WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


L'untore in 21 racconti aggiunti


Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Salvatore Stefanelli



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 9443
Località: Napoli

MessaggioInviato: Gio 27 Giu 2013 19:30    Oggetto: L'untore in 21 racconti aggiunti Cita

Ho letto tutti i racconti per "l'Untore" e sono giunto a una conclusione: quelli che ho scritto io non valevano la selezione. Forse non erano brutti ma quelli scelti da Franco hanno una marcia in più. Tra tutti, quello che davvero mi ha lasciato il segno (umido, devo dire) è stato "Margherite", di Maria Michela Di Lieto. Una dolce emozione che esplode in un finale senza fiato. Ho apprezzato molto anche:
La confessione, di Erika Adale
Anita dei ratti, di Scilla Bonfiglioli
Aceto, di Marco Philip Massai
_________________
Tace la notte, piena di parole, al vento gelido del nord. Le stelle vibrano nel buio e l'anima non sembra più così sola. Ti parlo, Vuoto, perché tu possa riempirti d'amore.

Vorrei camminare per il mondo, nudo, e sentirmi vestito di Creato.


Ultima modifica di Salvatore Stefanelli il Gio 27 Giu 2013 19:49, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Marco Vlad



Registrato: 01-11-2011 02:01
Messaggi: 360

MessaggioInviato: Gio 27 Giu 2013 19:48    Oggetto: Cita

E' arrivato anche a me questo nuovo numero.
Ho iniziato a leggere i racconti per intero (finalmente).
Stasera a veglia il "rush" finale!
_________________
Marco Frosali
http://www.ildiariodiunnecroforo.it/
http://marcofrosali.blogspot.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Antonino Fazio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7566

MessaggioInviato: Ven 28 Giu 2013 12:15    Oggetto: Cita

Arrivata anche a me! Ho cominciato subito a leggere i primi racconti. Bellissimo il primo (La confessione, di Erika Adale), seguito da uno splendido scontro tra due personaggi (il ladro e il monatto) nel racconto di Fabio Aloisio (Sulla strada), da un micro-giallo impeccabile (Il respiro dell'ombra, di Fabio Ancarani) e da un altro giallo che è anche una lectio magistralis (Osservazione e deduzione, di Antonio Bacardi).
Esaltante l'introduzione di Franco, per non parlare dei suoi commenti... Very Happy
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Antonino Fazio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7566

MessaggioInviato: Ven 28 Giu 2013 12:46    Oggetto: Cita

Si prosegue con Scilla Bonfiglioli (Anita dei ratti) che gioca sui nomi da autentica scrittrice, Francesco Citro (Il giocattolo) che disegna una scena del crimine con abilità sopraffina, e Claudio Costa (L'astrologo) con un colpo di teatro davvero notevole! Very Happy
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Antonino Fazio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7566

MessaggioInviato: Ven 28 Giu 2013 12:59    Oggetto: Cita

E ancora Manuela Costantini (Di padre in figlio) che in 2.000 battute condensa un intero romanzo, Emiliana De Vico (La meretrice) col suo affresco delicato e intenso, Luca Di Gialleonardo (La luna sbirciava) con un twist finale davvero notevole! Very Happy
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Antonino Fazio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7566

MessaggioInviato: Ven 28 Giu 2013 13:13    Oggetto: Cita

Poi ecco le Margherite di Maria Michela Di Lieto, un arabesco delicatissimo sospeso sopra le miserie del mondo, le Uova di pulce di Salvo Figura, che ci ricorda con maestria cosa succedeva una volta a persone come Galilei, e le Prime fughe di un ribelle, di Lorenzo Fontana, un affresco di sorprendente efficacia! Very Happy

Ultima modifica di Antonino Fazio il Ven 28 Giu 2013 23:31, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Antonino Fazio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7566

MessaggioInviato: Ven 28 Giu 2013 13:34    Oggetto: Cita

E' la volta di Andrea Franco, con la tranquilla disperazione di un poeta (Domani starete meglio) descritta in modo mirabile, Marco Frosali (Il primo) che mescola con estrema abilità arte e investigazione, Liudmila Gospodinoff (Fiat voluntas tua) con un racconto costruito su un finale folgorante che è una sorta di zoom al contrario, e Diego Lama (L'indagine) con una storia elegante e beffarda disegnata in punta di penna... Very Happy

Ultima modifica di Antonino Fazio il Ven 28 Giu 2013 23:30, modificato 2 volte in totale
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12554
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Ven 28 Giu 2013 15:04    Oggetto: Cita

Ma giustamente Antonino, eleganza e bontà fatte persona, non poteva parlare del suo: "Oltre òa peste". Una tenerissima storia d'amore, una donna che ama come tutti gli uomini vorrebbero essere amati, con dedizione, con abnegazione. Una storia d'amore "al tempo della peste.
Bravo AQntonino. Mi hai suscitato più che un brivido.
Per gli altri, mano a mano che leggerò mi farò sentire. e i commenti di Franco: ESALTANTI.
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
Salvatore Stefanelli



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 9443
Località: Napoli

MessaggioInviato: Ven 28 Giu 2013 15:10    Oggetto: Cita

Infatti, una delle cose che ho apprezzato di più sono stati i commenti ai singoli racconti da parte di Franco: gli autori ne saranno lusingati.
_________________
Tace la notte, piena di parole, al vento gelido del nord. Le stelle vibrano nel buio e l'anima non sembra più così sola. Ti parlo, Vuoto, perché tu possa riempirti d'amore.

Vorrei camminare per il mondo, nudo, e sentirmi vestito di Creato.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Claudio Costa



Registrato: 27-11-2006 16:50
Messaggi: 413
Località: Milano

MessaggioInviato: Ven 28 Giu 2013 15:23    Oggetto: Cita

Antonino Fazio ha scritto:
Si prosegue con Scilla Bonfiglioli (Anita dei ratti) che gioca sui nomi da autentica scrittrice, Francesco Citro (Il giocattolo) che disegna una scena del crimine con abilità sopraffina, e Claudio Costa (L'astrologo) con un colpo di teatro davvero notevole! Very Happy


Grazie Antonino! Il colpo di teatro è doppio. Ma non posso pretendere che tutti conoscano la vita e le opere di G. Cardano. Very Happy

Grazie, so che sei un lettore attento. Davvero! Very Happy

ciao
_________________
Claudio Costa
Top
Profilo Messaggio privato
Manuela



Registrato: 21-07-2006 11:24
Messaggi: 957

MessaggioInviato: Ven 28 Giu 2013 20:09    Oggetto: Cita

Ho iniziato a leggere i racconti. Non ho ancora terminato la lettura, finora alcuni mi hanno colpito parecchio.

Anita dei Ratti, di Scilla Bonfiglioli. Per lo stile, per la scelta di ogni parola, per le emozioni che le parole mi hanno suscitato. E anche per il finale, davvero potente.

Oltre la peste di Antonino Fazio. Perché mi ero affezionata all’Anita coraggiosa e fortissima de “I bastioni del coraggio”. E in questo bellissimo racconto è proprio così. Una donna innamorata a tal punto da "trasformarsi" per amore.

L’astrologo, di Claudio Costa. Perché in duemila battute è riuscito a raccontare più di una storia. Perché è stato in grado, con gesti e dialoghi e descrizioni (c'è tutto in questo racconto), di farmi “vedere” la scena e conoscere il carattere dei personaggi. E per l’idea geniale che c’è dietro.

Margherite, di Maria Michela Di Lieto. Perché tratta un tema difficile, è sempre inaccettabile la morte di un bambino. Ma è delicato, è dolce e ha la stessa intensità del racconto della piccola Cecilia de “I promessi sposi”.

Prime fughe di un ribelle, di Lorenzo Fontana. Perché è veloce, divertente, e narrato da un padre che ama suo figlio ma non gli risparmia uno “schiaffone”. Per la capacità di raccontare attraverso un piccolo episodio, il carattere di un bambino e farmi intravedere il grande artista che quel bambino diventerà.

Aceto, di Marco P. Massai. Perché, con una storia “semplice”, prima mi ha fatto sorridere, e poi mi ha fatto “capire” l'angoscia di un uomo che non vuole morire. E no, non è affatto “semplice” riuscirci.

Domani starete meglio, di Andrea Franco. Perché ha una scrittura “pulitissima”, non c’è mai una parola fuori posto. E nonostante questo riesce a scrivere “col fuoco nell’animo”.

Continuo a leggere Very Happy ...
_________________
Manuela Costantini
Top
Profilo Messaggio privato
Marco Writer



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 3786
Località: Provincia di Ferrara

MessaggioInviato: Ven 28 Giu 2013 22:11    Oggetto: Cita

Ciao a tutti. Ho letto tutti i racconti del contest de "Il segno dell'untore" e li ho trovati favolosi. Almeno due spanne sopra ai miei miseri tentativi. E quindi dico "bravi" ai magnifici 21, alcuni dei quali ho conosciuto a Torino, e per ciascun racconto inserirò un mio breve commento:
1) LA CONFESSIONE - Rinaldo si confessa? Bella idea... e alla fine il temperamento del colosso viene fuori.
2) SULLA STRADA - Un bel messaggio. Anche in un momento buio, l'onestà viene prima di tutto.
3) IL RESPIRO DELL'OMBRA - La storia si costruisce alla perfezione senza nemmeno una striminzita sbavatura.
4) OSSERVAZIONE E DEDUZIONE - Un brillante Tadino che si dimostra un abile investigatore degno del suo mentore, Taverna.
5) ANITA DEI RATTI - Un racconto sublime che parte da un punto A e arriva a un punto B. E in mezzo? Poesia.
6) IL GIOCATTOLO - La figura di Rinaldo dolce come un bambino è un'immagine che mi è rimasta impressa nella mente.
7) L'ASTROLOGO - Un racconto breve che cela un intero mondo al suo interno; un mondo che l'abile Claudio ha saputo rendere semplice al lettore.
Cool DI PADRE IN FIGLIO - Un racconto costruito davvero bene, che lascia un senso d'amarezza per la morte di un innocente. Ma questa purtroppo a volte è la vita, e non possiamo fingere di non vederla.
9) LA MERETRICE - Intenso, rende alla perfezione l'idea della situazione dell'epoca.
10) LA LUNA SBIRCIAVA - Gran colpo di scena. Astuto e intelligente.
11) MARGHERITE - Toccante e realista, mi ha aperto il cuore.
12) OLTRE LA PESTE - Anita era una donna grandiosa, e Antonino l'ha capito alla grande.
13) UOVA DI PULCE - Un racconto ricco di informazioni interessanti che mi hanno arricchito, visto che io a differenza di Salvo non sono del "mestiere".
14) PRIME FUGHE DI UN RIBELLE - Tra i più originali perché introduce personaggi nuovi e ben descritti.
15) DOMANI STARETE MEGLIO - Notevole e dallo stile impeccabile.
16) IL PRIMO - Sorretto da un'idea originale, è davvero coinvolgente.
17) FIAT VOLUNTAS TUA - Finale con il botto. In una parola sola: brillante.
1Cool L'INDAGINE - Una descrizione dettagliata e impeccabile dell'abile Taverna.
19) ACETO - Molto originale, dallo stile ineccepibile.
20) QUARANTENA - Un'istantanea di vita vera vissuta da persone semplici.
21) RINALDO IN CAMPO - Dietro a una scorza dura e imponente si cela un grande cuore colmo di generosità.

Nel rinnovarvi i complimenti, vi auguro una buona notte e vi ringrazio per avermi regalato 21 racconti sublimi da leggere. Ciao. Wink

P.S. Scusate ma al posto del numero 8 mi viene la faccina...
_________________
Marco Canella

https://www.facebook.com/marco.canella.writer

https://twitter.com/marcocanella79
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Andrea Franco



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 2316
Località: Roma

MessaggioInviato: Ven 28 Giu 2013 22:22    Oggetto: Cita

Arrivata oggi, stasera me li leggo. Intanto, un grazie di cuore a chi ha già commentato con così belle parole il mio racconto. Smack!
_________________
"Il peccato e l'inganno" - Collana Oscar Gialli Mondadori
Link Amazon: https://amzn.to/2zoab9Y
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12554
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Ven 28 Giu 2013 22:53    Oggetto: Cita

ciao Marco, ho avuto il piacere di conoscerti a Torino insieme alla tua simpatica metà e se Dio vorrà(ci credo) ci rivedremo ancora.
Su tutti i racconti sono d'accordo con te e sul mio vorrei spendere solo due parole: Come ha scritto Franco, "scrivere di ciò che si conosce" è bene; se poi su quel che si conosce hai costruito la tua vita... è ancora meglio. Franco oltre che un ottimo editor, editore, scrittore e quant'altro, è una persona particolare e ha saputo leggere nel mio racconto tutta l'anima che ci ho messo dentro. i miei sogni di studente prima e di medico dopo. Le ingiustizie, i soprusi, le ingnoranze e il potere prepotente.
Lo riaffermo perché il nostro mondo è fatto così e così andrà non so per quanto. e la storia delle staminali ne è un esempio.
scusate l'off topic ma voleva essere solo un GRAZIE DI CUORE.
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
Antonino Fazio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7566

MessaggioInviato: Sab 29 Giu 2013 00:25    Oggetto: Cita

E infine tre squarci di vita al tempo della peste: Aceto (Marco Phillip Massai) originale e molto ben scritto, Quarantena (Samuele Nava) che sintetizza in poche righe un dramma e la sua soluzione, Rinaldo in campo (Libera Schiano Lomoriello) dove la speranza emerge nella più squallida delle situazioni.

In conclusione, una mini-antologia di altissimo livello! Very Happy
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a I racconti della WMI Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina 1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 1 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum