altri.

In bocca al lupo Smile
_________________
Paolo C. Leonelli
"Be Water My Friend" (Bruce Lee)
"Ma pirchì minchia ce l'avivano tutti con lui?"
(Andrea Camilleri, La tripla vita di Michele Sparacino)
Top
Profilo Messaggio privato
soniat



Registrato: 19-09-2012 09:52
Messaggi: 1014

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 14:25    Oggetto: Cita

Condivido anch'io quanto detto sopra dagli altri, credo tuttavia che se la storia funziona qualche piccola modifica di editing potrebbe fare miracoli, quindi non mi preoccuperei troppo di questa piccola pecca.
Mi hai incuriosita e spero di poter leggere per intero il tuo racconto! Smile
Top
Profilo Messaggio privato
Michela P.



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 878
Località: Marche

MessaggioInviato: Gio 15 Mag 2014 19:14    Oggetto: Cita

Mi piace e mette molta curiosità. Spero di leggere il seguito in bocca al lupo! Very Happy
_________________
The Tube Exposed - Il Guardiano - 2015
D.C. - Il primo caso dei gemelli Slic - 2015
Chew-9 - L'Oltre / Baras III - 2014
The Tube I - N. 7 Legame di sangue - 2014
The Tube II - N.6 Discesa all'inferno - 2015
Top
Profilo Messaggio privato
lucisferente



Registrato: 16-09-2009 12:30
Messaggi: 500

MessaggioInviato: Ven 16 Mag 2014 03:18    Oggetto: Cita

Porti una tematica molto interessante e anche l'ambientazione mi incuriosisce. Ho una mezza idea ma resto in attesa!
_________________
FANTASY TALES:
L'ULTIMA SOGLIA - IL SITO - Scilla Bonfiglioli
L'ULTIMA SOGLIA - Pagina Facebook
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Patrizia Calamia



Registrato: 24-09-2013 11:14
Messaggi: 78

MessaggioInviato: Ven 16 Mag 2014 09:04    Oggetto: Cita

Ehm... cos'è Chimera??

ho chiesto a google ma mi è tornato indietro di tutto (inclusa la canzone di Gianni Morandi) Rolling Eyes
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a URBAN FANTASY HEROES Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum