WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


PREOCCUPANTE RALLENTAMENTO...


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... , 9, 10, 11  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Marco P. Massai



Registrato: 07-02-2011 13:52
Messaggi: 1821

MessaggioInviato: Dom 27 Mag 2012 10:43    Oggetto: Cita

@Matteo, il problema credo sia questo: se tu dai una conferma dell'arrivo del racconto, chi riceve tale conferma poi si aspetta anche un messaggio al momento dell'esclusione. A quel punto o invii anche le famigerate due righe per spiegare che no, non è piaciuto, oppure il problema è da capo: "avranno già letto e non gli è piaciuto oppure si sarà perso su qualche scrivania?" E le due righe di spiegazione sarebbero una mazzata tremenda, perché l'esordiente tipo, sentendosi rifiutato, o chiede subito spiegazioni ulteriori, o chiede cosa deve cambiare (e questo è editing, ed è un servizio a pagamento), o peggio si inalbera coi selezionatori. Immagina cosa vorrebbe dire per 2000 racconti arrivati dover dare 2000 conferme, 1990 e-mail di rifiuto, 1000 spiegazioni diverse, e sopportare 500 sfuriate... tutto a gratis (perché alla Redazione WMI non mandiamo una lira, se non l'abbonamento...) e soprattutto... per conto di Mondadori!
Impossibile.
Top
Profilo Messaggio privato
queeq



Registrato: 13-11-2006 11:30
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Dom 27 Mag 2012 23:14    Oggetto: Cita

Ok, grazie. Tutto chiaro Smile
Visto che stati così esaurienti, approfitterei ancora della vostra disponibilità per chiedervi:
- questa iniziativa dunque prosegue? Se scrivo qualcos'altro, posso mandarlo? (magari questa volta con raccomandata RR)
- E se ci viene rifiutato qualcosa che consideriamo comunque valido, ci sono altri concorsi che vi sentite di consigliare?

Matteo
Top
Profilo Messaggio privato
Salvatore Stefanelli



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 9443
Località: Napoli

MessaggioInviato: Lun 28 Mag 2012 08:02    Oggetto: Cita

L'iniziativa prosegue fintanto che non viene esposto l'annuncio di fine iniziativa.
Se mandi un racconto per i Gialli e non viene accettato, puoi provare a rivederlo e mandarlo a Gialli 24, sempre di Wmi-Mondadori in collaborazione con Radio 24. Nell'ambito Bacheca e forse anche da qualche altra parte potresti trovare altri suggerimenti.
_________________
Tace la notte, piena di parole, al vento gelido del nord. Le stelle vibrano nel buio e l'anima non sembra più così sola. Ti parlo, Vuoto, perché tu possa riempirti d'amore.

Vorrei camminare per il mondo, nudo, e sentirmi vestito di Creato.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
roberto g



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1151
Località: Civitanova Marche

MessaggioInviato: Mar 29 Mag 2012 16:19    Oggetto: Cita

Giallo inviato!
Però devo dire che preferisco scrivere di Sf e fantasy.
Accidenti, inizio a capire che veramente questo genere non ha molto commercio. Urania è la meno venduta, un vero peccato.
_________________
Roberto Guarnieri

"Ed Egli aveva visitato il Tilmun e comprendeva le lingue di prima del Diluvio" epopea di Gilgamesh
Delos Digital: Il Circolo Dell'Arca
Terra Incognita
Finalista Algernoon 2012 e 2015, Stella Doppia 2013, Robot 2014
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12551
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Mar 29 Mag 2012 16:52    Oggetto: Cita

roberto g ha scritto:
Giallo inviato!
Però devo dire che preferisco scrivere di Sf e fantasy.
Accidenti, inizio a capire che veramente questo genere non ha molto commercio. Urania è la meno venduta, un vero peccato.

@Roberto concordo con te al 100%. Sai perché Urania tira meno? Perché NON è lo specchio del nostro mondo reale, come lo sono i gialli, dove si uccide...AGGRATIS. Con Urania e la SF in genere, si sogna. Parere personale, ma ci credo.
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
roberto g



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1151
Località: Civitanova Marche

MessaggioInviato: Mer 30 Mag 2012 11:52    Oggetto: Cita

Tesi interessante ... e preocupante, anche.
Ma in questo mondo incasinato non dovrebbe essere meglio sognare che pensare a omicidi?
_________________
Roberto Guarnieri

"Ed Egli aveva visitato il Tilmun e comprendeva le lingue di prima del Diluvio" epopea di Gilgamesh
Delos Digital: Il Circolo Dell'Arca
Terra Incognita
Finalista Algernoon 2012 e 2015, Stella Doppia 2013, Robot 2014
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12551
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Mer 30 Mag 2012 12:45    Oggetto: Cita

roberto g ha scritto:
Tesi interessante ... e preocupante, anche.
Ma in questo mondo incasinato non dovrebbe essere meglio sognare che pensare a omicidi?

òCerto,alcune persone sensibili... ma hai visto mai che tira di più la notizia di un omicidio che quella di un'opera buona?
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
Lady Holmes



Registrato: 02-04-2011 00:31
Messaggi: 2241
Località: Piemonte

MessaggioInviato: Mer 30 Mag 2012 18:45    Oggetto: Cita

Non sarà che la sci-fi ha tanti scrittori in Italia e pochi lettori anche tra chi scrive che scelgono opere nostrane, mentre i gialli hanno una valanga di lettori perché un buon omicidio e una bella trama appagano sempre, indipendentemente dalla nazionalità dell'autore? Dubbi amletici!
Top
Profilo Messaggio privato
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12551
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Mer 30 Mag 2012 18:47    Oggetto: Cita

Lady Holmes ha scritto:
Non sarà che la sci-fi ha tanti scrittori in Italia e pochi lettori anche tra chi scrive che scelgono opere nostrane, mentre i gialli hanno una valanga di lettori perché un buon omicidio e una bella trama appagano sempre, indipendentemente dalla nazionalità dell'autore? Dubbi amletici!

@Maybe
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
Salvatore Stefanelli



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 9443
Località: Napoli

MessaggioInviato: Mer 30 Mag 2012 19:50    Oggetto: Cita

Conosco diverse persone che amano molto la fantascienza e sono anche accaniti lettori ma, spesso, quello che mi dicono e che: gli scrittori stranieri, in particolare gli americani scrivono di scifi in maniera eccelsa, gli italiani no. Dicono che si annoiano con i nostri, che sono pesanti ecc. ecc. Non so cosa dirgli. Penso che questo porti la sfiducia su tanti autori italiani che non riescono a farsi conoscere proprio per questo e forse potrebbero piacere più degli americani.
_________________
Tace la notte, piena di parole, al vento gelido del nord. Le stelle vibrano nel buio e l'anima non sembra più così sola. Ti parlo, Vuoto, perché tu possa riempirti d'amore.

Vorrei camminare per il mondo, nudo, e sentirmi vestito di Creato.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Irene Vanni



Registrato: 18-08-2005 15:49
Messaggi: 5220
Località: Pontedera (PI)

MessaggioInviato: Mer 30 Mag 2012 20:42    Oggetto: Cita

Questi sono luoghi comuni. Se leggono un italiano dietro pseudonimo e credono che sia straniero dicono che è bravo. Se è italiano fa schifo per partito preso (leggi: per invidia, perché gli italiani vorrebbero tutti fare gli scrittori). Guarda la collanina Delos Storie di draghi maghi e guerrieri. Finché a scrivere c'era "Kay Pendragon" tutto ok (come se persino un idiota non capisse che era uno pseudonimo), quando poi Kay cominciò a chiamarsi Donato, Brasili, Digialleonardo, Andrea Franco allora "si chiude". C'è anche da tenere di conto del fatto che tanti pregiudizi li ha portati l'editoria a pagamento. In Italia c'è l'idea che basti pagare e si è scrittori, dunque non c'è garanzia di qualità. Il discorso giallo/fantascienza dipende semplicemente dallo sdoganamento. Fra Lucarelli e Camilleri la gente si è convinta che anche gli italiani sanno scrivere gialli. Dunque c’è più apertura mentale. Riguardo la fantascienza, per quanto ci siano tanti bravi autori in giro, non ce ne sono stati ancora capaci di tirare su numeri come quei due di cui sopra per i gialli. O, almeno, non finora. Ecco perché c’è più resistenza.
_________________
www.facebook.com/pages/Irene-Vanni/137195933004814
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Subhaga Gaetano Failla



Registrato: 27-07-2009 17:21
Messaggi: 806

MessaggioInviato: Mer 30 Mag 2012 20:53    Oggetto: Cita

Uno dei più bei racconti di fantascienza che ho letto in questi ultimi anni - un intenso e compassionevole apologo antimilitarista - è proprio d'un italiano: Valerio Evangelisti, O' Gorica tu sei maledetta (in Acque oscure, Mondadori, 2009).

E poi ecco un altro brano, anch'esso d'un autore italiano, una sorta di profezia: sone le righe conclusive d'un romanzo pubblicato nel 1923, una "fine del mondo" tratta da un classico della letteratura italiana:

Qualunque sforzo di darci la salute è vano. Questa non può appartenere che alla bestia che conosce un solo progresso, quello del proprio organismo. Allorché la rondinella comprese che per essa non c'era altra possibile vita fuori dell'emigrazione, essa ingrossò il muscolo che muove le sue ali e che divenne la parte piú considerevole del suo organismo. La talpa s'interrò e tutto il suo corpo si conformò al suo bisogno. Il cavallo s'ingrandí e trasformò il suo piede. Di alcuni animali non sappiamo il progresso, ma ci sarà stato e non avrà mai leso la loro salute.
Ma l'occhialuto uomo, invece, inventa gli ordigni fuori del suo corpo e se c'è stata salute e nobiltà in chi li inventò, quasi sempre manca in chi li usa. Gli ordigni si comperano, si vendono e si rubano e l'uomo diventa sempre piú furbo e piú debole. Anzi si capisce che la sua furbizia cresce in proporzione della sua debolezza. I primi suoi ordigni parevano prolungazioni del suo braccio e non potevano essere efficaci che per la forza dello stesso, ma, oramai, l'ordigno non ha piú alcuna relazione con l'arto. Ed è l'ordigno che crea la malattia con l'abbandono della legge che fu su tutta la terra la creatrice. La legge del piú forte sparí e perdemmo la selezione salutare. Altro che psico-analisi ci vorrebbe: sotto la legge del possessore del maggior numero di ordigni prospereranno malattie e ammalati.
Forse traverso una catastrofe inaudita prodotta dagli ordigni ritorneremo alla salute. Quando i gas velenosi non basteranno piú, un uomo fatto come tutti gli altri, nel segreto di una stanza di questo mondo, inventerà un esplosivo incomparabile, in confronto al quale gli esplosivi attualmente esistenti saranno considerati quali innocui giocattoli. Ed un altro uomo fatto anche lui come tutti gli altri, ma degli altri un po' piú ammalato, ruberà tale esplosivo e s'arrampicherà al centro della terra per porlo nel punto ove il suo effetto potrà essere il massimo. Ci sarà un'esplosione enorme che nessuno udrà e la terra ritornata alla forma di nebulosa errerà nei cieli priva di parassiti e di malattie
.

(Italo Svevo, "La coscienza di Zeno", 1923)
Top
Profilo Messaggio privato
Fabio Lastrucci 2



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1097
Località: Napoli

MessaggioInviato: Mer 30 Mag 2012 21:17    Oggetto: Cita

Come non condividere le parole di Gaetano? Ricorderei anche l'indimenticato e toccante Vittorio Curtoni, per non parlare di altri big come Catani, Miglieruolo, Pestriniero. Abbiamo eccellenti autori, espressione di una sf legata al dato sociale e di alta qualità letteraria.
_________________
http://morbidiapprodi.wordpress.com/
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Salvatore Stefanelli



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 9443
Località: Napoli

MessaggioInviato: Gio 31 Mag 2012 12:13    Oggetto: Cita

Preciso, io non ho detto che in italia non ci siano scrittori in grado di scrivere dell'ottima fantascienza. Ho riferito quello che alcuni lettori, di Urania per esempio, mi hanno evidenziato: che quasi sempre se non di più, quando hanno letto autori italiani di scifi hanno trovato storie prolisse, troppo psicologiche, lente e che potevano essere raccontate con maggior merito in metà delle pagine utilizzate. Non sono un esperto e non posso confutare né confermare quello che dicono.
_________________
Tace la notte, piena di parole, al vento gelido del nord. Le stelle vibrano nel buio e l'anima non sembra più così sola. Ti parlo, Vuoto, perché tu possa riempirti d'amore.

Vorrei camminare per il mondo, nudo, e sentirmi vestito di Creato.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12551
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Gio 31 Mag 2012 12:26    Oggetto: Cita

Salvatore Stefanelli ha scritto:
Preciso, io non ho detto che in italia non ci siano scrittori in grado di scrivere dell'ottima fantascienza. Ho riferito quello che alcuni lettori, di Urania per esempio, mi hanno evidenziato: che quasi sempre se non di più, quando hanno letto autori italiani di scifi hanno trovato storie prolisse, troppo psicologiche, lente e che potevano essere raccontate con maggior merito in metà delle pagine utilizzate. Non sono un esperto e non posso confutare né confermare quello che dicono.

@Salvatore, non voglio contraddirti, ma hai letto per esempio gli ultimi Urania, dove c'erano i racconti dei nostri amici selezionati? Be' c'è davvero da rabbrividire a leggere gli autori stranieri.Quelli sì sono dei polpettoni, intrisi di psicologia di bassa lega, indigesti come i peperoni poco cotti.
Il problema è che la nostra esterofilia, non ha limiti. E' dagli anni 50 che ci sentiamo dire:" Made in Usa"... allora va bene. "Made in Germania"... oh... è fantastico, e poi erano delle emerite schifezze. Difendo a spada tratta il nostro talento e la nostra cultura. Se mi permetti, abbiamo insegnato a tutto il mondo a leggere e scrivere. L'alfabeto è nato da noi, la sintassi è nata da noi, la consecutio temporum l'hanno inventata i romani, la dialettica, i sofismi, le anafore, le metafore e tutto il resto è roba greca.
Diceva La Yourcenair che tutto quanto l'umanità ha detto e scritto, l'ha detto e scritto in greco" Alla faccia di quella brutta (preseuntuosa e arrogante) della Merkel!
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a GRANDE INIZIATIVA WMI-MONDADORI Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3 ... , 9, 10, 11  Successivo
Pagina 10 di 11

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum