WritersMagazine
Credits | Contatti | Invio dattiloscritti | Creare un link


C Febbraio: TERZA PERSONA SINGOLARE


Vai a pagina Precedente  1, 2
Nuova discussione   Rispondi
« Precedente :: Successivo »  
Autore Messaggio
Proteolisato



Registrato: 01-05-2010 23:28
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Mar 25 Mag 2010 18:37    Oggetto: Cita

Sempre in ritardo, ma sto cercando di recuperare. Spero di non essere fuori traccia e di non aver maltrattato l'italiano scritto Smile

La regola.

2000 battute.

Lui non era un gran parlatore, preferiva osservare. Al più sorridere ogni tanto.

Non sapeva quando aveva iniziato a capire che le labbra arricciate potevano avere effetti inattesi e abbattere muri.

Spesso quell’abitudine a esprimersi in modo silenzioso lo aveva messo in imbarazzo. Non tutti erano in grado di leggere il reale significato dietro quel suo gesto; colpa anche sua abituato come era a celare qualsiasi pensiero o emozione provasse davvero.

Come in quel momento, mentre il rumore dell’aereo, i cigolii della carlinga, i vuoti d’aria non gli rendevano facile il continuo tacere, quando inconsapevolmente aveva increspato, in modo quasi impercettibile, un sopraciglio alla domanda sui perché loro si erano imbarcati per una missione così drammatica.

A lui era palese che erano guidati da buone intenzioni, dalla volontà di fare del bene, di dimostrare, in senso lato, amore per l’umanità.
Lo stesso valeva per lui, ma il suo campo era più ristretto: come pediatra, era lì per i bambini.

Ecco questo era il pensiero che lo aveva portato a sorridere. Guardando la sua immagine riflessa sullo schermo del suo cellulare capì perché la reazione era stata più netta rispetto ad altre volte: il suo sguardo era freddo e distante, e il suo sembrava più un ghigno di soddisfazione che un sorriso.

Dentro di se’ scosse la testa, era un perfezionista del controllo quelle sbavature lo infastidivano; dissimulo un respiro profondo per recuperare il controllo e sorrise di nuovo.

“Un volto sorridente” decise che spiegare, anticipando le loro domande, era la mossa migliore “sarà utile per conquistarli e farli sentire a loro agio, no?”

Detto questo si mise a giocare di nuovo con il telefono ma prima i suoi occhi si soffermarono sui suoi compagni per assicurarsi che fossero tornati ai loro pensieri.

Conquistare la fiducia attraverso un semplice gesto: chi avrebbe mai detto che lui, con un sorriso così affabile, era un predatore sesuale?Nessuno.

Dentro di sé si concesse un sorriso soddisfatto e maligno.
Top
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuova discussione   Rispondi    Torna a Indice principale :: Torna a ESERCIZI 2010-2011 Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuove discussioni in questo forum
Non puoi rispondere alle discussioni in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum