WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


L'ESERCIZIO DI APRILE


Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
vincenzo.vizzini



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 754

MessaggioInviato: Ven 13 Mar 2009 09:24    Oggetto: L'ESERCIZIO DI APRILE Cita

vedi le indicazioni per l'esercizio di aprile
Buon lavoro
V.
_________________
Vincenzo Vizzini
vicedirettore Writers Magazine Italia
curatore della collana Delos Crime
www.vincenzo-vizzini.it
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
nuccio



Registrato: 28-03-2009 13:09
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Mer 01 Apr 2009 12:39    Oggetto: Cita

mhh e dove sta? Smile
_________________
alcune storie mi costano
e non poco
quanto l'alcool e il distillato
quanto il disordine macerato
tra i morti sotto spirito,
nel bar in cui ne rivendono i corpi
per poche decine di pazzie.
http://ossarium.blogspot.com/
http://www.nucciocanino.it/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
alberto sodani



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1697
Località: Roma

MessaggioInviato: Mer 01 Apr 2009 13:35    Oggetto: Cita

nuccio ha scritto:
mhh e dove sta? Smile

Sulle indicazioni di marzo. Enzo è così, sai gli artisti come sono, no?... Very Happy
_________________
Alberto Sodani

detto il paratattico, (da qualche parte, qui nel forum)
fatti non foste a viver come bruti...
Festina lente...
Top
Profilo Messaggio privato
nuccio



Registrato: 28-03-2009 13:09
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Mer 01 Apr 2009 14:23    Oggetto: Cita

ok grazie Very Happy
_________________
alcune storie mi costano
e non poco
quanto l'alcool e il distillato
quanto il disordine macerato
tra i morti sotto spirito,
nel bar in cui ne rivendono i corpi
per poche decine di pazzie.
http://ossarium.blogspot.com/
http://www.nucciocanino.it/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Claudio Costa



Registrato: 27-11-2006 16:50
Messaggi: 413
Località: Milano

MessaggioInviato: Lun 06 Apr 2009 12:52    Oggetto: Cita

La belva

La belva si muove insidioso. È acquattato in un angolo buio e attende.
Attende la vittima sotto il banano.
Respira, ansima. È pronto a scattare rapido. Macchie nere su pelliccia gialla.
Artiglia il legno. Un battito di cuore e può uccidere.
È un cacciatore, degno erede di una stirpe di predatori.
Si sposta leggero al riparo dell’ombra della felce. Gli occhi assassini brillano. La lingua scorre sulla bocca. Freme. Gocce di saliva cadono sulle foglie.
Poi l’attimo dopo, è immobile: lei è entrata. La finestra è accostata anche d’inverno. Lei, scura e con la coda morbida a forma di cuore, atterra sul pavimento. Zampettando con passo ondulante, si avvicina al piatto e beve il latte dalla scodella.
Si ode solo il risucchio. È stata fuori ed è affamata.
Lui s’immagina cosa, lei, possa aver combinato tutta la notte. E allora ruggisce cogliendola di sorpresa.
È un salto facile per la belva.
Le unghie squarciano il manto. Lei è ferita e intontita, quando lui la prende da dietro, ma con residua lucidità, lei si ribalta e gli monta sopra schiacciandolo sul parquet.
La belva, lui, è sempre così brutale. Non le è mai piaciuto, ma ci deve convivere.
Deve?
La miglior difesa è l’attacco. Cerca la giugulare della belva, mentre lo morde ripetutamente.

All’alba, è un disastro. Sangue, pelo e schizzi di materia indefinita, imbrattano la sala.

─ Sabor! Baghie! ─ Il padrone li chiama dalla cucina. ─ Bagheera dove sei, pigrona? Sveglia. Venite a far colazione. Vi ho preparato i croccantini!
_________________
Claudio Costa
Top
Profilo Messaggio privato
Stefano Conti



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 656

MessaggioInviato: Mer 22 Apr 2009 10:04    Oggetto: Cita

Ci provo anch'io.


Il gioco del guerriero

Sia chiaro: ho quasi quattro anni e non sono più un cucciolo.
Io cucciolo non lo sono mai stato, perché un randagio non può permettersi di frignare. Ho dormito per strada e mi sono azzuffato con gli altri pulciosi per un boccone di cibo; ho ringhiato per farmi rispettare e ho sospirato alla luna per farmi amare. Di cose strane ne ho viste e so che la vita è dura.
Da sei mesi vivo con il mio padrone. Lui mi ha salvato da una brutta fine e non è facile trovare qualcuno con il coraggio di adottare un pitbull randagio. Con lui ho trovato la voglia di giocare di un cucciolo. Si mette una protezione attorno al braccio e lascia che io lo morda, e più forte stringo le mascelle più lo faccio contento.
Oggi mi fa uscire che è già buio e mi porta in macchina verso la campagna. Dopo qualche minuto spegne il motore. Che pace nei campi svuotati e bui; solo noi due e il silenzio.
Presto arrivano altre macchine, altre persone e due tizi che mi mettono in un grosso sacco di tela. Lì dentro quasi soffoco ma non mi lamento perché è solo un gioco. Invece dopo un po’ arrivano i colpi e non si vede da dove arrivano: sento solo un gran male dappertutto. Ad ogni bastonata sono più impotente e più arrabbiato. Mi sale la voglia di difendermi, di mordere, di sbranare. E così quando aprono il sacco mi scaglio con tutto l’impeto di un guerriero contro la prima cosa che vedo muoversi. E’ un pitbull, come me. Ci azzuffiamo per un po’ e mi sembra di essere tornato randagio. Allora mi facevo valere, adesso invece voglio solo uccidere.
Basta un minuto e lo azzanno alla gola. La calma torna in me e ha il buon sapore del sangue.
Il padrone mi abbraccia e dice che sono il migliore. Negli occhi degli altri uomini ci sono rispetto e paura.
Voglio giocare ancora.
Top
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a ESERCIZI 2009 Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum