WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


Ken Follett


Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Kenji



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 345
Località: Varese

MessaggioInviato: Dom 10 Lug 2016 15:29    Oggetto: Ken Follett Cita

Buenas tarde, chicos! Una domanda: chi ha mai letto Ken Follett? E' godibile? Non è noioso? E, soprattutto, di che tratta? Ve lo chiedo perché mio padre ha alcuni suoi romanzi... in inglese (è traduttore), ma io non ho voglia di leggermi un romanzo in inglese. Prima di comprare qualche suo libro, ho voluto leggere la sua pagina di Wikipedia: mi sembra promettente. Tuttavia, per caso qualcuno di voi ha letto qualcosa di suo? Cosa mi potreste consigliare?
_________________
Il serpente che si morde la coda, collana Imperium, Delos Digital
Il grande attacco, collana History Crime, Delos Digital
Dare vita, dare morte, collana Imperium, Delos Digital
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Antonino Fazio



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 7566

MessaggioInviato: Dom 10 Lug 2016 17:42    Oggetto: Cita

Di Follett ho letto "La cruna dell'ago", che mi era piacuto. Ha scritto romanzi di spionaggio, storici e thriller. Vende moltissimo ma lo considero un po' meno bravo di M. Crichton. "Nel bianco", ad esempio, non è memorabile.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Kenji



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 345
Località: Varese

MessaggioInviato: Dom 10 Lug 2016 18:53    Oggetto: Cita

Antonino Fazio ha scritto:
Di Follett ho letto "La cruna dell'ago", che mi era piacuto. Ha scritto romanzi di spionaggio, storici e thriller. Vende moltissimo ma lo considero un po' meno bravo di M. Crichton. "Nel bianco", ad esempio, non è memorabile.


Interessante il fatto che scriva spionaggio, storico e thriller. Ma Crichton? Mai letto... Il problema è che ci sono tantissimi scrittori interessanti! Come avevo già detto a un mio compagno d'università, parafrasando IL libro di sabbia di Borges, al mondo ci sono più libri che granelli di sabbia! Grazie comunque per la tua gentile risposta, Antonino.
_________________
Il serpente che si morde la coda, collana Imperium, Delos Digital
Il grande attacco, collana History Crime, Delos Digital
Dare vita, dare morte, collana Imperium, Delos Digital
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Luca Di Gialleonardo



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 2258
Località: Anagni (FR)

MessaggioInviato: Lun 11 Lug 2016 00:03    Oggetto: Cita

Ken Follett è tra i miei autori preferiti e probabilmente uno di quelli sui cui libri ho imparato di più sulla scrittura, quando ancora ero molto giovane Laughing

Follett nasce come scrittore di romanzi di spionaggio, trovando il successo con "La cruna dell'ago", grande romanzo in cui una spia tedesca scopre un segreto che consentirebbe alla Germania di non cadere nella trappola e di essere pronta con lo sbarco in Normandia. Ma tornare a casa e rivelare i piani non è così facile.
E di romanzi di guerra e spionaggio ne ha scritti tanti, uno più bello dell'altro.

Ma i veri capolavori, a mio avviso, sono gli storici. "I pilastri della terra" è il romanzo che più mi ha emozionato e non sono l'unico a ritenerlo il proprio romanzo preferito. Si tratta di una storia lunghissima, incentrata sulla costruzione di una cattedrale intorno al 1100, dove si seguono le vite dei protagonisti da quando sono bambini o ragazzini fino a quando sono adulti o anziani, tra storie di amore, avventure e Storia. Altri romanzi su questa impostazioni (storici che seguono le vite dei protagonisti lungo un arco temporale molto esteso) sono "Mondo senza fine" (ambientato nella stessa città dei Pilastri, duecento anni dopo, considerato il suo seguito), "Una fortuna pericolosa", "Un luogo chiamato libertà", ... tutti molto belli.

Poi ci sono anche dei thriller come "Il terzo gemello", "Il martello dell'eden" e "Nelbianco". Belli, ma credo che Follett dia il meglio negli altri generi.

Negli ultimi anni ha pubblicato tre romanzi, "La caduta dei giganti", "L'inverno del mondo" e "I giorni dell'eternità", che rappresentano la trilogia The Century, in cui Follett segue le storie di alcune famiglie dai primi anni del novecento fino agli ultimi anni del secolo, attraversando le guerre mondiali e la guerra fredda, come elementi portanti di ognuno dei tre romanzi. Ho letto solo i primi due e sono grandi.

Insomma, di Follett ho letto tutto, tranne l'ultimo romanzo uscito che leggerò a breve. Ti consiglio vivamente di leggere qualcosa di suo, ma non saprei dirti. Se vuoi puntare sullo storico vai sul sicuro con "I pilastri della terra" (è un po' lento all'inizio, ma poi ti conquista). Se non vuoi impegnarti con un mattone da mille pagine, allora vai con "Una fortuna pericolosa".
Se ti va qualcosa sulle guerre mondiali, allora prova con "L'uomo di Pietroburgo" (prima guerra mondiale).

Ciao!
_________________
Luca Di Gialleonardo

www.lucadj.com
www.lafratellanzadelladaga.it
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Andrea Franco



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 2316
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun 11 Lug 2016 15:19    Oggetto: Cita

Luca ha già detto tutto.
Follett è a mio avviso il migliore scrittore di thriller storici degli ultimi 30 anni.
Sottotono solo i thriller contemporanei, ma comunque godibili (pessimo solo Il martello dell'eden). Anche Mondo senza fine è forse un pelino sotto al resto della produzione, perché cerca di recuperare il fasti di un capolavoro senza tuttavia riuscire nell'impresa.

Da leggere assolutamente. È un maestro.

Consigli per le prime letture (in ordine casuale)=
Il codice Rebecca, L'uomo di Pietroburgo, Un luogo chiamato liberà, La cruna dell'ago, I pilastri della terra... ecc. ecc.


Luca Di Gialleonardo ha scritto:
Ken Follett è tra i miei autori preferiti e probabilmente uno di quelli sui cui libri ho imparato di più sulla scrittura, quando ancora ero molto giovane Laughing

Follett nasce come scrittore di romanzi di spionaggio, trovando il successo con "La cruna dell'ago", grande romanzo in cui una spia tedesca scopre un segreto che consentirebbe alla Germania di non cadere nella trappola e di essere pronta con lo sbarco in Normandia. Ma tornare a casa e rivelare i piani non è così facile.
E di romanzi di guerra e spionaggio ne ha scritti tanti, uno più bello dell'altro.

Ma i veri capolavori, a mio avviso, sono gli storici. "I pilastri della terra" è il romanzo che più mi ha emozionato e non sono l'unico a ritenerlo il proprio romanzo preferito. Si tratta di una storia lunghissima, incentrata sulla costruzione di una cattedrale intorno al 1100, dove si seguono le vite dei protagonisti da quando sono bambini o ragazzini fino a quando sono adulti o anziani, tra storie di amore, avventure e Storia. Altri romanzi su questa impostazioni (storici che seguono le vite dei protagonisti lungo un arco temporale molto esteso) sono "Mondo senza fine" (ambientato nella stessa città dei Pilastri, duecento anni dopo, considerato il suo seguito), "Una fortuna pericolosa", "Un luogo chiamato libertà", ... tutti molto belli.

Poi ci sono anche dei thriller come "Il terzo gemello", "Il martello dell'eden" e "Nelbianco". Belli, ma credo che Follett dia il meglio negli altri generi.

Negli ultimi anni ha pubblicato tre romanzi, "La caduta dei giganti", "L'inverno del mondo" e "I giorni dell'eternità", che rappresentano la trilogia The Century, in cui Follett segue le storie di alcune famiglie dai primi anni del novecento fino agli ultimi anni del secolo, attraversando le guerre mondiali e la guerra fredda, come elementi portanti di ognuno dei tre romanzi. Ho letto solo i primi due e sono grandi.

Insomma, di Follett ho letto tutto, tranne l'ultimo romanzo uscito che leggerò a breve. Ti consiglio vivamente di leggere qualcosa di suo, ma non saprei dirti. Se vuoi puntare sullo storico vai sul sicuro con "I pilastri della terra" (è un po' lento all'inizio, ma poi ti conquista). Se non vuoi impegnarti con un mattone da mille pagine, allora vai con "Una fortuna pericolosa".
Se ti va qualcosa sulle guerre mondiali, allora prova con "L'uomo di Pietroburgo" (prima guerra mondiale).

Ciao!

_________________
"Il peccato e l'inganno" - Collana Oscar Gialli Mondadori
Link Amazon: https://amzn.to/2zoab9Y
Top
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Marco



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 820
Località: Lugano - Svizzera

MessaggioInviato: Lun 11 Lug 2016 15:53    Oggetto: Cita

Di Follett ho letto solo Notte sull'acqua e non mi ha entusiasmato. Ma forse, visto quando dice Luca, mi sono perso qualcosa.
Crichton invece lo conosco un po' meglio. Meno spionaggio, più fantascienza. Consiglio Sfera e Jurassic Park (belli anche i film). Notevoli anche Congo, Rivelazioni, Sol Levante e il saggio Viaggi.
Più vicino a Follett, credo, è Tom Clancy, di cui posso consigliarti La grande fuga dell'Ottobre Rosso (film da vedere) e Pericolo imminente.
_________________
Marco Faré
http://settequattro.wordpress.com/
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Kenji



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 345
Località: Varese

MessaggioInviato: Lun 11 Lug 2016 16:13    Oggetto: Cita

Propenderei più per I pilastri della terra, come mi consiglia Luca. Seppur sia di mille pagine, non ho paura: ho letto libri di simile grandezza... E poi la lunghezza non è garanzia di pesantezza: Stephen King scrive dei finti mattoni, lunghi ma leggeri, Pierre Klossowski invece ha scritto Il Baphometto che non raggiunge neanche le cento pagine... ma è un mattone.
Vedo poi che il discorso si sta allargando: riguardo Crichton, per il momento, non m'interessa. Non perché abbia dei preconcetti verso di lui, ma perché ho abbastanza da leggere fino al febbraio del 2017. Clancy, invece, l'ho letto e il mio preferito è Paura senza limite.
Tornando al nostro Ken Follett, non credo sia pesante: ho letto che non andava d'accordo con Umberto Eco, e il britannico disse all'alessandrino che Il nome della rosa era noioso. Io Il nome della rosa l'ho letto, e l'ho trovato sì, un po' noioso, ma interessante. Nulla a che vedere con Il cimitero di Praga, che a mio parere è bellissimo. Il pendolo di Foucault, invece... è incomprensibile: difatti non mi è piaciuto.
Vabbé, deciso: quando finisco i trenta libri che ho da leggere, oltre che a finire la bibliografia di Eco, comprare la trilogia di Magdeburg e acquistare tutti i romanzi di Sven Hassel, mi comprerò I pilastri della terra.
_________________
Il serpente che si morde la coda, collana Imperium, Delos Digital
Il grande attacco, collana History Crime, Delos Digital
Dare vita, dare morte, collana Imperium, Delos Digital
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Luca Di Gialleonardo



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 2258
Località: Anagni (FR)

MessaggioInviato: Lun 11 Lug 2016 17:16    Oggetto: Cita

Facci sapere! Very Happy
_________________
Luca Di Gialleonardo

www.lucadj.com
www.lafratellanzadelladaga.it
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Kenji



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 345
Località: Varese

MessaggioInviato: Lun 11 Lug 2016 22:33    Oggetto: Cita

Luca Di Gialleonardo ha scritto:
Facci sapere! Very Happy


Se mi ricordo, naturalmente. Di qui a febbraio ho un sacco di esami da studiare, romanzi da scrivere e libri da leggere.
_________________
Il serpente che si morde la coda, collana Imperium, Delos Digital
Il grande attacco, collana History Crime, Delos Digital
Dare vita, dare morte, collana Imperium, Delos Digital
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a Letture Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum