WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


Urban Fantasy Heroes


Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4 ... 9, 10, 11  Successivo
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Manex



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 98

MessaggioInviato: Dom 11 Mag 2014 23:32    Oggetto: Cita

Posto in pubblico una domanda ricevuta in privato, ma che ritengo di interesse generale.

Citazione:
I personaggi possono usare oggetti tecnologici per risolvere il problema, tipo telecomandi magici come avveniva nel film "Cambia la tua vita con un click", o devono possederli loro stessi i poteri e quindi espletarli senza alcuno strumento, come succede con Enzo?


Sinceramente preferisco di più la seconda soluzione, se poi il potere viene catalizzato attraverso un qualche manufatto è un altro discorso. Quello che mi interessa nella serie è la gestione del potere da parte di un "comune mortale". La soluzione di spostare il potere sull'oggetto è altra cosa, interessante, ma diversa dagli scopi della serie.
_________________
Emanuele Manco

www.fantasymagazine.it
Top
Profilo Messaggio privato
zephiross



Registrato: 28-07-2008 10:57
Messaggi: 105

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 09:11    Oggetto: Cita

Edit scusate post multiplo

Ultima modifica di zephiross il Lun 12 Mag 2014 09:29, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato
zephiross



Registrato: 28-07-2008 10:57
Messaggi: 105

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 09:21    Oggetto: Cita

Edit scusate invio multiplo

Ultima modifica di zephiross il Lun 12 Mag 2014 09:28, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato
zephiross



Registrato: 28-07-2008 10:57
Messaggi: 105

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 09:25    Oggetto: Cita

Ho una domanda. Il mostro/nemico/chedirsivoglia con cui si fronteggerá il protagonista deve apparire solo in contemporanea ai fatti narrati o può essere qualcosa che esisteva già ma che "emerge" solo ora (o che finalmente ha un degno avversario ovvero il protagonista)?
Top
Profilo Messaggio privato
Davide_DeBoni



Registrato: 07-05-2014 19:04
Messaggi: 13

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 09:52    Oggetto: Cita

Un'altra domanda: è consentito inserire elementi verosimili all'interno del contesto reale di una città? Per esempio, la trama del mio racconto prevede l'esistenza di un bar, che si trova realmente nel luogo indicato; vorrei però utilizzare un nome fittizio, per non nominare l'attività commerciale reale...
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Paolo Ninzatti



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 2008
Località: Danimarca

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 10:21    Oggetto: Cita

Davide_DeBoni ha scritto:
Un'altra domanda: è consentito inserire elementi verosimili all'interno del contesto reale di una città? Per esempio, la trama del mio racconto prevede l'esistenza di un bar, che si trova realmente nel luogo indicato; vorrei però utilizzare un nome fittizio, per non nominare l'attività commerciale reale...


Io l'ho gia fatto nel mio. Spero che Emanuele sia d'accordo.

Tra parentesi. Sono a 16mila e passa battute. Il tema é molto ispirante ed Emanuele ci sta dando consigli utilissimi man mano. Gli sono molto grato.

Paolo Ninzatti Very Happy Very Happy Very Happy
Top
Profilo Messaggio privato
Recenso



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 4737
Località: Provincia di Napoli

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 11:18    Oggetto: Cita

Davide_DeBoni ha scritto:
Un'altra domanda: è consentito inserire elementi verosimili all'interno del contesto reale di una città? Per esempio, la trama del mio racconto prevede l'esistenza di un bar, che si trova realmente nel luogo indicato; vorrei però utilizzare un nome fittizio, per non nominare l'attività commerciale reale...

Be', nel racconto di Emanuele c'è un cinema ma non viene nominato, mi pare. Nel mio racconto in firma misi un bar all'esterno del quale avviene un agguato camorristico e muore un bambino, ho nominato la via ma il bar l'ho lasciato senza nome. Tanto ce ne sono diversi in quella via, probabilmente anche nella tua...
_________________
Lo scrittore crea; lo scribacchino copia; il fallito copia e dice di aver creato (Io)
EROE IN PROVA
Il labirinto delle realtà, Robot 69
"Non sono esperta di nulla ma so ciò che serve di molto" (Io)
Top
Profilo Messaggio privato
Manex



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 98

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 13:40    Oggetto: Cita

Davide_DeBoni ha scritto:
Un'altra domanda: è consentito inserire elementi verosimili all'interno del contesto reale di una città? Per esempio, la trama del mio racconto prevede l'esistenza di un bar, che si trova realmente nel luogo indicato; vorrei però utilizzare un nome fittizio, per non nominare l'attività commerciale reale...


Io sul nome del cinema ho gliassato, ma in realtà un cinema in Via Santa Radegonda esiste. Così come esiste il bar in cui fanno colazione Enzo e Anna.
Non li nomino per non fare product placement, ma usare luoghi che esistono realmente mi aiuta a fare muovere meglio i personaggi e la vicenda.
Dal mio punto di vista l'uso dei nomi non è sconsigliato, io non ne ho usati solo perché alla fine non aggiungono nulla alla mia vicenda, ma se il nome del posto ha per te una funzione narrativa, va bene.
_________________
Emanuele Manco

www.fantasymagazine.it
Top
Profilo Messaggio privato
Manex



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 98

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 13:42    Oggetto: Cita

Mantikora ha scritto:
Claudio Bovino ha scritto:
ma ora al lavoro su temi giuridico ambientali (normativa su OGM).


Io avevo una domanda, ma questo commento forse in parte mi risponde. Per certezza la formulo comunque... Ma quindi i "cattivi" contro cui combattere, non sono per forza i daimon che si infilano nei software. Non coinvolgono per forza la sfera informatica, ma possono interessare qualunque ambito della nostra quotidianità, come per esempio gli ogm di Claudio o nuove scoperte farmacologiche... Qualunque mitologia che riviva nella nostra modernità. Ho capito bene?


Esatto. Io ho parlato di informatica perché la conosco e ci lavoro da anni. Ma per me vale l'imperativo "parla di ciò che conosci". Di mitologie e argomenti il nostro mondo è pieno. La mia idea è poi di fare convergere tutto in un unico affresco complessivo. Very Happy
_________________
Emanuele Manco

www.fantasymagazine.it
Top
Profilo Messaggio privato
Manex



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 98

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 13:45    Oggetto: Cita

zephiross ha scritto:
Ho una domanda. Il mostro/nemico/chedirsivoglia con cui si fronteggerá il protagonista deve apparire solo in contemporanea ai fatti narrati o può essere qualcosa che esisteva già ma che "emerge" solo ora (o che finalmente ha un degno avversario ovvero il protagonista)?


Certamente. Può essere qualcosa che emerge solo ora ma avere una storia antica. D'altra parte anche il mio jinn si è palesato adesso ma ha una origine tutta da narrare...
Perché ora? A questa domanda risponderemo più avanti. Very Happy
_________________
Emanuele Manco

www.fantasymagazine.it
Top
Profilo Messaggio privato
lostslade



Registrato: 17-09-2009 14:42
Messaggi: 107
Località: Bologna

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 13:53    Oggetto: Altre domande Cita

Eccomi qua: racconto terminato, corretto e lasciato a "decantare", come ha detto qualcuno (mi piace molto questa metafora, rende bene l'idea).

Ho, però, alcune domande: ho impostato la storia come un prosieguo del primo capitolo, usando i daimon informatici e la Pandora come sfondo. Ho inserito miti che vanno ad ampliare e spiegare la questione dei demoni quantistici (ho chiamato in causa la mitologia nipponica, essendo il racconto ambientato a Tokyo).

La mia domanda: è auspicabile che il racconto sia un "prosieguo" del primo capitolo o deve esserre il più slegato possibile da esso? L'idea dei demoni informatici l'ho trovata parecchio ispirante, ma se l'obiettivo è quello di dare vita a cattivi "diversi" e mondi diversi per ogni capitolo, mi ingegnerò.

Grazie della disponibilità Wink


Ultima modifica di lostslade il Lun 12 Mag 2014 13:55, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato
Claudio Bovino



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1531
Località: Milano

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 13:55    Oggetto: Cita

Manex ha scritto:
Mantikora ha scritto:
Claudio Bovino ha scritto:
ma ora al lavoro su temi giuridico ambientali (normativa su OGM).


Io avevo una domanda, ma questo commento forse in parte mi risponde. Per certezza la formulo comunque... Ma quindi i "cattivi" contro cui combattere, non sono per forza i daimon che si infilano nei software. Non coinvolgono per forza la sfera informatica, ma possono interessare qualunque ambito della nostra quotidianità, come per esempio gli ogm di Claudio o nuove scoperte farmacologiche... Qualunque mitologia che riviva nella nostra modernità. Ho capito bene?


Esatto. Io ho parlato di informatica perché la conosco e ci lavoro da anni. Ma per me vale l'imperativo "parla di ciò che conosci". Di mitologie e argomenti il nostro mondo è pieno. La mia idea è poi di fare convergere tutto in un unico affresco complessivo. Very Happy


Ciao,
mi fa piacere di aver potuto dare involontariamente qualche idea per il racconto: in realtà, a parte il racconto (ora arrivato a 36mila battute) io, come avvocato, scrivo su temi giuridico-ambientali per un'altra casa editrice, e lo speciale Ogm che sto scrivendo non c'entra nulla con l'urban fantasy, ma chissà Smile
Volevo comunque ringraziare anche io Emanuele per i suoi preziosissimi consigli.
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Manex



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 98

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 14:22    Oggetto: Re: Altre domande Cita

lostslade ha scritto:
Eccomi qua: racconto terminato, corretto e lasciato a "decantare", come ha detto qualcuno (mi piace molto questa metafora, rende bene l'idea).

Ho, però, alcune domande: ho impostato la storia come un prosieguo del primo capitolo, usando i daimon informatici e la Pandora come sfondo. Ho inserito miti che vanno ad ampliare e spiegare la questione dei demoni quantistici (ho chiamato in causa la mitologia nipponica, essendo il racconto ambientato a Tokyo).

La mia domanda: è auspicabile che il racconto sia un "prosieguo" del primo capitolo o deve esserre il più slegato possibile da esso? L'idea dei demoni informatici l'ho trovata parecchio ispirante, ma se l'obiettivo è quello di dare vita a cattivi "diversi" e mondi diversi per ogni capitolo, mi ingegnerò.

Grazie della disponibilità Wink


Io sono pronto ad accogliere tutte le idee.
Se il tuo racconto mi convincerà lo inserirò nella collana. Ti dico chiaramente che per evitare di ripeterci, se il racconto dovesse essere valido, lo pubblicherò più avanti, per evitare un secondo episodio sulla stessa falsariga del primo. Anche se chiaramente un ritorno a quelle atmosfere, nonché di Enzo e della Pandora, era già previsto. Very Happy
Grazie!
_________________
Emanuele Manco

www.fantasymagazine.it
Top
Profilo Messaggio privato
lostslade



Registrato: 17-09-2009 14:42
Messaggi: 107
Località: Bologna

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 14:58    Oggetto: Grazie Cita

Grazie a te, Emanuele!
Top
Profilo Messaggio privato
zephiross



Registrato: 28-07-2008 10:57
Messaggi: 105

MessaggioInviato: Lun 12 Mag 2014 17:03    Oggetto: Cita

Altra domanda (mi scuso per la pignoleria): il mostro/mito antagonista deve per forza apparire nella storia urbana solo adesso oppure già in passato poteva aver dato prova di sé senza, ovviamente, che nessuno lo sapesse o sospettasse (es. insabbiamento delle notizie oppure fatti accaduti senza che venissero a galla o scambiati per tutt'altro)?
Top
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a URBAN FANTASY HEROES Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4 ... 9, 10, 11  Successivo
Pagina 3 di 11

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum