WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


Il demone - Roberto Zago


Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Roberto Zago



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 209

MessaggioInviato: Dom 27 Nov 2011 11:35    Oggetto: Il demone - Roberto Zago Cita

La pelle diafana e sudata dell’elfo pareva scintillare dei riflessi dorati del sole quasi come la superficie di un limpido lago al tramonto.
Nonostante l’oscurità che impregnava ogni fibra del suo essere, Selidor non poté fare a meno di ammirare l’etera nobiltà di quella razza ormai morente: il mondo stava volgendo verso una notte eterna, e presto quella visione di grazia adamantina non sarebbe stata che un ingannevole ricordo.
Il cigolio di una gabbia sospesa ruppe il silenzio con lo stridore di un giocattolo rotto. Al suo interno, ciò che restava di un nano accoglieva i viandanti con un ghigno scarnificato di benvenuto.
— Jardin, non credevo che ti avrei rivisto ancora in vita — disse Selidor stringendo con forza la propria staffa.
— Non è ancora giunto il momento di varcare la soglia della Casa di Ellandor — ribatté l’elfo con voce talmente flautata da apparire stridente, in quel contesto.
Top
Profilo Messaggio privato
Paul Olden



Registrato: 15-06-2005 22:06
Messaggi: 188

MessaggioInviato: Dom 27 Nov 2011 12:15    Oggetto: Cita

Un uncipit ben scritto, e molto denso. Forse troppo denso? Nelle prime righe dici già molte cose "grosse".
_________________
Il mio poco aggiornato blog personale
Top
Profilo Messaggio privato
Salvatore Stefanelli



Registrato: 28-02-2007 22:31
Messaggi: 9441
Località: Napoli

MessaggioInviato: Dom 27 Nov 2011 13:52    Oggetto: Cita

Si entra in un mondo interessante e di cui temere.
La prima frase l'ho trovata un po' lunga, quasi cantalenante.
_________________
Tace la notte, piena di parole, al vento gelido del nord. Le stelle vibrano nel buio e l'anima non sembra più così sola. Ti parlo, Vuoto, perché tu possa riempirti d'amore.

Vorrei camminare per il mondo, nudo, e sentirmi vestito di Creato.
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Fabio Lastrucci 2



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1097
Località: Napoli

MessaggioInviato: Dom 27 Nov 2011 14:18    Oggetto: Cita

Molto interessante e ben scritto.
_________________
http://morbidiapprodi.wordpress.com/
Top
Profilo Messaggio privato Invia email
Roberto Zago



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 209

MessaggioInviato: Dom 27 Nov 2011 14:26    Oggetto: Cita

@Paul Olden: e speriamo di no Smile
@Salvatore: avrei potuto mettere "scintillava" al posto di "pareva scintillare" e/o togliere il "quasi", però non volevo nemmeno che sembrasse che Jardin avesse una pelle più simile al metallo che non, appunto, a una pelle: un Jardin meccanico si sarebbe adattato meglio a un racconto di fantascienza Laughing
@Fabio: grazie.
Top
Profilo Messaggio privato
Missi



Registrato: 12-10-2009 13:49
Messaggi: 1903

MessaggioInviato: Dom 27 Nov 2011 17:48    Oggetto: Re: Il demone - Roberto Zago Cita

Roberto Zago ha scritto:
Nonostante l’oscurità che impregnava ogni fibra del suo essere,


Questo pezzo di frase l'ho riletto due volte perché non mi suonava. Io l'avrei messo così:

Nonostante l’oscurità impregnasse ogni fibra del suo essere, ecc.

Per il resto mi piace e resto in attesa degli eventi futuri Wink

IBAL
_________________
Simonetta Brambilla

http://www.facebook.com/simonetta.brambilla

SPIRALI DI GHIACCIO (Chew-9 n.31 - Delos Digital)

MOTHERBOT (Chew-9 n.39 . Delos Digital)
Top
Profilo Messaggio privato MSN Messenger
Lady Holmes



Registrato: 02-04-2011 00:31
Messaggi: 2241
Località: Piemonte

MessaggioInviato: Dom 27 Nov 2011 18:17    Oggetto: Cita

Lo trovo molto interessante, proprio perchè dice tanto da subito. In fondo 4000 battute non sono molte per un racconto. Inoltre ti senti subito dentro l'azione ed è una cosa che mi piace.
Top
Profilo Messaggio privato
Simone Carletti



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 1143
Località: Roma

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2011 10:42    Oggetto: Re: Il demone - Roberto Zago Cita

Roberto Zago ha scritto:
La pelle diafana e sudata dell’elfo pareva scintillare dei riflessi dorati del sole quasi come la superficie di un limpido lago al tramonto.
Nonostante l’oscurità che impregnava ogni fibra del suo essere, Selidor non poté fare a meno di ammirare l’etera nobiltà di quella razza ormai morente: il mondo stava volgendo verso una notte eterna, e presto quella visione di grazia adamantina non sarebbe stata che un ingannevole ricordo.
Il cigolio di una gabbia sospesa ruppe il silenzio con lo stridore di un giocattolo rotto. Al suo interno, ciò che restava di un nano accoglieva i viandanti con un ghigno scarnificato di benvenuto.
— Jardin, non credevo che ti avrei rivisto ancora in vita — disse Selidor stringendo con forza la propria staffa.
— Non è ancora giunto il momento di varcare la soglia della Casa di Ellandor — ribatté l’elfo con voce talmente flautata da apparire stridente, in quel contesto.


Credo che tu intendessi "eterea"....
Il racconto è buono, lirico e affascinante. Forse leggermente "barocco" per i miei gusti, ma ben scritto.
_________________
La vera casa dell'uomo non è una casa, è la strada. La vita stessa è un viaggio da fare a piedi (Bruce Chatwin)
Top
Profilo Messaggio privato
Roberto Zago



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 209

MessaggioInviato: Lun 28 Nov 2011 11:50    Oggetto: Cita

Già, eterea. E' proprio vero che per quanto si rilegga qualcosa scappa sempre. Però "etera" nel senso di diversa dalla classica visione umana che potrebbe avere Selidor in un mondo simil-medioevale magari ha anche il suo fascino. Non so, mo' m'è venuto il dubbio che non sia meglio così Laughing
Top
Profilo Messaggio privato
Yanez



Registrato: 22-09-2011 23:52
Messaggi: 2025

MessaggioInviato: Sab 03 Dic 2011 08:08    Oggetto: Cita

Interessante! La prima frase mi piace particolarmente, la trovo molto "visiva".

Personalmente (l'ho sottolineato per ribadire il fatto che è un'opinione personalissima) avrei eliminato qualche aggettivo. Wink
_________________
Liudmila

«In meno di dieci minuti, la volpe aveva strangolato sette galline e due galli. Nove volte omicida!» (A. Dumas padre)
Top
Profilo Messaggio privato
lucisferente



Registrato: 16-09-2009 12:30
Messaggi: 500

MessaggioInviato: Dom 04 Dic 2011 23:32    Oggetto: Cita

A me è piaciuto molto, in generale!
A parte la prima frase: la metafora la trovo eccessiva e (secondo me, naturalmente) smonta un pochino la drammaticità.
Senza, credo, ne guadagnerebbe. Il resto mi sembra molto intrigante!
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Roberto Zago



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 209

MessaggioInviato: Dom 11 Dic 2011 01:50    Oggetto: Cita

Gli elfi non li ama nessuno, se una razza deve sparire è sempre la loro Laughing
Top
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a SCRIVERE FANTASY Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum