WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


Francesco Gardoni - Zombie War Memorial Park


Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
jim.grendel



Registrato: 11-10-2013 12:23
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Ven 21 Mar 2014 20:01    Oggetto: Francesco Gardoni - Zombie War Memorial Park Cita

- Tu credi a tutte le stronzate che ti raccontano – disse Alexei.
Erano in viaggio solo da un paio d'ore e Stefan ne aveva già le palle piene.
Le ultime baracche della Zona 6 erano scomparse molto prima, lasciando il posto alle coltivazioni, campi a perdita d'occhio. In lontananza, avevano visto lunghe file di Beta intenti a zappare, a raccogliere verdure e a trainare aratri. I cartelli dicevano che stavano per arrivare al fiume, che avrebbero seguito fino alla Città.
Ad intervalli regolari incrociavano convogli militari che pattugliavano la statale. Ogni tanto spuntavano case abitate, ma per lo più era una lunga sfilata di capannoni semi-distrutti, scheletri carbonizzati di distributori di benzina dati alle fiamme, fabbriche sventrate dalle vetrate distrutte. La ricostruzione, da quelle parti, era ancora lontana.
- Quindi secondo te – ribatté Stefan, scandendo le parole – il Partito ha scatenato l'epidemia che ha ucciso milioni di persone e quasi spazzato via la razza umana solo per ottenere il potere, ho capito bene? -
- Non ho detto questo - rispose Alexei svogliatamente, accendendosi una sigaretta.
Stravaccato sul sedile accanto a lui, berretto da baseball abbassato sugli occhi, perfettamente rilassato, continuò.
- Il Partito mica c'era, vent'anni fa, quando è scoppiato il casino ed è andato tutto a puttane. Io dico solo : chi ci ha guadagnato? Quelli del Partito stanno meglio di tutti, oggi come oggi. Comandano e vivono come pascià, mentre noi lavoriamo come schiavi – lo guardò di sottecchi, accennando un sorrisetto. - Mica son tutti fessi come te. -
Eccoci di nuovo, pensò Stefan. Alexei era orfano, allevato dal governo e cresciuto nelle case comuni. Non mancava mai di ricordargli che lui, invece, era figlio di un alto funzionario. Il fatto che avesse rinunciato ai suoi privilegi e avesse deciso di farsi la gavetta sembrava non contare nulla, per lui. Le sue frecciatine, durante i turni alla fabbrica, erano sopportabili, ma lo spazio ristretto dell'abitacolo e la prolungata convivenza forzata stavano mettendo a dura prova I suoi nervi. Era tutta la vita che sognava di andare al Parco, ed era solo per questo che non aveva voltato la macchina e non se ne era tornato a casa. Quello, più il fatto che i biglietti li aveva procurati Alexei.
- I membri del Partito fanno la fila alla mensa insieme agli operai – rispose infine, cercando a fatica di trattenere lo sdegno.
- Propaganda. Credi davvero che mangino quello schifo? Si fanno vedere, stringono mani, il giornale scatta un paio di foto... Poi salutano tutti e se ne vanno a mangiare una bella bistecca -
Stefan schiumava di rabbia. Con che coraggio poteva dire cose del genere?
- I membri del Partito hanno combattuto valorosamente durante la Guerra Gloriosa..
con le unghie e con I denti, dal primo all'ultimo – rispose. - Grazie a loro adesso abbiamo un futuro, quando prima c'era solo disperazione e paura -
- Certo, come no. – borbottò Alexei sprofondando nel sedile.
--------------
Francesco Gardoni
Top
Profilo Messaggio privato
Diego Matteucci



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1993
Località: Codigoro (FE)

MessaggioInviato: Ven 21 Mar 2014 22:26    Oggetto: Cita

La storia di un ipotetico futuro dopo il morbo? Quindi è una storia per l'Exposed? Credo che tu debba scriverlo nel titolo.
Ah. attenzione: alla fine dei dialoghi non ci va il trattino.

In bocca al lupo!

Ciao

Diego
Top
Profilo Messaggio privato
soniat



Registrato: 19-09-2012 09:52
Messaggi: 1014

MessaggioInviato: Sab 22 Mar 2014 14:19    Oggetto: Cita

Incipit interessante,
anche se avevo inteso che i testi dovessero comunque riferirsi a situazioni parallele o precedenti la diffusione del morbo e non a un futuro in cui tutto sarebbe finito.
Ma se verrai selezionato ne approfitterò per capire cosa succederà dopo... e chi lo sa che, magari, la tua storia non porrà le premesse per la stagione 3 di The tube con uno scenario apocalittico del post-morbo?
In bocca al lupo.
Ciao Smile


ps. Occhio alle d eufoniche e alle sviste su punteggiatura e ortografia! Smile
Top
Profilo Messaggio privato
Antonino Fazio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7566

MessaggioInviato: Sab 22 Mar 2014 16:46    Oggetto: Cita

Idea interessante! Very Happy
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a THE TUBE Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum