WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


The Tube Exposed - Yantra Zombie - Alberto Tivoli


Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Alberto Tivoli



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 85
Località: Rieti

MessaggioInviato: Dom 04 Ago 2019 20:27    Oggetto: The Tube Exposed - Yantra Zombie - Alberto Tivoli Cita

Ciao a tutti.
Propongo un nuovo racconto per "The Tube Exposed", intitolato "Yantra Zombie".
Di seguito l'incipit:

Volti di cera deformati dalle fiamme.
Corpi ciondolanti, grigi e gonfi. Pelle spaccata intorno alle giunture.
Viscidi e cedevoli come larve.
Fetenti come una tomba profanata.
Mi circondano.
Tendono le braccia.
Artigliano.
Li spintono per allontanarli ma loro si rifanno sotto. Spalancano le bocche e i denti si staccano dalle gengive insieme a gocce grasse e nere.
Gorgogliano.
Urlano.


– Tony!
Spalancò gli occhi, tremando per il disgusto.
– Tony, sveglia. – Fabio e Daniel minacciavano di buttarlo fuori dalla branda a forza di spinte.
– Ma che succede? – Una mitragliata di pensieri gli esplose in mente: “Morti viventi nel vicolo o balordi in vena di saccheggio? L’ingresso sprangato riportava segni di scasso? Forse avevano forzato l’accesso al cortile e ora assediavano l’uscita sul retro?”
Fabio spalancava la bocca come se l’aria non gli bastasse e aveva bloccato le palpebre tanto da far immaginare serrande tirate su con troppa forza e ormai incastrate. Daniel lo fissava con le labbra spiaccicate l’una sull’altra fino a scolorirle, dava l’idea di arginare un torrente di insulti che aspettava solo il momento di essere liberato.
Sulla soglia, appoggiato contro lo stipite, Alexander giocava con un fazzoletto rosso. Con la sinistra lo infilava nella destra chiusa a pugno, lo estraeva sfilandolo dal basso, lo scrollava in aria e il tessuto ondeggiava come una bandiera al vento.
– Alessia? – Tony sputò la domanda all’apice di un’ondata di reflusso acido.
Alexander nascose ancora una volta il quadrato di stoffa nel pugno, agitò le mani e le aprì mimando una farfalla in volo. Il fazzoletto era scomparso.
Tony abbrancò il profilo della branda, i ganci delle molle gli incisero la carne. Si tirò su a sedere con la pancia che strabordava dai pantaloncini – Siete sicuri?
– Abbiamo guardato anche al cesso – lo informò il prestigiatore. – Miss cinema è sparita.
– Da quanto tempo ve ne siete accorti?
– Mi sono alzato mezz’ora fa – spiegò Fabio. – Per darmi una svegliata sono andato diretto alle taniche, quando sono arrivato al bancone per mangiare ho visto che al portone non c’era nessuno.
– Stava lei di guardia? – Tony si mise in piedi e si grattò la barba ricciuta.
Fabio annuì e inghiottì a vuoto, quindi cacciò dalla tasca un cordino rosso e prese a comporre un nodo barcaiolo. Lo faceva per calmarsi e quasi sempre funzionava.
– Insomma, ho sentito che chiamava Alessia, facendo anche un bel casino – Daniel tirò uno scappellotto a Fabio che immediatamente nascose il nodo in tasca. – Quindi ho pensato che…
– Che stesse da me – sbuffò Alexander. – Ti rendi conto che è andato a pensare la scimmia? Io e miss cinema!
– Non sono io che non le stacca gli occhi dal culo – ringhiò Daniel.
– Se è per questo le rimiro anche le tette. Sei geloso, scimmia? – Alexander protese il collo verso il ragazzo, inclinando il naso adunco ora a sinistra, ora a destra.
– Cazzo. Ma la piantate? Ma non vi rendete conto? – li azzittì Tony. Nelle situazioni come quella perdeva la speranza e – maledizione – se si sentiva solo.
Con gli occhi cercò sua moglie oltre le spalle dei ragazzi.
_________________
Alberto Tivoli
Top
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a THE TUBE Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum