WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


365 RACCONTI EROTICI PER UN ANNO: LE BIOGRAFIE DEGLI AUTORI


Nuova discussione   Discussione chiusa
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Franco Forte



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 6963
Località: Milano

MessaggioInviato: Lun 19 Apr 2010 18:58    Oggetto: 365 RACCONTI EROTICI PER UN ANNO: LE BIOGRAFIE DEGLI AUTORI Cita

LE BIOGRAFIE IN ORDINE ALFABETICO DEGLI AUTORI DI 365 RACCONTI EROTICI PER UN ANNO

Giuseppe Agnoletti, classe 1957, suona la chitarra, fotografa e scrive; naturalmente legge. Lavora come impiegato e vive a Forlì.
Ha pubblicato racconti in diverse antologie di genere: Carne morta; N.O.I.R.; Bambini cattivi; Sedotti dalle Tenebre; Roma da scrivere (I^ ediz. del concorso); 666 passi nel delirio; I figli degli uomini, quest’ultima abbinata al relativo DVD, a cura della Paramout Pictures. È presente con tre racconti nell’antologia: L’altalena, a cura delle Edizioni XII, anno 2008.
Nel 2007 ha vinto il concorso fotografico di Scheletri.com. ed è stato fra i segnalati al premio Lovecraft. Nel 2009 vince il concorso Nella Tela, sez. fino a 20.000 battute.

Giovanni Agozzino (Agrigento, 1982) è uno dei fondatori della casa editrice di fumetti sperimentali Prospettiva Globale (www.prospettivaglobale.com). Traduce e scrive di tutto: racconti, codice, persino liste della spesa.

Alan D. Altieri, è nato a Milano nel 1952, dove si è laureato in ingegneria. Da anni fa la spola fra l’Italia e Los Angeles, dove ha lavorato per il cinema come sceneggiatore. Considerato il maestro italiano dell’action-thriller, ha pubblicato decine di romanzi e ne ha tradotti altrettanti. Con il libro Kondor ha vinto nel 1997 il Premio Scerbanenco per il miglior romanzo giallo italiano. È curatore editoriale delle collane da edicola Mondadori.

Massimo Alborghetti nasce nel 1974 in provincia di Bergamo. Curioso e creativo, ama tutte le forme d’arte. Filmaker conosciuto e stimato da più di quindici anni. Oltre al linguaggio filmico ama da sempre la scrittura, creativa e dove possibile sperimentale. Nel 2009 ha pubblicato il suo primo romanzo dal titolo Le mani addosso. Per curiosità o informazioni visitate il sito internet: www.massimoalborghetti.it

Aurora Alicino nasce nel 1979 a Pavia, dove si laurea in Ingegneria Informatica e vive tuttora. È consulente informatico e giornalista pubblicista. Collabora con una testata locale e con la Casa Editrice e Associazione Culturale XII in qualità di lettrice, editor e correttrice di bozze, oltre a occuparsi di lavori multimediali per la medesima Associazione. Il suo blog personale, vetrina per autori emergenti e medio piccola editoria, è Message in a Book (http://www.messageinabook.com).

Claudia Alpa, nata a Genova, lavora nel settore marittimo.
Dotata di ironia, umorismo e pungente senso della critica, si diletta a scrivere nel tempo libero, tra vari blog personali e d’opinione.
Il racconto incluso in questa antologia è la sua prima pubblicazione.

Sara Amadei è nata a Busto Arsizio nel 1975. Laureata in Lettere Moderne, insegna Letteratura Italiana alle scuole superiori. Nel 2008 è stato pubblicato il suo primo romanzo, Maryanne, e nel 2009 ha curato la prefazione al libro di poesie Il silenzio dell’alba di E. Turco, entrambi editi da Il Filo. Sara Amadei fan club: www.facebook.com/#!/group.php?gid=44960287037

Teresa Anna Angelico è nata a Bari e vive a Perugia. Nel 2010 è uscita la raccolta di racconti noir Lama e Trama in cui compare un suo racconto. Scrive racconti gialli. Alcuni suoi racconti sono apparsi sul settimanale Vera.

Lina Anielli è nata ad Anagni (Frosinone). Sposata e con due figlie, Mariagiovanna con cui divide la passione per la scrittura, e Antonella laureata in lingue straniere (inglese e russo), frequenta l'ultimo anno della Facoltà di Scienze della Comunicazione presso l’Università “La Sapienza” di Roma ed è titolare da ventinove anni della tipografia in cui lavora con il marito. Ama molto leggere. Ogni genere. Dopo aver scoperto il sito della Writers Magazine Italia e aver frequentato un corso di scrittura creativa con Franco Forte, dal 2005 ha ripreso a coltivare la passione per la scrittura ottenendo numerose soddisfazioni.
Quattro suoi racconti sono apparsi sulla prestigiosa rivista mensile Macworld della Nuov@ Periodici; altri sono stati pubblicati in antologie edite da Delos Books, da Giulio Perrone Editore e da Edizioni Montag.
Per l’autunno 2010 è prevista l’uscita del suo primo romanzo con la Diamond Editrice.

Antonella Anzalone è nata a Genova nel 1967. Vive a Roma dal 1971. Ha frequentato il classico presso il liceo Torquato Tasso di via Sicilia e si è laureata in Giurisprudenza alla Sapienza. Ha lavorato come web editor e traduttrice di notizie giornalistiche. Nel 2004-2005 ha frequentato un corso di scrittura creativa presso la Scuola Internazionale di Comics con Alda Teodorani e da quel momento si è dedicata professionalmente alla scrittura. Ha pubblicato numerosi racconti su carta e sul web. Vive al quartiere Ostiense con il suo compagno e il loro cane. Il suo blog personale è www.antanz1967.splinder.com. E mail di contatto: antanz1967@libero.it

Aldo Ardetti, giornalista, è nato a Mesa di Pontinia, in provincia di Latina. È presente in antologie e riviste di narrativa, poesia contemporanea e siti web. Presenze cartacee con: Baldini Castoldi Dalai Editori, Storie di Leconte Editore, Inchiostro - Il Riccio Editore, Toilet - 80144edizioni, Aletti, Il Filo, Giulio Perrone Edizioni, I fiori di campo, Nuovi Autori. Ha ricevuto un Premio speciale a "I racconti di Sabaudia". È presente nell’Annuario di Poesia 2006. Per il collettivo Kai Zen ha scritto un racconto per "I Sentieri di Seth" apocrifi. Ha collaborato alla stesura dei primi due capitoli di “Cronache da un pianeta abbandonato”, romanzo a scrittura collettiva di Anonima Scrittori con Antonio Pennacchi, pubblicati sul numero 42 di Nuovi Argomenti e alla stesura di “Romanzo Totale 2008” di Kai Zen. Pubblica, in maniera continuativa, racconti sul quotidiano ‘Il Territorio’.

Danilo Arona, classe 1950, giornalista, scrittore e musicista. Ha pubblicato articoli su testate quali Focus, La Stampa, Robot, Aliens, Cinema&Cinema, Horrormania e Pulp, analisi critiche sul cinema fantastico e saggi sul lato oscuro e quotidiano della realtà. Da anni si dedica stabilmente alla narrativa, elaborando un personale concetto di fantastico italiano, legato alle paure del territorio, forse in grado di dimostrare che la nostra penisola è uno dei più vasti contenitori mitologici del pianeta. I suoi titoli più recenti: Palo Mayombe e Cronache di Bassavilla (Dario Flaccovio Editore), Finis Terrae, La croce sulle labbra e Bad Visions (Mondadori), L'estate di Montebuio (Gargoyle Books) e Ritorno a Bassavilla (Edizioni XII).
Altre informazioni su www.daniloarona.com

Enzo Artale nasce nel nord Italia negli anni settanta e vive attualmente al sud. Fa lo psicologo e altre cose. Questa è la sua prima pubblicazione degna di citazione.

Luca Artioli. Il suo esordio letterario coincide con l’uscita di Fragili Apparenze (TMC, 2005), raccolta di poesie.
Seguono esperienze in campo narrativo, alcuni suoi racconti vengono inseriti in antologie come Sleepers – Racconti tra sogno e veglia (Azimut Editore, 2008), Il rumore degli occhi (Ed. Creativa, 2009), oltre ovviamente a 365 racconti erotici per un anno (Delos Books).
Collabora con librerie e Café Letterari tra Mantova e Brescia, presentando autori affermati ed esordienti, per poi scaricare il contenuto dei suoi incontri sul blog de Il Divano Muccato (http://ildivanomuccato.wordpress.it).
Il suo sito internet personale è www.lucaartioli.it

Cristiana Astori. Scrittrice, saggista, traduttrice. Ha tradotto per Mondadori e Sonzogno noir, thriller e horror, tra cui la serie di Dexter che ha ispirato l'omonimo telefilm. Ha pubblicato racconti su varie antologie tra cui La sete a cura di Alberto Corradi (Coniglio, 2009) e Anime nere reloaded a cura di Alan D. Altieri (Mondadori, 2008). Ha partecipato al volume Garth Ennis - Nessuna pietà agli eroi a cura di Valentino Sergi (edizioni XII, 2010) con il saggio sul fumetto Preacher. E' inoltre autrice della graphic novel L'amore ci separerà (De Falco, 2003), disegnata da Alberto Lingua. La sua antologia Il Re dei topi e altre favole oscure (Alacran, 2006) è il primo libro italiano a cui Joe R. Lansdale abbia dedicato una frase di lancio.

Maria Silvia Avanzato è nata a Bologna nel 1985. Vincitrice di numerosi concorsi letterari, fra i quali il Premio Panchina: la canzone Scrittore composta dall’autrice viene musicata da Daniele Dall’Olmo, chitarrista di Paolo Conte. Vari piazzamenti per la poesia. Nel 2010 pubblica il romanzo giallo per ragazzi Ratafià per l’assassino e l’antologia noir L’Ira delle Danaidi – storie di donne che l’hanno fatto fuori (Forme Libere), il chick lit per giovanissime Banana in Polvere on the Rocks (Edigiò) e il romanzo a otto mani Radio Notte (Il Foglio). Molti dei suoi racconti figurano in antologie edite da Damster, La Penna Blu, Ferrara Edizioni, Edit@, Caravaggio e il Foglio Letterario. Altri racconti compaiono ciclicamente su “carmillaonline” con breve prefazione a cura di Valerio Evangelisti. Scrive articoli per una rubrica online di criminologia, è favolista per bambini, scrive di Seconda Guerra Mondiale, spesso è paroliere musicale, poetessa all’occorrenza.
www.mariasilviaavanzato.it .

Bartolomeo Badagliacca nasce a Torino il 21 febbraio del 1974. Scrive per diletto e passione e ha frequentato un corso da fumettista. Ha praticato paracadutismo ed è appassionato di lettura, cinema, fumetti, auto sportive e moto.
Amante del genere horror e thriller, nel 2005 pubblica La Dannazione del Sangue (Angelo Parisi Editore). Negli anni successivi partecipa a vari concorsi ed è finalista al premio Thriller Magazine 2007 (Delos Books) con il romanzo Il Ragno e la Coccinella e al concorso iNarratori 2009 (Edizioni XII) con il giallo In Veritas. Al concorso CisInTandem 2009 riceve il premio per il miglior racconto grazie al suo Margherita. Nel corso del 2010 il racconto Loop apparirà nell'antologia di racconti horror Onda d'Abisso (Orecchio di Van Gogh).

Marco Baldini nasce il 22 maggio 1989 a Napoli. Fin da piccolo s’interessa alla scrittura cimentandosi con favole e poesie. Si diploma al liceo scientifico e attualmente studia Inglese, Cinese e Hindī all’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”.
Oltre alla passione per la letteratura, s’interessa al disegno, al canto, alla musica, al cinema, alla fotografia e al teatro. È alla continua ricerca di qualcosa di cui sentirsi parte integrante e insostituibile.
Ha pubblicato una poesia sull’antologia edita da Giulio Perrone Editore Fili di Parole II Edizione e un racconto sull’antologia La Gola della medesima casa editrice.
Adora il tè e la cioccolata.
Gestisce un blog all’indirizzo http://uranofobia.splinder.com, che aggiorna con una certa frequenza.

Riccardo Carli Ballola è nato nel 1953. È uno scrittore ferrarese, insegnante, ha scritto un libro di poesie e racconti dialettali: Poesia Popolare Orale Comacchiese (Comacchio), ed. Rizzati Marino (1979).
Alcuni racconti sono stati stampati su riviste: Tratti (Faenza), Storie (Roma), Quaderno (Comacchio); su giornali: Gioia, Il Resto del Carlino e Davvero, giornale satirico.
Racconti di vario genere sono stati pubblicati in antologie: Trifolium 2009, ed. Caravaggio, NASF5 (2009) X-Punk/OOPArt, organizzata dai curatori del sito www.assonuoviautori.org, I pensieri della buonanotte (2009), Associazione Culturale Pragmata (Roma); in e-book Speciale Halloween 2009 e Jingle deads 2010-Fiocchi di sangue, curati dagli organizzatori del sito www.sognihorror.com. Si è classificato 1° al Premio Letterario Il Cielo in una Stronza 2009 (Agropoli). Ha vinto il 2° premio di Un racconto in Giallo 2010, Copparo (FE). Sue poesie sono state pubblicate in antologie da Aletti (2009-2010) e Freaks Edizioni (2010).

Barbara Baraldi è da molti considerata l’autrice più significativa del nuovo racconto gotico italiano. Tra il 2006 e il 2009 vince premi letterari, tra cui il prestigioso Gran Giallo Città di Cattolica. Per la collana “Il Giallo Mondadori” ha pubblicato La bambola di cristallo (uscito anche in Inghilterra col titolo The girl with the crystal eyes) e Bambole pericolose. Tra le sue pubblicazioni: le fiabe oscure La collezionista di sogni infranti e La casa di Amelia (PerdisaPop), il romanzo Lullaby – La ninna nanna della morte (Castelvecchi) e Scarlet (Mondadori).

Alessandro Barbini, è nato a Genova quarantuno anni fa ma si sente ancora giovane, molto giovane, quasi piccolo. Si è laureato in lettere con Edoardo Sanguineti, acrobata. Forse per merito della sua laurea ha lavorato per dodici anni alle poste (dopo averle studiate ben bene, le lettere le ha anche consegnate) e forse sempre per merito di quella benedetta laurea ora insegna lettere nelle scuole medie. Nel frattempo ha fatto tante cose: ha pubblicato col suo amico ed ex prof. di greco del liceo Rino Giannini l’edizione critica di Alerame Traversagni La legenda de Sancta Elizabet (Le Mani, 1998); ha scritto di sport e spettacolo per Il Lavoro-La Repubblica; ma soprattutto ha fatto il cabaret e ha avuto anche un discreto successo con la canzone “Grazie Signore Grazie” che intonava (e qualche volta intona ancora) col suo gruppo, i “Quellilì”. Sull’onda del successo ha pubblicato per Mondadori il libro dal titolo Grazie Signore Grazie (forse difettando un po’ di fantasia, ma tant’è). Ora recita quando capita, scrive quando ne ha voglia, fuma qualche sigaretta e soprattutto fa il papà di Ada. Da grande vuol fare lo scrittore. Ma forse grande non lo diventerà mai.

Noemi Bardella. Studentessa di Informatica con una passione viscerale per la lettura, naviga da anni in rete nell'ambito della scrittura amatoriale. Su questi siti è possibile trovare i suoi racconti con il nick di Slayer87. Divoratrice di libri e telefilm, non è assolutamente capace di fermarsi a lungo su qualcosa, ma ha sempre bisogno di destreggiarsi in miliardi di cose per sentirsi appagata.
Sogna un giorno di scrivere un libro, ma nel frattempo si accontenterebbe di scrivere la tesi di laurea. Le piacerebbe andare a vivere all'estero, magari in Inghilterra o in Scozia, e la sua filosofia di vita si può tranquillamente racchiudere in “Volere è Potere”.

Daniela Barisone è una ragazza di ventiquattro anni appena compiuti che lavora come Operatore Socio Sanitario che ama scrivere racconti a tematica omosex e mettere il genere steampunk ovunque arrivino le sue dita a portata di tastiera. Ha in cantiere un romanzo sempre steampunk e due raccolte di racconti, una erotica steampunk e l'altra un curioso mix fra ciberpunk e mondi post-atomici. Sogna un mondo fatto di rotelle e motori pulsanti, tentacoli che spuntano sotto gonne ottocentesche e crede fermamente di essere nata nel periodo storico sbagliato. Vive con il marito Fabio e un gatto di nome Leonzio al confine con la Liguria. Ha un blog dove pubblica anche il suo primo amore, le fanfiction: http://queenseptienna.livejournal.com/

Elena Barsottelli è nata a Milano nel 1975. Appassionata di arte da sempre, si è innamorata della fotografia durante il liceo e ha trasformato il suo amore in lavoro. Dal 1997 è fotografo professionista, ha all'attivo alcuni premi vinti, diverse pubblicazioni come fotogiornalista e una mostra personale: “Perspectiva, ovvero il Mondo dal mio punto di vista”, organizzata grazie all'associazione “Soggetti in Movimento”.
Nel 2006 riscopre la passione per la scrittura e inizia a pubblicare on-line fanfictions e racconti originali. “Sognatrice a occhi aperti” (www.eos75.nestson.org), il suo archivio personale, apre nel 2009 e raccoglie la quasi totalità della sua produzione.

Daniela Basilico è nata a Milano dove vive e lavora, alternando la professione di art director a quella di giornalista e scrittrice. Personaggio di rilievo nell’ambiente milanese del giallo, è stata capo redattore del mensile Detective Magazine e ha scritto alcuni racconti tra cui Presenza sconosciuta per l’antologia Il mio vizio è una stanza chiusa (Giallo Mondadori 2009), Delitto di Paese per l’antologia Delitti e Canzoni (Todaro, 2008), Il sotterraneo per l’antologia Eros & Thanatos (di prossima pubblicazione per il Giallo Mondadori 2010). Gira per la città a bordo del suo scooter, sia in estate che inverno, sia con il sole che con la pioggia. E con il casco che nasconde i suoi lunghi capelli biondi. Ha fatto anche da modella per alcune copertine del “Giallo Mondadori Presenta”. Sta scrivendo il suo primo romanzo.

Danja Batista è un piccolo esserino puccioso - a detta dei più - che ha da un po' superato i vent'anni, anche se tende a dimenticare di averlo fatto. Scrive da quando aveva sedici anni, quando si stufò dei soliti esercizi di digitazione e per variare decise di iniziare con un “C’era una volta”; da quella volta non ha più smesso d’infestare i file Word e i pezzi di carta con le sue storie. L'antologia di Delos Books è la sua prima pubblicazione cartacea, ma da anni ormai invade il web con i parti della sua mente. Potete trovarla su www.fanworld.it e su www.shadriene.it

Carlo Battaglini, da molti chiamato semplicemente "Doc Bat", nasce a Milano il 23 maggio 1960. Laureatosi in geologia nel 1985, diventa ben presto un vagabondo, e non potrebbe essere altrimenti, sia per la natura stessa del suo amato lavoro e sia per la sua insofferenza agli spazi limitati. La voglia di viaggiare lo porta in svariate parti del mondo, dove si interessa soprattutto all'ambiente naturale e alla vita della gente comune. Scrive da sempre, ma quando una malattia agli occhi lo limita nei viaggi aumenta la sua produzione letteraria.
Dalle sue esperienze nascono scritti, pubblicati su riviste, su antologie minori (si ricordano Dieci Minuti e Italia del Mondo edite da Leconte) e sul web. È risultato finalista e vincitore in vari concorsi letterari minori e collabora saltuariamente con giornali locali e con siti web.
Preferisce chiacchierare, ma utilizza anche la mail carlo.battaglini@fastwebnet.it. Un suo blog è www.topescollantes.splinder.com

Melanto Battista, classe ’82, è un geologo campano alla sua prima esperienza letteraria. Studia per diventare geofisico e spera di potersi trasferire in Giappone, attratta non tanto dal suo fascino antropologico, quanto dall’interesse verso i suoi meravigliosi vulcani.
Ha il cuore equamente diviso tra Scienza e Fantasia, che coltiva fin da piccolissima e riversa nei propri racconti, scrivendo – per lo più, ma non solo – quel genere di storie chiamate Fanfiction, fruibili su www.fanworld.it . È convinta che temi quali l’Amore e la Morte vadano spesso di pari passo con le Seghe Mentali, per questo ne scrive volentieri; anche perché, si sa, farsele e farle è sempre divertente.
A volte pensa che sarebbe bello riuscire a scrivere il Romanzo Perfetto, quello che sarà ricordato, ad libitum, come pietra miliare della Letteratura, ma poi si rende conto che il neurone Fantasia ha preso troppo il volo e ci ride su, tornando a fantasticare su qualcosa di più concreto… come un’eruzione vulcanica.

Enrico Beccari, nato nel 1980, vive e lavora a Torino. Nel 2007 ha pubblicato con Edizioni Melquìades (www.edizionimelquiades.it) un divertente e spassoso libro, Rocci's greatest hits, dove ha raccolto freddure involontarie e definizioni bislacche nascoste ne “Il Rocci” mitico dizionario di Greco che ha afflitto milioni di liceali.
Nel 2009 ha pubblicato con Phasar Edizioni (www.phasar.net) Senza un goccio di birra a Edimburgo e Glasgow.

Chiara Beleaff è nata il 6 giugno 1988 a San Felice a Cancello (CE). È stata sempre appassionata di letteratura e scrittura e si è cimentata, fin da bambina, nella creazione di racconti e poesie. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera universitaria nella facoltà di Biologia Generale e Applicata della Federico II di Napoli, ma - nonostante tutto - non ha mai abbandonato quello che è il suo hobby principale e che le da più soddisfazione: la scrittura. Scrive racconti originali e fanfictione da molti anni e pubblica i suoi lavori, sotto il nick di “Melian,” su diversi siti internet dedicati alla scrittura amatoriale, facendone il suo palcoscenico per un primo contatto coi lettori. Accanto alla futura carriera in Biologia, il suo sogno resta quello di riuscire a realizzare e pubblicare un libro di risonanza internazionale. Ha cominciato a concretizzare questa sua aspirazione grazie alla Delos Books e alla raccolta 365 racconti erotici per un anno.

Giada Belluccini nasce a Foligno, dove vive, il 7 marzo 1987.
Si iscrive, nel 2001, al liceo delle scienze sociali e, nel 2003, abbandona gli studi. Sin dall’infanzia coltiva una particolare passione per la scrittura che, nel tempo, la porta a interessarsi anche alla scrittura: ha iniziato tenendo un diario, nel quale annotava le riflessioni sulla sua vita e sulle sue letture. Nel 2009 partecipa alla selezione 365 racconti erotici per un anno, pubblicata nel sito della Writers Magazine Italia: il suo primo racconto, La follia di Kiki, viene selezionato e inserito in questa antologia.
Attualmente lavora come addetta alle vendite in un negozio di abbigliamento; ma, il suo sogno è quello di terminare gli studi, per poter diventare editor.

Christian Bencivenni è nato a Ravenna nel 1975. Una vita passata tra fumetti e libri di informatica (qualcuno dice più sui primi che sui secondi). Lascia digitali tracce di sé in vari modi e forme. Ha collaborato con la rivista informatica online Programmazione.it e partecipato a diversi concorsi di scrittura. Dall'alba dei tempi si annoverano tra gli altri un terzo posto al concorso annuale STIC (Star Trek Italian Club) e diverse menzioni tra cui un secondo e terzo posto nel concorso "8k o meno” di Kultunderground.org e la pubblicazione tra i finalisti del concorso "Space Truckers" nell'antologia "Carri Futuri" disponibile anche nel negozio online di Delos Books. Attualmente si barcamena tra la vita da bagnino di spiaggia e quella di sviluppatore Web incastrando la voglia di scrivere tra l'una e l'altra cosa...

Dante Bernamonti. Faber, aka Faber03, in rete. Una vita da Genova a Milano con tappe intermedie. Molte. Inizia a scrivere alla soglia dei 50 anni per scommessa, e per promessa estortagli da una scrittrice di racconti erotici in una notte senza luna del febbraio 2003. Vive occupandosi di marketing e pubblicità da molti, molti anni. Adora il blues, la letteratura “di genere” (avventura, eros e mistery, e la loro commistione quando per felice caso della sorte riesce, perché riunisce in sé i motori di tre passioni umane primarie), sua figlia, le emozioni, i sapori e i colori, e i viaggi sia del corpo che della testa. Gestisce un sito internet di scrittura erotica da circa sei anni:
www.eros-e-parole.it. Ha pubblicato per Zona, Borelli, Damster e Mysecretdiary, nelle quattro antologie Oxè – I migliori racconti erotici italiani, in Carsex, e in Stranger Love. È curatore, per Damster Editore, di una antologia di racconti ispirati alla poetica di De Andrè, recentemente uscita in libreria.

Chiara Bertazzoni (1979), laureata in Lettere Moderne, lavora come Account Manager per l'Italia in un'azienda di telecomunicazioni di Milano. È vice curatore di Thriller Magazine (www. thrillermagazine.it ) da cinque anni, si occupa di editoria e collabora con diversi editori. Ha curato il volume Tutto il nero dell'Italia (Noubs, 2007), NeroMarche (Ennepilibri, 2008) con Giuseppe D'Emilio), Frittology (Perrone LAb, 2009) con Lorenzo Trenti, Lo sport in rosa (Perrone Lab, 2010) con Barbara Balbiano. Con l'editore romano sta portando avanti il progetto di una collana dedicata alla regioni italiane, di cui è uscito il primo volume NeroToscana. Fa parte della Carboneria Letteraria (www.carbonerialetteraria.com).

Serena Bertogliatti nasce a Lecco, quel ramo del lago di Como, Lombardia, Italia, nel 1985. La sua formazione inizia con un liceo artistico, indirizzo accademico, e continua con lo studio delle lingue, letterature e culture inglesi e tedesche alla facoltà “Mediazione linguistica e culturale” di Milano. Durante questo percorso mescola disegno e scrittura sfociando nella creazione di websites, mentre porta avanti alcuni interessi collaterali, apparentemente sconnessi ma tutti in qualche modo collegati alla comunicazione (in ogni sua forma). Nel tempo libero scrive per una testata online e legge, legge, legge e scrive, scrive, scrive, o approfondisce periodi e/o temi storici (sempre doverosamente apparentemente sconnessi), accumulando tante piccole nuove passioni che le rendono arduo lo scrivere una biografia dignitosamente organica.
Attualmente studia a Kiel, in Germania. Il suo racconto Sei quello che mangi è stato pubblicato nella raccolta Progenie dalla Edizioni Scudo.

Barbara Bertucci è nata e abita in Toscana. Vive in favole di candido orrore nelle quali respira. Non fuma. Non ha tatuaggi. Adora il vino rosso. Scrive e pubblica su PoeticHouse.com e MySecretDiary.it. Il suo blog è www.demoniafuriosa.blogspot.com : si bussa tre volte per entrare, in punta di piedi, e con tocco lieve.

Marzio Biancolino, nato nel 1953 a Milano, dopo un passato precursore dell’odierno mito della “flessibilità lavorativa” (da analista chimico a vicecuoco, a trascrittore di scommesse in agenzie ippiche), oggi è editor in una grande casa editrice. Tra le sue variegate impennate creative si annoverano durature collaborazioni di giornalismo satirico con il fu Satyricon di Repubblica e con la Gazzetta dello Sport, nonché l’attività di autore musicale (ha scritto testi per Fiorello, Cristiano De André e Mina). Come scrittore ha esordito con peQuod nel 2006 con il romanzo I ranunkoli di Kurosawa e ha pubblicato racconti per Urania-Epix e Terre di mezzo. Ha il cassetto straripante di lavori che si augura di condividere al più presto con nuovi lettori.

Edda Biasia è nata a Padova. Da venti anni vive e lavora a Berlino nel settore turistico e come collaboratrice in un Liceo. Scrive da sempre, racconti e poesie. Ha pubblicato una piccola raccolta di poesie per una rivista a Berlino. In Italia ha pubblicato per Delos Books un racconto nell’antologia Femmine, e ha vinto nel 2007 il Primo premio Poesia per la rivista Writers Magazine Italia. Segnalata a vari concorsi di narrativa. Appassionata di danza, soprattutto quella orientale, balla come hobby in piccolo gruppo. Ama la pittura, il cinema e la fotografia.

Roberto Bisso, psicologo, nasce a Portoferraio, Isola d'Elba, nel 1980 ma ora divide la sua vita tra Firenze e Piombino. Non ha mai pubblicato nulla prima della sua partecipazione all'antologia 365 racconti per un anno (Delos Books) alla cui selezione ha partecipato quasi per gioco. Si diletta a scrivere qualche racconto breve ogni tanto per il suo pubblico di amici.

Giorgio Bona (19.12.1956) vive a Frascaro, tra Alessandria e Acqui Terme. Ha tradotto dall’inglese autori come Lee e Hamburger e dal russo Fiabe dai Balcani a Vladivosctock. Suoi testi sono apparsi su diverse riviste e antologie. Le più recenti Bad Prisma (Mondatori 2009) e Bersagli innocenti (Flaccovio 2010). Ha pubblicato Newton (poesie 1992), Omaggio il tempo (poesie 2002, finalista Lorenzo Montano), Ciao Trotzkij (racconti, 2003 ristampa 2010), Erano voci (romanzo 2006), La lingua dimenticata della cometa (romanzo, 2007), Chiedi alle nuvole chi sono (romanzo 2008).

Scilla Bonfiglioli è nata a Bologna il 27 aprile 1983. Laureata in Storia del Teatro, lavora con la Compagnia Teatrale i Servi dell’Arte e se fosse per lei farebbe solo quelle cose lì tutta la vita. Ha da poco pubblicato il romanzo Carlo Magno Pensava a Ben Altro, finalista al Premio Elsa Morante nell’anno 2006. A scrivere cose erotiche, in genere, si diverte molto. Siti web: http://astrodelmattino.weebly.com e http://progettoanglante.weebly.com.

Isabella Braggion abita in un paesino di provincia. Il suo lavoro diverge dalle sue passioni, anche se lo ritiene altamente formativo.
Le sue passioni sono legate alla carta stampata – ama leggere, è affascinata dalle librerie e ama scrivere (sui block-notes e sul suo fidato PC, quando non le fa sparire il file). Il suo libro nel cassetto ha un titolo esotico e spera di completarne l’editing al più presto, per scoprire se l’intensità con cui l’ha scritto può coinvolgere allo stesso modo i lettori.
Ama viaggiare, perché è un’avventura senza fine. Ama ascoltare, perché è un caleidoscopio di emozioni e di sentimenti. Ama il cinema e l’arte in genere, perché apre la mente e abitua al bello. Ha partecipato a “Scrivi la tua Fiction ideale” vedendo pubblicato con soddisfazione il suo soggetto Erasmus sulla rivista Fiction TV. Sul n. 14 della rivista Writers Magazine Italia trovate un suo racconto: Insegnami. E ora è tra i 365 selezionati destinati ad allietare la piccante curiosità di chi sa gettare lo sguardo oltre... ogni limite!

Luigi Brasili vive a Tivoli (RM), dove è nato. Sposato con Anna, e padre di due piccoli tesssori, si guadagna da vivere come tecnico informatico. Ha sempre amato la parola scritta, fin da bambino, ma ci si è messo d’impegno a partire dalla fine del 2003, ottenendo diversi riconoscimenti in concorsi e selezioni editoriali. Ha pubblicato racconti in numerosi libri e riviste, per vari editori e testate tra cui Fanucci, Rai-Eri, Cronaca Vera, Writers Magazine Italia, Delos Science Fiction, Finestre Aperte, Il Segnalibro. Nel marzo 2009 è stato pubblicato il suo primo romanzo, un fantasy dal titolo Lacrime di drago, (Delos Books).
Dal 2007 pubblica recensioni e interviste agli autori per conto del sito specializzato Lettera.com. Sempre dal 2007, è il curatore della Palestra di scrittura sul forum della casa editrice La Penna Blu Edizioni.
Sito personale: http://www.luigibrasili.altervista.org/ (Scrivere è magia).

Giovanni Buzi (Vignanello, 10 marzo 1961 - Bruxelles, 17 marzo 2010), ha insegnato lingua e cultura italiana al Parlamento Europeo di Bruxelles e storia dell’arte contemporanea all’Accademia Belle Arti di Bruxelles. Tra le sue pubblicazioni, i romanzi: Faemines (1999), Il Giardino dei Principi (2000), Agnese (2005), la raccolta di novelle Fluorescenze (2004), Sesso, orrore e fantasia (2005), Alchimie d’amore e di morte (2007), Uragano (2008), Agnese ancora (2008), La signora della maschera d’oro (2009). Ha ricevuto numerosi riconoscimenti letterari, tra i quali il primo posto al concorso letterario Profondo Giallo 2005 con il racconto La collana di perle celesti pubblicato nel n. 2896 del Giallo Mondadori. È presente nel Dizionario Piron che raccoglie i maggiori artisti belgi, o di differente nazionalità che hanno vissuto in quel Paese.
Il suo sito web: www.giovannibuzi.net

Massimiliano Cacciotti, nato a Roma nel 1965, divide la propria attività fra il campo grafico e quello editoriale. Titolare di un’agenzia di comunicazione, giornalista pubblicista, collaboratore di diversi periodici, è direttore delle riviste TempiLiberi, ComUnicando, VivAci, ComunicaZona. Organizzatore di eventi culturali, è stato direttore artistico del Teatro di Magellano di Ostia e coordinatore di alcune importanti manifestazioni dell’Estate Romana.

Sergio Calvaruso nasce in uno sperduto paesino della Sicilia, ma se ne pente quasi subito e appena può si trasferisce a Bologna, dove vive e lavora da qualche anno. Nel frattempo entra nel team degli sceneggiatori del fumetto Killer Elite, etichetta Bottero Edizioni, per il quale crea Virùs assieme ad Alessandro Bragalini, e nel team di Debbie Dillinger, la sexy detective delle strip uscite sul sito www.Comicus.it e poi pubblicata su tre volumi a cadenza annuale per Daniele Tomasi Editore. Nel 2006 esce la graphic novel Lord Fenny, sempre per Bottero Edizioni, su matite di Michele Moratti e Hannes Pasqualini. Dopo una partecipazione al volume Da Arkham alle stelle: Omaggio a H.P. Lovecraft, il suo ultimo lavoro è il volume a fumetti dedicato a Croce, per la linea Nadazero della Bottero Edizioni.

Paolo Campana, nato a Genova nel 1966, vive in provincia di Alessandria e si dedica alla scrittura (non in modo professionale) dal 2004.
Suoi racconti nelle antologie : Criminalcivico (Ed. Osiride, 2006), Giallomilanese (Ex Cogita, 2006), Racconti Giallo Noir (Settimanale Cronaca Vera, 2006), Il delitto si tinge di verde (Ed. Osiride, 2007), Colpi di Testa (Edizioni Noubs, 2007), Crimini di Regime (Ed. Laurum, 2008), Gialloscacchi (Ed. Ediscere, 2008), La Tierra de los Caidos (Robin, 2009).

Massimo Campolucci è un emerito sconosciuto. I pochi che lo conoscono bene lo descrivono come una persona simpatica, forse un po’ stralunata, che ha passato la sua vita cercando di capire cosa fare da grande. Ora che ha raggiunto l’importante soglia dei cinquant’anni pensa di dover dare addio al sogno e guardando con gli occhi dell’adulto la sua vita, dover constatare che capire non è il suo forte.
Massimo vorrebbe scrivere ma non è costante, Massimo ama leggere e sogna di poter sostituire il suo nome a tutti i libri che si mangia in quel poco tempo libero che dopo il suo lavoro e compatibilmente con la sua famiglia, riesce a trovare. Massimo di certo non ha pubblicato nulla ma ha scritto molto, per sé e anche un po’ per gli amici. La passione per il fantastico lo porta a concepire mondi paralleli e avventure esotiche ma la sua eterna pigrizia lo lega in quel di Piossasco ai piedi del collinone a spasso con moglie e tre figli. http://dorianj.splinder.com

Fabrizio Canciani personaggio poliedrico milanese, dopo essersi laureato al DAMS di Bologna in storia del cinema ha messo in scena diversi spettacoli di cabaret e teatro-canzone. Come scrittore di gialli ha pubblicato per Todaro Editore: La regola della cattura (2004, con una nota in quarta di copertina di Enzo Jannacci), Qualcosa che non resta (2006) e Il mio mitra è il contrabbasso (2007). In precedenza aveva dato alle stampe diversi racconti gialli per la collana Oltre il giallo usciti nelle edicole di tutta Italia, nonché il thriller umoristico Il Killer dei cacciatorini (Greco e Greco). Attualmente è impegnato nel progetto “Delitti e Canzoni” che nasce dall’idea di fondere la canzone d’autore, il cabaret e il teatro-canzone con le atmosfere noir e che comprende uno spettacolo, un libro edito nel 2008 da Todaro (a cui hanno dato il loro contributo prestigiosi giornalisti, scrittori, cantautori, musicisti, attori) e un CD pubblicato nel 2009 dall’etichetta indipendente Sanarecords, distribuito in tutta Italia da Venus dischi. www.fabriziocanciani.com, www.delittiecanzoni.it

Valentina Capaldi, nata nel 1986 in provincia di Caserta, vive a Padova dove studia giurisprudenza e lavora in ambito culturale. Ha pubblicato due romanzi con la casa editrice 0111 Edizioni: Il tesoro della Città Eterna (ottobre 2008), Elfo per metà (aprile 2010).
Il suo blog personale è: http://valentinacapaldi.blogspot.com/

Simone Carabba è nato a Genova il 21 marzo 1972. Vive a Genova da sei anni dopo essersi spostato ad Albenga, città che lo ha adottato per i sui primi trentadue anni. Simone è scrittore, attore, cantante e vive di spettacolo dal 1998, dopo essersi laureato con il massimo dei voti in Scienze dell’Educazione all’Università di Genova. Nel 2006 partecipa al concorso letterario In-Edita con il racconto Il vecchio sul fondo del mare che viene incluso in una raccolta dei venti migliori racconti proposti. Nel 2007 ha pubblicato il thriller-noir TALBOT (Ennepilibri) e nel 2009 ha pubblicato l’horror-noir X-Diario di un mostro qualunque (Chinaski edizioni). Entrambi i romanzi sono stati accolti molto bene dalla critica e dai lettori. È in lavorazione il terzo romanzo. Eventuali recapiti: zefirobiancohotmail.it - http://ilmondodisimoz.myblog.it

Cristina Cardone è un’insegnante. Narrano leggende metropolitane che da Montmartre si erano spostati a Montparnasse, e lì si aggiravano, come in sogno, anime stravaganti o raffinate, estete o blasfeme, eretiche o condannate, di poeti e artisti, ballerine e nobildonne, clochards, condottieri e uomini dell’Est. La sua anima è nata lì. In una soffitta sulla Senna. Ha pubblicato il romanzo Zucchero e Cannella (2007) per Liberodiscrivere Editrice. È cofondatrice del progetto editoriale www.patienceandfortitude.it per il quale ha pubblicato: Da Montmartre a Montparnasse andavamo a piedi (2009)
Il suo blog è: www.lasignoradellapioggia.blogspot.com

Cristina Angela Carisdeo, originaria di Ancona, da quattro anni vive a Bologna dove insegna Lettere. Da sempre lettrice instancabile, si è avvicinata alla narrazione dopo aver frequentato la scuola di scrittura creativa Zanna Bianca a Casalecchio di Reno. Nel 2009 ha vinto un premio al concorso Giallomiele con il suo racconto Il sapore denso del dolore e nello stesso anno ha pubblicato un altro racconto nella rivista Tratti di Moby Dick. Convinta che i generi non debbano fissare un limite ma costituire un’opportunità, si diverte a esplorarli un po’ tutti: mainstream, noir, storico, horror e ora anche l’erotico.
In continua ricerca di storie da narrare, i soggetti che scrive sono spesso la rivisitazione delle sue esperienze personali accostate a fatti di pura fantasia e personaggi che incontra tutti i giorni, impastando e confondendo così il passato con il presente e magari con il futuro.
Predilige la narrazione di storie adolescenziali di cui è quotidiana e felice spettatrice.

Lara Carlini e Laura Rossi, sessantanove anni in due, amiche genovesi, laureate in Scienze della Formazione. Al loro esordio nel mondo della letteratura, si cimentano con il tema dell’eros. Per usare una citazione, potrebbero definirsi: due persone con i piedi ben piantati sulle nuvole!

Marco Cartello, venuto alla luce a poca distanza dall'anno del primo allunaggio, si accorse subito di essere in ritardo, e reagendo con prontezza, come del resto fece per tutti gli anni a venire, decise di passare la sua infanzia nel completo anonimato. Soltanto più tardi, attorno ai primi anni novanta cedette all'impulso di rendere nota la sua prima opera giovanile, pubblicando il romanzo d’anticipazione Vis viva, vis mortua (Firenze Libri), un romanzo che non balzò mai alla cronaca come un successo di pubblico, ma che si ritiene possa essere riscoperto in futuro come un'importante opera di formazione nella complessa personalità del nostro autore. Alcune sue opere successive hanno visto la pubblicazione in antologie: Come siamo, come saremo (Feltrinelli) , L’orrore dietro l’angolo e Mangiami (Magnetica Edizione).

Maria Teresa Casella è una scrittrice di romance storici, nota nell’ambito della letteratura di sentimento con lo pseudonimo di Theresa Melville. È stata cronista sportiva, giornalista di moda e pubblicitaria; per otto anni ha diretto il settore Stampa, Comunicazione e P.R. di Yves Saint Laurent Italia. Esordisce come scrittrice alla fine degli anni ottanta nelle collane Polvere di Stelle (Omnia Ed.) e Bluemoon (Curcio Ed.). Nel 1994 inizia la lunga collaborazione, tuttora proficua, con la Mondadori. Pubblica nelle collane da edicola “Mystere” e “I Romanzi”, collana che raccoglie il maggior numero dei suoi titoli. Tra essi, il più recente è Charlene, uscito ne “I Romanzi Oro” Mondadori nell’ottobre del 2009. Negli ultimi due anni, oltre al romance storico, si dedica al genere giallo e al noir. A novembre 2010 uscirà un suo racconto noir nell’antologia Eros e Thanatos, curata da Sergio Altieri per Mondadori. Nei primi mesi del 2011 uscirà il suo primo romanzo noir nella collana “Il Giallo Mondadori”.

Lita Cassisa, vive a Trapani. Nel tempo libero scrive racconti alcuni dei quali sono pubblicati nelle antologie Perrone Lab e uno nell’antologia Tremilaseicento battute, spazi inclusi pubblicato dalla De Agostini in collaborazione con la scuola Holden.
Dice: scrivere mi divertente. E poi aggiunge: ma il divertimento finisce quando leggo ciò che scrivo.

Claudio Cassone è uno studente universitario di Pisa. Ha ottenuto qualche riconoscimento letterario per alcune sue poesie e racconti. Ha pubblicato di recente il romanzo breve Peccato imprevedibile.

Laura Castellani vive e lavora a Verona. Nel 2007 è uscito un suo racconto nell’antologia Femmine edito da Delos Books. Nel 2007/2008 ha tenuto la Rubrica “Conosciamoli meglio” per il mensile delle serie televisive Fiction Tv. Nel 2008 con l’opera Voglio andare in gita insieme con l’illustratrice Beata Malinowska ha vinto il Premio Speciale per l’alto livello espressivo delle immagini all’11° Concorso Internazionale Syria Poletti: Sulle ali delle farfalle. Nel 2009 esce Il Barbiere di Siviglia edito da Paramica e l’anno successivo La Traviata.

Vittorio Catani dal 1962 scrive saggistica e narrativa, soprattutto di genere fantastico e fantascientifico.
Collabora al quotidiano La gazzetta del Mezzogiorno, al trimestrale di ecologia Villaggio Globale, alle riviste telematiche Fantascienza.com e Carmillaonline, all’antologia periodica del fantastico Alia.
Ha curato l’antologia Il futuro nel sangue (R&D 1994, supplemento di Carmilla.) Ha avuto traduzioni in Francia, Germania, Ungheria, Repubblica Ceca, Finlandia. Ha pubblicato Gli universi di Moras (Mondadori, 1990 – vincitore della prima edizione del Premio Urania), I guastatori dell’Eden (Liguori, 1993), Replay di un amore (Schena, 1994), Per dimenticare Alessia (CS_libri, 2007), Il quinto principio (Mondadori, 2009, Urania speciale n. 39), Il gioco dei mondi (con E. Ragone e A. Scacco – Dedalo, 1985), l’antologia di racconti fantastici italiani Cronache dal futuro (con E. Ragone e D. Giancane – Milella, 1995), Vengo solo se parlate di "Ufi" (Delos Books, 2004), Mi sono perso col cosmo tra le mani (Delos Books, 2008). Suoi racconti sono presenti in numerose antologie e su riviste specializzate, quotidiani e periodici.

Marco Caudullo nasce a Siracusa nel 1975. Laureato in ingegneria elettronica, vive e lavora in Piemonte. Nel 2007 frequenta un corso di scrittura creativa in seguito al quale inizia a scrivere brevi racconti, soprattutto di genere fantastico. Dal 2008 a oggi suoi racconti vengono pubblicati in antologie edite da De Agostini, Terre di Mezzo, Edizioni Montag, Giulio Perrone Editore, Nuoviautori.org, e sulla rivista Short Stories. Nello stesso anno con il racconto Fino alla Fine del Mondo entra nella rosa dei vincitori del Premio Subway, e con Come fantasmi vince il premio Vivendo e Scrivendo. Nel 2009 esce la sua prima raccolta di racconti, Mondi Paralleli, pubblicata da Edizioni Cinquemarzo.

Alberto Cecon, nato a Monfalcone nel 1972, maturità scientifica, laurea antichistica in Storia delle Religioni, attualmente vive a Siena, dove sta cercando di conseguire il dottorato in Antropologia del Mondo Antico. Oltre all’impegno accademico coltiva interessi improbabili: fondatore di fanta-fanzine senza futuro, editore amatoriale di libri di cui è l’unico lettore, curatore di mostre (e di mostri) lovecraftian-nazional-popolari, relatore di conferenze auto-prodotte e auto-applaudite su magia, miracoli e necromanzie varie, poeta mancato di cui le lettere italiane non avvertono la mancanza, ex-cantante rock stonato e senza voce, si ostina a dedicarsi alla scrittura ostentando un’irritante modestia.

Miriam Cervellin è nata a Saronno, ha 41 anni, vive e lavora in Brianza. Appassionata di letture divertenti e ironiche è una fan di Andrea Vitali con il quale condivide l'amore per il lago e la semplice vita di provincia. Scrive racconti da quando era ragazzina e da qualche anno scrive articoli per il giornale del paese (sostiene, però, di non essere faziosa o troppo di parte). Recentemente il suo racconto 99 bottiglie d'annata è entrato a far parte di un’antologia dedicata al vino, altri suoi racconti li potete trovare nel suo blog: http://pioggianelwekend.blogspot.com

Tommaso Chimenti è nato nel 1973, laureato in Scienze Politiche, giornalista e critico teatrale. Adora il sole e la Nutella, i marciapiedi sconnessi, i bambini in bicicletta, le giornate ventose. Ha vinto i concorsi: Io alla Feltrinelli (Firenze ’05), Subway (Milano ’06, Massa Marittima ’06), primo al concorso di haiku La volpe e l’uva, (Roma ’06), vincitore del Premio Confidenze (Milano ’07), vincitore del Premio Buitoni 180 (Milano ’07), vincitore dell’Eppur si stampa (Firenze ’07), primo al Arno fiume di pensiero (Lastra a Signa ’09), Bel Ami racconti. Secondo a Lama e Trama, (Pordenone ’06), al Raccontare la Toscana (Firenze ’09).
Pubblicato in numerose antologie, L’Arno raccontato, Polistampa, Tutti esplosi e Sotto la lente (Giulio Perrone), Primo Amore (Mondadori), Periferie 09 (Casa Lettrice Malicuvata). Su varie riviste, cartacee, Cronaca Vera, Toilet, Fatece Largo, Beautiful Freaks, L’informazione, La Luna di traverso. On line, Sagarana, Orient Express, Thriller Magazine. tommchim@tin.it.

Matteo Ciccone, classe 1976. Sognatore, ma coi piedi per terra. Cresce completamente in campagna, sviluppando (forse a causa di ciò) un carattere chiuso e tendente alla reclusione. L’isolamento noioso lo porta per fortuna ad appassionarsi alla lettura, e quindi alla scrittura. Nel 1995 con la famiglia si trasferisce in città. Questo gli permette di stabilire una corrispondenza col fandom. Pubblica su fanzine a bassa tiratura, finché non avviene il battesimo “ufficiale” con l’inserimento di un racconto su un Futuro Europa. Oggi non legge più come un tempo, distratto da Internet e dai forum virtuali. Da quando ha smesso di leggere, crede di essere una reincarnazione di Lovecraft. Che sia segno di un cervello ormai in pappa? A parte questo, si trascura su tutti i fronti, mentre continua a sperare che un sogno irrealizzabile si realizzi…

Sergio Cicconi. Se avesse pubblicato un romanzo, la sua biografia in quarta di copertina sarebbe quasi uno stereotipo: non ha fatto il camionista né il parcheggiatore o il meccanico, però ha insegnato filosofia alle scuole serali, è stato giardiniere e imbianchino, web designer e blogger schizofrenico. Per anni ha girato il mondo in autostop e con altri mezzi prima di finire oltreoceano a studiare e insegnare letteratura in una lingua poco addomesticata. Di racconti ne ha pubblicati un po', continuerebbe la quarta di copertina: su antologie e magazine in Italia e USA. Il WMI l'ha ospitato più volte. Ha vinto il Giallo Wave – Arezzo Wave Festival 2004 e il Premio Lovecraft 2003. È stato finalista al Premio Calvino 1998 con il libro L'accumulazione delle distanze. Se avesse pubblicato un romanzo, la quarta di copertina chiuderebbe così: "La sinfonia della carne, il romanzo d'esordio che state per leggere, riprende i temi a lui cari già presenti nei racconti: la mutazione, il corpo simbolico, i misteri del corpo mutante. E la carne, tanta carne che aspira alla vita…"

Marcello Cimino nasce su un’isola del mediterraneo nell’anno in cui James Dean si schianta a bordo della sua Little Bastard, per la gioia della propria mamma e la disperazione di tutte le altre donne del pianeta.
Colleziona foto e filmati di Jane Birkin (a suo dire la donna più bella del mondo) e scatole di Monopoly provenienti da tutto il mondo.
Una volta, nel 1962, ha conosciuto di persona Betty Curtis.
Da sempre appassionato di letteratura poliziesca, collabora da anni col circolo Orme Gialle, di cui è vice-presidente. Suoi racconti sono apparsi nelle antologie: Crimini – Milano Giallo Nera (Stampa Alternativa), M –La Rivista del Mistero (Alacran), Delitti a regola d’arte (Del Bucchia), Toscana tra crimini e misteri (Felici), Toscana a luci rosse (Laurum).

Antonino Tarlato Cipolla è nato a Licata, in provincia di Agrigento, nel 1988. Dopo aver conseguito la maturità classica si è trasferito a Torino dove attualmente studia Scienze della Comunicazione. Ha pubblicato nel 2009 un breve romanzo, Ricordi in Fumo, edito da Statale 11. Una sua poesia figura nell'antologia curata da Aletti, Verrà il mattino e avrà un tuo verso 7. Nel 2006 è stato tra i vincitori del concorso Classici On The Road, della BUR, con un saggio breve sul Frankenstein di Mary Shelley premiato con la pubblicazione sulla raccolta Chi ha paura dei classici?

Aldo Cirri nato a Portoferraio (LI) il 28/8/1953, dal 1989 vive e lavora a Roma. Nel 1986 inizia la sua attività di autore teatrale. Ottiene la recensione di quattro lavori sulla rivista Prove Aperte. Con la F.O.M. (Fondazione Oratori Milanesi) pubblica quattro commedie. Con il romanzo I giorni dell’uomo si classifica al primo posto nella sezione narrativa della 4° edizione del concorso letterario Jaques Prèvert 2000 del Club degli Autori. Con il racconto Il raptus del Savonarola si classifica al primo posto nella 2° edizione del premio letterario umoristico Dino Durante - Sganassade & Sganassoni. Con il dramma Pagine strappate si classifica al primo posto, nella sezione sceneggiature, del concorso nazionale indetto dall’AIMA di Roma. Nel 2007 con la farsa Tecnica del colpo di stato si classifica al primo posto nella prima edizione del premio Leo Watcher. Ha al suo attivo oltre quaranta lavori teatrali per un totale di oltre quattrocento rappresentazioni in Italia e all’estero, due romanzi, oltre trenta racconti e alcune poesie. Sito web: www.isoladialdo.com

Francesca Claut ha 22 anni e vive a San Leonardo, in provincia di Pordenone. È diplomata in lingue, ha studiato canto per alcuni anni e ama dipingere fate, folletti e draghi; la affascinano le atmosfere gotiche alla Bram Stoker e quelle incantate d’Irlanda. Nel tempo libero fa lunghe passeggiate in compagnia della sua macchina fotografica, e naturalmente scrive e scrive, soprattutto racconti fantasy: i suoi La principessa sulla torre e Il pianto della banshee sono stati classificati rispettivamente primo e sesto al concorso Le ali della fantasia, in prossima uscita nell’antologia da inserire nella collana Fantàsia, pubblicata da Demito Editore.

Alberto Cola è nato e vive a Tolentino (MC), dove lavora come libero professionista. Vincitore di alcuni fra i più prestigiosi premi letterari legati al fantastico (Alien, Lovecraft, Courmayeur, RiLL, Cuore di Tenebra, Urania), suoi racconti sono stati pubblicati in antologie di vari editori tra i quali Mondadori, Nord, Ennepilibri, Delos Books, Perseo Libri e altri, e sulle riviste Robot, Writers Magazine Italia, Selezione dal Reader's Digest, DEV e in Francia su Lunatique. Nel 2008 un suo racconto è stato insignito del Premio Italia quale miglior racconto fantastico pubblicato su rivista professionale. Ha pubblicato i romanzi Goliath e Kami (Delos Books) e Ultima pelle (Kipple). Entro l’anno il romanzo Lazarus verrà edito da Mondadori. È membro della Carboneria Letteraria.

Lorenzo Coltellacci nasce a Roma il 30 ottobre del 1992. Sin da piccolo dimostra uno spiccato interesse per la poesia e per la matematica. Solo dopo vari anni dedicati allo sport si accorge che la sua vera vocazione è la scrittura e vi si getta a capofitto. Raggiunge i primi traguardi comparendo su alcune antologie tra cui La donna (Poesiaèrivoluzione), Verrà il mattino e avrà un tuo verso, Poesie d'amore 8^ edizione (Aletti Editore) ed è stato selezionato al concorso nazionale Trifolium 2010. Sempre nel 2010 ha esordito con il suo primo romanzo Dove sei? (Sensoinverso Edizioni). Nel tempo libero gestisce un piccolo blog di recensioni e collabora al sito www.EdgarAllaPoe.it scrivendo articoli e sceneggiature per vignette umoristiche dedicate al poeta maledetto. Frequenta il liceo scientifico con ottimi risultati e sogna di poter diventare psicologo. http://lorenzocoltellacci.blogspot.com/

Stefano Conti. Milanese dalla nascita, e quindi dal 1975, anche se cinque anni vissuti a Roma gli hanno fatto capire che l’unico posto in cui si esiste davvero è sulla carta, quando si regge una penna. Ha una laurea in economia arrotolata in un cassetto che gli è servita per entrare nel grigio mondo dei servizi bancari. La sua innata creatività da qualche parte doveva pur sfociare, così si è messo a scrivere racconti. Un hobby, sia chiaro, ma che gli ha fruttato i complimenti inattendibili degli amici e una piccola apparizione come autore nella raccolta 365 racconti erotici per un anno (Delos Books). Fino a oggi è la sua unica pubblicazione. Fino a oggi.

Simone Corà. Classe 1982, vicentino, laureando in Scienze dell’Educazione dopo un sorvolabile passato da operaio, falegname e orefice. Si dedica alla scrittura sin da quando ha imparato a impugnare una penna, anche se non saprebbe come fare senza tastiera. Ha ottenuto buoni risultati in concorsi minori, e ha piazzato, qua e là, qualche racconto in antologie edite da piccole case editrici (Magnetica, Ferrara, Larcher). Tra il 2007 e il 2008 ha pubblicato due brevi brani nella rivista Cronaca Vera. Da inizio 2009 fa parte della redazione di Edizioni XII, per la quale veste il ruolo di editor e correttore di bozze. Articolista da sempre per i portali LaTelaNera.com, Splattergramma.com, Scheletri.com, Cinemahorror.it, in passato ha scritto per la rivista Necro.
Cura un blog dedicato all’universo horror, welcome-to-midian.blogspot.com, ed è co-autore di un altro rivolto all’animazione nipponica, anime-asteroid.blogspot.com. È un grande estimatore di Terry Pratchett, e se potesse gli ruberebbe le dita.

Virginia Coral lavora da molti anni nel campo della ricerca clinica sui farmaci. Per sopravvivere a un lavoro che richiede attenzione e razionalità costanti, coltiva due passioni: il tango e la scrittura. I suoi cassetti sono pieni di CD di Piazzolla e di racconti iniziati e subito abbandonati. Un corso di scrittura creativa, frequentato quasi per caso, le ha fornito gli strumenti per tradurre la fantasia in un flusso organico di parole. E il coraggio di esporsi al giudizio del pubblico. Il primo racconto è stato pubblicato nella Writers Magazine Italia n°18 e parla, neanche a dirlo, di Buenos Aires e della sua musica inquieta e sensuale. Il secondo è pubblicato nella raccolta 365 racconti erotici per un anno. Virginia ha un grande sogno: trascorrere lunghe giornate a scrivere storie di tango e di passione nel caldo sole dell’Argentina.

Ramona Corrado è nata a Lecce, ma risiede in Veneto. Con i suoi racconti ha partecipato a numerosi premi letterari, alcuni li ha vinti (tra questi il Premio Internazionale San Valentino di Terni) e in altri si è classificata nelle primissime posizioni. Un suo racconto è stato anche pubblicato dal Sole 24/Ore Sanità, primo evento letterario nella storia di un periodico di natura esclusivamente tecnica. È redattrice del blog letterario La Poesia E Lo Spirito. È socio co-fondatore, lettrice e redattrice della casa editrice online Vibrisselibri. Legge e recensisce libri per sé e per il blog Bottega di Lettura. Fa parte del collettivo di scrittori Carboneria Letteraria, con cui ha pubblicato due antologie di racconti (Primo incontro, Ed. Centoautori, e Frittology, Perronelab); una terza è in uscita a giugno. Ha pubblicato racconti in varie antologie, l’ultima delle quali, al momento, è Lo Sport In Rosa, PerroneLab. Blog: http://puntapiedi.wordpress.com - http://lavetrinadeiricordi.wordpress.com

Luigi Costa vive a Roma con la moglie Anna e il figlio Samuele e lavora nel marketing per una grande azienda di Telecomunicazioni. Ha iniziato a scrivere da quando aveva sedici anni, poi ha smesso per riprendere solo dopo aver passato i trenta. Ha pubblicato il romanzo Diario di un Serial Killer Qualunque (Enrico Folci Editore) e diversi racconti su Antologie, e-book e siti Web. Scrive soprattutto di notte, perché, quando una storia bussa, non può non aprire. Il suo blog è htt://blog.libero.it/nanoviaggiatore .

Manuela Costantini è nata a Giulianova nel 1970, dove vive e lavora. Ama immensamente la sua bambina di dieci anni e le sue più grandi passioni sono la lettura e la scrittura. Ha pubblicato alcuni racconti su riviste e antologie, tra cui L'eroina è merda che sa di vaniglia (Cicorivolta) e il QN - Quotidiano Nazionale “La Nazione”. Ha vinto due concorsi letterari sul web. Sogna di pubblicare un romanzo.

Paolo Costantini, nato nel 1966, ha avuto la fortuna di crescere in campagna da genitori di origine contadina. La sua formazione ha attraversato musica (diplomato in Tromba al Conservatorio) e scienza (laurea in Fisica e in Scienze dell'Informazione). Attualmente lavora come tecnico informatico presso un ente pubblico. È un lettore onnivoro. Il racconto Un'altra Luna è la sua prima opera pubblicata.

Gaia Cremascoli nasce a Milano nel 1987 e purtroppo per lei è ancora lì. È una laureanda in Filosofia ma soprattutto una procrastinatrice appassionata e di indubbio talento. È alla sua prima e casuale pubblicazione, anche se si possono trovare alcune sue recensioni su aNobii. Il tarlo della lettura, edito da Rizzoli. I libri preferisce leggerli che scriverli, comunque. Affezionata frequentatrice del web, la si può trovare sul suo blog, che demolisce sistematicamente le pubblicazioni contemporanee. Anche quelle dove è presente in prima persona.
Blog: http://www.fabulacorrupta.net/mimicry

Marina Crescenti è di Pescara, da sette anni risiede a Pavia.
Laureata in Economia cum laude, come ricercatore ha pubblicato una monografia (Giappichelli) e più di quaranta articoli in riviste scientifiche.
È autrice di romanzi e racconti gialli. Con la Fratelli Frilli Editori, ha pubblicato nel 2007 il suo primo romanzo, 4 Demoni per il Commissario Narducci, in ristampa il 14 gennaio 2008. Joy - Un altro caso a Milano per il commissario Narducci è il suo secondo romanzo del 2008.
In pubblicazione altri tre romanzi: È troppo sangue anche per me, Le Lacrime del Branco, Le Lacrime del Branco 2 - Il Drago Giallo, e alcuni suoi racconti (Giallo Mondadori). Altri suoi racconti: Stazione di Gioco, selezionato nel Concorso Giallocarta, in un’antologia I sei migliori colpi, e L’Inferno dell’Angelo, in Donne e Crimine, Fratelli Frilli.
Ha giocato in nazionale di tennis under 16 e under 18, e in serie A.
www.marinacrescenti.it, www.myspace.com/marinacrescenti

Mariarita Cupersito nasce in provincia di Salerno nel 1986. A sedici anni il suo primo racconto Morte a Phoenix viene premiato dallo scrittore Andrea G. Pinketts in occasione del Concorso Letterario Mini giallo dell’anno indetto dalla Pro-loco di Atena Lucana (SA). Nel 2009 il suo racconto gotico Lady Catherine vince il Concorso Letterario Nazionale Poeti e Narratori indetto dalla GDS Edizioni. Nello stesso anno tale casa editrice pubblica la sua raccolta di racconti Gocce di Cristallo Nero e le novelle La Colpa di Madeleine, Poi venne il buio e Cassandra. Ha pubblicato vari racconti nelle antologie erotiche curate del portale MySecretDiary.it. Laureanda in giurisprudenza, coltiva la passione della fotografia mettendosi alla prova sia davanti che dietro l’obiettivo. Uno dei suoi scatti è stato inserito nel book fotografico Carpe Diem edito nel 2009 da Estro-verso Edizioni. www.myspace.com/mariarita.cupersito

Lucia D’Aiutolo è nata Napoli il 12 dicembre 1965. Studi classici, laureata in Economia e Commercio, dopo una più che decennale esperienza in un’editoria, vive a Salerno dove si occupa a tempo pieno dei suoi tre figli. Appassionata di teatro – recita in una compagnia teatrale dilettantistica – e di cinema, ultimamente si è dedicata alla scrittura, in particolare letteratura erotica. A cura della PerroneLab un’antologia di racconti erotici pubblicata lo scorso febbraio in cui è presente il suo racconto Il tempo rubato.

Guido Dall'Agnola è veneto e vive a Garda. Dal 2002 si occupa di trading. La sua passione per la scrittura è nata in tenera età dove si divertiva a comporre poesie. Ama anche la musica dalla classica al punk, l'arte della fotografia e visitare mostre d'arte. L'inferno può attendere, il racconto incluso in questa antologia, è la sua prima pubblicazione.

Valentina D’Amico è siciliana ma vive a Roma da più di trent’ anni. Nella vita ha fatto l’architetto e il consulente informatico, adesso è insegnante alle scuole medie, ma soprattutto mamma dei suoi quattro bambini dagli otto anni in giù. Scrive da quando è bambina e ha pubblicato qualche racconto o poesia in riviste e antologie collettive; tra queste La Bruna, racconto premiato e pubblicato nel 1998 all’interno del concorso Enzimi del comune di Roma, e Volersi bene, poesia selezionata alla 12a edizione del premio WMI e pubblicata sul numero 11 della rivista Writers Magazine Italia. In passato ha seguito dei corsi a distanza di scrittura creativa, uno dei quali con la Scuola Holden di Torino, e ha collaborato con la rivista di letteratura, politica e costume Storie, idee, idiozie e idiomi. http://valentinadamico.altervista.org/

Emilio Daniele, nasce a Sarno (Salerno) ventisei anni fa.
Studia archeologia e va in giro per il mondo a sporcarsi di terra nei cantieri archeologici, in cerca di reperti, esperienze e buone foto. Si dedica alla fotografia da circa nove anni. Cerimonialista, grafico pubblicitario, moda, artistico, foto da cantiere. È impegnato in una associazione di teatro amatoriale. La sua passione più grande è la scrittura. Ha partecipato a vari concorsi letterari nazionali ricavandone qualche segnalazione. Le pubblicazioni più importanti sono arrivate sulla Writers Magazine Italia, con due racconti storici: Cornelius sul numero otto e Un giorno di mietitura sul numero sedici.

Gianluca D’Aquino. Requiescat in pace (Il Filo, 2007); Anime sospese (Golden Press, 2008); Bostik (Puntoacapo, 2009); Accidia (Perrone, 2009); già sceneggiatore, attore e regista per La Fenice, Lillibo Teatro, Divergenze Parallele, vice-presidente associazione artistico-letteraria “Dietro l’Arte”. Premio Giuria Popolare nel concorso promosso da Dario Flaccovio Editore su Facebook, con Il lungo addio…, pubblicato in versione integrale da Golden Press (2009). In uscita La guerra, sola igiene del mondo (Diversa Sintonia, 2010) già on-line per Antologia Futurista (2009), della quale è stato curatore; Il libraio (Perrone, 2010); Il rumore del vento (Mondadori, “Il Giallo Mondadori”, 2010).
http://www.myspace.com/gianlucadaquino

Data è lo pseudonimo di una donna affascinata dalla fantascienza e da Star Trek . Nata e cresciuta in provincia di Brescia, lavora presso una biblioteca. Il suo amore per la lettura l’ha portata a cimentarsi nella s


Ultima modifica di Franco Forte il Gio 19 Ago 2010 20:44, modificato 4 volte in totale
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Franco Forte



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 6963
Località: Milano

MessaggioInviato: Sab 29 Mag 2010 15:20    Oggetto: PARTE DUE Cita

Massimo Junior D’Auria nasce a Napoli il 6 novembre 1989. Vive a Casavatore (Na) ed è studente di Lettere Moderne alla Federico II, dopo aver conseguito la maturità scientifica. Suoi racconti sono stati inseriti in antologie di Giulio Perrone Editore e 9muse.net. Ha pubblicato due raccolte di racconti: La vita degli altri (Arduino Sacco Editore, maggio 2009), Nero N.9 (Sogno edizioni, marzo 2010).
Ha un blog all’indirizzo: www.massimojuniordauria.wordpress.com

Juan José da Silva. Moro, alto, atletico, intelligente. Soprattutto modesto. George Clooney ha vinto la classifica come uomo più sexy del pianeta solo perché Juan José da Silva al momento era distratto. Il suo QI è risultato talmente fuori scala che hanno avvolto la salma di Einstein con del filo di rame e collegato a un accumulatore: per l’invidia si rigira talmente sulla tomba che produce circa 1500 kW/h. A parte questi dettagli, è il fortunatissimo marito di Cristina e l’orgoglioso padre di Dario e Davide. Completamente autodidatta, ha imparato a leggere e scrivere prestissimo, a 20 anni, dopo aver battuto la testa per terra a seguito di una caduta dalla bicicletta a cui aveva da poco tolto le ruotine. Nello stesso momento, dall’altra parte del mondo, in mezzo all’oceano Pacifico, è sorta un’isola vulcanica. Sul web, sotto il nome di InkKiller, pubblica recensioni, interviste, giudizi e soprattutto descrive la realtà quotidiana attraverso l’acidissimo inchiostro della sua satira.

Patrizia Debicke van der Noot nata a Firenze. Esperienze lavorative e imprenditoriali diverse, prima del passaggio alla scrittura. Ha al suo attivo romanzi, gialli thriller e storici d’avventura.
Con Corbaccio/Gruppo Editoriale Mauri Spagnol ha pubblicato nel marzo 2007 L'oro dei Medici a fine ottobre 2008 La gemma del cardinale e a marzo 2010 L’uomo dagli occhi glauchi.
Una figlia, Alessandra Ruspoli, nata dal primo matrimonio. Lussemburghese dal 1985, dal 1996 risiede a Clervaux (L) con il secondo marito Rodolfo Debicke van der Noot, ma trascorre lunghi periodi in Italia.
Sito: www.patriziadebicke.com. È su Wikipedia alla voce Patrizia Debicke.

Alessandro Del Gaudio è nato a Torino nel 1974. Bibliotecario, laureato in Lettere Moderne, è autore di numerose opere di narrativa e saggistica. Il suo primo libro è uscito nel 2001, Il candore dei ciliegi (Ananke, Torino), a cui sono seguiti: Lungomare (Il Foglio, Piombino, 2002), L’Identità Segreta. Supereroi e dintorni (Il Foglio, 2003), Luna all’alba (Proposte Editoriali, Roma, 2004), Italoamericana (Il Foglio, 2005), Aurora d’Inverno (Magnetica Edizioni, Napoli, 2006), Le note di Nancy (Tespi, 2009). A dicembre del 2009 ha pubblicato il saggio Kyoko mon amour. Vent’anni di manga giovanili (Ed. Il Foglio). Per l’editore Autori Esclusi ha curato l’antologia di racconti Aigam Magia (2002), con prefazione di Giuditta Dembech. Ha inoltre collaborato a numerose riviste letterarie e di approfondimento: Il Foglio Letterario, Pepe, Tam Tam, e Nuovo Progetto del Sermig, su cui si è occupato della rubrica dei libri e scrive articoli sul fumetto.
Per maggiori informazioni si può visitare il sito web: www.utenti.lycos.it/delgaudio/
o scrivere al suo indirizzo email: delgaudio74@libero.it
Del Gaudio si racconta anche nel blog www.iburobar.splinder.com.

Luciano Dell'Aglio, campano, è laureando in psicologia clinica all'università La Sapienza di Roma.
Ha collaborato con la rivista Lyceum - trimestrale di varia cultura, occupandosi di saggistica letteraria e con Presenza, periodico indipendente del Mezzogiorno. Suoi articoli di giornale per la cronaca e il cinema, sono apparsi su quotidiani locali.

Andrea Delle Sedie, dopo aver iniziato a leggere da bambino non ha più smesso e, superata la soglia dei trent’anni, quasi per gioco, ha scritto alcuni brevi racconti che, inaspettatamente, hanno trovato residenza in un’antologia. Da allora ci ha preso gusto e, passando attraverso alcune antologie e riviste, è giunto al momento in cui provare a confrontarsi col romanzo. Purtroppo quelle pagine non aumentano mai e così continua a scrivere racconti brevi. Cullato da una famiglia perfetta, dove le due piccole figlie esigono attenzioni, insegue, nelle notti silenziose, le parole che vorrebbe scrivere e, sebbene la lettura dei grandi autori cerchi di fargli capire che questo non sarà mai il suo mestiere, insiste caparbiamente a vivere il suo sogno. Suoi racconti sono apparsi in alcune antologie (Squallidi motel, Pensieri di inchiostro, Io scrivo narrativa e Pisanthology, edite da Giulio Perrone Editore; L’eroina è merda che sa di vaniglia, edita da Cicorivolta Edizioni) e sulla rivista letteraria Pibook.

Giuseppe D’Emilio, classe 1961, è nato a Popoli (PE), ma vive nelle Marche, dove lavora come insegnante di Materie Letterarie. Si è occupato di editing e dei rapporti tra didattica, letteratura e nuove tecnologie. È membro della Carboneria letteraria (laboratorio di scrittura con il quale ha pubblicato tre antologie) e dell’autore multiplo Pelagio D’Afro, con cui ha pubblicato, oltre a vari racconti, il romanzo I ciccioni esplosivi.
Per altre informazioni sulle sue attività e pubblicazioni: http://cantelmo.splinder.com
http://www.pelagiodafro.com - http://www.carbonerialetteraria.com

Luigi De Pascalis, abruzzese di nascita, ma romano di adozione, nel corso di un quarantennio ha pubblicato molti racconti di genere fantastico su quasi tutte le testate specializzate, vincendo diversi premi (Montepulciano, Courmayeur, Tolkien, ecc.) ed è stato presente in moltissime antologie. È stato anche il primo scrittore italiano di narrativa fantastica a essere tradotto negli Stati Uniti. Accanto ai numerosi racconti, ha pubblicato i gialli storici Rosso Velabro (Irradiazioni, finalista del Premio Camaiore), Il signore delle furie danzanti e La dodicesima sibilla (Hobby & Work), tutti con lo stesso protagonista, il magistrato romano Caio Celso.
Con l’orientalista Giacomo E. Carretto, ha pubblicato nel 2005 il thriller storico Come l’oro di Rimbaud (Irradiazioni). Di prossima uscita il fantasy mediterraneo Il labirinto dei Sarra (La Lepre edizioni). Da un paio d’anni insegna scrittura creativa e, assieme ad altri sette autori romani di mistery, ha fondato il gruppo “Delitto capitale”. Il gruppo sta per pubblicare Delitto capitale (Hobby & Work) un’antologia di racconti gialli a sfondo storico.

Paolo Di Crescenzo è nato ad Albenga nel 1973 e vive a Boissano con la moglie e i due figli.
Ha pubblicato alcuni racconti in vari siti web come Otherside 2002 e Progetto Babele e sulla rivista cartacea di Progetto Babele. Nell'ottobre 2007 ha pubblicato con Ennepilibri di Imperia una raccolta di racconti noir intitolata Sguardo Rosso Sangue.
La prima volta non si scorda mai (giorno 3 giugno) è il racconto presente nell'antologia 365 racconti erotici per un anno edita dalla Delos Books

Luca Di Gialleonardo nasce il 31 ottobre del 1977 (a un passo dalla notte di Halloween!) a Teramo, dove trascorre solo i primi mesi di vita. Vissuto a Sassuolo (MO) fino a sei anni, si trasferisce ad Anagni (FR), lo storico paese famoso per lo "schiaffo", dove vive ancora oggi. Laureato in Economia, lavora in una società di servizi per i fondi pensione.
Non appena impara a leggere e scrivere, queste due attività diventano i suoi interessi principali. Il primo libro letto è Pinocchio, il primo scritto è L'assassino misterioso, un giallo senza né capo né coda.
Alcuni suoi racconti sono apparsi su riviste e antologie. La Dama Bianca è il primo romanzo pubblicato nella collana Storie di Draghi, Maghi e Guerrieri della Delos Books.

Stefano Di Marino è uno degli scrittori italiani di action/adventure thriller più seguiti dagli appassionati. Ha chiuso in un cassetto una laurea in giurisprudenza per seguire la sua vocazione di narratore senza negarsi il piacere di una lunga serie di viaggi in oriente e una approfondita conoscenza del mondo delle discipline da combattimento e della loro cultura. Ha esordito con il romanzo Per il sangue versato, seguito da Lacrime di drago (Mondadori), Quarto Reich e Il cavaliere del vento (Piemme). È anche autore di libri di viaggio e di saggi sul cinema e sulle arti marziali. Noto soprattutto per i suoi romanzi di fantapolitica Ora Zero e Sole di fuoco ha da poco completato per Mondadori la trilogia Montecristo, basata sull’ipotesi di un colpo di stato in Italia.
Recentemente ha pubblicato il romanzo Pietrafredda (Perdisa,2009), due lunghi gialli a puntate su Confidenze (Io sono la tua ombra, Sortilegio, entrambi nel 2009) e curato l’antologia Il mio vizio è una stanza chiusa (Mondadori, 2009) alla quale ha contribuito con un lungo saggio sul cinema argentiano. Scrive su Writers Magazine Italia, Thriller Magazine e tiene su Facebook una nota settimanale sulla scrittura di genere “Colpo in canna”. Con lo pseudonimo di Stephen Gunn, firma da 15 anni Il Professionista, una delle più fortunate serie italiane di spionaggio pubblicata su Segretissimo. La sua bibliografia completa è presente nella voce a lui dedicata su Wikipedia. http://it.wikipedia.org/wiki/Stefano_Di_Marino

Ippolita D’Orso è nata il 23 dicembre 1970 a Milano, città in cui vive.Lavora dal 1991 come assistente di direzione in una multinazionale americana.
Ama la musica (soprattutto pop e rock), scrivere, leggere e il cinema. La sua passione per la scrittura è iniziata quando aveva dodici anni e ha cominciato a tenere un diario su cui ogni sera raccontava com’era stata la sua giornata.
Incontri, il racconto incluso in questa antologia, è la sua prima pubblicazione.

Roberto Donati (Arezzo, 1980). Come saggista è autore di Sergio Leone. America e nostalgia (Falsopiano, 2005) e del gemello eterozigoto Sergio Leone. L'America, la nostalgia e il mito (Falsopiano 2009), e di incursioni in numerosi volumi collettanei. Come sceneggiatore, scrive per cinema, tv e fumetti. Ha in corso d’opera un'antologia di racconti noir per EF Edizioni e sta per uscire un albo di Nemrod (Star Comics). Ha ucciso Coralina Cataldi-Tassoni per Dario Argento (La terza madre) e ha lavorato, in Italia e negli Stati Uniti, come aiuto regista e assistente di produzione. Cura il suo alter ego sul blog www.fontinaboy.blogspot.com.

Nunzio Donato nasce a Foggia nel 1974. Dopo la maturità in ragioneria e programmazione, ottenuta nel '93, per motivi di lavoro si trasferisce in provincia di Bologna. Ha lavorato come impiegato in uno zuccherificio per circa dieci anni, poi la crisi lo ha condotto a sperimentare, qua e là, l'arte del sopravvivere. Nel tempo libero si divide fra lettura, computer e cinema (le sue tre grandi passioni) e la scrittura, il grande desiderio proibito. Nel 2008, grazie a Delos Books, corona il suo sogno e pubblica il romanzo La Gemma del Dolore per la collana fantasy “Storie di Draghi, Maghi e Guerrieri”. Nel 2008, sempre con Delos Books, è la volta di Zenami, sequel del primo romanzo. Attualmente è alle prese con diverse idee, oltre a lavorare su di un progetto top-secret.

Sergio Donato (Foggia, 1975) vive nella provincia bolognese dal 1994. Ha all’attivo diverse pubblicazioni sulla Writers Magazine Italia e un racconto all’interno di Libera uscita (Delos Books, 2006). È presente nell'antologia Dragonland uscita nella collana Odissea Fantasy (Delos Books, 2009). Alcuni suoi racconti sono reperibili online sui siti Thrillermagazine.it e Horrormagazine.it

Luca Ducceschi, sestese, classe 1977, operatore sociale e autore dei romanzi CI PIACEVANO I GANSENDROSIS (ed. Montag) e GIOCO DI VOCI (ed. Creativa) oltre che di numerosi racconti pubbicati su riviste e antologie. Ha ricevuto riconoscimenti e segnalazioni in più concorsi letterari. Il suo sito web è www.luca-ducceschi.it

G. Dummy vive nel centro della Sicilia, dove lavora nell'ambito dell’istruzione. Sin da piccolo è appassionato di lettura e scrittura. Per sua scelta non ha mai pubblicato alcunché, consapevole del fatto che una pubblicazione richiede la giusta maturità. I suoi modelli di riferimento rimangono i grandi romanzieri dell’Ottocento.

Elifucci (Elisabetta Manfucci) vive a roma. Lavora come mamma a tempo pieno e, nel tempo perso, si diletta a scrivere. Ha pubblicato due romanzi per le scuole: Avventure a Cinecittà e Vacanze con sorprese (Edizione Ellepi Esse). Collabora come soggettista e sceneggiatrice per Cinecittà. Ha una visione di sé: al mare, in un’amaca tra la spiaggia e il cielo, intorno bambini di tutte le età, sopra un carico di libri avvincenti provenienti da tutto l’universo. Alla Rete preferisce di gran lunga i piccioni viaggiatori, ottimi messaggeri. Ama il tiramisù e le regate in vela.

Eliselle è nata a Modena, è laureata in Storia Medievale e lavora in libreria. Ha al suo attivo i romanzi Laureande sull’orlo di una crisi di nervi, Nel paese delle ragazze suicide, Ecstasy love, Fidanzato in affitto e Le avventure di una Kitty addicted. Ha scritto il romanzo storico Francigena – Novellario a.D. 1107 con Sorrentino e Covili, firmandolo col suo nome e cognome. Alcuni suoi testi vengono rappresentati in teatri off milanesi per lo spettacolo Strettamente Riservato. Collabora
con diverse riviste online e cartacee di attualità, erotismo e cultura.

_eMMe_ è nata l’ultimo giorno del 1981. Scrive per divertimento e legge per passione. Non ha mai pubblicato niente prima, ma potreste trovare qualcosa di scritto da lei a giro per la rete. _eMMe_ studia moda, ha studiato storia, ha lavorato come illustratrice e in un ufficio stile, qualche volta si da al design o al webdesign e con il suo ragazzo si diletta di fotografia. Le piace recitare nella vita e sul palcoscenico, da poco anche davanti alla telecamera.
E’ volubile, testarda e egocentrica e non sa mai dire di no a nessuno. A volte è ombrosa e umorale, a volte stravagante e teatrale, in ogni caso nutre una profonda e inestinguibile passione per le parole desuete.
E’ convinta che il sesso vada fatto spesso, a lungo e bene.

Mirella Esse, nata a Parma, “psichiatra per scelta, artista per vocazione”, da una decina di anni si dedica all’espressione creativa: in campo figurativo (tra il 2002 e il 2007 ha esposto in Emilia Romagna e in Francia, in mostre personali e collettive, collaborando anche in performance teatrali) e, dal 2006, in ambito narrativo.
Due suoi racconti sono stati pubblicati su numeri del 2007 della rivista WMI (Delos Books). Un suo racconto è nell’antologia Erotika 2009 di Ditta Ferrara. Nel 2009 ha pubblicato con Montag Editore il suo primo libro, Di pietra e carne, antologia di scritti sperimentali e racconti di genere surreale. Nel 2010 Arpanet Edizioni ha selezionato il suo breve romanzo noir Roulette russa, per l’iniziativa “Dal web alla carta stampata”.
In preparazione: nERO Scoop, La Carmelina Edizioni, una raccolta di racconti noir-erotici, scritta a due mani con Guergana Radeva.
Il suo curriculum artistico completo è nel sito www.mirellaesse.it

Subhaga Gaetano Failla è nato in Calabria. Laureato in Sociologia, vive in Toscana dove svolge la professione di insegnante. Ha fatto parte di gruppi teatrali.
Suoi volumi di racconti: Logorare i sandali (Aletti, 2002, vincitore del concorso “Alla ricerca dell’autore”), Il coltello e il pane (Aletti, 2003), La signora Irma e le nuvole (Fara, 2007).
Suoi testi sono presenti in numerose riviste, in una trasmissione di RAI-Radio Tre, in due e-book, e in diverse antologie per editori quali Azimut, Morrone, Giulio Perrone Editore e Fara. Suoi lavori sono stati pubblicati nelle antologie in lingua inglese, tradotte in francese e tedesco, Zen poems (Londra, 2002); Haiku for lovers (Londra, 2003).
Ha collaborato con la rivista Orizzonti e con la rivista inglese Hazy moon. Collabora con il litblog Letteratitudine.

Alessandro Falco, ligure trapiantato in Africa, lavora con il mare e ci si diletta viaggiando e vivendolo nella letteratura. Legge da sempre, scrive da pochi anni traendone qualche gratificazione, e con lo scopo di comunicare esperienze e passioni. Recensito con spietatezza dai suoi tre figli cerca occasioni di condivisione e una platea più comprensiva.

Graziella Falco è una buffa creatura che vive da qualche parte sul mare, preferisce scrivere piuttosto che parlare, ma in realtà pensa molto più di quello che poi mette su carta. Fra le sue abitudini si ricordano: il parlare con gli oggetti per convincerli a essere più partecipi della sua volontà, il cantare in playback per strada e l’intima convinzione che i mondi di cui scrive esistano sul serio da qualche parte.
Per la prima volta edita, finora si è sempre divertita a sguazzare allegramente nel mondo della scrittura amatoriale con storie originali (commedie romantiche e sovrannaturali) e fanfiction; si diverte così tanto a fare ciò da co-amministrare un archivio pubblico di storie http://www.fanworld.it/
Se proprio siete curiosi, potete trovare tutta la sua produzione online sul suo archivio personale Secondhand Serenade http://graffias.isgreat.org/

Cristina Falzolgher, nasce a Milano nel 1967 e, già allora nella categoria dei pesi piuma, sperimenta i primi quindici giorni di vita in incubatrice. È presto riaccolta in famiglia ma qualcosa – il vetro freddo, da cui spiare il mondo con occhi nuovi resi un po’ miopi dai neon – in lei rimane.
Dopo un’infanzia schiva e pensosa, in cui legge tutto il leggibile a portata di mano, gode di qualche successo mondano dall’adolescenza. Bazzicati ambienti universitari, Fondazioni e il poco rassicurante sottobosco degli studi di comunicazione (ultimo Cappuccetto Rosso della Storia) oggi si occupa di formazione.
Un solo Amore, che la rende moglie (dilettante), madre (dilettante) e, per uno strano scherzo della volontà indomita di restargli al fianco, perfino autrice (dilettante).
Impegnata alla ricerca di una significativa citazione altrui da erigere a summa della propria visione, per ora le riesce solo di ricorrere alle proprie. Dunque: nella vita tutto può esser preso come gioco, tranne il dolore di un bambino.

Marco Faré si occupa di comunicazione online per le aziende e le istituzioni, soprattutto nel campo della formazione e del turismo. Nato a Milano nel 1974, vive e lavora nella Svizzera italiana. Scrive soprattutto per lavoro e da circa tre anni tiene una rubrica mensile su di un settimanale locale, in cui affronta e descrive l’impatto che le tecnologie digitali per la comunicazione hanno sulla vita di tutti i giorni. Un suo racconto è stato pubblicato su MCMicrocomputer (Anonima sequestri, 1996). Nel 2005, un altro racconto (Piede alieno) è stato segnalato al premio Robot.
Il suo blog è: www.fridaynet.ch

Annamaria Fassio è una scrittrice genovese. Dopo numerosi lavori, tra cui quello di tecnica istologa presso l’Università, è approdata all’insegnamento, lavoro che ha svolto sino alla pensione. Si è occupata di teatro per l’infanzia e ha tenuto per lunghi anni corsi di scrittura creativa per adulti e bambini.
È stata allieva e amica del grande Ed McBain che lei considera il suo maestro e mentore.
Nel 1999 vince il Premio Tedeschi con il romanzo Tesi di Laurea e lancia la coppia di poliziotti Antonio Maffina ed Erica Franzoni. Da allora, salvo una breve parentesi con una piccola casa editrice genovese, ha sempre scritto per la Mondadori perché, come dice lei, “nella collana dei Gialli è in ottima compagnia”. Il prossimo ottobre uscirà su “Segretissimo” la sua prima spystory ambientata nel Cile ai tempi del golpe. Con la casa editrice Frilli ha pubblicato Come torrenti di pioggia, romanzo sugli anni di piombo, e I giorni del Minotauro.
È amante del cinema, della musica, e dei gatti. Non balla, ma adora la danza e i tanghi argentini.
È stata pubblicata anche in Germania e nei paesi di lingua tedesca.

Alex Favaro è nato nel 1987 a Milano, dove tutt’ora vive, dopo aver trascorso parte della sua vita tra Siena e Barcellona. Oggi lavora come insegnante a Milano ed è iscritto al corso di Discipline etno-antropologiche presso l’Università di Siena. È alla sua prima pubblicazione cartacea, sebbene abbia già pubblicato diversi articoli per alcune testate giornalistiche online. Oltre alla scrittura, sua grande passione da sempre alla quale, però, si dedica assiduamente e con regolarità solo da un anno, la sua passione è rivolta anche alla musica. Suona diversi strumenti musicali, tra i quali basso e chitarra. Si dedica inoltre alla pittura e alle arti circensi. Sempre alla ricerca di un’espressione fisica per ciò che ha dentro, suo stile di vita, trova nella scrittura un’ottima pasta da modellare. Dedica questo racconto a Camilla (Con una donna si possono fare soltanto tre cose: amarla, soffrire per lei o farne letteratura. - L. Durrel).

Ilaria Ferramosca, leccese, consulente nella gestione delle r.u. Esordisce con articoli su riviste di settore, concorsi di narrativa e sceneggiature per il fumetto. Il suo primo libro è Cambi di prospettive (Il Filo, 2007) terzo classificato al Premio Letterario Internazionale Maestrale-S.Marco-Marengo d’oro; attualmente il volume è riedito come e-book da Edizioni Solleone. A dicembre 2008 pubblica con Edizioni Akkuaria la raccolta Sindromi e altri fatti d’inchiostro; suoi racconti sono editi anche in antologie e riviste. È tra i fondatori e redattori del periodico di fumetto e narrativa Talkink, per il quale ha creato il personaggio seriale W.I.L.D.; collabora con alcuni periodici pugliesi, un mensile romano di fumetto ed è coordinatrice editoriale per Edizioni Voilier. Ha sceneggiato il romanzo grafico noir Un riflesso nel vetro, edito nel 2009 da Cagliostro E-press, con cui a “Fullcomics 6” ottiene il “Gran Premio Autori ed Editori 2010”, categoria “Miglior Sceneggiatore”.
www.lincea.altervista.org

Francesca Ferrara nasce, vive e sogna a Napoli. Studia lingue e culture dell’Asia all’università L’Orientale, con particolare interesse per la cultura giapponese. Legge manga da sempre e vorrebbe vivere seguendo i principi della filosofia zen, ma è troppo pigra per farlo.
Con il passare del tempo ha sviluppato, con ottimi risultati, l’affascinate arte del fantasticare a occhi aperti. Capacità che l’ha avvicinata al mondo della scrittura, permettendole di collezionare brevi racconti pubblicati in rete e un cassetto piene di idee.

Monica Ferretti nasce a Verona nel 1972, dove risiede.
Nel 2008 partecipa e vince il concorso Letterario Nazionale Saffo, ottenendo la pubblicazione del suo primo libro Precario Disequilibrio.
A Settembre 2008, dalla collaborazione con un fotografo emiliano, si sviluppa Noir la nuit_immagine e verbo una mostra fotografico/poetica presentata a Guastalla (RE) e successivamente a Verona nel dicembre 2008.
Nella stagione 2008/2009 partecipa ad una trasmissione radiofonica “Mai di Giovedì” , in onda settimanalmente su Radio Verona e scrive alcuni testi per un giovane cantautore veronese.
Gestisce un blog di poesia : www.illusioniriflesse.splinder.com e inizia una sua nuova espressione artistica nella fotografia, soffermandosi prevalentemente sul corpo.

Lucia Ferrone è nata a Firenze nel 1985 ed è laureanda in Economia dello Sviluppo Avanzata nella stessa città. Come è facile intuire, ama spasmodicamente leggere e scrivere racconti. Questa antologia è la sua prima esperienza editoriale seria, ma è presente da diversi anni nel mondo della scrittura amatoriale e delle fanfictions, nel quale non se la cava male, o almeno così dicono.
Vorrebbe mettere insieme un romanzo fantasy, ma passa troppo tempo a sognarsi i personaggi invece che a scrivere. E a volte dovrebbe pure studiare.

Fiorenza Fill, nata a Fano nel 1978, vive in Nordrhein-Westfalen, Germania. Italo-tedesca, conduce una vita piuttosto ritirata, alla “Emily Dickinson”, e leggere, scrivere, dipingere, la letteratura, la storia e l´arte, sono il suo piccolo amato mondo. Scribacchia di tutto da quando ha imparato a farlo.

Filomena. Imprenditrice nel settore informatico, moglie e madre impegnata, da sempre spropositatamente curiosa della realtà che la circonda e appassionata lettrice. Nel poco tempo libero scrive per diletto e Schiuma è il suo racconto d’esordio.

Maria Alberta Fiorino, cinquantasei anni, vive a Valderice, un posto tra Erice e il mare. È stata direttore di rete di una televisione privata. Solo da poco è emersa dalla fase intima della scrittura, coraggiosamente scrive e condivide… senza vergogna. Alcuni suoi racconti e poesie sono stati pubblicati nelle Antologie della PerroneLAB, recentemente ha partecipato, a un esperimento letterario insieme ad altri quattordici autori e un suo racconto è stato pubblicato nell'antologia Il gioco dei quindici (in principio erano verbi) nata da un progetto del forum di scrittura "Undiciparole". Un racconto, Mi innamoro sempre, è stato pubblicato nella rivista Writers Magazine Italia.

Fiorenza Flamigni è nata a Forlì e ha sempre vissuto nella sua città, a parte un periodo di tre anni a Bologna, dove si trasferisce dopo il matrimonio. Lavora (ragioniera) per vent’anni nella stessa Società, ma dopo la nascita del secondo figlio si licenzia e per alcuni anni si dedica solo a loro. Riprende a lavorare, sempre con incarichi precari. Attualmente fa la segretaria.
Nel 2003, in un periodo di fermo lavorativo, inizia a scrivere.
Alcuni suoi racconti vengono segnalati o selezionati e compaiono in antologie e riviste. Fra queste: Lavare con cura (scheletri.com) e book 2005, Rapsodelo (Venilia Editrice) Premio Vigonza 2007, Sulla strada (concorso ATR) Forlì 2007 e nella rubrica Giallo e nero (Cronaca Vera, 2007).

Florinda nasce e risiede ad Andria (BT) dove al lavoro nel settore dell’istruzione unisce l’impegno sindacale.
Ama leggere praticamente tutto e dappertutto e scrivere, quando il tempo glielo concede, raccontando e raccontandosi.
Scrittrice esordiente.

Jacopo Fo (Roma, 31 marzo 1955). Artista eclettico e prolifico, nel 1978 è stato tra i fondatori del settimanale satirico Il Male. Ha poi collaborato con testi e disegni a settimanali e rotocalchi come Linus, l'Espresso, Zut, Tango, Cuore, Re Nudo, King e il Corriere della Sera.
Nel 1980 realizza un indice delle nuove idee germogliate a partire dalla contestazione del ‘68. Si propone di raccogliere queste idee in 22 libri: L’Enciclopedia Universale. Come quella di Diderot ma più sexy. L’unica rilegata ancora viva., di cui, il secondo volume: Lo zen e l’arte di scopare supererà le 200 mila copie vendute.
Collabora come autore con l'attore e regista Paolo Rossi e a trasmissioni radiofoniche e televisive.
È il fondatore della rivista Cacao che ha portato sul web abbinata al progetto della Libera Università di Alcatraz, da lui fondata in Umbria nel 1979.
Impegnato in battaglie civili e di solidarietà sociale, cura un blog in cui sostiene e promuove, da anni, le energie rinnovabili.

Roberto Fogliardi è nato nel 1966 ad Ancona, dove vive con la moglie e due giovani figli che travia con giochi da tavolo e di ruolo. Quando non scrive, guadagna la pagnotta come ingegnere elettronico nel settore della videocomunicazione.
Ha pubblicato a suo nome articoli tecnici su riviste nazionali e internazionali, scenari per giochi di ruolo (Nexus) e alcuni racconti (Giulio Perrone Editore, Ennepilibri e altri). È membro fondatore della Carboneria Letteraria (www.carbonerialetteraria.com) e fa parte dei collettivi di scrittura Paolo Agaraff (www.agaraff.com) e Pelagio D’Afro (www.pelagiodafro.com), con i quali ha pubblicato numerosi racconti e tre romanzi: Le rane di Ko Samui (Pequod, 2003), Il sangue non è acqua (Pequod, 2006) e I ciccioni esplosivi (Montag, 2009). La sceneggiatura per “OnStage!” tratta da Il sangue non è acqua si è aggiudicata il premio “La maschera e il volto”. A luglio 2010 uscirà il nuovo romanzo a firma Agaraff per i tipi di Montag: Il quinto cilindro.

Amanda Folcia è uno pseudonimo.
L'autrice si è laureata in psicologia nel 1999; nel 2006 ha conseguito una specializzazione in criminologia clinica con una tesi sul linguaggio utilizzato dai mass media nel trattare il tema dell'immigrazione. Da dieci anni opera nel non profit; nell'ambito del suo lavoro ha pubblicato svariati articoli sul tema della tratta di donne a scopo di sfruttamento sessuale e sui percorsi di integrazione sociale rivolti a gruppi rom e sinti.
Ha concluso due romanzi, ancora inediti.
Dal 2009 cura un blog dal titolo In 150 words (in lingua inglese: in-150-words.blogspot.com) dove racconta i libri letti, ognuno fotografato in un contesto evocativo.
È presente su aNobii con il nome di Darjeeling.

Marco Fosca, nato il 29/12/1979, trascorre un’infanzia tranquilla e felice nella sua città natale, Sora in provincia di Frosinone.
Figlio di due bravi e onesti genitori, madre instancabile casalinga e padre operaio, termina con successo le scuole dell’obbligo.
Essendo uno studente eccellente nelle materie scientifiche, si iscrive all’istituto tecnico per chimici dove conseguirà cinque anni dopo il diploma di Analista Chimico.
Voglioso di sperimentare la vita universitaria e soprattutto la vita al di fuori del contesto familiare, si iscrive alla facoltà di Scienze Ambientali dell’Università dell’Aquila.
Negli anni universitari si appassiona alla letteratura, in particolare alla letteratura Americana della prima metà del novecento.
I scrittori della beat generation diventano i suoi idoli nonché i suoi punti di riferimento in ambito letterario.

Gennaro Francione, magistrato in pensione, oggi svolge attività di artista, romanziere, saggista e hactivist socio-culturale. Soprattutto è drammaturgo, continuando la tradizione di Ugo Betti (anch’egli giudice), di cui è definito dal Centro Ugo Betti il “naturale erede”. Ha rappresentato in Italia e all'estero sue opere teatrali, vincendo numerosi premi. Fondatore dell’Unione Europea dei Giudici Scrittori, di cui è Presidente, ha ideato il Movimento Utopista-Antiarte 2000, basato sulla Fratellanza del Libero Spirito Antiartistico. È consulente artistico del Museo del Cinema di Roma e membro del comitato scientifico del Csig (Centro Studi Informatica Giuridica) di Firenze. Tra i siti segnaliamo:
Il Cyberomanzo di Francione: http://www.antiarte.it/cyberomanzofrancione
Adramelek Theater: http://www.antiarte.it/adramelekteatro
Antiarte: http://www.antiarte.it/antiarte;
Unione europea giudici scrittori (EUGIUS): http://www.antiarte.it/eugius

Andrea Franco, impiegato, nasce a Ostia Lido, nel 1977. Amante delle lettura, della scrittura e delle musica, ha una particolare passione per l’Opera Lirica. Quando legge (e quindi quando scrive) ama spaziare in molti generi letterari, dal fantasy alla fantascienza, dal thriller al giallo, dagli storici alle avventure. I suoi autori preferiti sono molti: McBain, Tolkien, Asimov, Follett, W. Smith, Baricco…
Ha pubblicato racconti su numerose antologie e nel 2009 è uscito il suo romanzo fantasy Il Signore del canto (Delos Books). Il suo ultimo lavoro edito al momento è un articolo in appendice a un volume de “I Classici del Giallo Mondadori” (R. Stout, Orchidee nere, n° 1235): La coralità nel giallo. Il 2010 sarà ancora ricco di sorprese, ma verranno svelate al momento opportuno. Gestisce il sito www.operanarrativa.com e il suo sito personale è www.andreafranco.net.


- segue -


Ultima modifica di Franco Forte il Lun 07 Giu 2010 16:05, modificato 2 volte in totale
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Franco Forte



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 6963
Località: Milano

MessaggioInviato: Sab 29 Mag 2010 15:32    Oggetto: PARTE TRE Cita

Francesca Galleano è nata a Genova, dove si è laureata in Lettere moderne con una tesi in “Teatro e Drammaturgia dell’Antichità”.
Dal 2004 collabora con varie testate come giornalista free lance anche se ultimamente la sua attività è concentrata più sul web.
Organizza eventi letterari a Genova appoggiandosi a circoli culturali e librerie di Genova.
Un suo componimento dal titolo Diagonali corrette è stato pubblicato su Il segreto delle fragole, poetico diario 2007, Ed. Lieto Colle.

Alessandra Gallo è nata a Torino nel 1970. Insegnante di inglese in una Scuola Media di Torino, è ora in aspettativa e da due anni vive a Houston (TX) con il marito e i due figli. Ha frequentato diversi workshop di scrittura creativa presso la Scuola Holden di Torino e presso Inprint Houston.
È membro del White Oak Writers Critique Group e fa parte della giuria del Concorso Internazionale Haiku in Lingua Italiana organizzato annualmente da Cascina Macondo.
Alcuni suoi racconti, articoli e poesie sono stati pubblicati sulla Writers Magazine Italia e sull’antologia Femmine edita da Delos Books. Ha tradotto dall’inglese il volume di Haiku Long After del poeta americano Jim Kacian, che ha anche intervistato per Writers Magazine. Attualmente sta lavorando al suo primo romanzo.

Matteo Gambaro, nato a Venezia nel 1975, da alcuni anni vive e lavora a Torino.
Inizia a scrivere a quindici anni. Diverse le pubblicazioni su siti web e riviste (Stampa Alternativa, Nautilius, Tam Tam, Orizzonti, Artemis Edizioni…) e le partecipazioni a progetti antologici, fra cui: 13 frammenti di mistero e I pionieri dell’anno 3000 (Edizioni G.Ho.S.T.), Mondi possibili e impossibili e Almanacco del Foglio Letterario 2003 (Edizioni Il Foglio), AIGAM – MAGIA (Autori Esclusi), Oltre il reale (Malatempora), Wakati Ujao - Futuro Africano (WebTrekItalia per AMREF Italia Onlus), Mangiami (Magnetica Edizioni), Il peccato tra le righe (Edit@ Editrice).
Per l’associazione culturale Il Pentacolo è coautore del fumetto Venetia Obscura e dei giochi di ruolo Venetia Obscura, Venetia Oscura: espansione laguna e Charme.
URL: www.lagunaweb.gdr.net
Blog: lagunaweb.splinder.com

Maria Gabriella Genisi è nata a Bari nel 1965. Appassionata di arte, letteratura e gastronomia, ha pubblicato vari romanzi, Come quando fuori piove (Manni, 2006), Fino a quando le stelle (Manni, 2007), Il pesce rosso non abita più qui (Edizioni La Fenice, 2009), che ha suscitato notevole clamore mediatico per i riferimenti all’attualità politica, e La circonferenza delle arance, pubblicato nel maggio 2010 per Sonzogno, dove racconta le avventure di una bella commissaria pugliese, Lolita Lobosco. Il libro sta per essere tradotto anche all’estero. È fra gli organizzatori della rassegna letteraria Il Libro Possibile di Polignano a Mare. www.libropossibile.com

Gloria Gerecht, nata a Roma nel 1943, italiana. Arrivata alla scrittura molto tardi e non sa per quanto.
Presente in rete, in antologie di concorsi, con racconti brevi e sonetti romaneschi. Qualche piccolo premio.
Edita in Over Age di Transeuropa Edizioni, in libreria dal 2009.
Sito di sonetti romaneschi: http://pasquinaria.blogspot.com/

Simona Gervasone nasce a Torino il 4/11/1975. Raccontare storie e metterle su carta è una passione che ha da sempre, ma solo negli ultimi anni si è spinta a scrivere qualcosa che fosse più di un racconto breve e ha trovato il coraggio di inviare i suoi lavori per una eventuale pubblicazione.
In passato ha scritto un romanzo fantasy insieme ad altri cinque autori e spera che presto possa vedere la luce perché la ritiene un’opera davvero meritevole.
Prima ancora di essere scrittriceatempoperso, come ama definirsi, è di sicuro una divoratrice di romanzi di ogni genere. Una lettrice prima di tutto.
Le sue pubblicazioni sono: Il trafficante di destini (Giraldi Editore), La sesta era (Il filo Edizioni), Erzsebeth Bathory sangue e perfezione (Zerounoundici Edizioni).
http://simonagervasone.blogspot.com/

Roberta Giacomini è nata a Roma ed è naturopata. Attualmente lavora presso un ente pubblico territoriale come funzionario. Si è avvicinata alla scrittura nell’ambito dei giochi di narrazione. Quello del libro è il suo primo racconto presentato a una casa Editrice.

Fabio Giannelli (Ravenna, 1975) vive e lavora nella sua città come consulente informatico. È stato finalista e segnalato in diversi concorsi nazionali e alcuni suoi racconti sono stati pubblicati su antologie cartacee e riviste, tra cui PC World Italia (numero 216, agosto 2009). Ha vinto il Premio Writers Magazine Italia dedicato allo sport con il racconto L'eterno secondo, pubblicato nel numero 17 della rivista.

Giorgia Rebecca Gironi nasce nel 1979 a Milano, dove vive e scrive. Dopo gli studi in ambito artistico si laurea in design del gioiello presso l’Istituto Europeo di Design di Milano.
Sin dall’adolescenza si dedica alla scrittura, mentre si impegna in una produzione più articolata dai ventiquattro anni, prestando particolare attenzione alla ricerca sul linguaggio e su personali forme espressive.
La sua prima pubblicazione risale al 2007, a seguito della vittoria della prima edizione del concorso Anime Nere, con il romanzo breve Imago (Il Melograno Editore). Nel 2009 pubblica il romanzo fantasy Draco (Gruppo Albatros - Il Filo Editore), e viene selezionata per far parte delle antologie Profondo Noir (9Muse.net Editore, con il racconto Il Veleno delle lucciole), Vamp 2009 e ‘Samhain 2009 (Ferrara Edizioni, con i racconti Thomas e Pan).
Sempre nel 2009 è stata selezionata nel concorso Carabinieri in Giallo con il racconto Fiori Rossi, Fiori Gialli.
www.myspace.com/gr.gironi
www.dracoweb.it

Barbara Gisolo nasce a Lanzo Torinese, quarant’anni fa, con un sole in ariete che la muove, da sempre, verso la fisicità dello sport e la passione per i cambiamenti.
Ama gli inverni rigidi, il nord, il profumo dell’aria subito dopo il tramonto, la fatica, la predominanza di verde e azzurro, lo scorrere dell’acqua e i suoni degli animali. Qualunque spazio che soddisfi tali esigenze può diventare la sua casa. Quella in cui vive adesso, costruita con il marito nel vicentino, rappresenta un buon compromesso, se si escludono le zanzare, e non si guarda il termometro in estate!
Di recente ha messo la laurea nel cassetto, dove prima teneva i manoscritti, in prevalenza romanzi vestiti di una fantasy adatta a non puristi del genere.
“Rian ree”, il suo primo romanzo scritto in età adulta, è stato pubblicato con Edizioni Montag nel 2008. Un secondo (dal titolo S.I.) è stato finalista al Premio Odissea (Delos Books). Sempre con Delos Books, nell’antologia Dragonland, ha trovato spazio Senzali, primo tentativo di scrittura breve.

Eleonora Goi, nata a Gemona del Friuli (UD) il 7 luglio 1986, dimostra fin dalla più tenera età una spiccata passione per la letteratura. Dopo aver conseguito la maturità classica presso il Liceo J.Stellini di Udine si iscrive alla facoltà di Lingue e letterature straniere, dove nel 2009 consegue la laurea triennale con votazione 110/110. Attualmente frequenta l'ultimo anno del corso di laurea specialistica in Lingue e letterature moderne e lavora presso il Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Nel tempo libero si occupa di traduzione letteraria dall'inglese e dallo spagnolo, insegna inglese presso l'Università della Terza Età e tenta faticosamente di ritagliarsi qualche ora per la lettura.

Massimiliano Govoni è nato a Pieve di Cento (Bologna) nel 1973 e lavora per un gruppo bancario-assicurativo. Ha pubblicato numerosi racconti e collabora con alcuni siti web dedicati alla letteratura. Nel 2009 una sua opera è stata selezionata dal premio Roma Noir, la prestigiosa manifestazione organizzata dall’università “La Sapienza”.
Nella sua esperienza artistica ci sono anche una web-radio (www.radionebbia.it), l’organizzazione di un concorso di scrittura creativa (www.labpieve.it) e alcune performance audio-visive.
www.massimilianogovoni.it

Alessio Gradogna, nato in provincia di Vercelli nel 1978. Vive in Piemonte, è laureato in Lettere, e si occupa di giornalismo e critica cinematografica. Ha pubblicato due libri di saggistica: Tokyo Syndrome – Le nuove frontiere dell'horror giapponese (2006) e I Dannati e gli Eroi – Il cinema di Guillermo Del Toro (2008), entrambi distribuiti in libreria a livello nazionale. Gestisce un proprio blog di cinema (Cinemystic), ha collaborato negli anni con varie riviste del settore, e attualmente è redattore e inviato stampa di alcuni siti specializzati (Sentieri Selvaggi, Guida Cinema Horror Supereva, Cinema Fanpage). Ha collaborato anche con riviste d'informazione sportiva, e ha scritto un romanzo noir, intitolato Lucida Follia, in fase di valutazione presso le case editrici.
Sito Internet: http://cinemystic.splinder.com

Patrizio Greco nasce a Napoli il 16 luglio del 1953. Sin da ragazzo ha una grande passione: i libri e, dopo essere stato promotore per la più grande casa editrice cattolica italiana, si mette in proprio con un centro di diffusione della “Buona Stampa”. È sposato e padre di quattro figli, ormai per la loro strada. Partecipa a concorsi nazionali con alcune sue composizioni e pubblica Itinerari di Fede in Calabria, una guida turistico - religiosa per il Giubileo con approvazione ecclesiastica, premiata dalla Presidenza del Consiglio Regionale Calabrese. Oggi si definisce un “casalingo disperato”. Bazzica sui siti di case editrici e forum letterari scrivendo racconti, recensioni e quant’altro possa fare apprezzare la sua fantasia. Di recente ha pubblicato Il castello dei ricordi perduti nell’antologia Racconti nel castello edito da La Penna Blu Edizioni, come finalista del Primo Premio Letterario Internazionale Città di Barletta. Il suo blog “L’Apologo dell’Epilogo” è seguito con simpatia.

Paolo Grugni è nato a Milano nel 1962. Ha pubblicato i romanzi Let it be (Mondadori, 2004; Alacran, 2006; Jackson Libri, 2008; Giallo Mondadori, 2009), Mondoserpente (Alacran, 2006; Giallo Mondadori, 2010), Aiutami (Barbera, 2008). Il suo racconto 12/9 è apparso nella raccolta Anime nere reloaded (Mondadori, 2008).
A febbraio 2010 ha pubblicato Italian Sharia (PerdisaPop).

Federico Guerrini è nato a Milano nel 1972. Giornalista e autore di libri di nuove tecnologie, vive fra Veneto e Liguria. Gli piacciono: i buoni libri, la buona musica, Venezia, il mare di Genova, il casino di Milano, le belle ragazze, i gadget tecnologici ma non troppo, perdere tempo al sole. Non gli piacciono: gli efficientisti, le persone prive di fantasia e autoironia, San Valentino, il pasticcio di spinaci, le Smart. Questo è il suo primo racconto erotico, ispirato da un corso per giornalisti organizzato dalla Confederazione italiana agricoltori (chissà a cosa pensava a lezione!).

Paolo Guiducci è nato nel 1990 in provincia di Milano, nella quale risiede tuttora. Grande appassionato di letteratura e mitologia (greca in primis, ma anche assiro-babilonese, egizia e norrena), coltiva l’hobby della scrittura da diversi anni. È iscritto al primo anno della Facoltà di Filosofia dell’Università Statale di Pavia ed è alla sua prima esperienza editoriale.
Ha un blog, che dovrebbe aggiornare di più, consultabile all’indirizzo http://shin-temperance.livejournal.com/

Ariadne Karloff, gira per la Rete dagli Anni 90. Gestisce iniziative per la scrittura amatoriale e tanti, troppi siti, i principali sono: www.immaginifico.com , www.fanworld.it , www.blackwolves.it Le piace scrivere di amore, sesso e omicidi. Non sempre tutto assieme. Non ha mai vinto niente di letterario perché l’affatica il solo pensiero di doverci stare appresso; in compenso, a una pesca miracolosa all’asilo, ha vinto una pentola a pressione. Oggi la sa usare e ritiene che sia stato uno dei premi migliori di tutti i tempi. Altro che pubblicazioni! Nel tempo libero realizza siti web, studia il coreano e l’arte asiatica e crea graziosi utensili come il famosissimo “cortostracchiolo atomizzante ™”. Non dice dove è nata o dove vive perché ritiene sia nocivo per la sua salute: fra le varie cose, infatti, è anche una spia molto più bella di una Bond Girl, ma soprattutto molto più figa di Bond. E più macho, senza alcun dubbio. Ai lettori decidere quanto di vero ci sia in questa biografia.

Elena (Jelena) Kuznecova nasce in Lettonia nel 1986 per poi trasferirsi in Italia all’età di diciotto anni. All’età di sette anni ha scoperto di avere la passione per la scrittura, con le prime poesie scritte durante le lezioni, alle quali spesso la sorprendevano di trovarsi con la testa tra le nuvole. Oggi Elena fa l’impiegata a Bologna e la “dilettascrittrice” nel tempo libero: scrive racconti per bambini. Il racconto nell’antologia 365 racconti erotici per un anno (Delos Books) è la sua prima pubblicazione e sta pensando di cambiare genere. Oltre alla scrittura e la lettura, Elena adora viaggiare e fare numerose fotografie “artistiche” dei luoghi e delle curiosità che trova per la strada. È inoltre molto affascinata dalle tecnologie moderne e delle possibilità che offre all’umanità, possibilmente con il rispetto dell’ambiente. Il sogno di Elena è di girare tutto il mondo con il proprio compagno e di poter lavorare da qualunque parte del mondo tramite l’uso del computer. Il blog: http://bimbafragola.wordpress.com - le foto: http://www.flickr.com/photos/bimbafragola/

Laila L. Bassi con questo libro è alla sua prima esperienza nel mondo dell’editoria. È nata vent’anni fa ma per quanto ha scritto (amatorialmente su internet) direste che è molto più matura. Parla quattro lingue ma, forse, non ne conosce nessuna veramente. Trascorre parecchi fine settimana a fossilizzarsi in treno, pendolare attraverso il nord Italia – anche se non è del tutto un male, perché le dà il tempo di sfogare la sua leggere-patia acuta e la ipod-dipendenza. Ora non sa assolutamente cos’altro dire di sé e vi lascia quindi immaginare tutto il resto…

Diego Lama è nato nel 1964 a Napoli dove fa l’architetto dal 1989. È autore di libri di architettura come Storie di cemento (2007, Clean Edizioni) e Case di china (1997, Libria). Dirige la rivista nazionale di architettura Ventre (2004, Cronopio Edizioni), editorialista per il Corriere del Mezzogiorno (Corriere della Sera Campania) ed è autore del blog Byte di Cemento per Corriere.it/Corrierelemezzogiorno.it. Corrispondente dalla Campania per il Giornale dell’Architettura (Allemandi), cura la rubrica “Aforismi” di architettura per la PresS/Tletter di Luigi Prestinenza Puglisi, fa parte della redazione di D’A (Sole24ore) e della redazione di 12news.

Fabio Lastrucci, scultore e illustratore, vive a Napoli, dov’è nato nel 1962, perdendo la bussola tra varie passioni e un solo polo magnetico, Stefania. Recentemente ha partecipato al convegno sulla grafica Giapponese tenutosi presso l’Accademia Albertina di Torino, presentando una conferenza sui rapporti tra grafica e narrazione.
Come autore, complici alcuni premi vinti, ha pubblicato numerosi racconti su antologie e riviste, tra le quali ALIA (dal numero 3 al 6), Writers Magazine Italia (numeri 9 e 11) e Robot (numero 46).
È anche tra i soci fondatori dell’associazione culturale Viv’arte, per la quale cura insieme a Ramiro Dell’Erba il reading annuale Strange Tales, inoltre sta preparando per le Edizioni Scudo la raccolta delle Interviste-starnuto, brevi conversazioni con i protagonisti del fantastico Italiano e straniero, in parte uscite sul blog di Viv’arte.
http://www.facebook.com/.../SCULTORI-ASSOCIATI/311023087272
http://vivarte.splinder.com

Alessio Lazzati. Laureato in giurisprudenza, traduttore, lettore e recensore, appassionato di spy-story, thriller, e horror, a volte si improvvisa anche scrittore.
Amministratore del blog della storica collana “Segretissimo Mondadori”.
Ha esordito nel Gennaio 2008 sull’antologia Gli Occhi dell’Hydra (Ed. Domino) col racconto Il Sangue del Drago.
A Marzo 2008 ha pubblicato il western-horror Windigo su M - La rivista del Mistero (Ed. Alacràn). Nel 2009 il racconto M3li$$@ sull'antologia Bad Prisma (Epix Mondadori). Sempre nel 2009 esce anche la sua prima traduzione, Fratelli Guerrieri di Aaron Cohen e Douglas Century (Longanesi). Attualmente lavora come traduttore per Segretissimo Mondadori.

Cinzia Leo è nata a Nocera Inferiore (SA) nel 1976. Ha frequentato il liceo classico, laureata in Scienze della Comunicazione, si occupa di risorse umane per una multinazionale straniera. È arrivata finalista, vincitrice e segnalata a diversi premi letterari. Suoi lavori sono stati pubblicati (con sua grande soddisfazione) sulla rivista Writers Magazine Italia e prossimamente l’antologia Quinto Colore racconta l’Italia, promossa da Opposto.net, ne ospiterà altri.
Partecipa alle iniziative e ai corsi di alcuni portali web dedicati alla scrittura, è appassionata di filosofia, letteratura e di danza ma soprattutto adora scrivere. Ha autopubblicato un romanzo breve dal titolo Sei qui dopotutto (AltroMondo editore), non lo rifarebbe ma i commenti ricevuti dai lettori (quelli sconosciuti, s’intende) restano uno sprone a continuare. Al momento, il suo secondo romanzo Dietro la follia è in cerca di un editore.

Giulio Leoni, romano. Autore di testi poetici e critici, si laurea in Lettere Moderne con tesi sui linguaggi della poesia visiva. Oltre a collaborare con saggi e testi creativi alle maggiori pubblicazioni specializzate, negli anni ottanta fonda e dirige la rivista Symbola, dedicata all'analisi della poesia e della letteratura sperimentali. Attualmente insegna Teoria e tecniche della scrittura creativa presso la Sapienza di Roma.
Successivamente si è avvicinato alla narrativa con una serie di romanzi e racconti del mistero, per lo più ambientati in epoche passate e basati su suggestivi enigmi storici, come nel ciclo dedicato alle avventure investigative di Dante Alighieri.
In altri scritti ha affrontato poi temi più decisamente legati al giallo, l'avventura, la fantascienza e l'orrore, esplorando pressoché tutto il campo del fantastico.
Tra gli autori italiani di genere più conosciuti all'estero (i suoi libri sono stati tradotti in una quarantina di paesi), alla produzione maggiore affianca una serie di romanzi per ragazzi in cui rielabora i suoi temi in forme adatte a un lettore giovanile. www.giulioleoni.it

Silvia Lisi nasce a Velletri (Roma) il 5 marzo del 1984. Qui alle pendici del Monte Artemisio, monte caro alla dea della caccia, studia e si diploma all’istituto tecnico commerciale conseguendo il titolo di ragioniere programmatore. Nonostante i buoni propositi nel 2006 abbandona gli studi in scienze politiche e conquista l’indipendenza economica. È tuttora impiegata presso un’azienda privata locale.
Esordisce come scrittrice nell’antologia 365 racconti erotici per un anno della Delos Books. Iniziativa a cui decide di partecipare per gioco e per scommessa.

Eleonora Lo Iacono è coordinatrice di redazione del periodico Zero91 Magazine, realizza siti internet, gestisce un gruppo di comunicazione integrata.
Ha vinto il concorso per scrittura di genere (organizzato dal corso di scrittura “Scrivere” - Scuola Holden/DeAgostini) e ha partecipato alla sezione videobox del DVD n°8 dell'opera Scrivere.
Ha pubblicato: l'articolo Siamo simili noi donne con la penna nel saggio Vita da blogger (Ed. Splinder.com); il racconto Memoria nell'antologia L'eroina è merda che sa di vaniglia (Cicorivolta Edizioni); il racconto Senza di te nell'antologia Tremilaseicento caratteri, spazi inclusi (Edizioni De Agostini); i racconti Acrobazie e La bambina con le autoreggenti nell'antologia Scrivi con lo Scrittore (Giraldi Editore).
Amministra il portale Scripta-Volant.org e organizza, insieme alla redazione del sito, i concorsi VolanZine, ScripTAG (in collaborazione con 18:30 Edizioni) e Un racconto in un MMS (in collaborazione con Zero91 Magazine).
Blog: occhidadonna.splinder.com

Marinella Lombardi (1969) vive e lavora a Bologna, come redattrice di testi scolastici. Suona il pianoforte, legge libri di narrativa, poesia e storia, e adora viaggiare. È pubblicista e collabora alla redazione della rivista online www.thrillermagazine.it.
Scrive in prosa e in poesia.
Suoi racconti sono presenti nelle antologie Colpi di testa (Noubs edizioni, 2007), Tutto il nero dell’Italia (Noubs edizioni, 2007) e Sport in rosa (Perrone Lab, 2010)
Con la silloge di poesie, L’istinto di una goccia in un campo di patate (Filo edizioni, 2007; prefazione di Valerio Varesi), si è classificata al terzo posto nel Premio Nazionale di Poesia Andrea Vajola (2008). Sue poesie sono presenti in varie raccolte antologiche e anche in testi scolastici (Panebianco-Varani, Metodi e fantasia, volume Poesia, Zanichelli editore, 2009). È stata fra i vincitori del Premio Rabelais 2008 (poesia satirica dedicata al vino).

Gianluca Lucchese, esordisce nel 2004 con Buttafuori per caso con prefazione di Klaus Davi.
Al Book Festival 2007, un suo racconto è in Pisanthology (Giulio Perrone Editore).
Nel maggio 2008 vince con La spiaggia perfetta il concorso Favole, cammini e percorsi (Miele Edizioni).
Tra i suoi valori principali ci sono la libertà, la salute, il contatto con la natura, la sincerità; ama lo sport, la forma fisica, scrivere, conoscere nuove persone.
È titolare di una società che si occupa del servizio d'ordine nei locali e della formazione degli operatori. Allenatore di pesistica e cultura fisica.
Da imprenditore della notte e coach sportivo, si appassiona nella comunicazione e nel miglioramento personale. È un Licensed Master Practitioner of Nlp, nonchè Firewalker: ha fatto parte per alcuni anni dello staff italiano a Londra del seminario “Unleash the power within” di Anthony Robbins, il formatore motivazionale numero uno al mondo.

Enrico Luceri, giallista puro, è autore di quattro romanzi, sessanta racconti e una decina di soggetti e sceneggiature cinematografiche. Inoltre ha scritto due saggi: uno sul cinema thrilling all’italiana pubblicato a puntate su SherlockMagazine (Delos), e l’altro, insieme a Sabina Marchesi, dal titolo La porta sul Giallo, che verrà edito nel 2010 da Prospettiva Editrice. Fa parte dell’associazione RomaGialloFactory con i principali scrittori di mystery di Roma e dintorni.
Altre sue opere sono Vita segreta di uno scrittore di gialli (Magnetica, 2006) e Le colpe vecchie fanno le ombre lunghe (Prospettiva, 2008). I suoi racconti compaiono in numerose antologie.
Ha vinto il premio Alberto Tedeschi 2008 con il romanzo Il mio volto è uno specchio, pubblicato ne “Il Giallo Mondatori”. Nella stessa collana compaiono due suoi saggi in appendice ai romanzi Il pugnale del destino (GM1227) e La vigna di Salomone (GM1243).
Fra i riconoscimenti ottenuti, Delitto d’autore sez. racconti (2005) e, in coppia con Andrea Franco, Delitto d’autore sez. romanzi (2008).
http://it.wikipedia.org/wiki/Enrico Luceri

Antonio Lusci è nato a Genova, il 1 aprile 1966.
Nel 1987 consegue il diploma di operatore cinetelevisivo e lavora come cameraman e regista nell’emittente televisiva Tele Genova.
Trasferitosi a Roma, collabora alla stesura di due sceneggiature, su soggetto di Fabio Fazio e la supervisione di Enrico Vanzina, che però rimangono irrealizzate.
Dal 1988 al 1999 lavora come assistente e aiuto regista al fianco di registi quali Dino Risi, Lamberto Bava, Michele Soavi, Mario Gariazzo, Franco Rossi, Werner Masten, Giovanni Robbiano, e Gian Giacomo Colli. Durante lo stesso periodo alterna il lavoro di aiuto a quello di regista per filmati istituzionali e cortometraggi, attività che prosegue fino al 2002.
Nel 2001 frequenta un seminario di sceneggiatura con Doriana Leondeff e dal 2003 si dedica prevalentemente alla scrittura.
Ha appena terminato la scrittura di una miniserie TV che andrà in onda su Raiuno nel 2011.
Il racconto Complici, inserito in questa antologia, è la sua prima pubblicazione.


- segue -
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Franco Forte



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 6963
Località: Milano

MessaggioInviato: Sab 29 Mag 2010 15:41    Oggetto: PARTE QUATTRO Cita

Lucia Manuela M. è una ragazza molto solare, chiacchierona, musica-dipendente che cerca di impegnarsi in quello che fa nonostante la sua innata pigrizia. Diplomatasi come Perito Commerciale, attualmente è studentessa universitaria presso la facoltà di Lingue e Letterature Straniere. La passione per i libri e la scrittura in generale è nata sin dalla più tenera età quando ha cominciato a scrivere prima con la mente per poi evolversi, quando ha imparato a scrivere, fino a usare il suo fido PC. Cerca di sfruttare il tempo libero per poter scrivere storie su personaggi già esistenti (fanfiction) o di sua creazione, e lo fa prettamente per hobby, pubblicando i propri lavori su alcuni siti di scrittura amatoriale – dove collabora attivamente anche dal punto di vista gestionale – e sul proprio archivio web personale: http://solarial.byethost4.com/. Fino a ora non ha mai pensato seriamente di intraprendere una “carriera letteraria”, ma com'è che si dice? Mai dire mai.

Simona Maestrelli, nasce qualche decade fa in una ventosa e arruffata mattina di primavera. Oggi vive “fra”: mondi paralleli, il mare e la campagna toscana, inferno e paradiso, esuberanza e profonda malinconia, con i suoi adorati angeli biondi e un numero imprecisato di felini.
Impulsiva, passionale, emotivamente instabile, scrive per fissare i pensieri che si rincorrono vorticosi nella sua mente.
Quality Manager in un’azienda di packaging di cartone, ama soprattutto promuovere l’aspetto enoturistico dell’azienda vinicola di famiglia, dedicandosi alla sua attività preferita: degustare vini. O meglio, la seconda, perché la prima è degustare anime passando attraverso la carne.
Sette suoi racconti, erotici e non, sono apparsi in varie antologie, spesso utilizzando un nom de plume. È in pubblicazione un suo libro di wine&food in lingua inglese.

Massimiliano Maestrello è nato in provincia di Verona nel gennaio del 1981. Attualmente lavora in un ufficio stampa. Nel 2008 è risultato tra i vincitori del concorso nazionale Subway Letteratura ed è tra gli autori del libro collettivo ABCdiario. Parole che vale la pena di usare (almeno una volta nella vita) uscito per Zandegù nel 2008. Suoi racconti sono presenti nelle antologie I love porn (80144 Edizioni, 2009) e Cronache dagli Anni Zero (Perrone Lab, 2010).

Umberto Maggesi è nato a Bologna l’11 novembre 1970. Vive a Milano dove lavora come chimico analista. Insegna e pratica Qwan Ki Do arte marziale sino-vietnamita.
Collabora con la rivista nazionale Samurai ed è redattore del periodico dell’Unione Italiana Qwan Ki Do – Long Ho Thuy Son.
Ha pubblicato sei romanzi con case editrici quali: Stampalternativa, Delos Books, Ugo Mursia.
Ha pubblicato vari racconti in riviste di settore come: Tam Tam, Inchiostro, Writersmagazine e racconti in appendice al “Giallo Mondadori”.
Per approfondire la conoscenza del suo lavoro, potete visitare il sito www.umbertomaggesi.it

Debora Magini è una ragazza quasi ventiduenne che vive nelle campagne cortonesi e che lavora part-time come ragioniera nell’azienda di famiglia mentre tenta di laurearsi in Giurisprudenza alla Facoltà de la Sapienza a Roma. Da sempre alle prese con il tentativo di riportare su carta quello che la sua bizzarra mente riesce a dare alla luce, sta attualmente creando una raccolta di tutte le poesie prodotte in anni di lavoro dal nome Un’anima perduta e portando a termine la seconda stesura del suo primo romanzo urban fantasy. Nel frattempo fra un esame e l’altro continua a dedicarsi alla scrittura di racconti di carattere erotico, fantasy e storici che spera, un giorno, di poter riunire in un’unica raccolta.
Proprietaria di un blog tutto dedicato alla sua più grande passione, i libri:
http://sognandoleggendo.altervista.org/
È anche fondatrice di un archivio personale, LoveWriting, dedicato ai propri lavori di scrittura amatoriale, le fanfiction:
http://lovewriting.altervista.org/

Marco Magurno è nato nel 1974, vive e lavora a Pisa.
facebook.com/marco.magurno

Matteo Mancini nasce a Pisa nel 1981 e vive a Tirrenia. Laureato in legge, svolge la professione di agente di polizia locale.
Ha all’attivo più di venti pubblicazioni per editori quali Il Foglio, Ediz. Ferrara, EDS, Edit@. È stato pubblicato in riviste quali Cronaca Vera, Nugae e Next. Ha curato l’editing delle antologie Racconti Sepolti (Ediz. Il Foglio) e Polpa e Colpa (a cura di L. Ducceschi).
Tra i riconoscimenti ottenuti si segnala il 3° posto ne La strategia della tensione, organizzato nel 2006 dal quotidiano Il Tirreno e da Carlo Lucarelli; il Premio Menzione nella VI edizione del premio nazionale Il Delfino; il diploma consegnatogli in occasione del Premio Giallolatino 2009; il 2° posto nella I Edizione del Fantastic Zen (EDS); il 1° posto nella II Edizione Poeti e Narratori (GDS Edizioni). Nel 2010 usciranno per la GDS Edizioni le sue due prime antologie personali: La lunga ascesa dal mare delle tenebre e Sulle rive del crepuscolo. goldenmancho@libero.it

Karim Mangino è nato a Telese Terme (BN) nel 1963. Di professione erborista, abita a Salerno. Ha frequentato il Laboratorio di Lettura e Scrittura Creativa “L’Officina del Racconto” e il Corso di Editoria diretti da Domenico Notari. Partecipando a concorsi letterari, nazionali e internazionali, ha ricevuto riconoscimenti e premi. Alcuni racconti sono stati pubblicati in antologie, riviste letterarie e su Internet. Un suo noir dal titolo Il male è stato pubblicato da Stampa Alternativa. Per due anni di seguito è stato premiato al Concorso Internazionale S. Barbara e i racconti Santa Barbara e L’attesa sono stati pubblicati dall’editore Gaffi di Roma.
Ha pubblicato un libro di favole per bambini, Caccia alla volpe, adottato come testo di lettura alle scuole elementari e medie. La favola che dà il titolo alla raccolta ha vinto la 4a edizione del Premio Letterario Nazionale Una favola al Castello.
È in corso di pubblicazione con Ugo Mursia Editore il suo romanzo noir Zhad.

Emiliano Maramonte, nasce a Lucera (Foggia) il 13 febbraio 1974. Sin da bambino comincia a scrivere storie fantastiche e misteriose e non smette più. È laureato in giurisprudenza, ma nella vita svolge l’attività di consulente informatico e divulgatore scientifico, soprattutto nelle scuole. Dopo una menzione speciale al Premio Alien per il racconto di fantascienza Combattere il maligno (1996), ha pubblicato quattro antologie personali e tre romanzi di genere thriller-horror con varie case editrici. I suoi ultimi libri sono due romanzi: La forma del delirio (Magnetica Edizioni, Napoli, 2006) e Così muore il fuoco (Zerounoundici Edizioni, Varese, 2009). Attualmente è al lavoro su altri progetti letterari. Sito web: www.maramonte.135.it E-mail: e.maramonte@email.it

Mauro Marcialis è nato a Roma nel novembre del 1972 e vive a Reggio Emilia dal 1994. Ha pubblicato tre romanzi: La strada della violenza (Mondadori – Colorado Noir) poi riproposto nella collana “Il Giallo Mondadori Presenta”, Io & Davide (edizioni Piemme), Spartaco il gladiatore (Mondadori). Ha partecipato a due antologie di racconti: La legge dei figli (Meridiano Zero) e Anime nere reloaded (Mondadori) rispettivamente con i racconti Foto ricordo (pubblicato anche su “Il Giallo Mondadori”) e Io, il dolore.

Angelo Marenzana (Alessandria, 1954) ha pubblicato racconti su “Il Giallo Mondadori”, “Urania Epix” e su un numero imprecisato di riviste e antologie tra cui Omissis (Einaudi 2007), La legge dei figli (MeridianoZero 2007) Bersagli innocenti (Dario Flaccovio Editore 2009). Per Mobydick ha pubblicato Frontiere (1999) Tre fili di perle (2005) e nel 2006 ha dato alle stampe Bel suol d’amore con le Edizioni dell’Orso. Nel 2008 sono usciti i romanzi Destinazione Avallon (Robin Edizioni) e Legami di morte (Dario Flaccovio Editore). Nel 2009 ha pubblicato Buchi neri nel cielo (Perdisa Pop). Con Daniele Cambiaso ha curato per la casa editrice Laurum i volumi Crimini di regime (2008) e Crimini di piombo (2009). Di prossima pubblicazione il romanzo Ora segnata. Per saperne di più consultare il sito: www.angelomarenzana.net,
Indirizzo mail: marenzana@libero.it

Elena e Michela Martignoni sono sorelle e vivono e scrivono a Milano. Identica formazione (Lettere all'Università) stesse passioni: i romanzi storici e i thriller psicologici. Al loro attivo tre romanzi ambientati nella Roma borgiana: Requiem per il giovane Borgia (TEA), Vortice d'Inganni e Autunno rosso porpora (CORBACCIO). I romanzi delle sorelle Martignoni hanno molto successo in Spagna.

Giancarlo Marzano nato a Torino nel 1969, laureato al DAMS in "Storia del Cinema Italiano", Marzano è uno sceneggiatore di fumetti e videomaker. Negli anni Novanta realizza, insieme al fratello Antonio, numerosi cortometraggi, presentati in vari festival e rassegne cinematografiche. È anche autore di filmati istituzionali/pubblicitari, videoclip per gruppi musicali e ha collaborato col CPT Rai di Torino. Dal 2004 inizia a collaborare con Sergio Bonelli Editore, in qualità di sceneggiatore per la testata “Dylan Dog”, esordendo con Le notti di Halloween, storia pubblicata sull'Almanacco della Paura 2004.
http://www.myspace.com/gianmarzan

Mameha. Trentotto anni in questo mondo, vari paesi e lingue, mare del Nord e Tirreno nelle vene sono gli ingredienti di base.
Una formazione umanistica con prevalente interesse per la letteratura nutre e sfama il bisogno quotidiano di leggere e capire. A esso si affianca presto l'impulso a scrivere, come esperienza personale prima che editoriale: poesie, diari epistolari, racconti e un romanzo in eterna evoluzione.
Online dal 2008 con racconti erotici su Eroxè, Rossoscarlatto ed Eros-e-parole, pubblica per la prima volta nel 2010: Incendio e pioggia nel presente volume e Ode alla fretta nell'antologia Oxè Awards 2010 (Damster Edizioni), finalista per la categoria Miglior protagonista femminile.

Maurizio Matrone, scrittore di romanzi gialli, racconti per antologie e riviste specializzate, opere per il teatro, l'arte e i ragazzi. Ha scritto anche saggi sul lavoro del poliziotto in materia minorile, sul cinema poliziesco e sceneggiature per la TV. Il commissario incantato (Marcos y Marcos) e Rousseau le Flic (Bonobo) sono i suoi romanzi più recenti.

Michele Matteucci è nato in provincia di bari nel 1988 e per lui la scrittura è un hobby. Ha la licenza media e lavora già da qualche anno. Questa è la sua prima pubblicazione e spera che ce ne saranno altre in futuro.

Mattocheride nasce marchigiano, ma viene adottato per cinque anni da Milano che lo cresce, lo svezza e lo blandisce con bagordi universitari. Torna nelle Marche quando la crisi d'astinenza da vincisgrassi e olive ascolane diventa incontrollabile. Un'altra Crisi lo costringe ad aprire gli occhi sul fatto che i giovani di belle speranze non li assume nessuno e solo dopo la dritta giusta riesce a sedersi a una postazione in un sottotetto e iniziare il suo praticantato da giornalista. Scrive, scrive, scrive, apre collaborazioni con testate culturali e letterarie, con realtà radiofoniche e teatrali e quindi pensa illusoriamente di saperne un po' di tutte queste cose. Stufo di (non) avere padroni sopra di sé, diventa imprenditore di sé stesso e fonda un'agenzia letteraria. Ma si assume a tempo determinato per non darsi illusioni di stabilità economica. Pensa che chi non ride mai sia una persona poco seria, e per questo si è dato al rito della risata purgante sublimando la propria identità dietro lo pseudonimo mattocheride.

Dario Mazzeo è nato a Lecce nel novembre del 1972.
Di formazione tecnico-scientifica, quando non legge e non scrive, fa l'ingegnere informatico, termine che può significare tutto e il contrario di tutto.
La sua, al momento, non particolarmente nutrita bibliografia consta di articoli, poesie e racconti editi su riviste, sul web e in pubblicazioni collettanee.

Massimo Mazzoni (Bologna, 1971) lavora dal 1996 con la Divisione Libri della Mondadori come autore, ghost writer, revisore, e collabora saltuariamente con altre case editrici. Firma come Frank Ross la serie Quantum Agency di Segretissimo. Con Simone Bedetti ha scritto La Hollywood d'Oriente, prima monografia italiana sul cinema di Hong Kong (PuntoZero, 1996). Tra le sue attività collaterali, svariate collaborazioni nel settore ragazzi e la produzione di audiolibri.

Solange Mela vive e lavora a Piacenza, dividendosi tra il restauro di opere lignee di antichi castelli e l'editoria. Presiedere l'Associazione Culturale Piazza dei Bardi e si occupa di creazione d'eventi culturali e rievocazione storica.
Ha pubblicato: Notte senza Stelle, sul quotidiano piacentino La Libertà (1998); Amadron (Blu di Prussia, 1999), scritto a quattro mani con la sorella Lizzia; Savanne (Effedue Edizioni, 2000).
Curatrice per le opere della Effedue Edizioni tra il 2000 e il 2004, pubblica con loro: Leggende piacentine di Donne, Streghe e Sante (2001), I Signori di Sarmato (2002) e Il testamento degli O'Connors (2003).
Nel 2006 apre la casa editrice Edizioni Domino con le quali pubblica le opere successive: nel 2007 Placentia: Streghe, santi e cavalieri (Libro e Autore dell'anno 2008 con Laurea ad Honorem - Accademia F. Petrarca di Capranica, Viterbo), Il Codice Morrigan (2009) e Christmas Island (come Scarlett D. Scott, 2010).

Luca Merendi, frequenta lo IED di Milano - Illustrazione multimediale. Libero professionista si dedica al webdesign, all'illustrazione digitale, alla creazione di concept per l'editoria per l'infanzia, alla pittura, sempre digitale, e alla scultura. Da qualche anno lavora presso un'agenzia pubblicitaria, La Scuola di E.Pirella, come Art Director. Nel tempo libero scrive. Per Arpanet ha pubblicato due MiniConcepts dal sapore Urban Fantasy (Naga) e Cyber (48°49’48.22” N – 2°19’51.17” E) e altri “racconti polaroid” sparsi in varie antologie.
Sito: http://www.driveslave.com Blog: http://110vaschein33metri.blogspot.com/

Gianluca Merola ha 31 anni, vive in provincia di Caserta e scrive per non ammazzarsi.

Marco Migliori è uno pseudonimo con cui l'autore ha pubblicato racconti nell'antologia N.A.S.F.5 e sulla rivista LN_LibriNuovi 10.1, oltre ad avere raggiunto posizioni di merito in alcuni concorsi sul Web.
Il suo sito: http://sgerwk.altervista.org

Miller nasce a Ravenna nel 1977. È romagnolo, il nome straniero è una caratteristica di questa terra e dei suoi abitanti. Gorini è il cognome. Si laurea in architettura a Firenze nel 2005. Vive e lavora a Forlì. È un uomo contemporaneo, oltre a essere architetto. Il racconto Anomalia Rossa è stato segnalato alla 19° edizione del Premio Writers Magazine Italia. Il racconto Tac sarà pubblicato sul numero 19 della Writers Magazine Italia (Delos Books).

Ester Mistò, laureata in russo e polacco, sposata, scrittrice.
Nel 2008 escono i primi due libri: la pièce teatrale Un pugno di fiori blu (Apollo e Dioniso Ed. - terminata) e il racconto Sul piedistallo inserito nella raccolta Ti parlerò di me… di 54 autori (Ed. Nuove Scritture).
Nel 2009 vengono pubblicati da Odissea altri due testi teatrali: il dramma storico Sipario su personaggio noto. Le Ombre di Don Abbondio, segnalato con un diploma di merito al Concorso Lago Gerundo, e il burlesque noir Dalle 8 alle 5. Ogni riferimento a fatti luoghi e persone è puramente casuale.
Nel 2010, oltre a essere presente in 365 racconti erotici per un anno (Delos Books), ha curato il catalogo Biennale di Pero – IV Edizione che raccoglie quasi 190 artisti contemporanei (Associazione Culturale “Arte e Creatività”).
Nel corso del 2010 è prevista la pubblicazione di altri cataloghi d’arte, antologie, testi teatrali e non solo.
Su www.estermisto.it le copertine, le date delle presentazioni, qualche curiosità, tantissime foto.

Massimo Mongai nasce a Roma nel 1950. Laureatosi in Legge, lavora come bibliotecario ad Architettura (La Sapienza) fino al 1981, quando inizia una carriera di scrittore professionista come copywriter, sceneggiatore, autore radiofonico e conduttore per RAI, docente presso la Scuola di Scrittura Creativa Omero, e scrittore rigorosamente di genere.
Ha finora pubblicato: Memorie di un cuoco d'astronave, (Mondadori) Premio Urania 1997, rieditato nel 2000 da Mursia; Il gioco degli Immortali, (Mondadori)1999; Alexia aka buke ed altre fantastorie, (Cagliostro )2009; con Robin: Guida Galattica dei Gourmet, (2009) raccolta di autori vari ispirati al personaggio di Rudy Turturro di Memorie di un Cuoco d’Astronave; Tette e Pistole, 2008, Il fiore reciso, le avventure di Ras Tafari Diredawa, 2007; La memoria di Ras Tafari Diredawa, 2006; Alienati, 2006; Il Fascio sulle Stelle di Benito Mussolini, 2005; Cronache non ufficiali di due spie italiane, 2004; Memorie di Un Cuoco di un bordello Spaziale, 2003; Serendipità, istruzioni per l’uso, 2007; Chi ha paura di Lucy Van Pelt, ovvero Psicoanalisi e fumetti, Psicoanalisi Contro 1986; Scuola Omero Edizioni: Come si scrive un romanzo di genere, 2007; Che Drago Sei?, Un bestiario fantastico, 2006.

Valeria Montaldi è nata a Milano, dove ha seguito gli studi classici e si è laureata in Storia della Critica d’Arte. Dopo una ventina d’anni di giornalismo nel 2001 ha pubblicato il suo primo romanzo Il mercante di lana (Piemme). Nel 2003 ha pubblicato Il signore del Falco (Piemme) e nel 2006 Il monaco inglese (Rizzoli), entrambi selezionati per il Premio Bancarella.
Il manoscritto dell’imperatore (Rizzoli) è il suo ultimo romanzo.
Il suo sito: http://valeriamontaldi.it/

Raul Montanari ha pubblicato dieci romanzi e tre libri di racconti. I più noti: La perfezione (Feltrinelli) e, per Baldini Castoldi Dalai, Che cosa hai fatto, Chiudi gli occhi, L’esistenza di dio, La prima notte. Con Aldo Nove e Tiziano Scarpa ha scritto Nelle galassie oggi come oggi (Einaudi), insolito bestseller nel campo della poesia. Autore poliedrico, ha firmato sceneggiature, opere teatrali e traduzioni dalle lingue classiche e moderne. Scrive per quotidiani e periodici, gira l’Italia tenendo reading e conferenze. Interviene su RaiDue, La7 e Sky. Dal ’99 ha una scuola di scrittura creativa a Milano.
I suoi ultimi libri sono la traduzione delle poesie di Edgar Allan Poe (Feltrinelli) e il romanzo Strane cose, domani (Baldini Castoldi Dalai, finalista Premio Strega 2010).

Alessandro Morbidelli è nato ad Ancona nel 1978, dove vive e progetta edifici, interni e antologie. Suoi racconti sono stati pubblicati da Giulio Perrone Editore, Alacràn (M-la rivista del Mistero), Demian (Bloody Hell. Storie di demoni e angeli caduti), Eclissi (Uomini a Pezzi). Curatore dell'antologia Onda d'Abisso (2010, Orecchio di Van Gogh) dedicata al mare e a come questo viene letto dai grandi autori del fantastico italiano. Ideatore del concorso grafico-letterario CisInTandem (www.cis-info.it) e curatore delle relative antologie. Collaboratore del progetto RomaNoir (www.romanoir.it) coordinato dalla Facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. È del 2010 il suo primo romanzo Ogni cosa al posto giusto (Robin Edizioni). È membro della Carboneria Letteraria

Massimo Muntoni è filosofo, attore, musicista, scrittore e altre cose varie.
Lavora nel teatro e nel cinema.
In TV si è divertito in Camera café, La strana coppia, sempre con Luca e Paolo, Piloti, Intralci e Drammi medicali di Maccio Capatonda, in un videoclip di Max Gazzé e in altri luoghi interpretativi.
Ha qualche frammento letterario sparso di qua e di là: Cieli d’Idrogeno, racconto (fantascienza) vincitore del 1° premio letterario Il Menestrello pubblicato nell’antologia Menestrelli della rete (Stranamore Editore); L’ispettore Bonelli, racconto (noir) pubblicato nell’antologia Illusione: non chiedermi prodigi (Edizioni Montag); Il Compromesso di Shelfar, vincitore di USAM gara letteraria sul sito di Edizioni XII; Il Giorno della Cavalletta (fantascienza) presente nell’antologia N.A.S.F. 5 (Nuovi autori di Science Fiction).
Myspace : http://www.myspace.com/massimomuntoni
Ha un Blog, il suo diario personale. Se volete curiosare: http://www.massimomuntoni.blogspot.com

Francesca Montuschi è nata a Seregno (MI) nel 1977.
Laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università Statale di Milano lavora per una nota multinazionale.
Ha frequentato alcuni corsi di scrittura presso la Scuola Holden di Torino.
Ha esordito con il racconto Il Risveglio, inserito nel volume 365 racconti erotici per un anno edito da Delos Books.

Erika Muscarella, collaboratrice fissa del Gazzettino Sampierdarenese, inizia a scrivere nel 2003 occupandosi di recensire band emergenti per la webzine musicale New Rock Magazine. Dopo svariate collaborazioni con blog, siti web e testate giornalistiche, tra cui il quotidiano online Il Menabò del Tigullio, è stata dal 2003 al 2009 fondatore e responsabile del sito News On Stage, weblog di cultura, musica e spettacolo, grazie al quale ha avuto modo di incontrare e intervistare artisti emergenti e big del calibro di Max Gazzé, Modena City Ramblers, Alberto Camerini. Attualmente porta avanti un progetto di promozione culturale no-profit, PromoArts, concentrato sugli esordienti, organizzando eventi e presentazioni letterarie, spesso in collaborazione con associazioni culturali. http://www.promoarts.it

Luigi Musolino nasce nel 1982. Scopre la letteratura fantastica in giovane età, grazie a un’antologia contenente macabri gioielli di Poe, Lovecraft e Bierce.
Durante gli anni del liceo comincia a scrivere brevi racconti e a pubblicarli su portali web e fanzine e ottiene buoni risultati in alcuni concorsi.
Nel 2008 inizia a collaborare con la Dagon Press, piccola casa editrice che pubblica Studi Lovecraftiani, rivista di saggistica dedicata al Solitario di Providence. Per la stessa casa editrice ha curato e tradotto due antologie di racconti di Carl Jacobi, scrittore pilastro dell’epoca d’oro del pulp magazine americano, inaugurando così una nuova collana intitolata “I Giganti del Weird”.
Nel 2010 ha vinto il 300 parole per un incubo, il Sanguinario Valentino e il NeroPremio, concorsi indetti da Scheletri.com e La Tela Nera. Nello stesso anno inizia la sua collaborazione con la casa editrice Edizioni XII.
Il suo blog: http://weirdiana.blogspot.com

Fernando Nappo nasce a Saronno nel 1963. È alla sua prima esperienza letteraria ed è seriamente impegnato a far sì che non sia anche l'ultima.

Samuele Nava, metalmeccanico bergamasco di chiara fama, da sempre dedica parte del proprio tempo libero alle storie su carta: fumetti, racconti, poesie e, in gioventù, testi di canzoni. Recentemente, grazie al web, ha deciso di rivolgersi a un pubblico più ampio dei soliti quattro amici attorno a un tavolo. Ha pubblicato una serie di racconti brevissimi all’interno della sezione Giallo Comico del sito thrillermagazine.it:
www.thrillermagazine.it/rubriche/8028/
www.thrillermagazine.it/rubriche/8634/
www.thrillermagazine.it/rubriche/8469/
Ha pubblicato anche un racconto lungo, finalista al premio Robot. Lo trovate qui:
www.fantascienza.com/magazine/racconti/11912/siamo-nati-per-morire/
Presto un nuovo racconto di fantascienza sarà disponibile sul sito della Levantecon2010, e un altro nell’antologia Avanti Veloce delle Edizioni Diversa Sintonia.
Con la partecipazione all’antologia 365 racconti erotici per un anno festeggia l’esordio in libreria e il quarantesimo compleanno.

Marco Negri, nato a Luino (VA) nel 1980, lavora come progettista in uno studio tecnico.
Ha esordito nel 2008 con il romanzo giallo Il giorno del gabbiano (Il filo edizioni).
Ha pubblicato alcuni racconti tra cui Quando sarai lontana, incluso da Giulio Perrone Editore nel volume Macchemù, e Marco Rossi, pubblicato da Delos Books nella raccolta 365 racconti erotici per un anno.
Ha seguito un corso di scrittura tenuto dalla Scuola Holden di Torino e collabora con un quotidiano on-line.
Sito ufficiale: www.marconegri.info

Gianfranco Nerozzi vive a Sasso Marconi, in provincia di Bologna. Ha pubblicato numerosi racconti su riviste e antologie (Stampa Alternativa, Giallo Mondadori, Diesel, Achab) ed è autore dei romanzi Ultima pelle, come F.J. Crawford (Edizioni Eden 1991), Le bocche del buio (Edizioni Polistampa 1993), L’urlo della mosca (Addictions 1999), Ogni respiro che fai (AdnKronos 2000), Immagini collaterali (Addictions 2003). Per la serie spionaggio di Hydra Crisis ha pubblicato L’occhio della tenebra (Mondadori 2003), La coda dello scorpione (Mondadori 2004), Lo spettro corre nell’acqua (Mondadori 2007).
Tra le raccolte più note e recenti che contengono sui lavori si segnalano Anime nere (Mondadori), e Incubi (Baldini & Castoldi).
Fonte: sito ufficiale – www.gianfranconerozziofficial.com

Domenico Nigro nasce a Piedimonte Matese (CE) il 08/02/1966; vive e lavora a Milano. Infermiere di professione, horror writer per hobby, sceneggiatore (è stato discepolo del Maestro Dardano Sacchetti), poeta di genere neogotico, organizzatore di eventi culturali “di genere” (è direttore artistico dell’Associazione Nova Ars Nocturna), recensore letterario (gestisce il blog Ca’ delle Ombre).
È stato editor per la rivista Necro della Cagliostro E-Press, articolista per la rivista on line HorrorMagazine e per i siti The Gate/Il Cancello e La Tela Nera.
Suoi racconti sono stati selezionati e pubblicati in antologie di Case Editrici quali De Ferrari, Excogita e Giulio Perrone/LAB. Un’antologia di poesie horror/gothic da lui curata, Carmen Nocturna, è stata pubblicata dalla Casa Editrice Tabula Fati.
Ha all’attivo un romanzo horror/fantasy, Lupanarium Errans, ancora in cerca di un Editore.
Su Facebook: http://www.facebook.com/people/Domenico-Nigro/1551363588
E-mail: domtheblack@yahoo.it

Fabio Novel è nato nel 1966, a Trieste. In gioventù, ha viaggiato molto, soprattutto nel Sud Est Asiatico: propone infatti scenari orientali il suo romanzo d’esordio, Scatole siamesi (Nord, 2002), uno spy-thriller ambientato nel 2058.
Ha pubblicato racconti per le antologie Professional Gun (Mondadori) e L’ombra della morte (Curcio), oltre che per Segretissimo, Il Giallo Mondadori, Alacrán, DelosBooks… Altri racconti sono disponibili in rete.
Con Sergio Altieri, ha curato l’antologia Legion, uno speciale AA.VV. dedicato alla spy fiction italiana, pubblicato da Segretissimo Mondadori.
Ha partecipato alla stesura del DizioNoir (DelosBooks), saggio collettivo coordinato da Mauro Smocovich.
Collabora con vari siti web, dove interviene con notizie, recensioni, interviste e approfondimenti. In particolare, è nella redazione di www.thrillermagazine.it sin dal suo lancio (2004). Ha firmato articoli per www.fantasymagazine.it, www.fantascienza.com, www.sherlockmagazine.com, il blog ufficiale Mondadori della collana Segretissimo e altri.
È nello staff della Writers Magazine Italia.

Andrea Novelli (ingegnere) e Gianpaolo Zarini (esperto legale), entrambi liguri residenti a Savona. Il loro primo libro, il medical thriller Soluzione finale è stato pubblicato da Marsilio nel 2005. Due tra i sei racconti della raccolta Gli insoliti casi del professor Augusto Salbertrand, sono stati pubblicati su Il Secolo XIX.
Nel 2008, sempre per Marsilio, è uscito il loro secondo romanzo Per esclusione.
Sempre nello stesso anno è stato pubblicato il racconto American Istanbul nell’antologia Anime nere reloaded, per la Piccola Biblioteca degli Oscar Mondadori, dove sono raccolte le più importanti firme del noir nazionale. Nel 2009 è uscito il racconto Memories of a killer contenuto all’interno di “Medicina Oscura” della collana “Giallo Mondadori” e Melissa Project per l’antologia Bad Prisma curata da Danilo Arona nella nuova collana “Epix Mondadori”.
Il loro stile di scrittura è lineare e visivo, le trame mediano suspense e indagine scientifica.
Nel 2011 uscirà per Marsilio l’action-thriller Il paziente zero e rieditato Per esclusione per il Giallo Mondadori. www.novellizarini.it

Stefano Andrea Noventa, padovano, classe '80, è laureato in Fisica e Dottorando in Scienze Cognitive. Appassionato di letteratura di genere coltiva un'insana passione anche per film, fumetti, computer, musica (pianoforte), arti marziali, giochi di ruolo e, ovviamente, scrittura. È stato sul podio di vari premi e concorsi letterari tra i quali il Trofeo Rill, il Sentiero dei Draghi, lo Space Prophecies e il Rondò Veneziano. Attualmente è tra i finalisti (in attesa di verdetto) della seconda edizione del Premio Odissea, con il romanzo Il patto degli dèi. Alcuni suoi racconti sono apparsi sulle riviste PC World Italia, Delos Science Fiction, Writers Magazine Italia, o in antologie come Dragonland (Odissea fantasy, Delos Books), Cronache da mondi incantati (Nexus) e L'eroina è merda che sa di vaniglia (CicoRivolta). Dal gennaio 2010 collabora inoltre come consulente ed editor per Eclissi, la collana di Edizioni XII dedicata all'immaginario: fantastico, fantascienza e horror.

Nunzia C. è una semplice studentessa universitaria, con una grande passione per i libri, la scrittura, l'informatica, l'arte e l'Oriente. Decide che i libri saranno la sua vita nel momento in cui si iscrive al liceo classico e, successivamente, sceglie di proseguire gli studi con una facoltà che le permetta di lavorare in archivi e biblioteche; nel corso degli anni, matura un certo interesse per l'informatica e l'editoria, non disdegnando di poter lavorare anche in quei settori. Nel tempo libero scrive storie su personaggi inventati da altri e di sua creazione, pubblicando i propri lavori su alcuni siti di scrittura amatoriale (con i quali collabora attivamente anche dal punto di vista gestionale) e sul proprio sito web: http://naco.ilbello.com. Quando è ispirata, o non ha niente da fare, prova a inviare qualche poesia o racconto breve a qualche concorso, riuscendo anche a piazzarsi tra i primi posti.

Marilù Oliva vive a Bologna. Insegna lettere e, nel tempo libero, legge gialli e saggi di criminologia. Ha scritto racconti per diverse antologie, tra cui Lama e Trama (Perdisa Pop 2010), Pink in noir (Editrice Zona, 2009) e Lo sport in rosa (Perrone, 2010). É appassionata di salsa cubana e di storia. Nel 2009 è uscito per Perdisa Pop il suo primo romanzo, Repetita: la storia di un serial killer, scritta in prima persona. Un vero e proprio viaggio nella follia, scritto con stile raffinato, come ha detto la critica. Il protagonista, Lorenzo Cerè, è uno psicopatico costruito sulla base di una ricca documentazione e uccide riproponendo morti celebri del passato. Nel 2010 pubblicherà con Elliot il romanzo ¡Tu la pagaràs!, storia nera di rumba, sangue, locali notturni e divinità cubane, ambientata a Bologna.
Segue il suo blog http://www.facebook.com/l/f99ad;mariluoliva.splinder.com/ e collabora con alcuni web magazine, tra cui Thriller Magazine, Carmilla e Sugarpulp.
Il suo sito è http://www.facebook.com/l/f99ad;www.mariluoliva.net

Ombra83 non è nient’altro che una ragazza che combatte la realtà con la poesia. Ha un amore appassionato per il teatro e lo studia presso l’università di Bologna, indirizzo DAMS teatro. Il suo sogno è sempre stato quello di recitare e prova questa emozione da quando ha 16 anni. Ama molto scrivere, soprattutto poesie, e a chi volesse interessare ha un suo blog personale con una piccola raccolta delle sue creazioni : www.fleursdorange.splinder.com.
Inoltre è contentissima che il suo racconto sia stato accettato , non ha mai avuto tanta fiducia nelle sue potenzialità e questo le ha regalato un po’ di autostima.

Cristina Origone, genovese, ha frequentato la Scuola Chiavarese del Fumetto e ha collaborato con la rivista Fiction TV. Ha pubblicato diversi libri con la casa editrice Delos Books, fra cui: Come portarsi a letto una donna in 10 mosse (2006) e TIENIMI Come tenersi un uomo/una donna per più di 6 mesi (con Gabriella Saracco, 2009).
Suoi racconti sono presenti in antologie e riviste, fra queste Writers Magazine Italia e Mono n. 7 (Tunuè).
Nel 2008 ha pubblicato il thriller Avrò i tuoi occhi (Fratelli Frilli Editori). Attualmente collabora con il quotidiano on line www.quigenova.com.
Il suo sito: www.origone.it

Roberto Orsetti (1956) nato ad Alessandria, dal 2000 vive in Ciociaria. Dal 1970 si occupa di musica, scrivendo per diverse fanzines e giornali locali. A metà degli anni settanta collabora alla nascita della prima radio libera della città, diventando trent’anni dopo uno dei protagonisti della storia di Melissa, nel libro di Danilo Arona Cronache di Bassavilla. Da quella storia ha scritto La Settima Notte, che viene pubblicato nell'agosto del 2009 nell'antologia “Epix Mondadori” intitolata Bad Prisma.
Nel 2008 viene premiato e pubblicato nell’antologia del concorso Emozioni in bianco e nero, Fiabe, Poesie, Racconti… Storie di carta delle Edizioni Del Poggio con il racconto Turbak.
Ha partecipato all'antologia Progenie delle Edizioni Scudo con il racconto Antica leggenda.
Dal 2009 ha iniziato una collaborazione con il blog Sul Romanzo e con la WebZine del sito.
Un anno fa è iniziato un sodalizio con il fotografo Andrea Olini. Abbinando racconti e fotografie, producono in formato ebook i loro lavori, tra cui il recente Non ci abbandoniano reperibile sul sito www.Lulu.com.
In preparazione un ebook con Andrea Olini e Veronica Bronzetti, anch'essa fotografa, sulla presunta-prevista fine del mondo del 2012.
Ha un blog all'indirizzo "http://lasettimanotte.blogspot.com/", al quale affida i suoi pensieri, non sempre piacevoli.


- segue -
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Franco Forte



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 6963
Località: Milano

MessaggioInviato: Sab 29 Mag 2010 15:48    Oggetto: PARTE CINQUE Cita

Guido Pacitto nasce a Teano (CE) nell'ottobre 1980. Vive tra Roccamonfina (CE) e Roma, dove studia Scienze e Tecnologie della Comunicazione a "La Sapienza". Nel 2007 ha pubblicato il suo primo romanzo La notte della neve sporca (Aletti). Altri suoi racconti sono stati pubblicati in diverse antologie e riviste. Nel 2010 ha pubblicato il breve saggio Il CineBanale - Ovvero il Cinema che t'aspetti... e cerchi di evitare (GDS). I suoi generi preferiti sono l'horror, il noir e la fantascienza, ma ama spaziare e sperimentare anche in altri generi.
Sito Web: www.guidopacitto.com

Valchiria Pagani, nata a Roma nel 1976. Laureata in archeologia, vive e lavora nel veronese.
Appassionata d’arte, si dedica alla pittura astratta, sperimentando supporti e tecniche miste nel tentativo di dilatare e ampliare il potere comunicativo dell’opera.
Cresciuta coi gialli di Agatha Christie, presto sente che al fascino del mistero si unisce quello dell’oscuro, dell’inspiegabile, nutrendo interesse per noir, thriller e horror.
L’amore per la scrittura nasce all’improvviso, dall’intuizione che si può riuscire a dipingere immagini anche con le parole. Da allora non ha più smesso.
Autrice di diversi racconti di genere horror e fantastico sparsi qua e là, si racconta nel blog personale http://valchiria.wordpress.com

Luigi Pagano è nato a Napoli nel 1966 e vive ad Acerra (NA) con la famiglia.
Frequenta nel 2007 il corso di scrittura creativa on-line con la scuola Holden.
Pubblica sulle pagine dedicate alla narrativa di alcune e-zine, tra cui Progetto Babele.
Con la Rupe Mutevole Edizioni, ha partecipato, insieme ad altri autori, alla realizzazione dell'antologia Poesia e Vita, e ha contribuito alla realizzazione dell’antologia Riflessi con la raccolta di racconti Sogni Ostili sempre con la Rupe Mutevole Edizioni.
Nel 2009, si classifica primo nella sezione romanzo del premio letterario indetto dalla Giovane Holden edizioni, con il romanzo “Maremuto blues”, di prossima pubblicazione.
È tra i finalisti del concorso nazionale Donne in divisa indetto dalla rivista Polizia moderna.

Chiara Pallotti nasce il 12 luglio di indefiniti anni fa a Modena.
Diplomata presso l'istituto d'arte, non può fare a meno di seguire un'altra strada che la porterà nel mondo dell'insegnamento infantile essendo prossima alla laurea in scienze dell’educazione presso l’università di Bologna.
Appassionata di cinema e fumetti giapponesi è onnivora di letteratura.
I sui autori preferiti sono Shakespeare e Ray Bradbury di cui predilige Fahrenheit 451.
Dopo aver vinto alcuni concorsi scolastici di design, decide di provare anche l’arte della scrittura.

Sonia Pampuri. Una scrittrice in ognuna delle incarnazioni poliedriche e differenti della sua esistenza: una scrittrice per professione, se ancora in questo modo si può considerare un giornalista. Una scrittrice per piacere e necessità esistenziale sin da bambina. Una scrittrice per passione, la stessa che guida da sempre ogni sua scelta personale e, che colora di carminio i suoi racconti, Una donna, che oggi, a 42 anni, ha trovato il suo equilibrio, nell’alimentare continuamente lo squilibrio della sua esistenza. Serena perché ha imparato ad accettare che la quiete non fa per lei, non le appartiene. L’erotismo è il suo canale espressivo privilegiato e pubblica i suoi racconti su numerosi siti web specializzati, tra cui www.eroxe.it
Il suo mondo e le sue passioni sono raccontati da sempre sotto lo pseudonimo di Mayadesnuda e li potete trovare in rete nel suo sito www.mayadesnuda.com

Alex Panigada nasce l’8 Luglio del 1970 a Milano, dove vive tutt’ora. Da molti anni è voce solista e autore degli SpiritiLiberi. È proprietario della sala prove musicale FreeMusic, punto di ritrovo per musicisti e artisti di ogni genere, e socio fondatore dell’ A.MYS (Associazione Culturale Nipoti di Martin Mystère) dedicata al fumetto Martin Mystère e al suo creatore Alfredo Castelli.
In veste di scrittore esordisce con il libro La fata verde - Storia dell’assenzio (Stampa Alternativa), impreziosito dalla prefazione di Andrea G. Pinketts.
Nel 2009 vince il premio giuria popolare con il racconto Il viso di Chiara nel concorso letterario Catturandi (Dario Flaccovio Editore) e il concorso Necromane (House of Books) con il racconto Viaggio senza ritorno.
Nel 2010 il suo racconto Era solo un gioco è presente nell'antologia tributo a H.P. Lovecraft PROGENIE: ritorno all'incubo a cura di Alessio Lazzati.
Oltre al blog alexpanigada.splinder.com, Panigada ha la sua pagina su Facebook.

Francesca Panzacchi, laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Bologna, collabora con il magazine Trendy - allegato del Resto del Carlino, con Liberaeva e con Milano Nera. Ha pubblicato due sillogi poetiche (Liriche Sospese, 2008 - Liriche d’amore, 2009) e un libro di filastrocche illustrate: Incanto e sortilegio, 2010. È stata finalista in diversi concorsi e ha vinto nel 2008 il concorso Delitto in libreria. È presente in numerose antologie per editori quali Damster Edizioni, Edizioni Pragmata, Editrice Zona e molti altri. È inoltre presente nell’e-book Italians – una giornata nel mondo, a cura di Beppe Severgnini (Rizzoli, 2008). Nel 2009 i suoi Racconti Brevi sono stati recitati su RER, all’interno della Rubrica “Racconti d’autore” a cura di Claudio Bacilieri.

Roberto Paris è nato a Imperia, classe '72. Da sette anni si è trasferito in Olanda dove ha messo su famiglia.
In materia di libri cerca di divorare un po' di tutto anche se predilige fantasy e fantascienza. Distratto da troppe passioni e doveri, scrive a ritmo alterno, con il risultato di avere svariati progetti incompiuti nel cassetto. A parte un altro breve racconto pubblicato da Delos Books, questo è il suo esordio "ufficiale" in un'antologia.

Marcella Pasquali ha trentacinque anni, è nata a Roma e, dopo la laurea in fisica, si è trasferita a Rieti, dove vive con il marito e un bimbo di tre anni. Lavora in una piccola azienda come tecnico della prevenzione.
Appassionata di fantasy, ha iniziato a scrivere nel ’98, collaborando con una fanzine amatoriale.
Ha pubblicato due racconti sulla rivista Writers Magazine Italia (Delos Books): Il pistolero nel n°5 (anno 2006), Nur e Caltha nel n°16 (anno 2009) e un altro nell’antologia Dragonland (Odissea Fantasy n°11 - Delos Books).

Errico Passaro (Roma, 1966) ha pubblicato, in campo saggistico, più di millecinquecento articoli su circa trenta testate professionali e un saggio in volume, mentre in campo narrativo ha pubblicato romanzi di fantascienza (Zodiac, Mondadori; Gli anni dell’Aquila, Settimo Sigillo), fantasia eroica (Le maschere del potere, Nord; Il regno nascosto, Dario Flaccovio; Nel solstizio del tempo, Keltia) e horror (Inferni, Bietti; Il delirio, Solfanelli), oltre a cento racconti su vari periodici.

Ben Pastor, nata a Roma ma trasferitasi ben presto negli Stati Uniti, ha insegnato Scienze sociali presso le università dell'Ohio, dell'Illinois e del Vermont. Oltre a Lumen, Luna bugiarda, Kaputt Mundi, La canzone del cavaliere, Il morto in piazza e La Venere di Salò – ovvero il ciclo del soldato-detective Martin Bora (Hobby&Work 2001-2006) – è autrice di I misteri di Praga (2002) e La camera dello scirocco, omaggi in giallo alla cultura mitteleuropea di Kafka e Roth (Hobby &Work), nonché de Il ladro d'acqua (Frassinelli 2007) e La voce del fuoco (Frassinelli 2008), primo e secondo episodio di una serie thriller ambientata nel IV secolo dopo Cristo.
Nel 2010 ha pubblicato Le Vergini di Pietra (Sperling & Kupfer).
Nel 2006 ha vinto il Premio Internazionale Saturno d'oro come migliore scrittrice di romanzi storici. Le sue opere sono pubblicate negli Stati Uniti e in numerosi Paesi europei.

Giusy Pecora nasce nel 1980 a Cosenza, dove attualmente risiede con il marito, il figlio Samuel di sette anni e la piccola Elisabeth di pochi mesi. Il racconto inserito nell’antologia 365 racconti erotici per un anno è la sua prima pubblicazione.

Rossella Penserini è nata a Reggio Emilia nel 1973. Lavora come addetta commerciale in un istituto bancario.
Due anni fa ha scoperto di amare la scrittura e ora si sta dando da fare per dedicare a questa passione tutto il tempo che le è possibile.
Finalista in premi letterari, ha pubblicato racconti in antologie e su siti internet.
Ha appena ultimato la stesura del suo primo romanzo che, come lei, sarà ingenuo e ironico al tempo stesso.
Ama riempirsi la vita di attività stimolanti e ricche di soddisfazioni: frequenta corsi di canto, teatro e scrittura creativa.

Maria Lidia Petrulli è nata a Roma il 08/04/1957.
Lavora a Cagliari come medico psichiatra e psicoterapeuta ed è appassionata di storia e mitologia medievale e celtica.
Ha due grandi passioni, scrivere e viaggiare, intendendo il viaggio come momento per stare a contatto con le persone e scoprirne cultura e abitudini, non chiudersi in un resort a cinque stelle.
Ha pubblicato Viaggio ad Avalon (Chegai Editore, 2002), Fara e il suo cappello (Il Foglio Letterario edizioni, 2009), I Draghi di Avalon (Tespi, maggio 2009), La realtà e il suo enigma (0111 Edizioni, settembre 2009).

Daniela Piegai, toscana, giornalista, vincitrice di due premi Italia e un premio Europa, ha scritto per la Bancarella, il Corriere dei Ragazzi, Totem, Pilot, Metal Hurlant, e come soggettista e sceneggiatrice per Il Monello, Bliz, l’Intrepido e Albo TV. Ha lavorato per Paese Sera e per l’ANSA.
Ha pubblicato moltissimi racconti, numerose antologie, l’ultima, quest’anno, curata da Barbara Garlaschelli e Nicoletta Vallorani, intitolata Alle signore piace il nero (Sperling e Kupfer).
Tre manuali tecnici: Comunicare il rischio (EPC), Tecniche di formazione (EPC) e Analisi e tecniche di gestione dei conflitti (EPC).
Sette romanzi: Parola di alieno (Nord), Ballata per Lima (Nord), Alla fonte del re (Pulp), Nel segno della luna bianca (Febbre di luna) con Lino Aldani (Nord), Il mondo non è nostro (La tartaruga), Dieci giorni per Lucrezia (Futuro Europa), Giovanni Acuto:da una favola inglese a una chimera toscana (Luì).
Uno in pubblicazione e uno in cantiere.
Cerca di sopravvivere in almeno tre vite parallele: nella prima scrive, nella seconda dipinge, e nella terza è docente di comunicazione.
Vive e lavora in Toscana, dopo decine di spostamenti in Italia e all’estero, col marito Bruno, due figli, Luca e Camilla, e un terzo aggiunto sedici anni fa: Andrea.

Cinzia Pierangelini, violinista e docente, è nata e vive a Messina. Ha cominciato a scrivere nel 2004 ed esordito l'anno successivo con la raccolta di racconti Dall'ultimo leggio cui sono seguiti i romanzi: Eraclito e il muro (GBM editore, 2006), A jatta (GBM editore, 2008), Draghia (Delos Books, 2008, fantasy per ragazzi), Il professor Scelestus (La penna blu Editore 2009, fantasy per ragazzi) e Un’altra Julia (Historica editrice 2009).
Suoi racconti, vincitori di premi e selezioni, sono presenti in numerose antologie edite da Giulio Perrone Editore, Delos Books, Traccediverse, Di Salvo Editore e molti altri.

Jundra Pinelli, classe 1978, vive in Toscana. Laureata in lingue e letterature straniere lavora come impiegata commerciale. Ama viaggiare, cucinare, leggere, ricamare e stare all’aria aperta. Si avvicina alla scrittura tardi, quasi per gioco, iniziando con alcune recensioni per Libertà Edizioni. Nel 2009 vince la prima edizione del Garfagnana in Giallo, concorso per racconti gialli ambientati in Garfagnana (Prospettiva Editrice).

Fedra Poe nasce a Taranto il 29 ottobre del 1991. Vive e Studia a Martina Franca.
Incontra la scrittura terapeutica, per caso, e da lì inizia l'avventura.
Nell'estate del 2009 pubblica articoli e recensioni per il Trappeto (Monopoli, Ba).
Nel frattempo si dedica anche alla recitazione. Vince il concorso lanciato in occasione dell'evento Ottobre Piovono Libri, Dal Libro alla scena, organizzato dalla fondazione “Paolo Grassi” di Martina Franca e comincia la lettura declamata che la vede impegnata nell'interpretazione dei miti di Fedra, Elettra e Medea interpretati dai grandi autori di ogni epoca proponendo e declamando una sua breve rivisitazione del mito di Fedra.
È in procinto di prendere il diploma di maturità classico-linguistica al Liceo Classico “Tito Livio” della sua città.
Undici Luglio è il suo primo brano pubblicato ufficialmente con le edizioni Delos Books.
Il suo sito: http://keepmesafe.splinder.com

Laura Poletti è nata a Rapallo nel 1975, laureata in legge. Finalista e segnalata a diversi concorsi, ha pubblicato racconti su alcune antologie, fra cui Prodigi: non chiedermi illusioni (Montag editore, antologia del premio Solari/Le Fenici 2009) e Falsa testimonianza (Moby Dick editore, antologia del premio L.A. Muratori 2009).

Matteo Poropat nasce a Trieste nel 1974. Dopo la laurea in ingegneria elettronica si dedica alla sua passione per la scrittura, crea il software per la gestione di libri interattivi, Libro Game Creator, e le fanzine Memorie dal Buio e The Greyhill Gazette.
Negli anni realizza supporti per giochi di ruolo (tra i quali L’Eco di Arkham per la Stratelibri, La gazzetta delle Terre Perdute per Asterion Press e La Guida del Narratore di Levity), tiene una rubrica dedicata a Lovecraft sulla rivista Necro (Cagliostro ePress), e scrive recensioni per il sito KAOS Online della Nexus Editrice.
Attualmente lavora come sviluppatore in una software house triestina e collabora a vario titolo con lo staff di Edizioni XII.
Sito personale: http://www.memoriedalbuio.com

Ornella Prina nasce a Milano il 26 Dicembre 1961. Laureata in scienze politiche indirizzo internazionale dirige attualmente una azienda nel settore immobiliare e si occupa di trading nell'ambito della borsa valori di Milano. La scrittura creativa è uno dei suoi numerosi interessi.

Pierfrancesco Prosperi, aretino, architetto specializzato in urbanistica, ha iniziato a scrivere giovanissimo racconti e romanzi fantastici. È autore di più di cento racconti pubblicati su riviste, antologie e quotidiani, e spesso tradotti all'estero. Vincitore di numerosi premi letterari, ha pubblicato finora nove romanzi: Autocrisi (La Tribuna, 1971 – Premio Italia 1972), Seppelliamo re John (La Tribuna, 1973), Il tunnel (Alberti, 1992), Garibaldi a Gettysburg (Nord, 1993 - Premio Italia 1994), Autocrisi 2020 (Perseo Libri, 1997), Supplemento d'indagine (Settimo Sigillo, 1999), La Moschea di San Marco (Bietti, 2007), Incubo privato (Urania, 2008), La casa dell’Islam (Bietti, 2009) e un saggio sulle morti misteriose dei Presidenti americani, La serie maledetta (Armenia, 1980). Per molti anni ha svolto anche una intensa attività di soggettista e sceneggiatore di fumetti, realizzando centinaia di storie per i maggiori editori italiani.
Sito: www.pierfrancescoprosperi.com

Guergana Radeva
, nata in Bulgaria nel 67, in Italia dai primi anni novanta. Ingegnere per svista, girovaga per indole, cantastorie per passione.
Fuori dal cassetto: Amalgrab ovvero lo specchio delle brame, Mangrovie Edizioni 2007, Premio Giuria Narrativa Edita Città di Salò 2009 e nERO Scoop, variazioni erotiche in duetto con Mirella Esse, di prossima uscita con Linea BN de La Carmelina Edizioni.
Link: http://amalgrab.blogspot.com/
http://it-it.facebook.com/people/Guergana-Radeva/1626132286

Francesco Rago è nato in provincia di Piacenza nel 1979. Dopo essersi diplomato come ragioniere programmatore, decide di cambiare ambito e di dedicarsi allo studio di materie umanistiche. Nel 2003 si laurea in Scienze dell’Educazione, con indirizzo di esperto nei processi formativi. Attualmente si occupa di formazione professionale, presso una società del settore.
L’interesse per la letteratura e per le forme di espressione in genere, lo portano a coltivare la passione per la scrittura.
Nel 2009 ha pubblicato il romanzo La porta del mare (Zerounoundici Edizioni) e nel 2010, oltre al racconto pubblicato in questa antologia, il racconto I cuori di Flora, in Dieci Lune Narrativa horror (Bel-Ami Edizioni).

Vittorio Rainone nasce a Bari nel 1975, si laurea in ingegneria e si trasferisce a Roma, dove lavora dal 2000 come consulente informatico. Sue passioni: la musica, ascoltata e suonata e cantata, l'improvvisazione, a teatro come nella vita. Oltre a Viajera, romanzo pubblicato nel 2008 per la casa editrice Akkuaria, ha scritto un romanzo breve, dal titolo Digestione lenta, e numerosi racconti in bilico fra il fantastico e l'autobiografico. Ha vinto per due volte il premio Martucci a Valenzano, ha pubblicato suoi racconti in varie raccolte antologiche: Buia è la Notte vol III, (ed. NonSoloParole), Dalla Sicilia al Piemonte attraversando l’Italia (ed. Akkuaria), Il bit dell’avvenire (ed. Tunuè).

Federica Ramponi, nata il 19/07/1973 a Castel S. Pietro T. (BO). Diplomata in lingue presso l’istituto S. Umiltà di Faenza (RA), co-protagonista del cortometraggio JE T’AIME, regia di F. Minarini, primo premio al concorso In Concorso 1995.
Impiegata presso la Sacmi Imola dal 1995, cantante di pianobar dal 1992 al 2002, quando si sposa con Fabio Conti e si trasferisce a Solarolo (RA). Due figlie: Elena, nata nel 2004, e Alessandra, nel 2007. Nel 2006 scrive il suo primo romanzo di SF, L’erede di Vitar, che viene pubblicato nel 2009 dalla Edizioni 0111. Lo stesso anno la Edizioni Scudo pubblica come e-book il breve romanzo fantasy Il cristallo di rocca.
Nel 2009 ricomincia a cantare con Fabio.
Ha ottenuto numerosi piazzamenti in finale a vari concorsi, tra i quali il Premio Galassia di Piacenza 2007 con Velocità relativa, e pubblicato diversi racconti su antologie e riviste (Short Stories Magazine, NASF 4, Letteraria 2008).
Per saperne di più: www.fantascienza.fabiofedepianobar.com

Oriana Ramunno è nata a Melfi il 5 febbraio 1980. Dopo il conseguimento della Laurea in Scienze della Comunicazione, nel 2005, ha frequentato il Master in Studi Internazionali presso l'Università di Barcellona, con uno studio finale sulla Tutela dell'Infanzia in Italia, e attualmente lavora come educatrice. Nel 1996 è tra i membri fondatori dell'associazione teatrale “Le Fiamme della Fenice” e nel 2004 crea, insieme agli altri membri, La Compagnia Teatrale “I Servi dell'Arte”, con cui allestisce annualmente eventi e spettacoli. Nel 2002 pubblica il racconto Il locale di Juan, edito Fiori di Campo. Nel 2005 si diploma alla scuola di fumetto La Nuova Eloisa e inizia a lavorare nell'ambito dell'illustrazione.
Sito web: http://antemoessa.weebly.com/
http://orianaramunno.weebly.com

Riccardo Restelli nasce a Milano nell’ultimo dei ruggenti anni cinquanta. Conseguita la maturità classica, si laurea in ingegneria elettronica e comincia a lavorare in una grande multinazionale informatica. Dopo venticinque anni e varie vicissitudini, si trova ancora a lavorare in mezzo ai numeri e ai computer.
La passione giovanile per la scrittura, accantonata per troppo tempo, è riaffiorata di recente materializzandosi in una serie di racconti, alcuni dei quali pubblicati sulle riviste Writers Magazine Italia e Mac World, oltre che sul quotidiano La Repubblica. Numerose anche le partecipazioni a premi letterari, coronate da diverse segnalazioni e piazzamenti tra cui il terzo posto alla VI edizione (2009) del concorso Il Racconto nel Cassetto.
Riccardo, sposato con due figli, vive a Milano.

Luigi Rinaldi nasce nel 1967. Laureato in Chimica, vive e lavora in provincia di Roma. Ha cominciato a scrivere racconti da alcuni anni. È giunto finalista al Premio Galassia 2006 e si è classificato al terzo posto nell’ultimo Premio Alien (2006). Inoltre è giunto finalista al “Premio Opera Narrativa 2008”. Due suoi racconti sono stati pubblicati nelle antologie NASF4 e NASF5. Prossimamente è E’ prevista la pubblicazione di un suo racconto nell’antologia “Un amore oltre l’estate” dell’Editore Enrico Folci. E’ sposato con Yumi, con la quale ha collaborato in alcuni lavori per conto della casa editrice giapponese “Engine Room” (è stato il “copywriter” italiano in un libro d’illustrazioni fotografiche su Venezia venduto in tutto il Giappone). Yumi stessa è traduttrice di numerose opere dall’inglese al giapponese, tra le quali un libro sui Monty Python e alcuni altri dello scrittore scozzese Scott Mariani.

Daniela Rindi. Ex attrice di teatro e cinema, ex imprenditrice, ex Ufficio Stampa e Relazioni Pubbliche al Teatro Carcano di Milano,Teatro Nazionale di Milano, Compagnia di Lindsay Kemp Company e presso il Regista Augusto Zucchi. Come esperienza di ex spera di aver finito. Nel 2007 inizia a scrivere racconti che vengono pubblicati on line da Booksbrothers, Fernandel, LibriSenzaCarta, Musicaos, Sagarana, Blogosphere, Promesse d’autore, Altra Musa, Terra Nullius, Graphe Edizioni e Anonima Scrittori. In cartaceo pubblica per la Giulio Perrone Edizione, Cicorivolta Edizioni, per Il Foglio Letterario, Fara Editore, BooksBrothers e Tunuè. Ha appena scritto il suo primo vero romanzo Terrorista nel cuore. È in cerca di editore. Ha infiniti blog, tra cui: http://danielarindi.blogspot.com/

Tiziana Ritacco, nata il 24 Febbraio 1990 a Cosenza, frequenta la facoltà di fisica all’Università della Calabria, pur essendo sempre stata appassionata dalla letteratura e narrativa in generale. Maniaca della lettura, ha cominciato a scrivere per diletto all’età di tredici anni, e da allora sta realizzando vari racconti o libri svariando tra diversi generi. Tuttavia, il racconto Gioco al Massacro, all’interno dell’antologia 365 racconti erotici per un anno, è la sua prima apparizione concreta nel mondo dell’editoria.

Luca Rossi (Milano, 1987) è iscritto alla facoltà di Lettere e Filosofia presso l’Università degli Studi di Milano e collabora con quotidiani locali. A Maggio uscirà il suo primo libro, Hover. Viaggio nell’infanzia delle cose (Excelsior 1881).
Il suo sito: www.lucarossi.org

Luca Roncoletta, vive e lavora a Verona. Nel tempo libero scrive canzoni, commedie, racconti. Spera di veder pubblicato, un giorno, il romanzo che ha nel cassetto e di veder rappresentata, una sera, una sua commedia. La vita gli ha comunque riservato la gioia più grande: Fiaba, nove anni e Sebastiano, cinque. Non farebbe cambio.
Dedica questo racconto agli amici Corrado, Daniele e Pierangelo, che con lui condividono il ricordo di quella serata.
Su Facebook è Luca Guccio Roncoletta: sarà felice di accettare la vostra amicizia.

Sacha Rosel, nata a Pescara nel 1974, è traduttrice dall’inglese. Ha tradotto Sara Gran, Dan Simmons, Anne Perry, Stuart Woods, David Moody e la trilogia fantasy di Warcraft. Fa parte della redazione di Thriller Magazine (www.thrillermagazine.it), firmando recensioni librarie e cinematografiche. È curatrice del sito di scritture femminili Luna Donna (www.lunadonna.net). Ha partecipato alla stesura del Dizionoir (Delos Books, 2006), prima pubblicazione enciclopedica italiana dedicata al genere thriller, ai volumi Borsalino. Un Diavolo per Cappello (Robin, 2007), Dizionoir Fumetto (Delos Books, 2008) e Bloody Hell (Demian, 2009). È autrice della silloge di poesie Carne e Colore (Noubs, 2008).

Corrado Sabia è nato a Salerno il 2 giugno 1978. È avvocato in Salerno e maestro di scacchi.
Questa è la sua prima pubblicazione.

Claudia Salvatori si è laureata con una tesi su Santa Caterina da Siena. È sceneggiatrice di fumetti e di cinema. Suoi racconti sono usciti su numerose antologie e riviste. Con Più tardi da Amelia ha vinto il premio Tedeschi 1985. Ha pubblicato i romanzi Schiavo e padrona (da cui è stato tratto il film Amorestremo), Superman non muore mai, La canzone di Iolanda e il thriller storico Sublime anima di donna (premio Scerbanenco 2001), Nessuno piange per il diavolo, Il sorriso di Anthony Perkins e La donna senza testa. Ha scritto per Mondadori la biografia Ildegarda, badessa, visionaria, esorcista, e le serie Walkiria Nera (su Segretissimo) e Abel (su Urania Epix). È in libreria il suo ultimo romanzo, Il mago e l’imperatrice, Mondadori Omnibus.

Gabriella Saracco è nata a Roma dove dirige una società di formazione e consulenza. Ha lavorato nel campo della finanza italiana e internazionale, inseguendo i ritmi delle borse mondiali. Autore di testi scientifici, oggi si dedica alla narrativa. Ha pubblicato diversi racconti sulla rivista Writers Magazine Italia e in diverse antologie, fra queste Femmine (Delos Books). Nel 2009 ha pubblicato, insieme a Cristina Origone, il saggio semi-serio TIENIMI, libro double face: Come tenersi una donna/un uomo per più di 6 mesi (Delos Books).
Il sito: http://tienimi.delosbooks.it

Cecilia Scerbanenco è nata a Milano e, dopo diverse esperienza lavorative, oggi è editor, lettrice e traduttrice per Mondadori e per la collana di romanzi storici di Hobby&Work (per la quale traduce gli amatissimi Michael Jecks e Peter Tremayne). Ha una passione malsana per il Medioevo in genere, e inglese in particolare (ma da storica purista; niente fantasy e simili). Si occupa della gestione dell’archivio e dei diritti di Giorgio Scerbanenco e fa la giurata in una sfilza di premi letterari.

Alessio Schiavone è nato a Siracusa nel 1986. Attualmente vive a Bologna, dove sta per conseguire una laurea in Giurisprudenza. Il suo esordio in campo letterario avviene nel 2009 con l’uscita in libreria de L’ora del delitto, un giallo psicologico edito da Silele Edizioni, che nasce dalla bozza di una sceneggiatura scritta alcuni anni prima. Il desiderio dell’autore è la trasposizione cinematografica del romanzo. Ci riuscirà?
Nel 2010 partecipa all’antologia 365 racconti erotici per un anno, edita da Delos Books, con il racconto Sotto sguardi indiscreti.
I suoi interessi a parte la letteratura e il diritto sono: la pittura, il cinema e i viaggi.
Blog autore: http://loradeldelitto.splinder.com/

Shinu, studentessa universitaria poco più che ventenne, è una lettrice onnivora che da qualche anno ha scoperto la scrittura amatoriale in rete. Particolarmente affascinata dal panorama dei racconti a tematica omosessuale, partecipa attivamente a diversi siti e archivi, proponendo sotto questo nickname sia storie originali e fanfiction scritte di suo pugno che traduzioni dall’inglese di autrici amatoriali straniere. Pigra e smemorata fino all’inverosimile, non si considera affatto una scrittrice, ma trascorre la vita rotolandosi tra una lettura e l’altra fino a quando le storie non le sgorgano spontaneamente dalla testa.
Un breve elenco dei suoi racconti e dei siti in cui pubblica può essere reperito a questo indirizzo: http://cuorefreddo.livejournal.com/20143.html

Laura Schirru, di origine friulana ‘trapiantata’ a Campobasso, ha lavorato come redattrice per svariate riviste ed editori prima di dedicarsi al suo principale amore, la narrativa fantastica.
Ha esordito nel Gennaio 2008 con Il Lamento dell’Usignolo, vincitore del premio regno di Aquilonia 2007, edito da Edizioni Montag. Nel Gennaio 2009 è stato pubblicato il seguito, sempre con Edizioni Montag, dal titolo Ombra di Luce, mentre Canto Verde (romanzo conclusivo della
trilogia) è uscito nel Novembre 2009. Ha ottenuto menzioni speciali in premi prestigiosi quali il Premio Massimo Troisi (miglior scrittura comica). Per Delos Books ha pubblicato il racconto La ballata del drago saggio e della principessa nervosa, uscito nel novembre 2009 nel volume Dragon Land. Il suo sito personale e portfolio letterario è su www.stellascarlatta.com, con molti racconti leggibili online.

Godwin Bartleby Shock è nato una trentina d'anni fa nel profondo Nordest, dove vive e lavora. Quando non scrive racconti, scrive programmi per computer e altre amenità. Si diletta di fotografia,
videomaking e suona in un gruppo rock. Nel dubbio, pratica anche arti marziali.
Ogni tanto le sue creazioni fanno capolino su un blog, I'll have to write some sense into them, all'indirizzo http://gbshock.wordpress.com. Non è dato sapere quando e se scriverà il suo prossimo racconto, dato che è una persona molto riservata (o parecchio incostante - scegliete voi).
Questa è la sua prima pubblicazione cartacea, dopo aver vinto tre o quattro concorsi sul Web.

Alice Scuderi è nata a Vizzolo Predabissi (Mi) il 30 ottobre 1985. Fu la sorella maggiore a scegliere per lei un nome marino, segnandone così il destino: appassionata di mare fin da bambina, si è laureata in Biologia presso l’Università di Milano-Bicocca e attualmente vive in Toscana lavorando nell’affascinante Livorno presso un ente che si occupa di monitoraggio dell’ambiente marino e costiero. L’amore per la scrittura è nato all’improvviso in giovanissima età, grazie soprattutto all’esempio della sorella maggiore, Serena, il suo vero e grande mentore, che le ha anche tramandato l’amore per il libri: ne legge in gran quantità, innamorata di scrittori quali Ammaniti, Marcela Serrano, Jane Austen, Doris Lessing, Mario Vargas Llosa, Paul Auster e tanti tanti altri.
Ha partecipato solo ad alcuni concorsi letterari locali ed esordisce per la prima volta a livello nazionale con il racconto L’amore di Nettuno inserito nel volume 365 racconti erotici per un anno edito da Delos Books, insieme all’amata sorella.

Serena Scuderi. Sempre alla ricerca della Casa Perfetta dove collocare la sua collezione di lampade vintage (costate interi stipendi) e le BILLY strabordanti libri, che acquista a blocchi, vittima di attacchi di avido, compulsivo desiderio. Due cose ha imparato ad amare da subito, perché respirate in casa: la letteratura e la musica. La seconda è diventata lavoro: consulente musicale presso una delle case discografiche più importanti; la prima rimane per ora una passione, una folgorazione diventata luminosa epifania dopo aver letto Corrispondenze di Baudelaire. Irriverente, polemica, eternamente scettica e dominata da una curiosità a 360 gradi, ama la fantascienza, i classici inglesi, e tutta la saggistica di approfondimento. Ha percorso diverse strade, è arrivata in finale in alcuni concorsi ma il racconto contenuto in 365 racconti erotici per un anno della Delos Books è la prima vera pubblicazione degna di questo nome.
Il suo blog: http://pensieribisbetici.blogspot.com/

Raffaele Serafini nasce a Udine nell’agosto del 1975. Ragioniere e laureato in Economia è appassionato di libri, musica, blog, mare, lingua friulana e sorpresine Kinder. Lavora da diversi anni nel campo dell'istruzione secondaria ed è insegnante di lingua friulana e materie giuridico-economiche.
Ha ottenuto diversi riconoscimenti per poesie, haiku e narrativa breve e ha pubblicato racconti per diverse riviste e piccoli editori. Attualmente collabora con Edizioni XII, gestisce l'osteria letteraria in lingua friulana “Contecurte” ed è nella fase in cui "dovrebbe decidersi a scrivere un romanzo".
Nel frattempo cerca di perfezionarsi nella forma racconto, scrivendo spesso di tematiche vicine al fantastico, all'horror e al noir, anche se la sua ambizione rimane quella di saper raccontare belle storie.
Lo potete trovare cercando gelostellato su google.

Walter Serra è nato nella Repubblica di San Marino dove vive apparentemente una vita normale. Famiglia, un lavoro impegnativo, la casa. Ma è di notte che cambia pelle, sovrapponendo quella dello scrittore alla più seriosa da ispettore nel settore finanziario. Scrive da dieci anni e partecipa da cinque ai lavori del forum leggendoscrivendo.it, dove ha imparato il senso del termine principiante.
Nel tempo si è preso delle rivincite, ottenendo riconoscimenti in numerosi concorsi letterari.
Ha pubblicato diversi racconti in varie antologie, anche fuori dai concorsi, un saggio esoterico e nel 2009 il romanzo, L’ombra della sera, edito da Arduino Sacco, cui tiene molto.
Scrive di vari generi, anche se da qualche tempo s’è invaghito dei romanzi di formazione, con l’aggiunta di un pizzico di mistero o un intreccio storico, a seconda delle occasioni.
Si è cimentato a modo suo in questa esuberante antologia, un punto fermo nell’eros dell’immaginario.

Giovanni Sicuranza è nato a Gravedona (CO) il 20.04.1967, e risiede a Casalecchio di Reno in provincia di Bologna. Medico Legale, ha svolto il ruolo di Consulente della Procura di Bologna e di Brescia e del Tribunale del Lavoro di Bologna. Attualmente si occupa di Medicina Sociale, consulente del Patronato INCA - CGIL.
Nel dicembre 2006 è uscita la sua prima raccolta di racconti dal titolo Maschere (Giraldi Editore, Bologna), scritta con lo pseudonimo di Homo interrogans e con le prefazioni di Eraldo Baldini e Valerio Evangelisti.
Ha pubblicato racconti in numerose antologie, fra queste La legge dei figli con prefazione di Giancarlo De Cataldo (Meridiano Zero Editore) e Giallo Scacchi (Edizioni Ediscere).
A novembre 2009 è uscito il suo primo romanzo, Quando piove (Edizioni Montag).
Ancora convinto che qualcuno li legga, scrive racconti e altre amenità nel desertico blog: http://sicuranza.blogspot.com/

Mauro Simeone è nato a Roma nel 1976. Ha pubblicato i romanzi Rocco Calcestruzzo - Dialogo con se stessi (2008) e Tra fango e cielo (2010), suoi racconti brevi sono presenti in varie antologie. Il suo sito web è raggiungibile all'indirizzo www.maurosimeone.com

Alberto Sodani vive a Roma dove è nato l’anno delle omonime Olimpiadi. “Bieco” e incisivo dentista di giorno, ladro di sogni restituiti dal lapis di notte, in racconti brevi e ispirati nelle intenzioni. Il resto del tempo libero è inframmezzato tra il calmare i tormenti adolescenziali dei figli e la fame cosmica dei canoisti, suoi indisciplinati compagni di sport e amicizia. Legge moltissimo. Suoi racconti sono presenti sulla rivista Writers Magazine Italia.

Alessandra Spagnolo, vive e lavora a Genova, dove dirige il Centro Arti Minori dal 2006. Nel 2002 pubblica 5 neri, ma andanti con brio e vince la VII edizione del premio Ormegialle con Cannibali. Nel 2003 a seguito della vincita del premio letterario La voce delle donne (I fiori di Campo) pubblica L’Amministratore. Nello stesso anno si classifica seconda alla II edizione del premio letterario Terra di Nessuno (Fara Editore) e al VIII posto al concorso Un romanzo in…edito con La maschera di cuoio. Inizia nel 2004 la collaborazione con la rivista Progetto Babele (www.progettobabele.it) e con le guide di Supereva, giallo e noir, curata da Sabina Marchesi. Nel 2006 nell’ambito del catalogo Ragazze di fabbrica pubblica un articolo sulla storia dell’occupazione femminile a Genova, e vince il III posto al concorso letterario Lianson . Nel 2009 pubblica un racconto nell'antologia Pink in Noir e la novella Gioco di specchi nell'antologia Danzando al sapore dell'uva.
Nel 2010 è uscito edito Rupe Mutevole il romanzo La Maschera di Cuoio.

Gianfranco Staltari. Autore di articoli, racconti e sceneggiature, collabora con la rivista Writers Magazine Italia e con il portale web Horror Magazine del quale è anche co-curatore.
Fumetti da lui sceneggiati sono apparsi su X-Comics 105 (Coniglio Editore) su disegni di Marco Dominici e Mono n. 7 (Tunuè) su disegni di Dario Viotti.
Un suo racconto è contenuto nell’antologia Vamp 2009 (Ferrara Edizioni).
Nel marzo 2010 è tra i quattro vincitori del concorso Fantastic Land (il concorso dedicato al fumetto del 1° Fantasy Horror Award) con due sue storie sceneggiate e illustrate rispettivamente da Elena Cesana e Giovanni Timpano, che saranno pubblicate il prossimo anno nell’apposito albo a fumetti che editerà la Star Comics.
Attualmente collabora con lo scrittore Stefano Fantelli, in veste di sceneggiatore e coordinatore del progetto, alla realizzazione della serie a fumetti El Brujo Grand Hotel che esordirà, in un volume pubblicato da Cut Up Editore, la prossima Lucca Comics & Games.
Il suo blog è visitabile all'indirizzo: http://bordermind.wordpress.com/.

Nicoletta Stecconi nasce il 7 luglio 1968 a Roma, dove vive con il marito e i suoi due bambini.
Coltiva da sempre la passione per la lettura. Da alcuni anni frequenta un laboratorio teatrale attraverso il quale inizia a sperimentare l’opportunità di scrivere, dilettandosi in racconti e poesie su vari temi, prediligendo lo stile intimista.
Ha in attivo numerose pubblicazioni di racconti e poesie, in antologie di artisti vari, pubblicate dalla collana Lab della Giulio Perrone Editore di Roma.
Si è qualificata tra i finalisti del concorso nazionale ‘Donna 2010’ promosso dalle Biblioteche di Roma e l’Associazione M.A.R.E.L. con il patrocinio della Provincia di Roma.
Con un romanzo inedito dal titolo Ragnatele invisibili, è stata selezionata tra i 5 finalisti di un concorso letterario nazionale patrocinato dall’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Roma.

Francesco Stefanacci, nato a Prato nel 1982, è un proto-scrittore camuffato da disoccupato. Scrive recensioni, articoli, racconti, sceneggiature per il cinema e per i fumetti, giochi di carte, liste della spesa... più o meno tutto quello che si può scrivere utilizzando le parole. Studia privatamente i più disparati argomenti, dalla fisica quantistica all'esoterismo, ma non si trova a suo agio negli ambienti accademici. È appassionato di lettura, scrittura, cinema, serie tv, videogiochi, musica rock, filosofia, scienze assortite, meditazione, magia e una quantità smodata di altri argomenti. È sceneggiatore dei cortometraggi della Meow Productions (www.meowproductions.it) e ha un suo blog personale chiamato Cronache di un disadattato (www.obifrankenobi.it). È l'autore della Guida niubba per niubbi a Team Fortress 2 e scrive per il giornale online Nove da Firenze (www.nove.firenze.it) e per la blogzine Camminando Scalzi (www.camminandoscalzi.it), di cui è anche revisore dei testi.

Gabriele Stella nasce il 22 Aprile 1980 a Schio in provincia di Vicenza.
Conseguito il diploma di Geometra e successivamente quello di Grafico Pubblicitario, lavora in ambienti molto differenti a integrare le sue passioni, che rimangono la letteratura, l'arte, la fotografia.
Tra gli autori che influenzano la sua scrittura, possiamo citare su tutti Ernest Hemingway, oltre a Tiziano Terzani, Björn Larsson, Cormac McCarthy, Gabriel García Márquez, Luis Sepulveda, Dave Eggers, Arto Paasilinna, Murakami Haruki, Francis Scott Fitzgerald.
Ha vinto il concorso Danae Magazine e il concorso Vodafone - Un sms in cerca d´autore; un suo racconto è stato inoltre selezionato al concorso Born to Write. Scrive con la speranza di emozionare i lettori e se stesso.

Federico Storni è ormai oltre il quarto secolo di vita e ancora non è scrittore proficuo. Svizzero, suoi racconti sono apparsi sulle riviste WritersMagazine e MacWorld oltre che su un calendario. Due volte finalista al Premio Chiara Giovani, ha una pagina mensile sulla rivista dalla tiratura quasi clandestina Confronti ed é saltuariamente impiegato come cronista sportivo per il maggior organo d'informazione ticinese. Si occupa di hockey su ghiaccio, sport nazionale della sua patria. Attualmente studia letteratura e linguistica italiana e inglese all'Università di Zurigo. Ha anche scritto una decina di romanzi, tutti fermi a pagina tre, oltre che un blog – Scantonando – e un sito – arsenika – ad aggiornamento piuttosto casuale.


- segue -


Ultima modifica di Franco Forte il Gio 10 Giu 2010 12:47, modificato 1 volta in totale
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Franco Forte



Registrato: 01-01-1970 02:00
Messaggi: 6963
Località: Milano

MessaggioInviato: Sab 29 Mag 2010 15:53    Oggetto: PARTE SEI Cita

Alessio Taffarello, nasce nell’anno di Pornography, cresce e inizia a scrivere in Veneto. Primi studi alberghieri per affinare tecniche culinarie che l’accompagneranno nell’ambito lavorativo, laurea in Lingue e Culture dell’Asia Orientale per saziare la passione per il Sol Levante.
Nel 2007 pubblica il suo primo romanzo, in fine (finalista al Premio Città di Arona 2007, selezione Premio AlberoAndronico 2009-10) che promuove sottoforma di melologo accompagnato da Andrea Zampieri, maestro di chitarra classica e altri giovani artisti.
Nel 2009 il racconto Nessun dorma viene pubblicato nell’antologia Profondo Noir (edizioni 9muse.net). Un secondo racconto, Bezdomnyj (della miseria) è tra i vincitori del premio Creativa 2009 ed entra nell’antologia relativa.
Si trasferisce a Milano.
A fine 2009 esce Carne Cruda per Albatros Il Filo editore.
Il racconto Banqueting viene selezionato per l’antologia 365 racconti erotici per un anno (Delos Books) mentre il racconto Matsuri d’Agosto viene selezionato per la raccolta Il peccato tra le righe per Edit@ casa editrice & libraia, di prossima uscita.
La sua vetrina telematica è: www.myspace.com/alessiotaffarello

Maria Chiara Tamani nasce a Parma il 26 ottobre del 1988. A cinque anni impara a leggere, e decide che è la cosa migliore del mondo. A sei impara a scrivere, e cambia idea: con quella roba può addirittura migliorare le storie che legge. Può persino farne di sue; più belle di tutte le altre messe assieme, ovviamente. Attualmente frequenta a Parma l’Università di Lettere e Filosofia. Rimane del parere che ha maturato a sei anni.

Nicolò Tambone è nato nel 1968 ad Alba, nella provincia subalpina dove risiede tuttora. Studi di ingegneria interrotti.
Lavora come tecnico dei sistemi informativi presso una grande industria. Condivide l'esistenza con una moglie splendida e due bimbe alle quali è affezionatissimo; nessun cane per il momento.
Oltre a scrivere, sperimenta con pittura e video.
Ha pubblicato racconti sul web (www.stilos.it) e riviste locali.
Sito internet: www.nicktambone.com

Claudio Tanari è nato nel 1958 a Roma, dove vive e insegna in un istituto statale superiore.
Una notte d’estate vide in tv l’Uomo sulla Luna; ha quindi condiviso gli astratti furori della sua generazione durante i tardi Settanta.
Appassionato cinefilo, dopo la laurea in Lettere si è interessato di cinema e new media pubblicando su riviste e quotidiani nazionali.
Da una casa in pietra in Umbria scruta spesso il cielo, con un rifrattore da 90 mm, ai confini di un bosco di querce.
Dieci anni or sono ha cominciato a scrivere con una certa insistenza, ottenendo discreti piazzamenti in occasione di concorsi nazionali (Alien ’03, ’04, ’05; Robot ’04 e Galassia ‘05); suoi racconti sono stati pubblicati su Robot 50, Short Stories 5 e 6, e Delos on line.
La produzione integrale - che coniuga spesso documentazione scientifica e riflessione antropologica (cifra peraltro caratteristica delle sue storie migliori) - si trova sulle webzine Intercom, Continuum e SFQuadrant.

Trap. Coetaneo di Miguel Bosè (nessuno è perfetto), Trap è un GIP (Grigio Impiegato Pubblico). Anonimo per nascita e vocazione. Consuma vita e suole delle scarpe in quel di Roma, dopo aver guadato non poche nebbie in terra orobica. Non ha mai dato libri né alla luce né alle stampe. Solo una ventina di racconti in antologie tematiche. Un paio di concorsi vinti e qualche piazzamento. Troppo poco per il Nobel.

Alda Teodorani, scrittrice e traduttrice, nel corso degli anni ha firmato alcune delle più visionarie pagine della letteratura. Oltre a racconti su riviste e antologie ha pubblicato i libri:
Giù, nel delirio (Granata Press, 1991); Le radici del male (Granata Press, 1993); Il segno di Caino (Datanews, 1996), Labbra di Sangue (Datanews, 1997); Sesso col coltello (Stampa Alternativa, 2001); Organi (Stampa Alternativa, 2002); Cruautés (Naturellement, Francia, 2002); Le Radici del Male (Addictions 2002); Belve (Addictions, 2003); La Signora delle torture (Addictions, 2004); Quindici desideri (Dario Flaccovio Editore, 2004);
Incubi (Halley Edizioni, 2005); Bloody Rainbow (Halley Edizioni, 2006); La vie en rouge (Cut Up Edizioni, 2006); Sesso col coltello ( edizione a fumetti, Cut Up Edizioni, 2007); I sacramenti del male (Mondadori, 2008); L'Isola (Ed. Snowdonia, 2010)
I suoi racconti hanno ispirato i film di Appuntamenti Letali, in collaborazione con www.filmhorror.com. il suo sito: www.aldateodorani.it

Valentina Tesio è nata il 6 novembre 1988 a Carmagnola, un paesino nei pressi di Torino.
Dopo aver conseguito la maturità presso un liceo linguistico, ha deciso di intraprendere il suo percorso all'interno della Facoltà di Scienze della Comunicazione di Torino dove può coltivare la sua passione per la letteratura e la scrittura.
In questa collana potrete leggere la sua prima esperienza nel campo della pubblicazione narrativa.

TiVedo è femmina. Decisamente femmina. Milanese di nascita ma cittadina del mondo per scelta, adora viaggiare e scrivere tutto quello che i suoi 6 sensi registrano. Adora le piante e gli animali. Anche gli esseri umani, ma solo quando sanno stare al proprio posto rispettando il ruolo che viene loro assegnato nel grande gioco della Vita. Le sue vere passioni sono la cucina e il sesso: fonti di vita e divertimento, sono un mix molto profondo, talmente radicato in lei dallo spingerla a valicare i flebili confini tra i due mondi e mischiarne i gusti. Gocce è un riassunto dei suoi appetiti e delle sue passioni. Ha scelto di pubblicarlo il 9 aprile perché quel giorno rappresenta il momento della sua rinascita, il momento in cui ha capito che non voleva più scappare ma fermarsi a prendere quello che era suo di diritto. I suoi pensieri e le sue particolarissime ricette trovano sfogo nel sito
www.ricettediamanti.it

Simone Togneri è nato a Barga, in provincia di Lucca, il 30 gennaio del 1975. Diplomato in pittura all'Accademia di Belle Arti di Firenze, nel 2006 ha pubblicato il suo primo romanzo, il thriller Dio del Sagittario (Edizioni L'Età dell'Acquario, Torino) e nel 2007 il noir Cose da non dire (Edizioni Anteprima, Lindau, Torino). Ha pubblicato nelle antologie Tutto il nero dell'Italia (Edizioni Noubs, Chieti, 2007), Giallo Scacchi - racconti di sangue e di mistero (Edizioni Ediscere, Verona 2008), Delitti a regola d'arte (Marco Del Bucchia Editore, Viareggio 2008), Carabinieri in giallo 2 (Giallo Mondadori, Luglio 2009), Nero Toscana (Perrone Lab, Roma, 2010). Ha pubblicato racconti sulle riviste Cronaca Vera, Sherlock Magazine e Il Carabiniere.

Andrea Tortoreto, nato a Terni nel ’76, possiede una spiccata tendenza ad andare contro i proprio interessi, al punto da dichiarare apertamente di essere una sorta di Dottor Jekill e Mister Hyde; si divide infatti tra l’attività accademica, e quindi l’odiatissima (dagli editori) saggistica scientifica, e il tentativo di imparare a scrivere narrativa. Per ora è in vantaggio il Dottor Jekill, quello proposto nell’antologia è infatti soltanto il secondo racconto che pubblica. Spera però di fare presto indigestione di pozioni nauseanti e portare alla ribalta il suo lato notturno e demoniaco.

Alice Simone Tramontano nasce nel 1979 a Caserta, dove tutt’ora risiede insieme alla madre, al compagno di lei e ai suoi amati gatti, a tutti gli effetti i veri padroni di casa.
Qui trascorre un’adolescenza non proprio spensierata, tra la separazione dei genitori e la morte del padre, avvenuta quando non ha ancora 16 anni. Ciononostante è una persona che non si lascia abbattere dalle difficoltà e, dopo la maturità scientifica, si laurea nel 2005 in Scienze Ambientali.
A tutt’oggi è ancora alla ricerca di un lavoro stabile, ma si tiene occupata con lavori part-time o stagionali. Intanto coltiva le sue molteplici passioni: cinema, musica, fotografia, pittura; e, quando ne ha la possibilità, viaggia.
Amante della lettura, divora libri di ogni genere, dalla poesia ai romanzi passando per i fumetti. Poi, quasi per gioco, nel 2007 muove i suoi primi passi come scrittrice nel mondo delle fanfiction e di alcuni lavori originali, tutti di stampo slash; lavori che, per mancanza di tempo e di coraggio, al momento rimangono chiusi nel cassetto della sua scrivania.

Virgilio Tuzzi è nato a Milano, ma vive a Novara. È responsabile del servizio di Help-Desk in una nota azienda informatica. Ha pubblicato diversi libri con la casa editrice 0111 edizioni: Eredità di guerra, Parole con la Morte, Sette passi nel fantastico. Con la casa editrice Il Melograno È giusto sperare.
È stato finalista in tre concorsi letterari nell’anno 2008, tra cui Il Premio letterario Centro culturale Antonianum 2008.
Legge molto, dal saggio storico alle filosofie orientali. Il genere d’evasione preferito è, attualmente il Fantasy e il Gotico.
Ascolta musica rock o celtico tradizionale.
Ha discrete capacità di guida, che testa in pista quando può.

Marcella Testa è nata a Castellammare di Stabia (Na) nel 1972 e risiede a Scafati (Sa), dove insegna materie letterarie presso il liceo classico e scientifico “R. Caccioppoli”. Suoi racconti e poesie sono sparsi in antologie varie e diversi siti web (opposto.net, scheletri.com…) e vari numeri della rivista letteraria Writers Magazine Italia. Nel 2009 è uscita la sua prima silloge Come una nebulosa, ed. Montag. Suoi aforismi e poesie sono contenuti nell’agenda creativa di Opposto.net 365 piccoli giorni, anno 2009. Dello stesso anno è il testo poetico di Visi (Gierut Editore, con Giovanni Buzi, a completamento del catalogo della mostra di G. Buzi Visages 1972-2009). Sta lavorando al suo primo romanzo.

Alessandra Mirka Trento, docente di Discipline Pittoriche, Counselor Somatorelazionale, esperta in Terapie Psico-corporee e Filosofie Orientali. Questo è uno dei suoi primi scritti di “fiction”.

Giulio Uggè, informatico milanese col dono della sintesi.

Paola Vadacchino, diciannove anni e di origine molisana, è una studentessa disabile di Lingue e Studi Interculturali alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Firenze, e scrive praticamente da sempre, dalle fiabe per i suoi fratelli ai racconti storici ancora sigillati nel cassetto della scrivania. Nel 1999 ha ricevuto il premio Fuori Concorso al Premio Nazionale Histonium nella sezione Giovani Poeti. Il racconto Per impiccagione rappresenta la sua prima concreta esperienza di pubblicazione. Il suo indirizzo email è sakurazukamori000@yahoo.it.

Simone Valeri nacque in quel di Roma ventiquattro anni orsono.
Crebbe e visse, sempre in quel di Roma, fino alla veneranda età di otto anni (era già molto saggio a quell’epoca). Fu quindi sradicato dal suo ambiente natale e reimpiantato in un quartiere di periferia dimenticato da Dio. Qui conobbe gioie e dolori, ma poiché le prime si apprezzano di più quando si siano provati i secondi, apprese che è sempre meglio cogliere il lato positivo della vita (onnipresente), anziché quello negativo.
Il teatro lo condusse fino all’amore, facendolo scontrare con una ragazza di nome Giorgia, Eva, o forse proprio Sara, chi può dirlo, che lo accompagna da quasi sei anni.
Naturalmente anche lui potrebbe chiamarsi Simone, Michele, o forse proprio Fabio.
Pur conducendo studi universitari scientifici, l’Amore per la scrittura non lo ha mai abbandonato; quella con Delos Books è la sua prima pubblicazione, nell’attesa del giorno in cui troverà il coraggio di far leggere quel libro: il libro che cela nel cassetto…

Lorenzo Valle è nato il 25 maggio 1988 a Torino. Si è diplomato presso il Liceo scientifico Marie Curie di Pinerolo all’indirizzo linguistico. È laureando nel corso di Scienze della Comunicazione all’Università di Torino. Lettura e scrittura sono due tra le sue passioni principali, insieme ai videogiochi e alla fotografia, e ama cimentarsi in ogni genere letterario. Prima di essere incluso nella raccolta di racconti erotici di Delos Books, è stato pubblicato in un’antologia di poesie e racconti brevi della Domus De Janas Editore. Scrive articoli di cronaca per il mensile La Pancalera e sta lavorando alla stesura della sua tesi di laurea sul cinema post-apocalittico. È amico stretto di alcuni degli altri autori pubblicati da Delos Books, ovvero Roberto Morano, Valentina Tesio, Stefano Valente e Antonino Tarlato Cipolla.

Maria Teresa Valle, nata a Varazze, risiede a Genova. È sposata, ha due figli e due bellissimi nipoti. Laureata in Scienze Biologiche ha lavorato per trentacinque anni in qualità di Dirigente Biologa all’Ospedale San Martino di Genova.
Fin da bambina ha amato la lettura e la scrittura. Durante il periodo lavorativo ha pubblicato esclusivamente articoli a carattere scientifico, ma con il termine dell’attività lavorativa ha trovato tempo e concentrazione per scrivere altro.
Il primo libro, La morte torna a settembre, pubblicato nel 2008 per i Fratelli Frilli Editori, è un noir ambientato in un paesino dell’Appennino ligure-piemontese. Il secondo, Le tracce del lupo, sempre per i tipi dei Frilli, è uscito nel maggio 2009. Ha pubblicato anche vari racconti: La parola fine nell’antologia Crimini di piombo (Editrice Laurum), Vedove nell’antologia La città delle donne (Laboratorio gutenber), Una brutta giornata sul CorriereAl e altri. Attualmente sta per essere pubblicato il terzo noir ambientato nella Genova del ‘500. Il suo blog: http://vallemarit.splinder.com/

Irene Vanni è nata a Pontedera (PI) nel 1972. Giornalista pubblicista, si è laureata in Lettere con una tesi sul rock progressivo e ha insegnato nella scuola primaria. Scrive sin da bambina, privilegiando la letteratura di genere. Ha ricevuto ottimi riconoscimenti ai premi Alien, Lovecraft e Writers Magazine Italia e ne ha vinti numerosi altri, che le hanno fruttato varie pubblicazioni. Suoi racconti sono su WMI, Fantasy Magazine, Delos SF e l’antologia fantasy a cura di Franco Forte Dragonland (Delos Books, 2009). Ha scritto per Fiction TV, Metal Shock e la fanzine ufficiale dell’horror metal band dei Death SS; attualmente è curatrice del sito Horror Magazine (www.horrormagazine.it), per cui ha scritto oltre 650 articoli. Ha esperienza di palco come cantante e ha studiato pianoforte, chitarra e basso elettrico. Nella collana di e-book di Delos Books, I Maghetti, sta per uscire il suo e-book per ragazzi "I Musicanti degli Elementi".

Simona Vassetti nasce a Napoli, classe ‘64; ama il teatro e il cinema. Vocalist di un gruppo rock negli anni ottanta, negli anni novanta ha recitato in teatro, da anni è impiegata in un’azienda di software.
Ha pubblicato un racconto nella raccolta Bambine cattive (1994) Ediesse; il libro su Diabolik, collana ARCHIVIO COMICS (1995) e la monografia su K. Kieslowski, collana Le Guide del Cinema (1996) entrambe con Tesauro Editore; la raccolta di racconti Controtempo, edito Montedit e il racconto erotico Dietro il sipario, edito da Effedue (2001); racconti nelle antologie Faximile, 49 riscritture di opere letterarie, Frilli Editori (2004), Vedi Napoli e poi scrivi (2005) e San Gennoir (2006), editi da Kairòs, la raccolta di racconti Pensieri di vetro edita da Scrittura&Scritture (2007), una poesia nell’antologia Dalla bocca del Vesuvio (2007), e un racconto sull’antologia Accenti diversi, storie diverse (2009) editi con Giulio Perrone.
Fa parte della compagnia di scrittura Homo Scrivens, su cui sito www.homoscrivens.it, gestisce la sezione di recensioni Letti da noi.

Nicola Verde è nato a Succivo (CE) l'1/3/51, è sposato e ha un figlio; vive a Roma.
È autore di numerosi racconti, pubblicati su antologie, riviste e siti internet, ricevendo importanti riconoscimenti in premi dedicati al giallo, alla fantascienza e al fantastico.
Nel 2004 pubblica il romanzo Sa morte secada (Dario Flaccovio Editore) prefazione di Luigi Bernardi, semifinalista al premio Scerbanenco. Nel 2007, con la stessa casa editrice, pubblica il romanzo Un’altra verità, prefazione di Marcello Fois, vincitore del premio Qualità editori indipendenti, e nel 2008 pubblica il romanzo Le segrete vie del maestrale (Hobby & Work), prefazione di Ben Pastor, finalista al premio Giallo Mediterraneo.
Noir antropologici, come ama definirli, di una Sardegna fine anni ’60, ancora oscura e misteriosa quanto un pezzo di luna. Riguardo la sua sardità, essendo egli un “forestiero”, è ad honorem: la moglie (sarda di nascita) si preoccupa di tradurgli le parti dialogate in dialetto.

Paolo Veroni è nato a Parma nel 1972. Specializzato in elettrotecnica per il montaggio di impianti elettrici civili e industriali. Attualmente si occupa di sviluppo software.
Inizia a scrivere nel 2000. È amante della fantascienza e del fantasy, i generi che lo spingono alla scrittura di mini racconti di poche centinaia di battute a scopo di puro piacere personale. In seguito partecipa ad alcuni premi letterari in cui si scopre finalista e nel 2009 vince Le Storie di Giò (EdiGiò), concorso nazionale per racconti illustrati, con Cedronella, fata della salvezza.
Suoi racconti sono in alcune antologie e attualmente sta provando a realizzare un paio di progetti molto più impegnati che probabilmente non riuscirà mai a terminare.

Andrea Villani ha scritto per il teatro e pubblicato diversi racconti per antologie, riviste e quotidiani. Tra cui Gazzetta di Parma, La Repubblica e Giallo Mondadori. Ha fondato il periodico Terre Verdiane News e diretto diversi festival e rassegne letterarie tra i quali “Diciottoeventi” e lo “Psicofestival”. È ospite opinionista a Rai2, a Rai Notte e a Rai Radio2. Ha pubblicato, tra gli altri romanzi, La notte ha sempre ragione (Todaro, 2007) e La strategia del destino (Mursia, 2010). Il suo sito: www.andreavillani.it

Francesca Violi (Reggio Emilia, 1973) vive a Treviso.
La balia, racconto finalista al Premio Loria 2009, è pubblicato nell'antologia Funeral Train e altri racconti edito da Marcos y Marcos.
Ogni mese (da settembre 2009 a settembre 2010) la rivista Fernandel pubblica due racconti dalla raccolta Un anno a Casale Nuovo. ( http://www.fernandel2.it/rivista/)

Andrea Viscusi, aka Piscu, è nato nel 1986 in Toscana, dove risiede tuttora. Laureato in statistica, lavora attualmente in una società di pubblicità editoriale. Appassionato di fantascienza e musica elettronica, ha cominciato a scrivere da alcuni anni, dedicandosi principalmente a racconti di genere “fantastico” in senso ampio. Ha vinto il Premio Sanguinario Valentino IV edizione, Opera Narrativa III edizione, ed è giunto in finale al XIV Trofeo RiLL. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati su varie raccolte di genere (N.A.S.F., Short Stories), e due sono stati tradotti in francese da Pierre-Jean Brouillaud. Con le Edizioni Scudo ha realizzato un’antologia di racconti illustrati disponibili in e-book. Ha ideato e gestisce tuttora il sito di indovinelli online Cinenigmi (www.cinenigmi.it). Il suo non-blog Unknown to Millions si trova all’indirizzo piscu.splinder.com.

Marina Visentin. Nata a Novara, da oltre vent’anni vive a Milano. Dopo la laurea in filosofia, ha lavorato come copy-writer in un’agenzia di pubblicità. Dagli anni Novanta lavora come giornalista, traduttrice, consulente editoriale. Ha pubblicato testi di critica cinematografica, saggi sulla storia del cinema (Asian Terror – Il cinema horror dell’estremo oriente, De Agostini, 2004; The Science Fiction Universe – Enciclopedia del cinema di fantascienza, De Agostini, 2007), libri di filosofia e psicologia (Filosofia - Finalmente ho capito!, Vallardi, 2007) racconti gialli (Freddo, apparso in Dorothy B. Hughes, Profondo azzurro, Il Giallo Mondadori, 9 aprile 2009) e il romanzo noir Biancaneve (Todaro Editore, 2010).

Lavinia Vitali è nata a Milano dove attualmente vive e studia per prendere il diploma. Fin da piccola ha sempre adorato leggere e scrivere. La scrittura per lei è una vera e propria passione, che l'ha infatti portata a comporre un numero impressionante di poesie, e a scrivere diversi racconti e romanzi. A quattordici anni ha iniziato a lavorare per il più grande sito astrologico italiano, astrologiainlinea.it, per la rubrica Astromagazine, scrivendo articoli e recensioni. Nel 2009 ha pubblicato un articolo per la rivista astrologica I libri di Vero. Tutt'ora lavora per una rivista online scrivendo oroscopi mensili e settimanali.

Xel si lascia vivere da qualche parte in Italia, chiusa nel suo cinismo, disillusa, incazzata. Era una vecchia instancabile sognatrice ma ora è precipitata al suolo, ben salda coi piedi per terra. Ha pubblicato fumetti quando tutti la volevano scrittrice e ha capito troppo tardi che da grande non voleva fare né l'una né l'altra cosa. Per (non) occuparsi il tempo, è da poco disoccupata, ex-precaria della Grafica Pubblicitaria, single per scelta (ha subito/inflitto troppe delusioni, perciò ha smesso) e dilettante della scrittura e del disegno (sì, è decisamente più divertente così).
Se potesse scegliere la sua vita ideale, viaggerebbe, costantemente. Turista a vita. Magari.

Franco Zadra, classe 1960, vive a Levico Terme in Trentino e lavora presso il Villaggio del Fanciullo So.S. di Trento. È giornalista pubblicista e scrive regolarmente per il giornale “Trentino” a proposito del campionato di calcio della prima squadra del suo paese. Vigile del fuoco volontario da dieci anni ormai, nel Corpo è addetto stampa oltre che autista.
Nel 2000, anno di nascita di suo figlio Francesco, ha pubblicato un racconto per ragazzi dal titolo Palladigrasso per l’editore di Roma Oppure. Ha pubblicato più di 500 post sul sito di scrittura creativa scritturafresca.org. Ha sperimentato moltissimi generi letterari, ma quello in cui si trova a suo agio è il mainstream e cioé la narrativa “non di genere”. È costantemente dibattuto interiormente dal dubbio pirandelliano: “È meglio scrivere o vivere?”, ma in genere riesce a trovare il tempo per l’uno e l’altro, almeno così gli sembra.

Giovanni Zucca è nato a Piacenza nel 1957. Dal 1998 vive e lavora a Milano. In passato ha lavorato a lungo nel settore bancario e finanziario. È traduttore e consulente editoriale per varie importanti case editrici. Ha tradotto thriller, memoir e fumetti, da Maxime Chattam a André Héléna. Insieme a Luca Conti, ha lavorato all’edizione italiana di un noto dizionario del giallo francese, che forse prima o poi vedrà la luce. Appassionato lettore di gialli, noir e spy-story fin dalla classica “tenera età”, è autore di numerosi racconti, pubblicati in antologie per Sonzogno e Mondadori e in periodici vari (Segretissimo, Giallo Mondadori, M Rivista del mistero, Noir) e premiati in diversi concorsi (Mystfest Gran Giallo, Orme Gialle, Tiro Rapido). Si occupa di parole scritte con l’umiltà e l’orgoglio dell’artigiano di una volta.
Top
Profilo Messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Discussione chiusa    Torna a Indice principale :: Torna a 365 RACCONTI EROTICI PER UN ANNO Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum