WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


CLICHE E SCRITTURA


Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12553
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Ven 13 Ott 2017 18:48    Oggetto: CLICHE E SCRITTURA Cita

Salve a tutti, amici del forum.
In questi giorni m'è venuto un grosso dubbio che vorrei condividere con voi e conoscere la vostra opinione. Quanto può influire nello stile, nel successo (o l'insuccesso), di un nostro racconto (intendo di noi "emergenti"), un clichè narrativo?
Intendo per clichè, uno stile che, certa narrativa o certi film o telefilm, ha ormai caratterizzato alcuni personaggi. Il siciliano mafioso, il romano sbruffone o gigione, il milanese smaliziato o affarista, il toscano giocherellone o goliarda... e via dicendo. Insomma, se uno di noi vuol portare alla ribalta un suo racconto o creare un nuovo personaggio, quanto rischia di essere accusato di "scimmiottare" un personaggio o un autore già esistenti? Se io scrivo di un commissario Siciliano, quanto rischio di sentirmi dire che faccio la copia di Montalbano o Camilleri, solo perché adopero delle espressioni dialettali, o qualcuno di voi toscani, di imitare "Amici miei", o i romani di imitare Sordi o Proietti, o non so chi altri?
Guardate che non è una domanda da poco,perché io me lo sono sentito dire, quando descrivevo un personaggio siciliano: - "Ma non tisembra di imitare Montalbano"?
Insomma, i personaggi già creati, nuocciono oppure possono incuriosire o esaltare nuovi lettori?
Vi pregherei di rispondermi, perché la cosa mi mette parecchio in crisi, essendo un fattore limitante per la mia inventiva, sempre nel timore di passare per plagiatore.
Vi ringrazio e sarò grato achi vorrà rispondermi.
Salvo
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
Antonino Fazio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7566

MessaggioInviato: Sab 14 Ott 2017 12:20    Oggetto: Cita

Interessante domanda, Salvo, che forse andrebbe inserita nella sezione Tecniche di scrittura.
Io separerei il clichè dal personaggio che ne richiama uno precedente. Il primo fa riferimento al concetto di stereotipo culturale, mentre nel secondo caso il richiamo è a un precedente personaggio che potrebbe non essere affatto stereotipato.
In entrambi i casi, però, la soluzione è simile. Il clichè va evitato inventandosi un personaggio che abbia caratteristiche personali tali da non rientrare in nessun clichè conosciuto. Questo non è difficile, perché il clichè è già bello e pronto ed è sufficiente sostituire almeno alcuni dei tratti tipici con dei tratti totalmente diversi.
Ad esempio, se descrivo una suora non la faccio somigliare alle suore tipiche che tutti abbiamo in mente, ma la faccio diventare una suora del tutto atipica. Diverso è ovviamente il caso in cui ricorro allo stereotipo per motivi caricaturali, ma è una cosa differente.
Veniamo al personaggio che ne può richiamare un altro ben conosciuto. Il problema va trattato come se il personaggio noto fosse una sorta di clichè, anche se in realtà è un personaggio atipico. Pertanto, costruisco il mio personaggio (un poliziotto siciliano, ad esempio) in maniera che non ricordi né un clichè né un personaggio noto, tipo Montalbano.
Quindi, faccio in modo che abbia almeno un paio di caratteristiche del tutto diverse da quelle (per dire) di Montalbano. Così facendo, se anche uno dei tratti può essere simile (l'uso di parole in dialetto, ad esempio), ci saranno altri tratti che lo faranno distinguere.
Non so l'ho detto in modo chiaro, ma credo che la soluzione sia questa.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12553
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Lun 16 Ott 2017 15:11    Oggetto: Cita

Grazie Antonino per la tua risposta garbata e puntuale.
Ti sei spiegato benissimo e hai colto in pieno il senso della mia domanda. Lo stesso non direi di chi valuta gli scritti altrui facendo " di ogni erba un fascio". O per ignoranza( chi ignora) o per "malafede", nell'intento di demolirli!
Se faccio parlare un personaggio in romanesco(tralascio il mio caso personale), non necessariamente, quel maresciallo, diventerà "Rocca" (Proietti). Ed è questo che infastidisce un autore che si cimenta nei dialoghi dialettali o nelle ambientazioni regionali. E far citare a uno dei personaggi, uno che ormai è un cliché, non mi pare un PECCATO MORTALE. Insomma, se in un medical thriller, il personaggio o uno dei comprimari, dice al personaggio principale, medico anch'egli: - "Toh, chi si rivede, il nostro dottor House..."
non mi pare un motteggiare un cliché già esistente, accusando l'autore di voler fare il furbo per tirare in ballo personaggi famosi e calamitare lettori. Non so se mi sono spiegato bene. Insomma il "medico personaggio" non potrebbe, a detta dei "Soloni", citare personaggigià esistenti perché rischia di trasformare il suo in personaggio da operetta.
Perciò chiedevo quanto i cliche o i personaggi famosi possano nuocere a quelli che creeremo. E per questo, quando scrivo di personaggi siciliani, mi sento sempre chiedere : -" Ma è un personaggio o una storia alla Montalbano"?
Camilleri insomma fa più danni a noi di quanto non arricchisca se stesso! Very Happy
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
Antonino Fazio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7566

MessaggioInviato: Lun 16 Ott 2017 16:09    Oggetto: Cita

Sono d'accordo sul fatto che citare un personaggio famoso (ecco il nostro Sherlock Holmes) non c'entri nulla con il plagio. Si tratta di un omaggio alla notorietà del personaggio stesso. Certo, poi si tratta di capire se il personaggio inventato (non quello citato) sia originale e ben costruito. Ma si tratta di una questione diversa.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12553
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Lun 16 Ott 2017 18:34    Oggetto: Cita

Ancora grazie. Mi piacerebbe sentire qualcun altro e scusate se ho postato in un thread diverso da "La mia scrittura".
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12553
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Mar 17 Ott 2017 18:25    Oggetto: Cita

paolino66 ha scritto:
Se vogliamo, Dante ha utilizzato un cliché millenario: la discesa nel regno dei morti. Ci ha infilato tutti (forse) i predecessori illustri, Virgilio era addirittura la sua guida, poi ci ritroviamo un Ulisse riveduto e corretto... per il resto non so, perché non sono un erudito in materia.

Stando a questo esempio, i cliché sono utili, in quanto offrono materiale già pronto e ben conosciuto. Si tratta di piegarlo ai propri fini espressivi. Dante l'ha saputo fare benino, direi...

Personalmente, sono in lotta feroce contro i luoghi comuni. Non so come fare a gestirli. Probabilmente smetterò di scrivere. Non sono la persona adatta a parlare di cliché. Mi diverto a scovarli nelle mie letture: faccio meno fatica!

Paolino

Invece hai fatto benissimo a entrare nella discussione e ti ringrazio davvero. Anzi ti sprono a non smettere di scrivere solo perché dei cliche potrebbero farti passare per plagiatore. Scrivere in toscano non significa scimmiottare Benigni o Pieraccioni o Nuti, significa scrivere di qualcosa che si conosce( come insegnano i maestri della narrativa) e piegarlo alle proprie esigenze. Personalmente sto cercando di non prendermela quando mi dicono che scimmiotto Camilleri, perché il suo personaggio è," quello davvero", una macchietta (con tutto il rispetto), mentre il mio è copiato da un commissario sui generis del mio paese ed è lontano mille miglia da Montalbano. Come il dialetto che adopero io che è quello realmente parlato, non quelo di Camilleri vecchio di 80 anni e per il novanta per cento fasullo e zeppo di vocaboli inesistenti(gabbasisi etc similia).
Dunque non arrenderti e scrivi, non farti passare la voglia. I soloni(minuscolo) e gli invidiosi come gli squali, esistono a bizzeffe anche nel mondo dell'editoria. Come in ogni ambiente di lavoro.
Grazie ancora.
Salvo
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
jpaulverlain



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 12553
Località: Palazzolo ACREIDE-RAGUSA

MessaggioInviato: Gio 19 Ott 2017 19:30    Oggetto: Cita

paolino66 ha scritto:
Be', cercherò di non mollare...

Intanto, mi viene in mente che se vuoi divertirti, il fatto che il tuo commissario non è "quello dei gabbasisi", potresti farlo dire a lui stesso, all'interno di qualcuna delle tue storie (o di tutte).

Paolino

@ Ottimo suggerimento, lo farò, in realtà lo avevo fatto, quando la barista dice al mio commissario : - Oh chi si rivede il nostro bel commissario Montalbano.
- Montalbano io? Ma nemmeno per sogno. Quello è basso, pelato e brutto. Io son bello alto e con tutti i capelli, bianchini, ma tutti.
- Oh Nini ( la barista è senese), te tu ssai i che si dice da noi? Qando il pelo fa bianchino...
E continua così...
_________________
Salvo Andrea Figura
"Asparago siculo" Giallo24-Mondadori. gen. 2013.
"La neve di Piazza del Campo" Mondadori 3077 2013..
"La Terra, il Cielo e il Costato" History Crime 2014
"La pulce e il cappio" Hist-crime 2015
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage Indirizzo AIM
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a Bacheca Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum