WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


Addio (2) - Laura Tinti


Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Lal



Registrato: 08-10-2011 14:54
Messaggi: 1568

MessaggioInviato: Mar 05 Mar 2013 11:49    Oggetto: Addio (2) - Laura Tinti Cita

Siccome "non è finita finché non è finita" e in questo racconto credevo parecchio, lo ripropongo con qualche sostanziale modifica. Chissà mai... Rolling Eyes


Niccolò Taverna entrò nel buio della cattedrale lasciandosi alle spalle il grigio della cenere e della prima nebbia autunnale. L’interno del Duomo era un paradiso limpido e protettivo. Inspirò a fondo e si diresse in fretta verso il nuovo coro.
In un angolo, seduto a gambe incrociate, un intagliatore rifiniva un ricciolo del bassorilievo di legno. Niccolò gli si avvicinò in silenzio.
– Giovanni Matteo Pozzolo, figlio di Orazio? Dovete venire con me, siete in arresto.
Quello si voltò e lo fissò smarrito per un istante. Poi si scosse, posò gli attrezzi e si alzò.
– È per l’omicidio? – domandò calmo.
Niccolò annuì. Lo sapeva che sarebbe stato un lavoro facile. L’intagliatore aveva ucciso un ragazzo pugnalandolo con una sgorbia, davanti a testimoni. Nessun mistero.
Top
Profilo Messaggio privato
Lal



Registrato: 08-10-2011 14:54
Messaggi: 1568

MessaggioInviato: Mar 05 Mar 2013 12:35    Oggetto: Cita

Puf, mandato al pelo Confused
Top
Profilo Messaggio privato
Franco.Zadra



Registrato: 29-06-2005 16:40
Messaggi: 1182
Località: Levico Terme (TN)

MessaggioInviato: Mar 05 Mar 2013 12:39    Oggetto: Re: Addio (2) - Laura Tinti Cita

Lal ha scritto:


Lo sapeva che sarebbe stato un lavoro facile. L’intagliatore aveva ucciso un ragazzo pugnalandolo con una sgorbia, davanti a testimoni. Nessun mistero.


Lo sapeva o anche Sapeva... Meglio? Rolling Eyes
_________________
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede... (Pier Paolo Pasolini)
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Lal



Registrato: 08-10-2011 14:54
Messaggi: 1568

MessaggioInviato: Mar 05 Mar 2013 12:46    Oggetto: Cita

Diciamo che si crea una differenza di tono.
"Sapeva che... " è più piano, da semplice descrizione.
"Lo sapeva che..." ha un'enfasi diversa, come a dire: ecco, sapeva che sarebbe stato proprio così.
Insomma, questo era quello che volevo far passare Smile
Top
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a CONTEST IL SEGNO DELL'UNTORE Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum