WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


La corte della regina - Roberto Zago (The Tube 2)


Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Roberto Zago



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 209

MessaggioInviato: Sab 08 Mar 2014 14:01    Oggetto: La corte della regina - Roberto Zago (The Tube 2) Cita

Tre uomini avanzavano con cautela lungo le strade della città, in cerca di quello che Drago aveva ordinato loro di portare alla discoteca.
Quello che li guidava, dal fisico asciutto e il volto dai tratti squadrati, continuava a scrutare con fare nervoso i palazzi attorno come se si aspettasse da un momento all'altro di cadere vittima di una qualche imboscata. Stretto in pugno, aveva un fucile da caccia caricato a pallettoni.
— Proprio uno schifo di compito... — si lamentò l'uomo che gli era subito dietro, il mento incorniciato da una linea di pizzetto e un berretto di lana nera calato in testa. Tra le mani reggeva un'accetta antincendio, perfetta per spaccare crani di zombie. — Non so che gli sia saltato in mente al capo.
— Già, puoi dirlo forte. — A parlare, questa volta, era stato l'ultimo della fila, un ragazzo tarchiato e dallo sguardo non troppo sveglio. — A me l'idea non piace proprio per niente, per cui dico di fregarcene. — Piantò la base del lungo bastone che impugnava sull'asfalto ruvido della strada, dando l'idea di non volere muovere un solo passo in più di quelli che già aveva fatto. Il contraccolpo dell'asta fece ondeggiare il cappio di cuoio spesso che pendeva dall'altra estremità con un movimento sinistro, da forca.
L'uomo dai tratti squadrati fu costretto a fermarsi. Gli piantò addosso i suoi piccoli occhi scuri.
— Non fare lo stronzo, Carlo. Non possiamo fermarci allo scoperto solo perché te la fai sotto.
— Io non me la faccio sotto! — protestò Carlo. — Dico solo di sistemarci per un po' al sicuro, da qualche parte, e poi di dire a Drago che non abbiamo trovato un dannato nulla. Niente di niente.
— Non mi sembra una buona idea. Se lo venisse a sapere...
— Io di certo non glielo vado a dire. — Carlo si voltò verso l'uomo con l'accetta. — Alberto, tu che ne dici? Sei con me?
— Io... — Alberto fece una breve pausa come se stesse ponderando i pro e i contro di quella proposta, quindi riprese a parlare: — Se devo essere sincero non mi pare un'idea malvagia. Proprio per niente. Anzi, se proprio devo dirla tutta, per me Drago deve essere uscito di testa per volere una cosa simile nella discoteca.
L'uomo che li guidava passò i piccoli occhi indagatori dall'uno all'altro come se li volesse studiare per bene.
— Se ci tenete, possiamo anche mettere ai voti — stabilì alla fine, abbozzando un sorriso.
— Io voto per infilarci da qualche parte e poi fare ritorno alla discoteca — dichiarò subito Carlo, non appena l'altro ebbe finito di parlare.
— Sì, anche io voto come lui — annuì deciso Alberto. Si voltò con espressione serafica verso l'uomo che li aveva guidati fin lì: — Ora manca solo il tuo, Max, per quanto due voti sono già concordi.
L'espressione di Carlo si distese per lo scampato pericolo.
— E così siamo due voti a uno — fu costretto ad ammettere Max.
— Proprio così — confermò Carlo. — Quindi...
Top
Profilo Messaggio privato
Roberto Zago



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 209

MessaggioInviato: Sab 08 Mar 2014 14:11    Oggetto: Cita

I primi capitoli sono simili al primo tentativo, cambia tutto (o quasi) dopo.
Top
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a THE TUBE Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum